Eventi Pavia 2018: La battaglia di Varese di Federico Faruffini domenica 25 marzo presso i musei civici di Pavia.

Eventi Pavia 2018: La Battaglia di Varese

Domenica 25 marzo torna Uno:Uno. A tu per tu con l’opera. L’iniziativa è sostenuta dall’Associazione Amici dei Musei Pavesi, grazie anche al contributo ottenuto da Fondazione Cariplo e alla collaborazione dei Musei Civici di Pavia e l’Istituto di Studi Superiori Musicali Franco Vittadini. Gli appuntamenti di Uno:Uno si svolgeranno​ ​con​ ​cadenza mensile. Permetteranno ai visitatori di “scoprire” opere artistiche presenti nelle collezioni dei Musei Civici di Pavia grazie all’approfondimento specialistico che esperti, studiosi e storici dell’arte​ ​forniranno​ ​di volta in volta dell’opera presentata.

Primo appuntamento

Il primo appuntamento è fissato per domenica 25 marzo alle ore 16.00 presso i Musei Civici di Pavia e sarà dedicato al dipinto di Federico Faruffini, La battaglia di Varese, a cura di Susanna Zatti e Luigi Casali. Il dipinto giunse alle collezioni museali dalla Civica Scuola di Pittura attraverso il legato di Ernesto Cairoli del 1859. Note e documentate sono le vicende relative alla commissione dell’opera a Faruffini da parte di Ernesto Cairoli, che nel proprio testamento aveva legato 1800 lire al pittore perché dipingesse un quadro di soggetto patrio da depositare alla Civica scuola di Pittura di Pavia. Faruffini scelse come tema la battaglia di Varese, dove Ernesto Cairoli aveva perso la vita il 26 maggio dello stesso anno. Presentato, non ancora ultimato, all’Esposizione braidense del 1862, nel 1864 il dipinto fu esposto alla mostra della Società Promotrice di Torino. Allora l’originalità della tela era caratterizzata da innovativi aspetti iconografici, stilistici e compositivi.

Leggi anche:  Orti botanici lombardi: il solstizio d’estate parla il linguaggio delle piante

La battaglia di Varese

Federico Faruffini (1833-1869), allievo della Civica Scuola di Pittura sotto la direzione di Giacomo Trécourt, si era scupolosamente documentato sui luoghi della battaglia e aveva voluto immortalare Enrico ed Ernesto Cairoli (che morì proprio in questa battaglia) e Pietro Magenta. La battaglia fu combattuta il 26 maggio 1859 tra i volontari dei Cacciatori delle Alpi, comandati da Giuseppe Garibaldi, contro le truppe del Regno Lombardo-Veneto.

Notizie utili

Ad aprire la conferenza sarà un momento musicale a cura dell’Istituto Vittadini. Ritrovo alle ore 16.​​00​ ​presso la biglietteria dei Musei Civici di Pavia. Ingresso 1 €; gratuito per tutti i possessori della MY MUSEUM CARD e della tessera degli Amici dei Musei e Monumenti pavesi. Per informazioni: 0382530150 o info@progetti.pavia.it