Che cosa è il pacciame? E’ un materiale che si può ottenere in vari modi, soprattutto dagli sfalci d’erba e da altro materiale organico. Con esso si copre il terreno per arrestare la crescita di erbacce, favorendo nel contempo il benessere di piante sane. Applicato sulla superficie del terreno, in giardino, contribuisce a trattenere le sostanze nutrienti e l’umidità nel terreno stesso. Grazie al pacciame il giardino sarà molto più sano e la sua attività biologica, grazie a lombrichi e microbi ‘utili’, aumenterà notevolmente. Le sue caratteristiche sono particolarmente positive perché contiene sfalci d’erba ricchi di azoto, importante fertilizzante. Pertanto, ricordate che gli sfalci potranno essere riutilizzati in modo proficuo per il giardino anche semplicemente lasciandoli sul prato di casa dopo la rasatura.

Che cosa è il pacciame?

Potete usare il normale tosaerba oppure acquistare una speciale tosatrice che lo produce: sono quelle per il cosiddetto ‘mulching’. Gli stessi sfalci hanno la caratteristica di essere particolarmente utili ai fiori annui e alle piante di verdura se cosparsi intorno a esse. Così, si risparmia sull’acquisto di costosi fertilizzanti e si riduce, quando non si annulla, l’esigenza di utilizzo di spray chimici. Il pacciame aiuta a ridurre le erbacce: attorno alle piante tiene le radici fresche d’estate e calde d’inverno, favorendo la ritenzione dell’umidità. Oltre ai residui del taglio del prato, per produrre pacciame potrete servirvi dei residui della potatura disponendo in fila davanti a voi sul terreno le parti più piccole e sminuzzandole con la macchina, mentre per i rami grossi dovrete utilizzare una trinciatrice. Molto economico, il pacciame è anche molto efficace