Eventi Pavia 2018: sabato 7 aprile, alle ore 17.00, sarà inaugurata al Castello Visconteo di Pavia la mostra URBEX PAVIA REWIND Viaggio fotografico nelle aree dismesse. Un progetto ideato e realizzato dalla fotografa pavese Marcella Milani.

Eventi Pavia 2018: URBEX PAVIA REWIND

URBEX PAVIA REWIND nasce dopo il successo della mostra URBEX PAVIA – Viaggio fotografico nelle aree dismesse, che ha registrato presso lo Spazio Arti Contemporanee del Broletto di Pavia nel luglio 2016 oltre 2.600 visitatori in sole quattro settimane. Tornano le immagini dei luoghi abbandonati di Pavia, in un nuovo privilegiato allestimento, arricchito da oltre 50 immagini inedite e da una moltitudine di oggetti recuperati nelle aree dismesse.

Mostra aperta fino a giugno

L’esposizione, che rimane aperta al pubblico fino al 10 giugno, è promossa dai Musei Civici di Pavia, dove le fotografie sono confluite come documentazione del territorio e delle sue principali attività industriali, per essere a disposizione del pubblico per la consultazione all’interno della Fototeca.

“Urbex, nel 2016, è stato uno dei progetti che hanno maggiormente fissato l’attenzione del pubblico cittadino sull’arte fotografica. Costruito d’intesa con la nostra Amministrazione, quel percorso si distinse per due motivi distinti: la straordinaria qualità del lavoro fotografico di Marcella Milani ed il valore civico di un’esposizione che ha letteralmente svelato a tanti pavesi luoghi a cui non avevano mai avuto accesso. La grande fotografia, dunque, è la vera e propria riscoperta di frammenti significativi della storia di una comunità. Riprogrammiamo dunque volentieri una nuova edizione di URBEX in Castello Visconteo anche e soprattutto con l’intenzione di poter mostrare questi lavori agli studenti delle nostre scuole, che erano chiuse al tempo della prima mostra. Mostrare queste immagini al Castello, infine, vuole significare un momento di accoglienza per queste immagini presso la loro nuova casa, la fototeca dei Musei Civici alla quale sono state donate” sottolinea Giacomo Galazzo, Assessore alla Cultura.

Otto diversi artisti per l’inaugurazione

L’inaugurazione sarà animata da una performance live che vedrà coinvolti otto artisti di diversa formazione (Plumcake, Dario Brevi, Lele Picà, Iucu, Marta Vezzoli, Gunter Pusch, Leyo, Silvia Manazza). Gli spettatori potranno così assistere alla nascita, allo sviluppo e al completamento di otto diverse opere d’arte che utilizzeranno come supporto alcune fotografie della mostra.

Leggi anche:  Ancora un’aggressione a Vigevano, soccorsa una 36enne SIRENE DI NOTTE

Materiale dalla collezione IUCU

All’interno del percorso di mostra saranno esposti anche numerosi documenti e oggetti originali legati all’avventura industriale pavese, in particolar modo alle storiche aziende Necchi e Snia. Si potranno ammirare macchine da cucire, pubblicità degli anni ’30, fatture di fine ‘800, spille, libricini promozionali, packaging, attestati, progetti, articoli di giornale, telegrammi e molto altro ancora. Tutto il materiale proviene dall’archivio della collezione IUCU, messo a disposizione dall’omonimo artista pavese, per integrare, con le “cose che c’erano”, le immagini del sopravvissuto documentate da Marcella Milani.

Varie attività culturali

Nell’ambito dell’iniziativa URBEX PAVIA REWIND saranno proposte varie attività culturali legate non soltanto al mondo della fotografia (visite guidate, workshop), ma anche a quello della scrittura, del teatro e dello sport.

“Siamo felici di ospitare presso il Castello Visconteo il secondo capitolo del progetto URBEX PAVIA esponendo le nuove fotografie in un contesto museale, a pochi passi dall’Archivio Fotografico di Guglielmo Chiolini, che offre una straordinaria documentazione dell’evolversi del paesaggio urbano e dei suoi abitanti nel secolo scorso. Crediamo che la mostra possa essere una nuova occasione per ripensare i luoghi abbandonati della città, testimonianze silenziose del ruolo fondamentale delle fabbriche per lo sviluppo produttivo del territorio, che raccontano ancora oggi la vita della persone che lì hanno lavorato e vissuto” afferma Francesca Porreca, Direttore Musei Civici di Pavia.

16 aree dismesse riportate alla vita

Marcella Milani, fotografa professionista freelance, ha esplorato, in un anno e mezzo di lavoro, e riportato alla vita 16 aree dismesse del territorio pavese, raccontate in mostra attraverso 150 immagini in bianco e nero: Necchi, Snia, magazzini Fonderie area ex Neca, Scalo Ferroviario, Idroscalo, Gasometro, Piscina Comunale all’aperto, area artigianale di via Carcano, Clinica Morelli, Istituto Neurologico Mondino, Arsenale, Caserma Maggiore Rossani, Siad, Repetto & Fontanella, Fabbricati e Magazzini di Porta Cairoli (Caserma Via Tasso), Enel.

Marcella Milani

URBEX PAVIA – REWIND: Castello Visconteo Viale XI Febbraio 35, Pavia; da martedì a domenica dalle 10 alle 17.50 fino al 10 giugno.