Spacca il naso a un 20enne per rubargli telefono e catenina: arrestato un 28enne.

Spacca il naso a un 20enne

Nella mattinata di ieri, sabato 9 giugno, a Mortara, i carabinieri dell’aliquota radiomobile della Compagnia di Vigevano hanno denunciato a piede libero per i reati di rapina e lesioni Z.H., nato in Egitto ventotto anni fa, senza fissa dimora ma di fatto domiciliato a Vigevano, celibe, nullafacente e pregiudicato.

Frattura delle ossa nasali

Lo stesso, poco dopo la mezzanotte, presso un distributore di benzina situato in via Pavia a Mortara, dopo aver percosso E.A.S., un 20enne nato e residente in Marocco, senza fissa dimora ma di fatto domiciliato a Mortara, si è impossessato del suo telefono cellulare “iphone” e della catenina d’oro. Nell’episodio il 20enne ha riportato 20 giorni di prognosi per “contusioni diffuse e frattura delle ossa nasali”.

Ordine di esecuzione in carcere

Gli operanti, intervenuti per l’occasione, sono riusciti a rintracciare il malfattore, che, candidamente, si è portato verso di loro chiedendo se lo stessero cercando e confermando nel contempo i fatti accaduti. Le sorprese però non finivano qui. I successivi accertamenti hanno permesso di appurare una pendenza nei suoi confronti, ovvero un ordine di esecuzione di un provvedimento emesso il 26 aprile 2018 dalla Procura della Repubblica di Pavia, per i reati di violenza e minaccia a pubblico ufficiale, lesioni personali, minacce e danneggiamento. Reati commessi a Vigevano il 5 gennaio 2016, con un anno di pena residua da scontare. Lo stesso a questo punto è stato arrestato e condotto presso la Casa di Reclusione di Vigevano a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Leggi anche:  Incidenti stradali e ancora un’aggressione SIRENE DI NOTTE

LEGGI ANCHE Elezioni comunali 2018 guida al voto | STASERA LA DIRETTA  oppure TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE!