Abusi sui minori al centro del confronto scientifico della struttura di Pediatria del San Matteo.

Abusi su minori

Si parlerà di abusi sui minori al prossimo “maggio pediatrico pavese”, ultratrentennale consuetudine di confronto scientifico della struttura di Pediatria del San Matteo. Quest’anno, l‘appuntamento è il 12 maggio, presso l’Aula Burgio, con inizio alle ore 9.00 , si è arrivati alla trentanovesima edizione e ai promotori si è sgiunto l’Ordine degli Avvocati di Pavia (oltre 100 sono gli avvocati iscritti al convegno il cui comitato organizzatore è composto da Gianluigi Marseglia, primario della Clinica Pediatrica del San Matteo, Claudio Cravidi dell’ASST di Pavia e Romualdo Moggio pediatra di famiglia  e responsabile pavese della FIMP, Federazione Medici Pediatri).

Presenze di rilievo

Di rilievo alcune presenze: fra esse quella di Pietro Ferrara, docente di Pediatria all’Università Cattolica di Roma, nonché giudice onorario presso il Tribunale dei Minorenni di Roma; Anna Maria Gatto e Maria Carla Gatto, rispettivamente Presidente del Tribunale di Pavia e Presidente del Tribunale dei Minori di Milano.

Episodi accertati

Vale la pena ricordare che al San Matteo, in Clinica Pediatrica, è attivo, tra i pochi in Italia, l’Ambulatorio di Ginecologia Pediatrica, dell’Infanzia e dell’Adolescenza, che registra ogni settimana una ventina di accessi. L’ambulatorio, di cui è responsabile Ilaria Brambilla, si occupa clinicamente anche di abusi. Le linee guida seguite sono chiarite da un PDTA, percorso diagnostico terapeutico assistenziale per la gestione degli accessi in ospedale per violenza di genere e abusi sui minori, la cui stesura, al San Matteo, ha coinvolto figure mediche diverse e la Polizia di Stato. Presso la struttura specialistica diretta da Ilaria Brambilla sono 3/4 all’anno gli episodi di abuso accertati.