Controllo a tappeto del territorio nel pomeriggio di ieri volto a contrastare il dilagante fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti.

Controllo a tappeto

Nel pomeriggio del 13 marzo si è svolto, nell’ambito del circondario della città di Pavia, un servizio coordinato a largo raggio. L’attività è stata disposta dalla Compagnia Carabinieri di Pavia, con l’impiego di numerose pattuglie e squadre in abiti civili oltre al Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Pavia.

Unità cinofile e Elinucleo

L’articolata ed estesa struttura si è anche avvalsa del supporto di diverse unità cinofile con cani antidroga, del Nucleo Carabinieri di Casatenovo (LC) e dell’aerocooperazione di un elicottero del 2° Elinucleo Carabinieri di Orio al Serio (BG). L’Elinucleo è stato impegnato in attività di ricognizione aerea allo scopo di monitorare il territorio e fornire supporto ai dispositivi terrestri.

Lotta allo spaccio di sostanze stupefacenti

L’attività di ieri si inserisce in un ormai consolidato sistema di controllo e monitoraggio della provincia pavese, sviluppato anche presso le Compagnie Carabinieri di Stradella, Vigevano e Voghera. Nell’ambito di tali attività, è stato posto un particolare impegno alle attività di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti. Una piaga che sembra essersi spostata dall’ambito urbano verso le campagne. Negli ultimi tre mesi dell’attività dell’Arma pavese è riuscita a deferire all’autorità giudiziaria 25 soggetti, di cui 12 in stato di arresto, e ha sequestrato complessivamente circa 9 chilogrammi di sostanze stupefacenti.