Crema capitale del cinema: esce in concomitanza con la Festa della Donna, il film di Marco Tullio Giordana sulle molestie sul luogo di lavoro.

Crema capitale del cinema

Marco Tullio Giordana in un’intervista al Fatto Quotidiano presenta il suo nuovo film “Nome di donna” girato tra Crema e Cremona. Il regista ironizza sul fatto che presto Crema diventerà la capitale del cinema.

Chiamami col tuo nome

La Bassa era già stata protagonista nel film di Luca Guadagnino, Chiamami col tuo nome, premio Oscar 2018 come miglior sceneggiatura. Nella pellicola girata a Crema, spiccano le scene ambientate in piazza del Duomo, ma anche quelle nei comuni di Moscazzano e Pandino e di Montodine e Ripalta Cremasca. Le riprese si sono spinte fino a Corte Palasio, al limitare con la provincia di Lodi.

Molestie sulle donne

Il film di Marco Tullio Giordana, esce in concomitanza con la Festa della Donna, e arriva puntuale in un momento storico di denunce di molestie sessuali. La pellicola infatti, narra di molestie sul luogo di lavoro e dinamiche subdole e vigliacche che nutrono la sopraffazione delle donne.