Perde la testa mentre lo medicano: per bloccare il 31enne si è reso necessario l’intervento dei carabinieri.

Perde la testa

I Carabinieri della Stazione di Gravellona Lomellina, supportati dai colleghi di Mortara, sono intervenuti ieri mattina alle ore 06:00 presso il pronto soccorso dell’ospedale di Vigevano bloccando, identificando ed infine denunciando:
• A.M., trentunenne nato a Mugnano di Napoli (NA) e residente a Vigevano, celibe, operaio, già noto alle Forze dell’Ordine.

Cure necessarie

L’uomo si era recato presso l’ospedale per farsi curare una ferita lacero contusa alla testa, asseritamente procuratasi cadendo autonomamente dalla propria bicicletta, quando era stato preso da uno scoppio d’ira che lo aveva portato ad oltraggiare e minacciare proprio C.G., il medico di turno che lo stava medicando. Nonostante il pronto intervento dei militari l’uomo ha danneggiato diverse apparecchiature mediche lanciandole, per fortuna senza colpire nessuno, proprio contro il personale sanitario.

Denunciato

I Carabinieri che sono riusciti a riportarlo alla calma evitando che qualcuno riportasse lesioni, lo hanno poi denunciato per il reato di violenza e minaccia a pubblico ufficiale, interruzione di servizio pubblico, oltraggio a pubblico ufficiale, minaccia e danneggiamento.

Leggi anche:  Controllo del territorio straordinario inchioda ladro

Tso per un giovane nigeriano