Spacciatore marocchino: ha tentato di fuggire in un’area boschiva.

Spacciatore marocchino

Nel pomeriggio di ieri, 9 maggio, la Polizia di Stato di Vigevano ha arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, E.R., 37enne originario del Marocco, residente in provincia di Milano. L’attenzione dei poliziotti impegnati nell’ordinaria attività di perlustrazione in una zona residenziale della città è stata attirata dal fare circospetto dell’uomo che camminava a bordo strada, il quale, ad un tratto, vedendo la Volante, ha cambiato repentinamente direzione, raggiungendo velocemente un’area boschiva lì vicina e iniziando a correre dopo essersi liberato di un involucro gettato a terra.

Involucro recuperato

Gli agenti dopo un breve inseguimento a piedi lo hanno fermato, recuperando l’involucro e verificando che conteneva mezzo chilo di hashish. La perquisizione della macchina e dell’appartamento del marocchino hanno dato esito negativo.

Senza permesso di soggiorno

E’ emerso inoltre che lo straniero, sposato con una sua connazionale e al momento operaio in una cooperativa di trasporti dell’hinterland di Milano, risulta essere destinatario di un provvedimento di espulsione dal territorio nazionale e di un rifiuto del permesso di soggiorno, avendo peraltro fornito in precedenza generalità diverse.
E.R., con precedenti specifici in materia di stupefacenti, è stato arrestato e associato alla Casa Circondariale di Pavia a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.