Rimpatriata albanese 20enne: trovata senza documenti e senza permessi.

Rimpatriata albanese 20enne

Nella serata di ieri 10 maggio, il personale del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Vigevano, avvalendosi della collaborazione di due pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine Lombardia della Polizia di Stato, ha eseguito un’incisiva e capillare attività di controllo del territorio in città, privilegiando quartieri periferici e aree residenziali, con la principale finalità di prevenire il fenomeno dei furti in abitazione. Nell’ambito del servizio sono stati effettuati quattro posti di controllo, controllati 25 veicoli, identificate una quarantina di persone di cui otto cittadini stranieri.
Tra i soggetti identificati, presso un complesso residenziale della periferia cittadina, è stata controllata una 20enne cittadina albanese, O.S., dimorante a Vigevano, ospitata da un cittadino egiziano, priva di documenti d’identificazione e di regolare titolo di soggiorno nel nostro Paese.

Ulteriori accertamenti

Inoltre, dagli accertamenti svolti dalla polizia, è emerso che la ragazza era già stata controllata in diverse occasioni dalla Forze dell’Ordine in luoghi, sulla pubblica via, dove stazionano consuetudinariamente le prostitute, nel territorio di un comune confinante con Vigevano. Infatti, la cittadina albanese all’atto del controllo era in possesso di diverse confezioni di preservativi.

Leggi anche:  Ubriaco molesto sferra un pugno in faccia a una ragazza

Rimpatriata

Dunque, la donna è stata sottoposta a rilievi segnaletici e a fermo per l’identificazione informando l’Autorità Giudiziaria. A conclusione dell’udienza di convalida il personale della Questura di Pavia ha provveduto all’accompagnamento della donna all’aeroporto di Malpensa per il suo rimpatrio.