Movida in centro: in arrivo un’ordinanza del Comune contro il volume troppo alto dei locali.

Movida in centro

A scatenare il caso sono stati i residenti di alcune vie del centro cittadino, che lo scorso novembre avevano chiesto l’intervento di Arpa per valutare i livelli di rumorosità proveniente da un locale della zona. I rilievi eseguiti dai tecnici dell’Agenzia regionale di protezione ambientale avevano accertato un’inquinamento acustico nelle ore notturne, con il superamento dei limiti ammessi dalla normativa.

L’intervento del Comune

Una situazione che si ripete ovviamente quasi quotidianamente, determinando anche implicazioni igienico sanitarie, con pregiudizio della salute pubblica. Al locale in questione, il Comune ha imposto di eseguire interventi di insonorizzazione e di provvedere a ridurre il volume della musica.

Multe per i fracassoni

Ma l’ordinanza anti-fracassoni coinvolge anche gli altri locali del centro storico, dove sono maggiori gli effetti della movida molesta. Per tutti quelli che violano le norme sull’inquinamento acustico, determinando disagio ai cittadini, sono previste multe da un minimo di 1000 fino ad un massimo di 10mila euro.