Impianti rifiuti: il prefetto Attilio Visconti ha deciso di promuovere ulteriori ispezioni a sorpresa, dopo l’incendio divampato alla ditta “Eredi Berte’” di Mortara.

Impianti rifiuti: in provincia numerose irregolarià

I controlli voluti dalla Prefettura, in collaborazione con Arpa, Provincia, carabinieri forestali e vigili del fuoco sono stati effettuati in 33 impianti dislocati nel territorio Pavese. In 21 di questi sono state riscontrate 30 irregolarità: 21 di natura ambientale e 9 per inidoneità del sistema antincendio.

Censimento capillare con l’ausilio di droni

La Prefettura ha disposto un censimento capillare in tutta la provincia: hanno già risposto 88 sindaci (su un totale di 190) individuando la presenza nei loro territori di 169 strutture abbandonate o dismesse, tutte potenziali luoghi di stoccaggio abusivo di rifiuti. Per questi siti, il Nucleo Ambiente, costituito in Prefettura, sta per avviare un progetto di controllo, avvalendosi anche dell’utilizzo dei droni.

Più risorse per la tutela dell’ambiente

Vittorio Poma, presidente della Provincia, e Giorgio Reposo, procuratore della repubblica di Pavia, hanno condiviso il metodo di collaborazione istituzionale promosso dalla Prefettura per avviare questi controlli, e hanno anche auspicato che vengano messe a disposizione più risorse per garantire un’effettiva opera di prevenzione e tutela dell’ambiente sul territorio provinciale.