La Greenway, la pista ciclabile, che unisce Voghera a Rivanazzano, attraversa la campagna circostante permettendo di uscire e rientrare in città su un tracciato sicuro.

Greenway, la pista ciclabile nel verde

La pista ciclabile tra Voghera e Rivanazzano è nota come “Greenway”, l’inglesismo qui è d’obbligo, perché si aspettano soprattutto i turisti stranieri. È recente, molto curata e bella. Un ramo della ciclabile Lecco-Milano-Pavia che continua fino a Varzi. Il suo ambito territoriale comprende un’ampia porzione dell’Oltrepò Pavese, che si snoda intorno al corso del Torrente Staffora lungo il tracciato dell’ex ferrovia Voghera-Varzi, che ne costituisce la spina dorsale.

Da Voghera a Varzi

Un percorso che, a partire dalla città di Voghera, arriva fino a Varzi e tocca l’intera Alta Valle Staffora, connettendosi con i territori vicini, seppur non direttamente interessati dalla nostra Greenway, ma profondamente connessi fra di loro da un punto di vista turistico e ambientale. Il tratto dotato dell’infrastruttura ciclo pedonale parte dalla velostazione di Voghera e attraversa i comuni di  Codevilla, Retorbido sino a Rivanazzano Terme.

Leggi anche:  Notte movimentata a Pavia e provincia SIRENE DI NOTTE

Un territorio di rara bellezza

Un’area di intatta bellezza, dai più ricondotta tra le espressioni di un territorio minore, che con la Greenway vuole richiamare l’attenzione recuperando le radici storiche dei borghi e valorizzando le bellezze artistiche, naturali, culturali e delle produzioni tipiche.

La conformazione

Una pista ciclabile tutta asfaltata e senza ostacoli. Quà e là, posizionati in zone ombreggiate e non, spuntano tavoli per pic-nic, panchine e un bici-bar oltre a cartelli che spiegano la storia della ex tratta ferroviaria Voghera-Varzi e altri pannelli che indicano la flora/fauna visibile sul percorso o iniziative riguardanti attività per pedoni o cicloamatori.