Autovelox della discordia: secondo gli automobilisti pavesi salassati dalle multe va alzato il limite di velocità.

Autovelox sfornamulte

Automobilisti pavesi sul piede di guerra: occorre rivedere il limite di velocità in uscita dalla città, in direzione Pavia. Questa la richiesta formalizzata da Adiconsum che, in una lettera a Prefettura e Provincia, domanda di alzare il limite dagli attuali 50 a 70 chilometri all’ora.

Le motivazioni

Stando alla missiva “in quel punto non esistono situazioni di rischio e non ci sono abitazioni”. Tantissimi gli automobilisti multati che si sono rivolti all’associazione consumatori che ricorda come, da fine dicembre, siano già state una sessantina le segnalazioni. L’autovelox è sito sull provinciale 234, in direzione Pavia.

L’accusa è di tassa occulta

L’associazione sostiene la convinzione diffusa fra i cittadini che si tratti di uno stratagemma per fare cassa da parte del Comune. Soprattutto a fronte di casi di multe da 190 euro con decurtazione dei punti patente per guidatori rilevati a 61 km orari dall’autovelox.

Leggi anche:  In Lombardia cresce il ricorso al Banco Alimentare

Valutazioni in corso

Il sindaco di Belgioioso Francesca Rogato fa sapere che ha già chiesto un incontro con Prefettura e Provincia per valutare il grado di pericolosità della strada che interessa il suo Comune. Verrà valutato se mantenere o meno l’autovelox che è stato installato in seguito ad una convenzione tra Provincia e Comune, mentre il limite di velocità era stato stabilito dalla Prefettura.