Giornale di Pavia http://giornaledipavia.it Fri, 20 Apr 2018 15:31:38 +0000 it-IT hourly 1 https://wordpress.org/?v=4.9.5 Morti sul lavoro in Lombardia, già 18 dall’inizio dell’anno http://giornaledipavia.it/attualita/morti-sul-lavoro-in-lombardia-gia-18-dallinizio-dellanno/ http://giornaledipavia.it/attualita/morti-sul-lavoro-in-lombardia-gia-18-dallinizio-dellanno/#respond Fri, 20 Apr 2018 15:31:26 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=3984 Morti sul lavoro in Lombardia: sono già 18 le vittime di infortuni sul lavoro registrate in Lombardia dalle Ats. Morti sul lavoro in Lombardia L’ultima non più tardi dell’altro ieri. L’anno scorso, come oggi, erano 12. Al dato attuale, tra l’altro, si dovranno aggiungere gli incidenti mortali in itinere registrati dall’Inail, che richiedono più tempo […]

Continua la lettura di Morti sul lavoro in Lombardia, già 18 dall’inizio dell’anno su Giornale di Pavia.

]]>
Morti sul lavoro in Lombardia: sono già 18 le vittime di infortuni sul lavoro registrate in Lombardia dalle Ats.

Morti sul lavoro in Lombardia

L’ultima non più tardi dell’altro ieri. L’anno scorso, come oggi, erano 12. Al dato attuale, tra l’altro, si dovranno aggiungere gli incidenti mortali in itinere registrati dall’Inail, che richiedono più tempo per la verifica. E’ evidente che la situazione nei prossimi mesi andrà peggiorando e che occorre un intervento straordinario. E’ quanto hanno chiesto Cgil, Cisl e Uil della Lombardia questa mattina nel corso dell’incontro con il presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana e l’assessore al Welfare Giulio Gallera, nell’ambito della riunione del Comitato di Coordinamento/Cabina di regia sugli infortuni sul lavoro.

I sindacati

I sindacati ritengono positivo l’impegno della Regione per contrastare infortuni e morti sul lavoro, ma ritengono che oltre ai momenti istituzionali sia necessario attivare un Tavolo regionale di confronto tra Regione, imprese, sindacati, per definire punti d’intesa, a partire  dalla definizione di progetti di prevenzione e da una maggior presenza dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza in tutte le realtà produttive. Secondo la segretaria generale della Cgil Lombardia, Elena Lattuada, “Il lavoro è iniziato, adesso bisogna essere conseguenti con scelte politiche e risorse adeguate per rispondere all’emergenza che non riguarda solo i morti sul lavoro, ma anche il moltiplicarsi di infortuni. Risorse anche aggiuntive a quelle derivanti dalle sanzioni, personale e piani programmati di intervento, anche nei settori meno indagati, quale quello degli appalti. Occorre anche un impegno comune sulla formazione continua e adeguata ai cicli produttivi, non solo per il personale preposto”.

La Cisl

Il segretario generale della Cisl Lombardia, Ugo Duci, sottolinea che “Occorre fare il massimo per contrastare gli incidenti sul lavoro, sia per la qualità della formazione e per le risorse investite nella prevenzione e protezione rispetto ai rischi sul lavoro. In una Regione come la Lombardia sono insufficienti i controlli realizzati: 29.000 aziende controllate in un anno, su oltre 560.000. C’è l’esigenza di uno scatto in più, con l’impegno di tutti, per  coordinare meglio il complesso delle responsabilità e le attività dei soggetti che operano per garantire la prevenzione e il controllo”. Il segretario generale Uil Milano e Lombardia, Danilo Margaritella, afferma: “E’ importante che anche in Regione Lombardia sia stata finalmente avviata una cabina di regia sulla sicurezza sul lavoro che, come dimostrano anche i numeri degli infortuni mortali in questi primi mesi del 2018, rappresenta un’assoluta emergenza; per riuscire ad invertire la tendenza è fondamentale puntare sulla formazione certificata e di qualità. Passare dai buoni propositi ad azioni concrete, significa anche  introdurre un sistema premiale per quelle realtà che applicano rigorosamente le prescrizioni sulla sicurezza e che raggiungono l’obiettivo di zero infortuni”.

Potenziare i servizi ispettivi

Cgil Cisl e Uil chiedono alla Regione di reinvestire tutte le risorse provenienti dalle sanzioni, come previsto dal testo unico, per potenziare i servizi ispettivi delle Agenzie di tutela della salute e aumentare l’attività di controllo su settori a maggior rischio.  Le risorse vanno impiegate non solo per aumentare il numero dei controlli, ma per progettare anche altre forme di intervento, come i piani mirati di prevenzione, che in alcune Ats già si fanno, e renderli per tutte obbligatori.

Continua la lettura di Morti sul lavoro in Lombardia, già 18 dall’inizio dell’anno su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/attualita/morti-sul-lavoro-in-lombardia-gia-18-dallinizio-dellanno/feed/ 0
Tentata violenza su un’anziana ricoverata al Policlinico http://giornaledipavia.it/cronaca/tentata-violenza-su-unanziana-ricoverata-al-policlinico/ http://giornaledipavia.it/cronaca/tentata-violenza-su-unanziana-ricoverata-al-policlinico/#respond Fri, 20 Apr 2018 14:22:20 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=3981 Tentata violenza su un’anziana ricoverata al Policlinico San Matteo: condannato un 45enne a 2 anni di reclusione. Tentata violenza su un’anziana Antonio Campa, 45 anni, residente nel Pavese, ieri mattina è stato condannato dal Tribunale di Pavia a due anni di reclusione per tentata violenza sessuale. La Corte ha disposto inoltre, come misura di sicurezza, […]

Continua la lettura di Tentata violenza su un’anziana ricoverata al Policlinico su Giornale di Pavia.

]]>
Tentata violenza su un’anziana ricoverata al Policlinico San Matteo: condannato un 45enne a 2 anni di reclusione.

Tentata violenza su un’anziana

Antonio Campa, 45 anni, residente nel Pavese, ieri mattina è stato condannato dal Tribunale di Pavia a due anni di reclusione per tentata violenza sessuale. La Corte ha disposto inoltre, come misura di sicurezza, che il condannato trascorra sei mesi in una casa di cura.

Entrato in ospedale di notte

L’episodio per cui l’uomo è finito alla sbarra, risale a fine gennaio. Era già notte quando si intrufolò al policlinico, comportandosi come un normale visitatore del presidio sanitario. Riuscì a entrare nel reparto di Chirurgia per poi infilarsi rapidamente nella camera di una paziente di 84 anni che era lì ricoverata. Si è abbassato i pantaloni e si è sdraiato nel letto dell’anziana facendosi strada sotto le coperte, per abusare della paziente inerme. Ma la donna, che stava riposando, si è improvvisamente svegliata e accortasi di quanto stava accadendo si è messa a urlare richiamando l’attenzione del personale sanitario che subito è accorso.

La condanna a 2 anni di reclusione

Oltre agli infermieri, sono intervenuti immediatamente anche gli agenti di sicurezza dell’ospedale e i carabinieri, che lo hanno bloccato e arrestato, mentre stava cercando di andarsene dopo essersi ricomposto. ​Con l’accusa di tentata violenza sessuale, Campa era quindi stato condotto a processo per direttissima. Poi, il suo caso era stato portato all’attenzione del collegio dei giudici e aveva affrontato alcune udienze in dibattimento. Ieri, la corte si è pronunciata per la condanna del 45enne a due anni di carcere.

Continua la lettura di Tentata violenza su un’anziana ricoverata al Policlinico su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/cronaca/tentata-violenza-su-unanziana-ricoverata-al-policlinico/feed/ 0
Pareti e arredi tessili diventano green http://giornaledipavia.it/casa/pareti-e-arredi-tessili-diventano-green/ Fri, 20 Apr 2018 13:49:45 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=3978 Natura, natura e ancora natura! Le pareti e arredi tessili si coloreranno di verde (nelle sue molteplici tonalità), di arancio, di azzurro cielo velato e di tutti i colori della terra dal rosso al marrone. Ritorneranno le stampe geometriche, in stile anni ’60 -’70 ma soprattutto le trame floreali. Per i tessuti: lino, materie organiche […]

Continua la lettura di Pareti e arredi tessili diventano green su Giornale di Pavia.

]]>
Natura, natura e ancora natura! Le pareti e arredi tessili si coloreranno di verde (nelle sue molteplici tonalità), di arancio, di azzurro cielo velato e di tutti i colori della terra dal rosso al marrone. Ritorneranno le stampe geometriche, in stile anni ’60 -’70 ma soprattutto le trame floreali. Per i tessuti: lino, materie organiche e stoffe stampate. Anche per i rivestimenti e i pavimenti si dovranno usare prevalentemente materiali naturali dal legno alle pietre. Gran ritorno della pelle per rivestire divani, sedie e poltrone.

Una sfida tecnologica

Una scelta molto di moda risulterà essere il marmo bianco, da abbinare a moquette, seta, stucchi e cristalli per garantirsi una nota di lusso contemporaneo in casa. Il mobilio si riveste di trame a canestro e textures intrecciate. Dovrà essere ecosostenibile, realizzato con materiali ecologici a basso sfruttamento delle materie prime e mediante metodologie di produzione a basso impatto ambientale. Per la cucina, grande ritorno alla funzionalità e massima attenzione all’ottimizzazione degli spazi. L’arredamento cucina è anche una sfida tecnologica: nuove applicazioni per la gestione in remoto degli elettrodomestici e soluzioni compatte per la depurazione efficace dell’aria.

Pareti e arredi tessili

E poi nuovi forni e piani cottura, più facili da pulire e perfetti per cotture simultanee oltre a nuovi sistemi di refrigerazione, pensati per prolungare la vita dei cibi da conservare e per preservarne le caratteristiche nutritive originali. Il bagno diventa un vero e proprio ambiente su misura e le ultime tendenze dell’arredo, prediligono mobili dalle linee pulite e forme geometriche. I nuovi rivestimenti devono essere a prova di acqua. Quindi ampio uso del gres, delle resine e dei cementi oltre alla classica ceramica, in tutte le sue varianti. Nel living non può mancare il divano angolare componibile o con penisola, per creare una vera e propria isola dedicata al relax, in grado di ospitare tutta la famiglia o gli amici. Basta poi aggiungere un tappeto e un tavolino e l’ambiente è completato.

Continua la lettura di Pareti e arredi tessili diventano green su Giornale di Pavia.

]]>
Mobili vecchi o di antiquariato? Ecco come scegliere http://giornaledipavia.it/casa/mobili-vecchi-o-di-antiquariato-ecco-come-scegliere/ Fri, 20 Apr 2018 13:37:39 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=3975 Mobili vecchi o di antiquariato? Quando si parla di antiquariato in genere, è evidente che ci si riferisce a tutta la produzione di mobili antichi, oggetti e utensili del passato. L’antiquariato rappresenta la testimonianza fisica e tattile degli usi e costumi dei nostri antenati, di come vivevano e di com’era impostata la casa intesa come […]

Continua la lettura di Mobili vecchi o di antiquariato? Ecco come scegliere su Giornale di Pavia.

]]>
Mobili vecchi o di antiquariato? Quando si parla di antiquariato in genere, è evidente che ci si riferisce a tutta la produzione di mobili antichi, oggetti e utensili del passato. L’antiquariato rappresenta la testimonianza fisica e tattile degli usi e costumi dei nostri antenati, di come vivevano e di com’era impostata la casa intesa come focolare domestico. Il mobile antico in particolare è testimone delle tecniche artistiche o artigianali del momento in cui è stato creato. Tecniche che a loro volta riflettono la realtà scientifica e tecnologica del loro tempo e degli stili artistici corrispondenti. La storia del mobile ha una sorta di punto d’arrivo nell’epoca moderna.

Dal legno alla plastica

Con l’apparizione della plastica e dei suoi derivati, se da un lato ha promosso lo sviluppo tecnologico e sociale, dall’altro ha accantonato quello che per secoli, nel quotidiano, era stato l’assoluto protagonista nonché il fondamento dell’elaborazione artigianale: il legno. La caratteristica principale di un mobile antico è la sua capacità di riuscire dopo secoli a svolgere la funzione iniziale. Un pezzo antico si distingue da uno semplicemente “vecchio” per lo stile, per il colore vivo e brillante del legno che riappare dopo una fase di lucidatura.

Fiere e mostre di settore

E dal rimanere quasi intatto anche se attaccato dai tarli (grazie all’alta qualità del materiale utilizzato). Chi desidera ornare la propria casa con un pezzo d’antiquariato può iniziare a frequentare fiere e mostre di settore per farsi un’idea di quello che cerca, per l’acquisto però è sempre meglio rivolgersi ad un antiquario di fiducia per avere la garanzia di autenticità e non rischiare di comperare un “falso”.

Show-room per mobili vecchi o di antiquariato?

Esistono show-room specifici per l’antiquariato di lusso. Sono delle vere e proprie gallerie d’arte, dove su richiesta vengono rilasciate perizie e certificati di datazione, provenienza e valore del mobile. Chi ama acquisti più intriganti invece può partecipare ad un’asta. Soprattutto in Inghilterra e Francia (le più famose vengono organizzate stagionalmente) dove è possibile fare dei veri affari!

Continua la lettura di Mobili vecchi o di antiquariato? Ecco come scegliere su Giornale di Pavia.

]]>
Plantari e sport, sette vantaggi per il benessere http://giornaledipavia.it/salute/plantari-e-sport-sette-vantaggi-benessere/ Fri, 20 Apr 2018 13:29:10 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=3968 Plantari e sport: molti problemi legati ai piedi si possono prevenire e risolvere semplicemente indossando un plantare personalizzato. Di seguito ne descriviamo i vantaggi. Circolazione Stimola la circolazione venosa, favorendone il ritorno e dando beneficio alle caviglie. Deambulazione Migliora decisamente la deambulazione anche quella causata da distorsioni, asimmetria, zoppie, Equilibrio Favorisce molto l’equilibrio statico e […]

Continua la lettura di Plantari e sport, sette vantaggi per il benessere su Giornale di Pavia.

]]>
Plantari e sport: molti problemi legati ai piedi si possono prevenire e risolvere semplicemente indossando un plantare personalizzato. Di seguito ne descriviamo i vantaggi.

Circolazione

Stimola la circolazione venosa, favorendone il ritorno e dando beneficio alle caviglie.

Deambulazione

Migliora decisamente la deambulazione anche quella causata da distorsioni, asimmetria, zoppie,

Equilibrio

Favorisce molto l’equilibrio statico e dinamico, distribuendo l’appoggio del piede su un’area più estesa ed omogenea.

Meno stress

Diminuisce gli stress da disturbi posturali quali mal di schiena, cervicale, particolarmente durante le attività lavorative.

Meno calli

Riduce le antiestetiche che si formano per un cattivo appoggio del piede.

Tendini

Riattiva la sinergia muscolare migliorando la spinta proteggendo i tendini, diminuendo i traumi

Articolazioni

Supporta il piede, limitando il sovraccarico sulle ossa e sulle articolazioni particolarmente nelle persone anziane con debolezza muscolare.

Gli esami computerizzati

Gli esami computerizzati della cinetica motoria ci possono fornire informazioni sulla ripartizione del carico statico e dinamico durante l’appoggio del piede. Abbiamo così, in pochi minuti, una misurazione elettronica della ripartizione delle pressioni per unità di superficie di ambedue i piedi. Una valutazione clinico-strumentale dell’appoggio del piede nello sportivo può indirizzare verso rimedi diversi. Le caratteristiche dell’ortesi piantare per lo sportivo devono soddisfare esigenze legate al gesto atletico e quindi ci deve essere una perfetta integrazione, da un punto di vita anatomico, del correttivo. Per soddisfare tale esigenza dobbiamo avere una rappresentazione tridimensionale dei due piedi: essi sono infatti diversi e ciascuno dei due richiede un trattamento specifico.

Plantari e sport, serve quello adeguato

Per quanto riguarda i materiali che costituiscono l’ortesi, essi devono avere caratteristiche di flessibilità, indeformabilità nel tempo e, in alcuni casi, devono essere differenziati: talune zone di sostegno devono essere più rigide di altre così da offrire garanzie anche quando sottoposte a sollecitazioni massimali. Il sistema CAD CAM innovazione tecnologica, consente attraverso l’acquisizione di più impronte dinamiche sequenziali, visualizzabili sia a punti che ad isobare che vengono mediate fra loro, di costruire un calco pressorio personalizzato. Con il plantare adeguato anche gli sforzi dello sportivo (Balzi, cambi di direzione, ripetute ecc.), non avranno alcuna conseguenza sulla salute e il benessere del piede. Per informazioni chiedete al professionista di fiducia.

Continua la lettura di Plantari e sport, sette vantaggi per il benessere su Giornale di Pavia.

]]>
Dimagrire in vista della prova costume http://giornaledipavia.it/salute/dimagrire-in-vista-della-prova-costume/ Fri, 20 Apr 2018 13:23:45 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=3965 Dimagrire in vista della prova costume è un grande classico di questo periodo. Mancano ormai tre mesi alla prova costume: è arrivato il momento di iniziare una dieta per perdere quei chiletti che ci ha lascito il freddo inverno. Colpa della sedentarietà e dei piatti elaborati tipici della stagione invernale, con l’arrivo della primavera la […]

Continua la lettura di Dimagrire in vista della prova costume su Giornale di Pavia.

]]>
Dimagrire in vista della prova costume è un grande classico di questo periodo. Mancano ormai tre mesi alla prova costume: è arrivato il momento di iniziare una dieta per perdere quei chiletti che ci ha lascito il freddo inverno. Colpa della sedentarietà e dei piatti elaborati tipici della stagione invernale, con l’arrivo della primavera la bilancia è inesorabile: circa 3-4 kg in più rispetto all’estate scorsa.

Qualche aggiustamento all’alimentazione

Per le donne che stanno già facendo il cambio-guardaroba, tipico di questi giorni, l’aumento di peso è tangibile dalle gonne che stringono in vita, dalle camicette strette sul petto e sulle braccia, dai jeans preferiti che non si allacciano più. Nessuna paura: con qualche aggiustamento alla normale alimentazione è possibile perdere sino a 8 chili senza dieta! Basta infatti ricorrere ad alcuni trucchetti taglia-calorie!

Dimagrire in vista della prova costume

Primo consiglio la colazione: invece del classico cappuccio e brioche (circa 400-500 kcal) meglio optare per yogurt magro alla frutta, un vasetto da 125 gr, più 30-40 gr di cereali. In questo caso si riescono a risparmiare sino a 200 kcal al giorno. A questo si aggiunga un buon caffè (che non ha calorie purché consumato amaro). Secondo consiglio riguarda pane e pasta: no al divieto assoluto di questi alimenti!

Altri suggerimenti utili

Non è necessario rinunciare a pane e pasta per dimagrire: basta consumarli nelle giuste quantità. Ad esempio se siete abituati a mangiare una michetta a pranzo (da 50 gr) optate per un panino più piccolo da 30 gr (in questo caso abbatterete le kcalorie del 20%). Meglio ancora se preferite il pane integrale: contiene più fibra e sazia di più. Anche per la pasta cercate di assumere una porzione più ridotta (magari 60-70 gr al posto dei 100 gr abituali). Anche il condimento è importante: condimenti light a base di pomodoro fresco o verdure possono aiutare a risparmiare kcalorie!

Ultimo consiglio: camminare

Camminate, camminate, camminate… Camminare fa bene alla salute e alla linea! Con l’aiuto di un contapassi (lo trovate nei negozi di articoli sportivi) potete monitorare i vostri passi quotidiani. Obiettivo: arrivare ai 10000 passi al giorno! Camminando 10000 passi al giorno potrete consumare circa 300-400 kcal al giorno! E ricordate per perdere un chilo di grasso dovete risparmiare ben 7000 kcalorie!

Continua la lettura di Dimagrire in vista della prova costume su Giornale di Pavia.

]]>
Costine con patate, ecco come cucinarle http://giornaledipavia.it/cucina/costine-con-patate-ecco-come-cucinarle/ Fri, 20 Apr 2018 13:20:27 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=3962 Costine con patate, un piatto saporito e gustoso, ma solo se ben cucinato. In Valtellina la cucina è ricca e saporita. Ed ecco dunque anche la coscia di cervo alla panna. Se avete ospiti a cena con questi due piatti è impossibile sbagliare. Costine con patate Per 4 occorrono 1 kg di costine, 60 gr. […]

Continua la lettura di Costine con patate, ecco come cucinarle su Giornale di Pavia.

]]>
Costine con patate, un piatto saporito e gustoso, ma solo se ben cucinato. In Valtellina la cucina è ricca e saporita. Ed ecco dunque anche la coscia di cervo alla panna. Se avete ospiti a cena con questi due piatti è impossibile sbagliare.

Costine con patate

Per 4 occorrono 1 kg di costine, 60 gr. di burro, 500 gr. di patate, 2 cucchiai di salsa di pomodoro, brodo, olio, sedano, cipolla, carota, sale e pepe. Tagliare le costine separandole l’una dall’altra, formando cioè tanti pezzi quante sono le ossa. Farle dorare in burro e olio e unirvi poi il sedano, la cipolla e la carota tritate, lasciando insaporire Salare, pepare, ed aggiungere la salsa di pomodoro diluita in un paio di mestoli di brodo; coprire con il coperchio e far cuocere per un’ora e mezza circa. Unire le patate sbucciate e tagliate a grossi pezzi e terminare la cottura aggiungendo, se necessario, altro brodo.

Coscia di cervo alla panna

Per 6 persone occorrono 1 cipolla, 1 manciata di prezzemolo, 2 cucchiaini di pepe, 1 bicchiere di aceto di puro vino, 1/2 litro di panna, sale e ovviamente una coscia di cervo. Si tagli la coscia in bocconcini, a forma di piccoli cubi. A freddo, in una pentola, si metta la carne così tagliata, unendovi una manciata di prezzemolo e una grossa cipolla finemente tritata, spargendovi abbondante pepe e spruzzandovi un bicchiere colmo di buon aceto di vino. Si passi la pentola al fuoco e si lasci rosolare per dieci minuti, aggiungendo brodo e sale. Si cuocia per un’ora, un’ora e mezza, a seconda dell’età del cervo, fino a cottura quasi completa. Unire poi un quarto di litro di panna dieci minuti prima di togliere dal fuoco.

Continua la lettura di Costine con patate, ecco come cucinarle su Giornale di Pavia.

]]>
Le salse per il bollito misto, ecco le migliori http://giornaledipavia.it/cucina/le-salse-per-il-bollito-misto/ Fri, 20 Apr 2018 13:16:40 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=3959 Le salse per il bollito misto, quali sono le migliori? Come si preparano? Il bollito misto deve essere servito in abbinamento con bagnetti o salse che lo rendono ancora più gustoso. Di seguito le ricette per le più diffuse. Le salse per il bollito, ecco la verde rustica Si prepara con un mazzetto di prezzemolo, […]

Continua la lettura di Le salse per il bollito misto, ecco le migliori su Giornale di Pavia.

]]>
Le salse per il bollito misto, quali sono le migliori? Come si preparano? Il bollito misto deve essere servito in abbinamento con bagnetti o salse che lo rendono ancora più gustoso. Di seguito le ricette per le più diffuse.

Le salse per il bollito, ecco la verde rustica

Si prepara con un mazzetto di prezzemolo, due acciughe salate pulite, due spicchi d’aglio, un etto di mollica di pane raffermo ammollata in mezzo bicchiere di aceto di vino, un decilitro di olio extravergine di oliva e sale qb. Questa ottima specialità si prepara tritando in un frullatore gli ingredienti solidi che abbiamo citato e aggiungendo olio e sale durante la preparazione. Occorre lavorare il composto finché non si trasforma in una crema spalmabile. Regolare olio e aceto a seconda della densità che s’intende ottenere.

Salsa verde ricca

Per prepararla occorrono un mazzetto di prezzemolo, due acciughe salate e pulite, due tuorli di uovo sodo, dieci capperi in aceto, un etto di mollica ammollata, un decilitro di olio extravergine, sale. A piacere qualche sottaceto tritato ed erbe aromatiche. Le modalità di preparazione sono analoghe a quella della salsa verde rustica.

Salsa rossa

Un chilo di pomodori maturi, una cipolla, una carota, mezzo peperone rosso, un gambo di sedano, un rametto di rosmarino, due spicchi d’aglio, un mazzetto di basilico, un decilitro di olio extravergine, sale, pepe e peperoncino in polvere quanto basta. La preparazione procede con pomodori in acqua calda che poi devono essere spellati e tritati grossolanamente eliminando semi e bucce. Occorre tritare gli altri odori e porre tutto a cuocere un paio d’ore regolando sale, pepe e zucchero. Il composto così ottenuto deve essere poi passate al passaverdura aggiungendo olio ed peperoncino a vostro gusto. Amalgamate bene il tutto e fate riprendere il bollore per alcuni minuti. Lasciare riposare la salsa prima di servirla.

Salsa al miele

125 grammi di miele millefiori, 50 grammi di gherigli di noci, un cucchiaino di senape in polvere, un cucchiaino di aceto di vino, un cucchiaio di brodo. Tritate finemente i gherigli di noci, a parte diluite la senape nell’aceto e nel brodo caldo amalgamando il tutto. Scaldate a bagnomaria il miele, versatelo sui gherigli aggiungendo subito la soluzione di senape mescolando. Lasciar riposare prima di servire.

Salsa al cren

200 grammi di radice di rafano, otto cucchiai di aceto, un cucchiaio di olio extravergine, sale qb. La radice fresca di rafano deve essere sbucciata, tagliata e grattugiata finemente. Occorre poi amalgamarla in una ciotola con olio e aceto. Far riposare al fresco prima di servire.

Le salse per il bollito, si chiude con la salsa di mosto

Per la sua preparazione è indispensabile utilizzare cinque litri di mosto d’uva (dolcetto), 50 grammi di gherigli di noci, 50 grammi di nocciole pulite, un etto di mele Cotogne, un etto di pere Martin Sec, scorza di limone. Il mosto deve bollire a fuoco lento finché si riduce a circa due terzi. Aggiungete la pere e le mele pulite e a pezzi grossi. La cottura deve procedere per cinque o sei ore e alla fine bisogna aggiungere le noci e le nocciole tritate e tostate. Versare nei vasetti a caldo.

Continua la lettura di Le salse per il bollito misto, ecco le migliori su Giornale di Pavia.

]]>
Tangenziale Ovest chiusa per incidente diversi feriti FOTO http://giornaledipavia.it/cronaca/tangenziale-ovest-chiusa-per-incidente-diversi-feriti-foto/ http://giornaledipavia.it/cronaca/tangenziale-ovest-chiusa-per-incidente-diversi-feriti-foto/#respond Fri, 20 Apr 2018 12:43:21 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=3956 Tangenziale Ovest chiusa: grave incidente stradale, tir carico di ferro si ribalta nel tratto tra Cusago e Settimo. I pezzi di ferro hanno colpito un furgone e due auto che viaggiavano nel senso opposto. Tangenziale Ovest chiusa Grave incidente stradale sulla tangenziale Ovest di Milano in direzione Nord poco dopo mezzogiorno di oggi, venerdì 20 […]

Continua la lettura di Tangenziale Ovest chiusa per incidente diversi feriti FOTO su Giornale di Pavia.

]]>
Tangenziale Ovest chiusa: grave incidente stradale, tir carico di ferro si ribalta nel tratto tra Cusago e Settimo. I pezzi di ferro hanno colpito un furgone e due auto che viaggiavano nel senso opposto.

Tangenziale Ovest chiusa

Grave incidente stradale sulla tangenziale Ovest di Milano in direzione Nord poco dopo mezzogiorno di oggi, venerdì 20 aprile, nel tratto tra Cusago e Settimo. Stando alle prime informazioni un autoarticolato che trasportava griglie e tondini in ferro, andandosi a impattare contro il guardrail centrale, ha perso il carico che si è riversato sulla carreggiata opposta.

Colpiti un furgone e due auto

I pezzi di ferro hanno così colpito un furgone e due auto che viaggiavano nel senso opposto. Un uomo è stato trasportato in condizioni gravi al San Gerardo di Monza con l’elisoccorso. Una seconda persona è ora all’Humanitas in codice giallo. Sembrerebbero rimaste coinvolte almeno altre due persone. Sul posto sono intervenuti, oltre all’elisoccorso, sei ambulanze e tre auto mediche. Al lavoro anche i vigili del fuoco e la polizia. Al momento la Tangenziale Ovest è chiusa in entrambe le direzioni.

Tutte le foto dell’incidente su settegiorni.it

Leggi anche: Scuolabus incidente sulla statale dei Giovi a bordo 6 bambini

Continua la lettura di Tangenziale Ovest chiusa per incidente diversi feriti FOTO su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/cronaca/tangenziale-ovest-chiusa-per-incidente-diversi-feriti-foto/feed/ 0
Scuolabus tamponato sulla statale dei Giovi a bordo 6 bambini http://giornaledipavia.it/cronaca/scuolabus-tamponato-tra-torriano-e-certosa/ http://giornaledipavia.it/cronaca/scuolabus-tamponato-tra-torriano-e-certosa/#respond Fri, 20 Apr 2018 12:18:28 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=3954 Scuolabus tamponato stamane sulla statale dei Giovi, a bordo c’erano sei bambini. Scuolabus tamponato E’ successo stamattina, sulla statale dei Giovi, intorno alle 8.30. Uno scuolabus che trasportava sei bambini diretti alla Flag Elementary School di viale Brambilla a Pavia – una scuola paritaria bilingue, primaria e dell’infanzia – è stato tamponato da un’auto. Il […]

Continua la lettura di Scuolabus tamponato sulla statale dei Giovi a bordo 6 bambini su Giornale di Pavia.

]]>
Scuolabus tamponato stamane sulla statale dei Giovi, a bordo c’erano sei bambini.

Scuolabus tamponato

E’ successo stamattina, sulla statale dei Giovi, intorno alle 8.30. Uno scuolabus che trasportava sei bambini diretti alla Flag Elementary School di viale Brambilla a Pavia – una scuola paritaria bilingue, primaria e dell’infanzia – è stato tamponato da un’auto. Il pulmino ha rallentato a causa dell’incolonnamento, dato dalla congestione del traffico a quell’ora. Una macchina non si è accorta che il mezzo si era fermato e lo ha tamponato.

Lievi contusioni per i bimbi

L’urto – che si è verificato nel tratto compreso fra la frazione di Torriano e Certosa, in direzione di Pavia – non ha fortunatamente provocato gravi ferimenti a nessuno dei sei bambini in viaggio. Lievi ferite anche per i due accompagnatori: una donna di 75 anni e un uomo di 90 anni. Sono intervenuti i mezzi del 118, con la Croce Bianca di Binasco, la Croce Verde di Pavia e l’ambulanza attrezzata di Pavia.

Solo un grande spavento

L’incidente si è concluso senza gravi conseguenze per nessuno fra i coinvolti. Soltanto tanta paura.

Continua la lettura di Scuolabus tamponato sulla statale dei Giovi a bordo 6 bambini su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/cronaca/scuolabus-tamponato-tra-torriano-e-certosa/feed/ 0
25 aprile festa al Castello Visconteo pic nic della Liberazione http://giornaledipavia.it/attualita/25-aprile-festa-al-castello-visconteo-pic-nic-della-liberazione/ http://giornaledipavia.it/attualita/25-aprile-festa-al-castello-visconteo-pic-nic-della-liberazione/#respond Fri, 20 Apr 2018 11:41:20 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=3951 25 aprile al Castello Visconteo: ecco tutti gli eventi in programma. 25 aprile A partire dalle ore 12,30, al termine della cerimonia istituzionale in Piazza Italia, il cortile del Castello Visconteo si veste di tricolore per accogliere tutti coloro che vogliono festeggiare l’anniversario della Liberazione partecipando a una kermesse lunga tutto il pomeriggio. “Anche quest’anno il […]

Continua la lettura di 25 aprile festa al Castello Visconteo pic nic della Liberazione su Giornale di Pavia.

]]>
25 aprile al Castello Visconteo: ecco tutti gli eventi in programma.

25 aprile

A partire dalle ore 12,30, al termine della cerimonia istituzionale in Piazza Italia, il cortile del Castello Visconteo si veste di tricolore per accogliere tutti coloro che vogliono festeggiare l’anniversario della Liberazione partecipando a una kermesse lunga tutto il pomeriggio. Anche quest’anno il Settore Cultura – sottolinea l’assessore Giacomo Galazzo – tiene ad accompagnare la celebrazione istituzionale del 25 aprile con un momento di incontro e convivialità aperto alla città. Quest’anno l’appuntamento è al Castello Visconteo: un momento di intrattenimento e un’ occasione per degustare un risotto tutti insieme. Una vera e propria festa popolare nel vero spirito di una ricorrenza che deve unirci tutti. A seguire il programma prosegue con una proiezione al Cinema Politeama dedicata alla straordinaria figura del Presidente Pertini. Invitiamo la cittadinanza a partecipare a questi appuntamenti e trascorrere insieme a noi la Festa della Liberazione“. 

Risottata

Con la collaborazione dell’Associazione Nazionale Alpini (sezione di Pavia) verrà offerta una risottata: tavoli e panche saranno appositamente allestititi nel cortile. Intorno musica e giocolerie intratterranno grandi e bambini, per fare della celebrazione del 25 aprile una festa coinvolgente. In primo piano sonorità vintage e popolari rilette con sensibilità contemporanea e intrattenimenti teatrali ludici e raffinati.

Questi i protagonisti della giornata:

LADIES IN TUNE, trio vocale swing al femminile che si ispira al Trio Lescano e alle musiche anni Quaranta e Cinquanta, accompagnate da un trio di musicisti.

ALZAMANTES, folk rock band che rappresenta l’evoluzione del panorama “balfolk”, con balli popolari italiani ed europei riproposti in un formato originale, con un repertorio etnomusicale vastissimo che spazia dalle pizziche salentine alle gighe irlandesi.

LUCA TRESOLDI, giocoliere ed equilibrista, il cui spettacolo è particolarmente rivolto ai bambini.

Tutti al cinema

Al termine del pomeriggio, la Festa si sposta al Politeama dove alle 18,30, con ingresso gratuito fino a esaurimento posti, verrà proiettato il film “Pertini il Combattente”, diretto da Giancarlo De Cataldo e Graziano Diana. Il film, appena uscito nelle sale italiane, è un viaggio pop nella vita del “partigiano presidente”, dalla giovinezza antifascista alla Presidenza della Repubblica, proposto come lo spaccato di un secolo di storia del nostro Paese attraverso testimonianze e immagini

Continua la lettura di 25 aprile festa al Castello Visconteo pic nic della Liberazione su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/attualita/25-aprile-festa-al-castello-visconteo-pic-nic-della-liberazione/feed/ 0
Continuano i controlli a tappeto nel territorio Pavese http://giornaledipavia.it/cronaca/continuano-i-controlli-a-tappeto-nel-territorio-pavese/ http://giornaledipavia.it/cronaca/continuano-i-controlli-a-tappeto-nel-territorio-pavese/#respond Fri, 20 Apr 2018 10:58:30 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=3946 Continuano i controlli in tutto il territorio Pavese da parte dei militari dell’Arma dei Carabinieri. Continuano i controlli Ieri, giovedì 19 aprile, i Carabinieri del Comando Provinciale di Pavia hanno svolto un servizio straordinario di controllo del territorio svolto sulle 24 ore. L’impegno fornito dai militari, con la partecipazione delle Compagnie di molti comuni della […]

Continua la lettura di Continuano i controlli a tappeto nel territorio Pavese su Giornale di Pavia.

]]>
Continuano i controlli in tutto il territorio Pavese da parte dei militari dell’Arma dei Carabinieri.

Continuano i controlli

Ieri, giovedì 19 aprile, i Carabinieri del Comando Provinciale di Pavia hanno svolto un servizio straordinario di controllo del territorio svolto sulle 24 ore. L’impegno fornito dai militari, con la partecipazione delle Compagnie di molti comuni della Provincia di Pavia è stato un forte ed importante segno della capillare presenza dell’Arma dei Carabinieri nella Provincia Pavese.

Intercettati diversi malfattori

La fondamentale azione di prevenzione e controllo ha permesso di monitorare le vie di accesso e di fuga, dai centri cittadini, identificando e controllando centinaia di persone e di mezzi e monitorando di fatto i movimenti di tutto il territorio pavese. E proprio la capillarità del servizio, svolto fino alla mezzanotte, ha permesso di intercettare dei malfattori che avevano appena compiuto dei reati o che erano latitanti in attesa di scontare pene detentive.

Arresto a Casorate Primo

A.H., albanese cl. 84 gravato da precedenti di polizia, è stato identificato e tratto in arresto in Casorate Primo dando esecuzione ad ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Livorno – Ufficio Esecuzioni Penali. L’uomo è stato presso il carcere di Pavia, dove dovrà scontare la pena di 4 anni, 3 mesi e 9 giorni di reclusione per reati concernenti gli stupefacenti, commessi a Rosignano Marittimo (LI) nell’anno 2014.

Due persone denunciate

P.A. cl. 70 di Napoli e A.A. cl. 97 di Milano, entrambi residenti in Albuzzano e già noti alle Forze di Polizia, sono stati denunciati ad Albuzzano. I due sono stati fermati mentre tentavano, senza riuscirvi grazie al pronto intervento dei militari, di introdursi all’interno di un locale pubblico del paese per rubare attrezzature dall’annessa cella frigorifera. Durante l’operazione sono stati anche rinvenuti 0,012 gr di eroina ed utensili vari, successivamente posti sotto sequestro.

Tentata rapina a Pavia

O.S., marocchino cl. 97, già noto alle Forze di Polizia, è stato invece identificato a Pavia e quindi denunciato per tentata rapina. L’uomo è stato infatti riconosciuto come l’aggressore di un 21enne pavese. Il fatto era avvenuto nella serata del 23 novembre 2017: nei pressi di Piazza Duomo, insieme ad altri due soggetti tuttora in fase di identificazione, aveva tentato di rubare il portafoglio del ragazzo. Il colpo, poi, non era riuscito grazie alla pronta reazione del ragazzo pavese.

Continua la lettura di Continuano i controlli a tappeto nel territorio Pavese su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/cronaca/continuano-i-controlli-a-tappeto-nel-territorio-pavese/feed/ 0
Ruba prodotti e concimi agricoli per 100mila euro http://giornaledipavia.it/cronaca/ruba-prodotti-e-concimi-agricoli-per-100mila-euro/ http://giornaledipavia.it/cronaca/ruba-prodotti-e-concimi-agricoli-per-100mila-euro/#respond Fri, 20 Apr 2018 10:23:47 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=3942 Ruba prodotti e concimi agricoli da un’azienda di Voghera per un valore di 100mila euro. Ruba prodotti e concimi agricoli: arrestato M.F., 45enne di Cerignola (FG), pluripregiudicato, autotrasportatore, alle 05.30 di questa mattina, è stato arrestato a Piacenza lungo l’autostrada A21 “TO-PC”. L’uomo si è reso responsabile del reato di furto aggravato. I Carabinieri hanno […]

Continua la lettura di Ruba prodotti e concimi agricoli per 100mila euro su Giornale di Pavia.

]]>
Ruba prodotti e concimi agricoli da un’azienda di Voghera per un valore di 100mila euro.

Ruba prodotti e concimi agricoli: arrestato

M.F., 45enne di Cerignola (FG), pluripregiudicato, autotrasportatore, alle 05.30 di questa mattina, è stato arrestato a Piacenza lungo l’autostrada A21 “TO-PC”. L’uomo si è reso responsabile del reato di furto aggravato. I Carabinieri hanno intercettato il mezzo da lui condotto, un grosso autocarro, e dopo un prolungato inseguimento, grazie anche al prezioso supporto della Polizia Autostradale – Sottosezione di Alessandria Ovest, l’hanno bloccato nei pressi del km.161+200 dell’A21.

Il furto a Voghera

Nel corso della perquisizione che ne è seguita, all’interno del cassone posteriore del mezzo pesante, i Carabinieri hanno trovato cospicue quantità di prodotti e concimi agricoli. Tutto materiale poco prima rubato a Voghera (PV), dall’interno di un capannone di pertinenza della società “Apsov Sementi spa”, sita in località Torremenapace. La refurtiva, avente un valore di circa 100mila euro, è stata interamente recuperata e poi restituita al legittimo proprietario.

Sequestro penale

All’interno del mezzo sono stati rinvenuti anche alcuni arnesi da scasso, tra i quali una tronchese di grosse dimensioni. Tutti gli arnesi come anche l’autoarticolato sono stati subito sottoposti a sequestro penale. L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato portato presso il carcere di Piacenza.

Continua la lettura di Ruba prodotti e concimi agricoli per 100mila euro su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/cronaca/ruba-prodotti-e-concimi-agricoli-per-100mila-euro/feed/ 0
Divieti Slot e Vlt a Pavia http://giornaledipavia.it/attualita/divieti-slot-e-vlt-a-pavia/ http://giornaledipavia.it/attualita/divieti-slot-e-vlt-a-pavia/#respond Fri, 20 Apr 2018 09:38:30 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=3939 Divieti slot e Vlt a Pavia: ieri pomeriggio l’incontro tra Lorenzo Verona, Vicepresidente e Responsabile delle Questioni territoriali As.Tro e il Comune di Pavia. Divieti slot e Vlt “A Pavia slot e Vlt sono gli unici prodotti di gioco che devono sottostare a delle limitazioni, con distanze da luoghi sensibili e orari di funzionamento ridotti. […]

Continua la lettura di Divieti Slot e Vlt a Pavia su Giornale di Pavia.

]]>
Divieti slot e Vlt a Pavia: ieri pomeriggio l’incontro tra Lorenzo Verona, Vicepresidente e Responsabile delle Questioni territoriali As.Tro e il Comune di Pavia.

Divieti slot e Vlt

“A Pavia slot e Vlt sono gli unici prodotti di gioco che devono sottostare a delle limitazioni, con distanze da luoghi sensibili e orari di funzionamento ridotti. Dopo tre anni dall’introduzione di queste norme serve capire se hanno centrato l’obiettivo, cioè se hanno ridotto l’impatto della ludopatia sul territorio”. E’ quanto dice Lorenzo Verona, responsabile per le questioni territoriali e vicepresidente dell’associazione Astro, oggi in audizione nel capoluogo lombardo.

Richiesta una verifica

«Il clima di collaborazione con l’amministrazione mi è parso ottimo – dice ancora Verona – innanzitutto abbiamo sottolineato che i dati di spesa effettivi sono di 55 centesimi pro capite al giorno, un mezzo caffè, comunque non una cifra che possa far gridare all’allarme sociale: l’amministrazione ha ritenuto che comunque a oggi non si può più parlare di emergenza e che gli interventi passati siano sufficienti. Proprio su questi interventi, che hanno limitato l’offerta unicamente per slot e vlt, abbiamo chiesto una verifica, che ricalchi il lavoro fatto nella mappatura del 2015, chiedendo cioè alle Asl e alle altre strutture presenti sul territorio se il fenomeno di gioco patologico sia ridotto o, come temiamo, sia solamente spostato su altri giochi. Attenderemo le risposte».

L’ultimo caso

All’inizio di aprile un 26enne era stato arrestato dopo l’ennesima aggressione ai genitori dai quali voleva estorcere denaro. Il giovane, affetto da ludopatia, vive a Bressano Bottarone, da tempo è in cura presso un centro psico sociale, e ha un’invalidità che gli impedisce di cercare un’occupazione.

Continua la lettura di Divieti Slot e Vlt a Pavia su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/attualita/divieti-slot-e-vlt-a-pavia/feed/ 0
Spaccio di droga ai giardinetti dell’Allea due arresti http://giornaledipavia.it/cronaca/spaccio-di-droga-ai-giardinetti-dellallea-due-arresti/ http://giornaledipavia.it/cronaca/spaccio-di-droga-ai-giardinetti-dellallea-due-arresti/#respond Fri, 20 Apr 2018 08:05:40 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=3936 Spaccio di droga ai giardinetti dell’Allea arrestati due cittadini marocchini. Spaccio di droga Nella tarda serata di mercoledì in città si è svolto un servizio straordinario di controllo del territorio finalizzato a prevenire e contrastare il fenomeno dello spaccio di stupefacenti.- Personale del Reparto Prevenzione Crimine Lombardia, coordinato da un equipaggio della Questura, ha arresatto […]

Continua la lettura di Spaccio di droga ai giardinetti dell’Allea due arresti su Giornale di Pavia.

]]>
Spaccio di droga ai giardinetti dell’Allea arrestati due cittadini marocchini.

Spaccio di droga

Nella tarda serata di mercoledì in città si è svolto un servizio straordinario di controllo del territorio finalizzato a prevenire e contrastare il fenomeno dello spaccio di stupefacenti.- Personale del Reparto Prevenzione Crimine Lombardia, coordinato da un equipaggio della Questura, ha arresatto due soggetti responsabili di detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente.

I controlli in città

L’attività di controllo si è concentrata in particolare nella zona del centro storico e dei giardinetti dell’Allea di viale Matteotti che, con l’approssimarsi della stagione estiva, sono frequentati da un numero sempre maggiore di persone, alcune delle quali dedite al bivacco e all’uso di sostanze alcooliche e di stupefacenti.

Atteggiamenti sospetti

Nel corso di uno dei numerosi passaggi effettuati, un equipaggio ha prontamente notato la presenza di alcuni individui in atteggiamento sospetto, seduti sulle panchine che insistono nel viale alberato. In particolare due di loro, di origine marocchina, all’avvicinarsi dei poliziotti, hanno gettato a terra due diversi involucri, nell’evidente tentativo di disfarsene.

Hashish e cocaina

Nello specifico, E.L.A., cittadino marocchino di 27 anni, ha gettato a terra un pacchetto di sigarette risultato poi contenere circa 30 grammi di hashish. Mentre H.Y. anch’egli marocchino, 32 anni, si è disfatto di un piccolo involucro contenente cocaina. Da una successiva e più accurata verifica, E.L.A., è stato trovato in possesso anche di altra sostanza stupefacente, sempre hashish, occultata all’interno di una ginocchiera che gli fasciava una gamba.

Divieto di dimora in Pavia

Grazie alle dichiarazioni di una persona che aveva raggiunto l’Allea proprio per acquistare della sostanza stupefacente dai due marocchini conosciuti di vista, si è potuto accertare la loro illecita attività. I due, entrambi con precedenti di polizia specifici, sono stati quindi arrestati per detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente e trattenuti nelle camere di sicurezza della Questura. Nella giornata di ieri è stato convalidato l’arresto per entrambi e nei loro confronti è stata disposta la misura del divieto di dimora in Pavia in attesa del processo che sarà celebrato nelle prossime settimane.

Continua la lettura di Spaccio di droga ai giardinetti dell’Allea due arresti su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/cronaca/spaccio-di-droga-ai-giardinetti-dellallea-due-arresti/feed/ 0
Caduta da bici e malore nel Pavese SIRENE DI NOTTE http://giornaledipavia.it/cronaca/caduta-da-bici-e-malore-nel-pavese-sirene-di-notte/ http://giornaledipavia.it/cronaca/caduta-da-bici-e-malore-nel-pavese-sirene-di-notte/#respond Fri, 20 Apr 2018 05:26:06 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=3933 Caduta da bici e malore soccorsi un uomo di 42 anni e un giovane di 20 anni. Caduta da bici Alle 23.06 i sanitari del 118 sono stati chiamati ad intervenire in via Del Chiozzo 4 a Dorno. Un giovane di 20 anni è rimasto contuso dopo una caduta dalla bici. Il giovane è stato […]

Continua la lettura di Caduta da bici e malore nel Pavese SIRENE DI NOTTE su Giornale di Pavia.

]]>
Caduta da bici e malore soccorsi un uomo di 42 anni e un giovane di 20 anni.

Caduta da bici

Alle 23.06 i sanitari del 118 sono stati chiamati ad intervenire in via Del Chiozzo 4 a Dorno. Un giovane di 20 anni è rimasto contuso dopo una caduta dalla bici. Il giovane è stato trasportato da un’ambulanza presso il Policlinico San Matteo per accertamenti. Le sue condizioni non destano preoccupazione.

Malore a Landriano

Nella notte soccorso un 42enne per quello che sembra essere stato un malore. Alle 2.15 un’ambulanza della Croce Bianca si è portata in via Milano 10 a Landriano. Constatata la situazione, l’uomo è stato trasportato presso il Policlinico San Matteo in codice verde.

Continua la lettura di Caduta da bici e malore nel Pavese SIRENE DI NOTTE su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/cronaca/caduta-da-bici-e-malore-nel-pavese-sirene-di-notte/feed/ 0
Badante uccisa confermate accuse omicidio volontario per ex assessore della Lega http://giornaledipavia.it/cronaca/badante-uccisa-confermate-accuse-omicidio-volontario-per-ex-assessore-della-lega/ http://giornaledipavia.it/cronaca/badante-uccisa-confermate-accuse-omicidio-volontario-per-ex-assessore-della-lega/#respond Thu, 19 Apr 2018 15:53:27 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=3922 Badante uccisa Badante uccisa e gettata nel Po: arrestato ex assessore della Lega Franco Maurizio Maria Vignati, 64 anni, pensionato di Miradolo Terme, sarebbe il responsabile dell’omicidio della badante uccisa e gettata nel Po, il cui cadavere era stato ritrovato l’8 giugno all’altezza di Monticelli d’Ongina. Nel medesimo comune l’uomo era stato nel 2009 assessore con […]

Continua la lettura di Badante uccisa confermate accuse omicidio volontario per ex assessore della Lega su Giornale di Pavia.

]]>
Badante uccisa

Badante uccisa e gettata nel Po: arrestato ex assessore della Lega

Franco Maurizio Maria Vignati, 64 anni, pensionato di Miradolo Terme, sarebbe il responsabile dell’omicidio della badante uccisa e gettata nel Po, il cui cadavere era stato ritrovato l’8 giugno all’altezza di Monticelli d’Ongina. Nel medesimo comune l’uomo era stato nel 2009 assessore con delega alla cultura per la Lega nord. Vignati, secondo la procura di Lodi, avrebbe ucciso la donna con un colpo di pistola alla nuca in seguito alla volontà da lei espressa di interrompere la relazione sentimentale che li legava. La procura di Lodi ha chiuso le indagini confermando le accuse a Franco Vignati. Corposa la documentazione nel fascicolo dell’inchiesta coordinata dal procuratore di Lodi Domenico Chiaro e dal sostituto Emma Vittorio: oltre 500 pagine di atti e una ventina di cd di intercettazioni telefoniche e ambientali. Il pensionato, che si trova in carcere a Lodi e continua a professarsi innocente, è accusato di omicidio volontario con le aggravanti della pemeditazione e dei futili motivi, ma anche di occultamento di cadavere e di porto illegale di arma da fuoco.

Chi era Dea?

La vittima era una 40enne di origine albanese impiegata come badante in Italia. Aveva due figli, soprannominata Dea il suo nome era Kruja Lavdjiie. La donna era scomparsa improvvisamente il 30 maggio 2016, il suo corpo senza vita sarebbe riemerso dalle acque del Po alcuni giorni dopo. Da un anno e mezzo conviveva con Vignati, ma aveva intenzione di interrompere la relazione. Questo il movente secondo gli inquirenti che indicano, oltre alla fine del rapporto sentimentale, anche la prospettiva di rimanere senza casa – essendo Vignati impegnato in una causa di separazione con l’ex moglie. Dea l’aveva lasciato sei giorni prima di essere uccisa.

La ricostruzione

Nonostante Vignati non abbia mai ammesso l’omicidio sono diversi gli indizi a suo carico. Oltre ad alcune testimonianze che hanno contribuito a indirizzare l’attenzione degli inquirenti su di lui, c’è la conferma dell’uomo di aver incontrato Dea proprio il giorno in cui è scomparsa. L’incontro è avvenuto a San Colombano al Lambro, con la scusa di proporre un nuovo lavoro alla 40enne grazie a un amico imprenditore, il sospettato averebbe attirato la donna. A confermare questi spostamenti sono le celle dei cellulari dei due. Nessun segno di colluttazione è stato riscontrato sul cadavere della vittima, pare infatti si sia tratta di un’esecuzione a sangue freddo.

 

Continua la lettura di Badante uccisa confermate accuse omicidio volontario per ex assessore della Lega su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/cronaca/badante-uccisa-confermate-accuse-omicidio-volontario-per-ex-assessore-della-lega/feed/ 0
Sciopero autobus venerdì 20 aprile http://giornaledipavia.it/attualita/sciopero-autobus-venerdi-20-aprile/ http://giornaledipavia.it/attualita/sciopero-autobus-venerdi-20-aprile/#respond Thu, 19 Apr 2018 15:34:58 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=3923 Sciopero autobus domani 20 aprile. Pullman garantiti solo in alcune fasce orarie. Sciopero autobus Domani, 20 aprile, si potrebbe rivelare una giornata difficile per chi utilizza il servizio di trasporto pubblico. Gli autisti di Autoguidovie hanno indetto uno sciopero di 24 ore. Garantite, durante la giornata, solo alcune corse. Le fasce garantite Per il servizio […]

Continua la lettura di Sciopero autobus venerdì 20 aprile su Giornale di Pavia.

]]>
Sciopero autobus domani 20 aprile. Pullman garantiti solo in alcune fasce orarie.

Sciopero autobus

Domani, 20 aprile, si potrebbe rivelare una giornata difficile per chi utilizza il servizio di trasporto pubblico. Gli autisti di Autoguidovie hanno indetto uno sciopero di 24 ore. Garantite, durante la giornata, solo alcune corse.

Le fasce garantite

Per il servizio urbano di Pavia saranno garantite le corse in partenza dai capolinea da inizio servizio alle 9.00 e dalle 12.30 alle 14.30. Per quanto riguarda invece l’area Pavese e Lomellina saranno garantite le corse in partenza dai capolinea dalle 5,30 alle 8,29 e dalle 15,01 alle 18.00. Nell’area dell’Oltrepo, infine, verranno garantite le corse in partenza dai capolinea dalle 5.00 alle 8.30 e dalle 12.00 alle 14.30.

Passaggio di gestione

La protesta è legata anche al fatto che, nel passaggio tra i vecchi gestori del trasporto pubblico locale e il nuovo gestore, Autoguidovie, si sono registrate problematiche legale all’organico lavorativo. Si prospetta, infatti, la perdita di una quarantina di posti di lavoro.

Continua la lettura di Sciopero autobus venerdì 20 aprile su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/attualita/sciopero-autobus-venerdi-20-aprile/feed/ 0
Palazzo Broletto ospita “Exist” la mostra di Daniele Bongiovanni http://giornaledipavia.it/cultura-e-turismo/palazzo-broletto-ospita-exist-la-mostra-di-daniele-bongiovanni/ http://giornaledipavia.it/cultura-e-turismo/palazzo-broletto-ospita-exist-la-mostra-di-daniele-bongiovanni/#respond Thu, 19 Apr 2018 15:03:04 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=3919 Palazzo Broletto ospita “Exist”: Bongiovanni è un artista protagonista di 90 mostre in tutto il mondo. Palazzo Broletto ospita Exist La grande mostra, a cura di Claudio Strinati, comprende 50 opere del pittore italiano e sarà visitabile dal 4 al 27 maggio 2018. Dal 4 al 27 maggio, presso il Palazzo Broletto di Pavia, si […]

Continua la lettura di Palazzo Broletto ospita “Exist” la mostra di Daniele Bongiovanni su Giornale di Pavia.

]]>
Palazzo Broletto ospita “Exist”: Bongiovanni è un artista protagonista di 90 mostre in tutto il mondo.

Palazzo Broletto ospita Exist

La grande mostra, a cura di Claudio Strinati, comprende 50 opere del pittore italiano e sarà visitabile dal 4 al 27 maggio 2018. Dal 4 al 27 maggio, presso il Palazzo Broletto di Pavia, si terrà la mostra personale”Exist” del maestro Daniele Bongiovanni, pittore operante tra Italia, Svizzera e Stati Uniti. L’evento, a cura di Claudio Strinati, con la co-curatela di Giosuè Allegrini, metterà in mostra opere appartenenti a diversi cicli realizzati dall’artista italiano.
Bongiovanni, già reduce quest’anno di importanti eventi internazionali, a Pavia porterà quello che è lo stilema portante della sua opera omnia, ovvero le dimensioni ”rinascimentali” che s’incontrano con l’informalità ”concettuale” del gesto pittorico.

Dalla Biennale di Venezia

Il percorso monografico racchiuderà 50 opere, provenienti da collezioni pubbliche (musei e fondazioni) e private. Nel concept è compresa anche l’installazione pittorica “Natura con Deus” presentata con successo alla 57. Biennale d’Arte di Venezia. Il progetto espositivo racconterà la carriera e le ricerche formali dell’autore, che in questi anni ha lavorato sia con una pittura prettamente figurativa, sia con una pittura dall’approccio estremamente rarefatto e pregno di sperimentazioni cromatiche. Il concept racchiude per Bongiovanni un doppiosenso: Exist – il quid dell’esistenza ed Exit – l’uscita da tutto ciò che è schematico e artificioso. Il corpo, il volto e le vedute naturali, sono spazio immaginato, illimitato e luminoso. Nella pittura del maestro, forte è la presenza del bianco, il possente ”non-colore”, che nei vari corpus dedicati al paesaggio, si sostituisce alla pigmentazione classica del cielo, inteso come metafora di un apice assoluta.

Il catalogo

Il catalogo dedicato all’evento (Silvana Editoriale), oltre ai testi di Claudio Strinati, vedrà i preziosi contributi di Giosuè Allegrini, Susanna Zatti e Giacomo Galazzo. Per quanto riguarda la pittura di Bongiovanni, scrive Strinati: “Il tratto è sempre delicato e mai violento, quasi meditabondo e nei paesaggi si rivive la dolcezza à la Monet, dove ci riferiamo al periodo veneziano del celeberrimo impressionista francese. Entrambi gli artisti studiano e giocano con la luce. Ma la “natura” del nostro Daniele non ha contorni riconoscibili come Claude. La sua natura è qualunque luogo: sia fisico che mentale. In questo scenario, un ruolo fondamentale è assunto dal visitatore perché attraverso i suoi occhi il luogo assume un significato e una riconoscibilità nella mente. Il messaggio di Bongiovanni non è diretto e non vuole esserlo, ma viene filtrato dal terzo occhio dell’osservatore che ne diviene partecipe e protagonista, ad ideale completamento del mutevole messaggio dell’artista. Non possiamo e non dobbiamo osservare velocemente le Opere di Daniele Bongiovanni. In quest’ottica la mostra antologica “Exist” che sono lieto di curare e presentarevuole essere un tragitto attraverso i momenti creativi apicali e fondamentali dell’artista.

L’artista

Daniele Bongiovanni è un pittore italiano. Compie i suoi studi conseguendo la laurea e, successivamente, la laurea magistrale in Arti Visive, con 110 e lode, presso l’Accademia di Belle Arti di Palermo. Rispettivamente con una tesi sull’espressionismo austriaco di Oskar Kokoschka e con una tesi sulla destrutturazione della materia nella pittura occidentale, dal XVI al XX secolo. Oggi lavora principalmente tra Italia, Svizzera e Stati Uniti. Bongiovanni fino ad oggi è stato protagonista di più di 90 mostre in tutto il mondo. Si ricordano luoghi come: MACIA – Museo d’Arte Contemporanea Italiana in America di San Josè, Caroline Spring Gallery a Melbourne, Dublin City University, CD Arts Gallery di Lugano, Centro Svizzero di Milano, Officine Caos e Palazzo della Luce di Torino, MACRO – Museo d’Arte Contemporanea di Roma, Fondazione Whitaker, Palazzo Sant’Elia, Museo RISO di Palermo, Jang Art Gallery a Seoul, RoCo Gallery di Rochester (NY), Ambasciata d’Italia a Londra. Durante la sua carriera Bongiovanni ha esposto nei principali eventi di arte contemporanea, tra cui due edizioni della Biennale d’Arte Venezia. Oggi le sue opere sono presenti nelle collezioni permanenti di numerosi musei.

Continua la lettura di Palazzo Broletto ospita “Exist” la mostra di Daniele Bongiovanni su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/cultura-e-turismo/palazzo-broletto-ospita-exist-la-mostra-di-daniele-bongiovanni/feed/ 0
Autonomia parola d’ordine dell’incontro tra Fontana e i presidenti delle Province FOTO http://giornaledipavia.it/politica/autonomia-parola-dordine-dellincontro-tra-fontana-e-i-presidenti-delle-province-foto/ http://giornaledipavia.it/politica/autonomia-parola-dordine-dellincontro-tra-fontana-e-i-presidenti-delle-province-foto/#respond Thu, 19 Apr 2018 13:23:06 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=3913 Autonomi parola d’ordine dell’incontro tra il goventatore di Regione Lombardia Attilio Fontana e i presidenti delle Province. Il summit si è svolto ieri.  Ha visto  anche la partecipazione degli assessori regionali Massimo Sertori e Davide Caparini Autonomia parola d’ordine “Ritengo siano urgenti interventi legislativi di livello nazionale” ha sottolineato il numero uno del Pirellone. “Credo […]

Continua la lettura di Autonomia parola d’ordine dell’incontro tra Fontana e i presidenti delle Province FOTO su Giornale di Pavia.

]]>
Autonomi parola d’ordine dell’incontro tra il goventatore di Regione Lombardia Attilio Fontana e i presidenti delle Province. Il summit si è svolto ieri.  Ha visto  anche la partecipazione degli assessori regionali Massimo Sertori e Davide Caparini

Autonomia parola d’ordine

“Ritengo siano urgenti interventi legislativi di livello nazionale” ha sottolineato il numero uno del Pirellone. “Credo che questo possa essere il primo terreno comune di lavoro ed impegno tra Regione Lombardia e Province. E’ necessario oncordare una forte e sinergica azione in campo nazionale per uscire dalle secche della stagione ‘post – Delrio’ e ‘post referendum costituzionale’. Ma soprattutto bisogna dare concretezza alla richiesta di maggiori forme di autonomia, scaturita dall’esito del referendum”.

Una nuova stagione per le Regioni

“Con il referendum costituzionale del 4 dicembre 2016 il cui risultato ha sconfitto un’ipotesi ipercentralista e rilanciato il ruolo degli enti locali a partire dalla Regione, e il successo del referendum per il riconoscimento di maggiore autonomia – ha proseguito il presidente Fontana – si apre una nuova stagione. Le regioni, che hanno subito una campagna di forte delegittimazione vivono oggi una nuova fase che le chiama all’assunzione di responsabilità. Ciò  per rispondere alla domanda di un governo più vicino ai cittadini e al territorio. Una responsabilità che potremo esercitare al meglio attraverso il riconoscimento di autonomia. Questo quindi  sia nelle competenze, sia nell’utilizzo delle risorse”.

L’obiettivo di Fontana

“Sviluppare da subito un percorso di lavoro e di approfondimento”.  E’ perciò questo  l’obiettivo presentato dal presidente Fontana e condiviso dai partecipanti al tavolo. “Un percorso che individui temi e soluzioni appropriate. Ciò ovviamente nel quadro di una comune assunzione di responsabilità e senza ignorare le grandi difficoltà finanziarie”.

Massimo Sertori assessore ad hoc

“A testimoniare quanto questa materia sia al centro della nostra attenzione – ha aggiunto Fontana – è la decisione di prevedere nella mia Giunta un assessore, Massimo Sertori, che ho espressamente delegato alla delicata e strategica competenza del rapporto con le autonomie locali”. E proprio l’assessore Sertori ha dichiarato: “Se crediamo nei territori, le province devono avere competenza e autorevolezza. Le ho sempre ritenute un Ente assolutamente importante, al contrario di quanto previsto dalla Legge Delrio”. “Ora il grande tema – ha concluso Sertori – è quello di mettere le Province in condizioni di lavorare soprattutto attraverso un processo di semplificazione”.

Il presidente delle Province Lombarde

Pier Luigi Mottinelli, presidente UPL, ha chiesto al presidente Fontana di “incontrare con la nuova Giunta tutti i territori in ciascuna sede provinciale, come casa dei Comuni e rappresentanza delle forze economiche e sociali, rilanciando il rapporto istituzionale tra gli enti che già nella precedente legislatura era indirizzato nel massimo rispetto reciproco”.

Continua la lettura di Autonomia parola d’ordine dell’incontro tra Fontana e i presidenti delle Province FOTO su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/politica/autonomia-parola-dordine-dellincontro-tra-fontana-e-i-presidenti-delle-province-foto/feed/ 0
Treni bloccati e ritardi Trenord di due ore, cresce la rabbia dei pendolari http://giornaledipavia.it/attualita/treni-bloccati-e-ritardi-trenord-di-due-ore-cresce-la-rabbia-dei-pendolari/ http://giornaledipavia.it/attualita/treni-bloccati-e-ritardi-trenord-di-due-ore-cresce-la-rabbia-dei-pendolari/#respond Thu, 19 Apr 2018 12:58:11 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=3910 Treni bloccati e ritardi Trenord di due ore, cresce la rabbia dei pendolari. Treni bloccati e ritardi Trenord, la rabbia dei pendolari “Ennesimo disastro. Ridicolo. Due ore per fare pochi chilometri. Scandaloso”. I pendolari della linea Mortara-Milano, sul treno diretto a Porta Genova questa mattina hanno sollevato proteste per i quasi 90 minuti di ritardo. […]

Continua la lettura di Treni bloccati e ritardi Trenord di due ore, cresce la rabbia dei pendolari su Giornale di Pavia.

]]>
Treni bloccati e ritardi Trenord di due ore, cresce la rabbia dei pendolari.

Treni bloccati e ritardi Trenord, la rabbia dei pendolari

“Ennesimo disastro. Ridicolo. Due ore per fare pochi chilometri. Scandaloso”. I pendolari della linea Mortara-Milano, sul treno diretto a Porta Genova questa mattina hanno sollevato proteste per i quasi 90 minuti di ritardo. Trenord ha comunicato che il treno partito da Mortara alle 7.23 e diretto a Porta Genova (doveva arrivare alle 8.13) era fermo tra le stazioni di Albairate e Gaggiano a causa di un guasto di un altro treno che lo precedeva e che ne impediva la regolare partenza.

Bloccati in stazione due ore

Tradotto, quasi due ore di ritardo per i pendolari, inferociti per “l’ennesimo disservizio della linea. Treni vecchi e inadeguati che spesso ci fanno arrivare a destinazione in ritardo. Chi ce li paga i permessi al lavoro ora?”. I passeggeri costretti a passare da un treno all’altro hanno testimoniato sui social disappunto e irritazione: “C’è chi telefona in ufficio, chi chiama la segreteria dell’università per capire quando sarà l’appello successivo… tante vite, tutte diverse, tutti prigionieri di Trenord”, scrive una ragazza.

Nessun rimborso?

Cancellati anche i treni da Milano a Mortara (quello delle 8.47) e da Mortara a Milano Porta Genova (delle 10.33). Il treno della S9 è rimasto così fermo a Gaggiano per quasi due ore. Unico commento positivo in una situazione esasperante: “Il capotreno e il controllore si sono prodigati e ci hanno tenuti informati. Certo è che Trenord come pretende il pagamento immediato per il biglietto dovrebbe allo stesso modo rimborsare per i gravi disagi che crea, con la stessa immediatezza. Molti di noi hanno perso ore di lavoro che verranno decurtate. C’è chi non ha potuto aprire il negozio e chi non è riuscito a sostenere gli esami in università. Un disagio assurdo”.

Continua la lettura di Treni bloccati e ritardi Trenord di due ore, cresce la rabbia dei pendolari su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/attualita/treni-bloccati-e-ritardi-trenord-di-due-ore-cresce-la-rabbia-dei-pendolari/feed/ 0
Inquinamento Torrente Coppa: sequestro preventivo depuratore Casteggio http://giornaledipavia.it/cronaca/inquinamento-torrente-coppa-sequestro-preventivo-depuratore-casteggio/ http://giornaledipavia.it/cronaca/inquinamento-torrente-coppa-sequestro-preventivo-depuratore-casteggio/#respond Thu, 19 Apr 2018 11:57:22 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=3903 Inquinamento Torrente Coppa: sequestro preventivo depuratore comunale di Casteggio per superamento dei limiti di inquinamento consentiti. Inquinamento Torrente Coppa Nella mattinata di oggi, 19 aprile, i militari del Gruppo Carabinieri Forestale di Pavia e della Stazione di Varzi, coadiuvati da Arpa di Pavia e dai militari della Compagnia della Guardia di Finanza di Voghera, hanno […]

Continua la lettura di Inquinamento Torrente Coppa: sequestro preventivo depuratore Casteggio su Giornale di Pavia.

]]>
Inquinamento Torrente Coppa: sequestro preventivo depuratore comunale di Casteggio per superamento dei limiti di inquinamento consentiti.

Inquinamento Torrente Coppa

Nella mattinata di oggi, 19 aprile, i militari del Gruppo Carabinieri Forestale di Pavia e della Stazione di Varzi, coadiuvati da Arpa di Pavia e dai militari della Compagnia della Guardia di Finanza di Voghera, hanno posto sotto sequestro preventivo il depuratore comunale di Casteggio (PV). La Misura Cautelare Reale disposta dal GIP del Tribunale di Pavia, Dott. Fabio Lambertucci, su richiesta del sostituto procuratore Dott. Roberto Valli è il risultato dell’attività di indagine compiuta dai Carabinieri Forestali di Varzi a seguito delle verifiche dei risultati dei campionamenti compiuti dai tecnici di Arpa che da gennaio a marzo 2017 hanno effettuato una serie di campionamenti delle acque superficiali del torrente Coppa. Effettuati precisamente 10 prelievi, suddivisi tra campionamenti a monte e a valle rispetto allo scarico del depuratore di Casteggio.

Superamento dei livelli

Le analisi chimiche effettuate sui campioni prelevati nel torrente Coppa, prima e dopo l’immissione dei reflui provenienti dal depuratore di Casteggio, nel periodo temporale 24 gennaio – 28 marzo 2017 hanno permesso di accertare un deterioramento significativo dello stato di qualità delle acque nel tratto che segue l’immissione dei reflui del depuratore.
Nella sotto indicata tabella redatta da ARPA è indicata la differenza media di concentrazione degli inquinanti, rilevati prima e dopo lo scarico del depuratore e l’impatto inquinante misurato in %

I controlli ARPA

Anche i risultati del controllo eseguito da ARPA il 28 agosto 2017 hanno evidenziato e confermato che il depuratore di Casteggio, nonostante il recente potenziamento impiantistico, non risulta assolutamente in grado di trattare i reflui in ingresso con conseguente ripercussione sul corpo idrico ricettore.

Moria di fauna ittica

In base a tali esiti è risultata evidente e grave l’inerzia dei soggetti responsabili preposti alla conduzione dell’impianto che avevano ed hanno l’onere di conoscere, per singola campagna i dati riscontrati e, rilevate le non conformità, adottare tutte le misure di prevenzione idonee per eliminare lo stato di pericolo che invece non sono state adottate, cagionando un diffuso stato di inquinamento ambientale. Danno oggettivamente misurabile, alla luce delle risultanze analitiche sopra richiamate e concretizzatosi con l’accertata moria della fauna ittica locale, indice di un elevato stato di compromissione delle acque del torrente Coppa.

Tre persone indagate

Per questi motivi i tre soggetti che nel tempo avevano i poteri di controllo e gestione del depuratore di Casteggio: B.S. di Tortona, residente a Voghera (PV), P.B. residente a Parma e B.D. residente a Voghera sono stati indagati per inquinamento ambientale colposo. L’impianto di depurazione delle acque reflue a servizio della citta di Casteggio (PV) situato in Via San Maiolo di proprietà della società “Pavia Acque” Sc.a.r.l. con sede legale in Pavia, Via Donegani n. 21, ma gestito dalla società “ A.S.M. Voghera” S.p.a. è stato sottoposto alla Misura Cautelare Reale del sequestro preventivo. Tale atto consentirà comunque di mantenere in attività il depuratore, evitando quindi ogni disagio alla popolazione, nell’attesa dei necessari interventi di modifica strutturale per ripristinarne la piena idoneità alla depurazione.

Continua la lettura di Inquinamento Torrente Coppa: sequestro preventivo depuratore Casteggio su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/cronaca/inquinamento-torrente-coppa-sequestro-preventivo-depuratore-casteggio/feed/ 0
Esplosione Rescaldina: ferito nello scoppio della sua casa, morto 45enne http://giornaledipavia.it/cronaca/esplosione-rescaldina-ferito-morto-45enne/ http://giornaledipavia.it/cronaca/esplosione-rescaldina-ferito-morto-45enne/#respond Thu, 19 Apr 2018 11:35:10 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=3898 Esplosione Rescaldina, Alessandro Saverio Sidella non ce l’ha fatta. Esplosione Rescaldina, morto dopo 18 giorni di lotta per la vita E’ arrivata da poco la conferma ufficiale dall’ospedale Niguarda: il 45enne sergente maggiore, in forza al comando Nato di Solbiate Olona, è mancato nel pomeriggio di mercoledì 18 aprile, poco dopo le 15.30. Le sue condizioni erano […]

Continua la lettura di Esplosione Rescaldina: ferito nello scoppio della sua casa, morto 45enne su Giornale di Pavia.

]]>
Esplosione Rescaldina, Alessandro Saverio Sidella non ce l’ha fatta.

Esplosione Rescaldina, morto dopo 18 giorni di lotta per la vita

E’ arrivata da poco la conferma ufficiale dall’ospedale Niguarda: il 45enne sergente maggiore, in forza al comando Nato di Solbiate Olona, è mancato nel pomeriggio di mercoledì 18 aprile, poco dopo le 15.30. Le sue condizioni erano apparse particolarmente gravi sin dalle prime ore successive all’esplosione che sabato 31 marzo ha causato il parziale crollo della palazzina di via Brianza 34 a Rescaldina ma tutto il paese sperava che potesse salvarsi. Così purtroppo non è stato.

 

Migliorano invece la moglie e i figli: l’articolo completo su Settegiorni.it

Continua la lettura di Esplosione Rescaldina: ferito nello scoppio della sua casa, morto 45enne su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/cronaca/esplosione-rescaldina-ferito-morto-45enne/feed/ 0
Rievocazione storica “nazista” nel Milanese: in Consiglio “Bella ciao” in risposta http://giornaledipavia.it/politica/rievocazione-storica-nazista-nel-milanese-in-consiglio-bella-ciao-in-risposta/ Thu, 19 Apr 2018 10:00:33 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=3895 Rievocazione storica “nazista”, polemica infinita: in Consiglio a Cologno Monzese l’opposizione intona “Bella ciao”. Rievocazione storica “nazista” ancora contestata Ricordate la bufera politica scoppiata da alcune settimane in un comune del Milanese? L’iniziativa, patrocinata dal Comune di Cologno Monzese, si intitola “La vita di campo di un reparto di fanteria tedesco nelle settimane precedenti la […]

Continua la lettura di Rievocazione storica “nazista” nel Milanese: in Consiglio “Bella ciao” in risposta su Giornale di Pavia.

]]>
Rievocazione storica “nazista”, polemica infinita: in Consiglio a Cologno Monzese l’opposizione intona “Bella ciao”.

Rievocazione storica “nazista” ancora contestata

Ricordate la bufera politica scoppiata da alcune settimane in un comune del Milanese? L’iniziativa, patrocinata dal Comune di Cologno Monzese, si intitola “La vita di campo di un reparto di fanteria tedesco nelle settimane precedenti la Liberazione”. A promuoverla, il gruppo 36 Fusilier Kompanie, un’associazione militare commemorativa. L’evento prevede anche la riproduzione di un campo militare, con tanto di divise naziste riprodotte, per rievocare i giorni dell’occupazione tedesca.

Campo militare… delle polemiche

C’è stata una levata di scudi da parte di 5 Stelle e centrosinistra, non solo a livello locale. E ieri è finito a notte fonda il Consiglio comunale che aveva come ultimo punto all’ordine del giorno quello presentato dai gruppi all’opposizione che chiedevano di annullare la manifestazione, ora prevista per il 9 e 10 giugno (inizialmente programmata per il 25 Aprile).

“Bella ciao” in aula

Il sindaco, Angelo Rocchi ha letto alcune considerazioni sulla vicenda e ribadito le accuse alle forze politiche di sinistra di continuare a gridare al lupo al lupo (qui per vedere il video dell’intervento). La maggioranza ha respinto l’ordine del giorno e dal pubblico si è levata la contestazione conclusa, quasi alle 3 del mattino, con il canto partigiano “Bella ciao”.

TUTTI GLI INTERVENTI DEI POLITICI IN AULA SU LAMARTESANA.IT

Continua la lettura di Rievocazione storica “nazista” nel Milanese: in Consiglio “Bella ciao” in risposta su Giornale di Pavia.

]]>
Appalti, legalità e sviluppo Protocollo di intesa in Prefettura http://giornaledipavia.it/economia/appalti-legalita-e-sviluppo-protocollo-di-intesa-in-prefettura/ http://giornaledipavia.it/economia/appalti-legalita-e-sviluppo-protocollo-di-intesa-in-prefettura/#respond Thu, 19 Apr 2018 09:24:56 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=3892 Appalti, legalità e sviluppo: si terrà in Prefettura, nella giornata di oggi la firma del Protocollo d’Intesa tra istituzioni, sindacati, cooperative e operatori della logistica. Appalti, legalità e sviluppo Oggi, giovedì 19 aprile, in Prefettura si firmerà il “Protocollo d’Intesa in materia di appalti, legalità e sviluppo” sulla gestione del servizio della movimentazione merci effettuate […]

Continua la lettura di Appalti, legalità e sviluppo Protocollo di intesa in Prefettura su Giornale di Pavia.

]]>
Appalti, legalità e sviluppo: si terrà in Prefettura, nella giornata di oggi la firma del Protocollo d’Intesa tra istituzioni, sindacati, cooperative e operatori della logistica.

Appalti, legalità e sviluppo

Oggi, giovedì 19 aprile, in Prefettura si firmerà il “Protocollo d’Intesa in materia di appalti, legalità e sviluppo” sulla gestione del servizio della movimentazione merci effettuate da imprese specializzate nel settore. Un patto tra istituzioni, sindacati, cooperative ed operatori della logistica per garantire la massima trasparenza e la sicurezza dei lavoratori del settore.

I presenti alla firma

Garante del protocollo il Prefetto di Pavia, Attilio Visconti, che presenzierà alla firma dello stesso da parte del Presidente della Provincia Vittorio Poma, i Sindaci dei Comuni di Broni, San Cipriano Po e Stradella, dei delegati provinciali delle OO.SS. CGIL, CISL, UIL, FILT CGIL, FIT CISL, UILTTRASPORTI e dei rappresentanti legali di due delle principali imprese di logistica dell’Area Broni – Stradella – San Cipriano Po: la EASY COOP e la XPO LOGISTICS.

Occupazione e qualità del lavoro

Un Protocollo di “Legalità” e “Buone Prassi” contrattuali in materia di appalti di lavori, forniture e servizi, per affermare con forza i principi fondamentali che contraddistinguono una economia sana che assuma come priorità l’occupazione e la qualità del lavoro. Il protocollo introduce per la prima volta nei processi di logistica anche il tema della sostenibilità economica e sociale perché sono sempre più evidenti i rischi di comportamenti e modalità degenerative su molti processi di trasporto, movimentazione, magazzinaggio e distribuzione, conseguenza di una pressione al ribasso sui prezzi non più sostenibile e frutto di una percezione errata del valore della logistica e del suo contributo all’industria manifatturiera e per ciò che attiene ai nuovi modelli di consumo e di e-commerce.

Comuni e Imprese Committenti

Con il Protocollo, si prevede, infatti, sulla base di dati e relazioni che descrivano la comunità dell’Area di Logistica e che permettano di comprenderne i bisogni, un coinvolgimento dei Comuni di San Cipriano Po, Stradella e Broni, e della Provincia di Pavia per la pianificazione di varie tipologie di servizi come, ad esempio, percorsi di integrazione a partire dalla conoscenza della lingua o il rafforzamento dei collegamenti pubblici da e per l’Area Logistica. Coinvolte anche le Imprese Committenti insediate affinché valutino un possibile contributo ai costi dei servizi medesimi o comunque valutino degli investimenti utili alla comunità dell’Area di Logistica. Si tratta di un protocollo aperto alla sottoscrizione di tutti i sindaci del territorio e di tutti gli operatori privati del settore che, unitamente alle istituzioni citate, vogliono creare le condizioni ottimali per favorire il pieno riconoscimento dei diritti dei numerosissimi addetti al settore.

Continua la lettura di Appalti, legalità e sviluppo Protocollo di intesa in Prefettura su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/economia/appalti-legalita-e-sviluppo-protocollo-di-intesa-in-prefettura/feed/ 0
Guida sotto effetto di alcool e droghe, controlli sul territorio http://giornaledipavia.it/attualita/guida-sotto-effetto-di-alcool-e-droghe-controlli-sul-territorio/ http://giornaledipavia.it/attualita/guida-sotto-effetto-di-alcool-e-droghe-controlli-sul-territorio/#respond Thu, 19 Apr 2018 08:39:39 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=3889 Guida sotto l’effetto di alcool e droghe: verranno svolti servizi mirati al contrasto del fenomeno della guida in stato d’ebbrezza alcoolica o di alterazione psicofisica a seguito di assunzione di sostanze stupefacenti o psicotrope. Guida sotto l’effetto di alcool e droghe Per tutto il periodo estivo, sulle strade della provincia verranno effettuati posti di controllo […]

Continua la lettura di Guida sotto effetto di alcool e droghe, controlli sul territorio su Giornale di Pavia.

]]>
Guida sotto l’effetto di alcool e droghe: verranno svolti servizi mirati al contrasto del fenomeno della guida in stato d’ebbrezza alcoolica o di alterazione psicofisica a seguito di assunzione di sostanze stupefacenti o psicotrope.

Guida sotto l’effetto di alcool e droghe

Per tutto il periodo estivo, sulle strade della provincia verranno effettuati posti di controllo da parte della Sezione Polizia Stradale di Pavia e dalla Squadra Volante della locale Questura, coadiuvati dal personale Sanitario della Polizia di Stato, per contrastare il fenomeno della guida in stato di alterazione psicofisica a seguito di assunzione di sostante stupefacenti o alcoliche.

Etilometro e “screening” di campioni di saliva

La provincia di Pavia, unitamente ad altre province Lombarde, è stata selezionata dal Dipartimento di Pubblica Sicurezza per questo progetto, considerato il trend in aumento delle infrazioni dovute alla guida sotto l’effetto di alcool e droghe. Grazie all’utilizzo di nuove apparecchiature portatili e di facile uso, gli operatori di Polizia potranno prontamente verificare lo stato di alterazione dovuto all’abuso di sostanze alcoliche con l’etilometro ma anche lo stato di alterazione indotto dall’assunzione di sostanze stupefacenti e psicotrope, mediante lo “screening” di campioni di saliva.

Analisi immediate

A supporto dell’attività ci sarà un’Unita Mobile dove Sanitari della Polizia di Stato provvederanno ad analizzare immediatamente i campioni estratti che, in caso di positività accertata, verranno inviati al Centro di Ricerche di Laboratorio e Tossicologia Forense della Polizia di Stato di Roma, dove saranno analizzati con metodiche di elevatissima precisione. L’incremento di questi controlli, necessari per rimanere in linea con gli standard Europei, hanno come obiettivo quello di ridurre il fenomeno infortunistico stradale.

Gli ultimi controlli

Nella notte di domenica 15 aprile, pattuglie della Sezione Polizia Stradale di Milano e Pavia hanno provveduto a contestare 5 infrazioni per guida in stato di ebbrezza alcolica. I conducenti sottoposti al controllo con il precursore per l’eventuale guida in condizioni alterate da uso di sostanze stupefacenti, sono risultati invece tutti negativi al test.

Continua la lettura di Guida sotto effetto di alcool e droghe, controlli sul territorio su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/attualita/guida-sotto-effetto-di-alcool-e-droghe-controlli-sul-territorio/feed/ 0
Meteo Pavia, caldo estivo almeno fino a domenica http://giornaledipavia.it/attualita/meteo-pavia-caldo-estivo-almeno-fino-a-domenica/ http://giornaledipavia.it/attualita/meteo-pavia-caldo-estivo-almeno-fino-a-domenica/#respond Thu, 19 Apr 2018 08:02:56 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=3886 Meteo Pavia: temperature nettamente sopra la media primaverile in tutto il nord Italia grazie all’anticiclone Apolllo che “invaderà” l’Italia per una decina di giorni. Meteo Pavia: Weekend caldo e soleggiato Finalmente un fine settimana caldo e soleggiato. Forse troppo. In tutta Europa si stanno infatti registrando temperature sopra la media. A Pavia durante la giornata […]

Continua la lettura di Meteo Pavia, caldo estivo almeno fino a domenica su Giornale di Pavia.

]]>
Meteo Pavia: temperature nettamente sopra la media primaverile in tutto il nord Italia grazie all’anticiclone Apolllo che “invaderà” l’Italia per una decina di giorni.

Meteo Pavia: Weekend caldo e soleggiato

Finalmente un fine settimana caldo e soleggiato. Forse troppo. In tutta Europa si stanno infatti registrando temperature sopra la media. A Pavia durante la giornata di oggi la temperatura massima registrata sarà di 25°C, la minima di 12°C.

Le temperature rimarranno stazionarie per tutto il fine settimana.

Nella Penisola

Caldo in tutta Italia.

Ecco quanto spiega della situazione italiana 3B Meteo:

“Le temperature aumenteranno soprattutto sui settori interni del Nord e sui fondovalle alpini, tanto che si potranno superare i 26°C su molte località della Valpadana (da Bologna a Torino) e fino a 27/28°C su città come Bolzano e Trento. Rialzo termico anche al Centro, fino a 24/25°C sulle tirreniche mentre sulle coste adriatiche non si andrà oltre i 20°C a causa della ventilazione orientale. Situazione pressoché stazionaria al Sud, alle prese con una certa instabilità diurna; le massime si aggireranno sui 19/22°C salvo punte superiori in Campania. Clima quasi estivo sulle Alpi, fino a 22/23°C a 1000m e circa 17/18°C a 1500m”.

Continua la lettura di Meteo Pavia, caldo estivo almeno fino a domenica su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/attualita/meteo-pavia-caldo-estivo-almeno-fino-a-domenica/feed/ 0
Incidenti e malori nel Pavese SIRENE DI NOTTE http://giornaledipavia.it/cronaca/incidenti-e-malori-nel-pavese-sirene-di-notte/ http://giornaledipavia.it/cronaca/incidenti-e-malori-nel-pavese-sirene-di-notte/#respond Thu, 19 Apr 2018 05:30:15 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=3883 Incidenti e malori nel Pavese: nottata impegnativa quella appena passata per i soccorritori del 118. Incidenti e malori Il primo intervento dei sanitari risale alle 23.11 di ieri sera. Richiesto un intervento per un 57enne finito con la sua auto contro un ostacolo a Voghera lungo la SP57. Sul posto un’ambulanza della Croce Rossa per […]

Continua la lettura di Incidenti e malori nel Pavese SIRENE DI NOTTE su Giornale di Pavia.

]]>
Incidenti e malori nel Pavese: nottata impegnativa quella appena passata per i soccorritori del 118.

Incidenti e malori

Il primo intervento dei sanitari risale alle 23.11 di ieri sera. Richiesto un intervento per un 57enne finito con la sua auto contro un ostacolo a Voghera lungo la SP57. Sul posto un’ambulanza della Croce Rossa per prestare i soccorsi all’uomo, trasportato poi presso l’ospedale cittadino. La locale compagnia dei Carabinieri si è occupata di stabilire l’esatta dinamica di quanto accaduto.

Caduta da bici

Poco dopo la mezzanotte soccorso un 25enne in via Po 23 a San Martino Siccomario, per le conseguenze di una caduta da bici. L’uomo è stato portato da un’ambulanza della Croce Verde di Pavia presso il Policlinico San Matteo di Pavia per le cure del caso.

Incidente stradale in A21

Poco dopo la mezzanotte e mezza intervento nel tratto autostradale della A21 compreso tra Broni e Casteggio per un incedente stradale che ha visto coinvolto anche un mezzo pesante. Sul posto un’automedica, un’ambulanza e un mezzo dei Vigili del Fuoco per soccorrere due persone: un uomo di 51 anni e uno di 59 anni. I feriti sono stati successivamente trasportati presso l’ospedale di Voghera: le loro condizioni non destano preoccupazione.

Malori nel Pavese

Diversi gli interventi per quelli che sono stati definiti malori nella notte appena trascorsa. Alle 00.40 soccorso un 40enne in Piazza della Vittoria a Pavia successivamente trasportato al San Matteo in codice verde. Sempre a Pavia malore anche per un 32enne, soccorso da un’ambulanza della Croce Verde in via Francesco Rismondo alle 3.04. Per il giovane non si è reso necessario il trasporto in ospedale. Altro malore nella notte questa volta a Vigevano in Corso Torino 95. Poco dopo le 3.30 un 41enne è stato trasportato da un’ambulanza della Croce Rossa al pronto soccorso dell’ospedale Civile presumibilmente per un malore. Le sue condizioni sono da considerarsi nel complesso buone.

Continua la lettura di Incidenti e malori nel Pavese SIRENE DI NOTTE su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/cronaca/incidenti-e-malori-nel-pavese-sirene-di-notte/feed/ 0
Lite per droga gli sparano e lo accoltellano: abbandonato davanti al Pronto Soccorso http://giornaledipavia.it/cronaca/lite-per-droga-gli-sparano-e-lo-accoltellano-abbandonato-davanti-al-pronto-soccorso/ http://giornaledipavia.it/cronaca/lite-per-droga-gli-sparano-e-lo-accoltellano-abbandonato-davanti-al-pronto-soccorso/#respond Wed, 18 Apr 2018 15:28:49 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=3881 Lite per droga: un 26enne marocchino è stato lasciato davanti al Pronto Soccorso di Vigevano, la macchina si è subito allontanata. Lite per droga Nel pomeriggio di sabato 14 aprile, al Pronto Soccorso dell’Ospedale Civile di Vigevano, è stato lasciato da un’autovettura, che si è subito allontanata, un cittadino marocchino, con ferite da arma da […]

Continua la lettura di Lite per droga gli sparano e lo accoltellano: abbandonato davanti al Pronto Soccorso su Giornale di Pavia.

]]>
Lite per droga: un 26enne marocchino è stato lasciato davanti al Pronto Soccorso di Vigevano, la macchina si è subito allontanata.

Lite per droga

Nel pomeriggio di sabato 14 aprile, al Pronto Soccorso dell’Ospedale Civile di Vigevano, è stato lasciato da un’autovettura, che si è subito allontanata, un cittadino marocchino, con ferite da arma da fuoco e da taglio. Il personale del Commissariato di P.S. di Vigevano che si è recato sul posto a seguito di segnalazione dei sanitari, ha identificato la persona ferita, sprovvista di documenti, in un cittadino marocchino di 26 anni, già destinatario di provvedimento di respingimento alla frontiera al suo sbarco a Palermo nel dicembre 2017 e di un successivo nuovo provvedimento di espulsione del Prefetto di Milano, al quale non ha mai ottemperato. Il giovane ha riportato ferite causate da un colpo di fucile, presumibilmente da caccia, caricato a pallini, che lo hanno attinto in una decina di punti nella parte frontale del corpo, dalla testa e alle gambe. Inoltre, presentava una ferita da taglio alla coscia sinistra causata da un coltello. Dopo le prime cure, è stato ricoverato nel reparto di chirurgia, con una prognosi di 25 giorni.

La dinamica

Gli agenti intervenuti hanno potuto ricostruire la dinamica dei fatti: dopo essere giunto in treno da Milano dove vive nel quartiere Giambellino, si è fatto accompagnare nelle campagne di Parona per comprare dell’hashish, da un connazionale a bordo della sua autovettura. Qui avrebbe incontrato due altri connazionali, di circa 25 anni, sommariamente descritti. Nel corso della compravendita è scoppiata una lite tra lui e i due “pusher”, uno dei quali gli ha sparato con il fucile e uno lo ha ferito con un coltello. Fuggito con il suo amico sull’auto con cui erano giunti, è stato lasciato al Pronto Soccorso.

Trovati i responsabili

A seguito delle dichiarazioni rese, gli operatori del Commissariato, tramite le banche dati in uso alle Forze di Polizia, sono riusciti ad individuare i due connazionali che lui ha riconosciuto come gli autori del fatto. I due, fratelli di nazionalità marocchina di 29 e 27 anni, entrambi con precedenti di polizia per spaccio di sostanze stupefacenti e violazione delle norme sull’immigrazione, irregolari in Italia e privi di stabile dimora, dovrebbero gravitare nell’hinterland milanese. Entrambi, allo stato irreperibili, sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Pavia per i reati in concorso, di lesioni personali aggravate, porto illegale di arma comune da sparo e di oggetti atti ad offendere.

Continua la lettura di Lite per droga gli sparano e lo accoltellano: abbandonato davanti al Pronto Soccorso su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/cronaca/lite-per-droga-gli-sparano-e-lo-accoltellano-abbandonato-davanti-al-pronto-soccorso/feed/ 0
Chiuso locale di Pavia: aveva dato da bere a 3 minorenni, una finita in ospedale http://giornaledipavia.it/cronaca/chiuso-locale-di-pavia-aveva-dato-da-bere-a-3-minorenni-una-finita-in-ospedale/ http://giornaledipavia.it/cronaca/chiuso-locale-di-pavia-aveva-dato-da-bere-a-3-minorenni-una-finita-in-ospedale/#respond Wed, 18 Apr 2018 14:13:25 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=3879 Chiuso locale di Pavia per 10 giorni: ha dato da bere a tre ragazzine poco più che 14enni. Chiuso locale di Pavia La Squadra Amministrativa della Divisione P.A.S.I. della Questura di Pavia, su ordine del Questore, ha chiuso per 10 giorni, dal 18 aprile fino al 27 aprile 2018 compreso, secondo i dettami previsti dall’art. […]

Continua la lettura di Chiuso locale di Pavia: aveva dato da bere a 3 minorenni, una finita in ospedale su Giornale di Pavia.

]]>
Chiuso locale di Pavia per 10 giorni: ha dato da bere a tre ragazzine poco più che 14enni.

Chiuso locale di Pavia

La Squadra Amministrativa della Divisione P.A.S.I. della Questura di Pavia, su ordine del Questore, ha chiuso per 10 giorni, dal 18 aprile fino al 27 aprile 2018 compreso, secondo i dettami previsti dall’art. 100 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, il locale pubblico denominato “La Cantina” di Pavia.

Alcolici a ragazzine poco più che 14enni

I fatti che hanno determinato il provvedimento risalgono alla serata del 9 marzo 2018, in cui 3 ragazzine minorenni, di poco più di 14 anni, hanno assunto bevande super alcoliche all’interno del locale in occasione di una festa di un 18° compleanno. Una di queste ha poi accusato un forte malore che ne ha causato il trasporto mediante ambulanza prontamente allertata con segnalazione telefonica al 118, presso il pronto Soccorso dell’Ospedale S. Matteo di Pavia.
L’attività svolta è stata incentrata principalmente all’escussione a s.i.t. di tutti i testimoni ai fatti, in primis delle ragazzine coinvolte accompagnate dai genitori e culminata poi con il riconoscimento senza ombra di dubbio del soggetto grazie all’ausilio di fotogrammi.

Preventiva e cautelare

Questo tipo di provvedimento di natura preventiva e cautelare si incardina in una serie di altri controlli mirati disposti dal Questore, anche nella zona particolare in cui è ubicato il locale in argomento, per arginare il fenomeno purtroppo diffuso della somministrazione di alcolici ai minori e per preservare gli interessi pubblici primari tra cui la salute pubblica, con particolare riguardo alla situazione di pericolo dei minori assuntori di alcool.

Continua la lettura di Chiuso locale di Pavia: aveva dato da bere a 3 minorenni, una finita in ospedale su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/cronaca/chiuso-locale-di-pavia-aveva-dato-da-bere-a-3-minorenni-una-finita-in-ospedale/feed/ 0
Guida senza patente 23enne beccato sferra calci ai carabinieri http://giornaledipavia.it/altro/guida-senza-patente-23enne-beccato-sferra-calci-ai-carabinieri/ http://giornaledipavia.it/altro/guida-senza-patente-23enne-beccato-sferra-calci-ai-carabinieri/#respond Wed, 18 Apr 2018 13:49:36 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=3874 Guida senza patente: pizzicato a Garlasco un 23enne alla guida di un’auto. Guida senza patente Nella giornata odierna, a Garlasco, i carabinieri della locale hanno tratto in arrestato per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale un 23enne pregiudicato. N.G. nato a Pagani (SA) e residente nel comune lomellino. Non nuovo alle forze dell’ordine, essendo ben a […]

Continua la lettura di Guida senza patente 23enne beccato sferra calci ai carabinieri su Giornale di Pavia.

]]>
Guida senza patente: pizzicato a Garlasco un 23enne alla guida di un’auto.

Guida senza patente

Nella giornata odierna, a Garlasco, i carabinieri della locale hanno tratto in arrestato per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale un 23enne pregiudicato. N.G. nato a Pagani (SA) e residente nel comune lomellino. Non nuovo alle forze dell’ordine, essendo ben a conoscenza di tutti gli individui da attenzionare residenti sul proprio territorio di competenza, i militari ricordavano che il giovane non fosse in possesso della patente di guida. Si è dunque proceduto fermando il ragazzo per le verifiche di rito.

Resistenza

Il giovane ha opposto fin da subito resistenza al controllo degli operanti, inveendo nei loro confronti con minacce e parole offensive. Condotto in caserma non si è chetato. Il 23enne ha sferrato continuamente calci contro le sedie della sala attesa, senza provocare danni. 

Arresti domiciliari

N.G. è stato arrestato, terminate le formalità procedurali, sarà sottoposto al regime degli arresti domiciliari in attesa del giudizio direttissimo disposto dall’Autorità Giudiziaria.

Continua la lettura di Guida senza patente 23enne beccato sferra calci ai carabinieri su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/altro/guida-senza-patente-23enne-beccato-sferra-calci-ai-carabinieri/feed/ 0
Maxi evasione da oltre 2 milioni di euro scoperta al cantiere http://giornaledipavia.it/cronaca/maxi-evasione-da-oltre-2-milioni-di-euro-scoperta-al-cantiere/ http://giornaledipavia.it/cronaca/maxi-evasione-da-oltre-2-milioni-di-euro-scoperta-al-cantiere/#respond Wed, 18 Apr 2018 13:32:38 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=3872 Maxi evasione scoperta al cantiere: più di due milioni di euro. Maxi evasione Scoperti per via dei controlli dei carabinieri nell’ambito della sicurezza nei cantieri. L’attenzione delle forze dell’ordine ha portato alla scoperta di due aziende che avevano evaso contributi Inps, premi Inail, imposte e tasse per un importo di 2.300.000,00 euro circa, oltre alla contestazione di […]

Continua la lettura di Maxi evasione da oltre 2 milioni di euro scoperta al cantiere su Giornale di Pavia.

]]>
Maxi evasione scoperta al cantiere: più di due milioni di euro.

Maxi evasione

Scoperti per via dei controlli dei carabinieri nell’ambito della sicurezza nei cantieri. L’attenzione delle forze dell’ordine ha portato alla scoperta di due aziende che avevano evaso contributi Inps, premi Inail, imposte e tasse per un importo di 2.300.000,00 euro circa, oltre alla contestazione di ulteriori violazioni che ammontano a 340.000,00 euro.

Mancata sicurezza

Il controllo, organizzato dai Carabinieri della stazione di Bereguardo, con l’ausilio del personale dei Carabinieri per la tutela del lavoro di Pavia e Milano, ha comportato la contestazione per un totale di 65 violazioni in materia di sicurezza nei confronti dei datori di lavoro delle aziende edili operanti nei cantieri di Via della Roveda e via Tagliabue di Bereguardo. Cantieri legati alla costruzione di venti villette e un poliambulatorio. Sono state segnalate moltissime irregolarità: aperture verso il vuoto non protette, ponteggio non regolarmente installato o ancorato, attrezzature non a norma, lavoratori non regolarmente formati oppure non sottoposti alle periodiche visite mediche. 

Sleale concorrenza oltre che evasione

Successivamente le attenzioni dei carabinieri sono state rivolte nei confronti di due aziende, operanti nel cantiere di Via della Roveda, aventi sede legale a Milano ma con origini bergamasche e bresciane. Mediante un rodato meccanismo delle indebite compensazioni di inesistenti crediti di imposta, stavano operando nel settore edile pavese causando anche una concorrenza sleale nei confronti delle imprese che pagano regolarmente le tasse. I datori di lavoro delle aziende coinvolte sono stati denunciati per intestazione fittizia di quote societarie e beni, omessa dichiarazione fiscale e indebita compensazione di crediti di imposta inesistenti che hanno sinora permesso di evadere imposte e contributi Inps.

 

Continua la lettura di Maxi evasione da oltre 2 milioni di euro scoperta al cantiere su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/cronaca/maxi-evasione-da-oltre-2-milioni-di-euro-scoperta-al-cantiere/feed/ 0
Cancello travolge bambina di 6 anni http://giornaledipavia.it/cronaca/cancello-travolge-bambina-di-6-anni/ http://giornaledipavia.it/cronaca/cancello-travolge-bambina-di-6-anni/#respond Wed, 18 Apr 2018 11:12:48 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=3868 Cancello travolge bambina di 6 anni nel tardo pomeriggio di ieri al Villaggio San Francesco di viale Sardegna a Pavia. Cancello travolge bambina di 6 anni Una bambina di 6 anni è ricoverata al Policlinico San Matteo di Pavia dopo essere stata schiacciata da un cancello nel tardo pomeriggio di ieri al Villaggio San Francesco, […]

Continua la lettura di Cancello travolge bambina di 6 anni su Giornale di Pavia.

]]>
Cancello travolge bambina di 6 anni nel tardo pomeriggio di ieri al Villaggio San Francesco di viale Sardegna a Pavia.

Cancello travolge bambina di 6 anni

Una bambina di 6 anni è ricoverata al Policlinico San Matteo di Pavia dopo essere stata schiacciata da un cancello nel tardo pomeriggio di ieri al Villaggio San Francesco, una struttura comunale che ospita famiglie e persone in difficoltà. La piccola ha riportato un trauma toracico. Le sue condizioni sono giudicate gravi, ma non è in pericolo di vita.

Aperta un’inchiesta

Da una prima ricostruzione sembra che la bambina abbia schiacciato il pulsante del cancello automatico per far entrare una sua amichetta. A quel punto il cancello, da tempo malfunzionante, è uscito dalla guida e l’ha travolta. Immediati i soccorsi giunti sul posto con un’ambulanza e un’automedica. I vigili del fuoco e i carabinieri hanno aperto un’inchiesta per stabilire eventuali responsabilità di quanto accaduto.

Continua la lettura di Cancello travolge bambina di 6 anni su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/cronaca/cancello-travolge-bambina-di-6-anni/feed/ 0
Bruno Rossini Run domenica si corre nel Parco del Ticino http://giornaledipavia.it/sport/bruno-rossi-run-domenica-si-corre-nel-parco-del-ticino/ http://giornaledipavia.it/sport/bruno-rossi-run-domenica-si-corre-nel-parco-del-ticino/#respond Wed, 18 Apr 2018 10:50:05 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=3862 Bruno Rossini Run: a Pavia, domenica 20 maggio 2018 alle 9.00 il via alla sesta edizione della competizione per atleti e appassionati. Con la 2 km per i piccoli runner e le loro famiglie. Bruno Rossini Run Domenica 20 maggio 2018 torna la Bruno Rossini Run, la 10 km e 10 miglia tra i boschi del Parco […]

Continua la lettura di Bruno Rossini Run domenica si corre nel Parco del Ticino su Giornale di Pavia.

]]>
Bruno Rossini Run: a Pavia, domenica 20 maggio 2018 alle 9.00 il via alla sesta edizione della competizione per atleti e appassionati. Con la 2 km per i piccoli runner e le loro famiglie.

Bruno Rossini Run

Domenica 20 maggio 2018 torna la Bruno Rossini Run, la 10 km e 10 miglia tra i boschi del Parco del Ticino organizzata dalla Associazione Motonautica Pavia. La manifestazione, giunta alla sua sesta edizione, è ormai un appuntamento di grande richiamo per i runner pavesi e lombardi, con oltre 400 iscritti nel 2017 e un trend in costante crescita. Fra le ragioni del successo l’originale format, che si colloca a metà tra la mezza maratona e la 5 km, con la curiosa variante delle 10 miglia (16 km circa), molto amata dagli appassionati, ma anche il carattere di giornata di festa dello sport e degli amanti della natura. Atleti, amatori, semplici appassionati si sfideranno lungo l’argine destro del Ticino, a Pavia, ad appena 5’ minuti dal Centro storico.

Per i bambini

Tra loro, i giovanissimi partecipanti alla Bruno Rossini Run dei Piccoli, percorso di 2 km per bambini sotto i 12 anni e le loro famiglie, con iscrizione gratuita. La speciale iniziativa, che rientra come lo scorso anno tra le manifestazioni in programma di Bambinfestival 2018, è ideata per offrire – nello spirito degli organizzatori – un’occasione per ritrovarsi e divertirsi tutti insieme nello splendido scenario dei boschi e del fiume lungo i quali correva l’imprenditore e sportivo appassionato Bruno Rossini. Per i primi tre classificati assoluti e di categoria in tutte le gare sono previsti premi e premi speciali sono altresì previsti per l’atleta più giovane e per il meno giovane (ma “giovane dentro”) oltre a un premio per chi percorrerà la 10 km con un tempo uguale a quello che Bruno Rossini avrebbe impiegato per la stessa distanza.

A scopo benefico

La corsa è totalmente a scopo benefico e il ricavato andrà a sostenere le attività di Zudda Rizza, progetto di atletica per persone con disabilità. La Bruno Rossini Run nasce nel 2013 su iniziativa della famiglia di Bruno Rossini che in collaborazione con l’Associazione Motonautica Pavia decide di istituire una gara podistica competitiva e non competitiva, in ricordo dell’imprenditore e alpinista, appassionato di sport e natura, e di intitolare con il suo nome un tracciato che era solito percorrere. Ideata sulle misure della classica 10 km e di una più inconsueta 10 miglia (16,0934 km), misura intermedia tra la 10 km e la mezza maratona (21,097), si corre su un percorso trail lungo l’argine destro del fiume Ticino a Pavia. La gara è valida per il Grand-Prix Fidal Pavia Seniores. Per iscrizioni: brunorossinirun.com | facebook @brunorossinirun | instagram brunorossinirun

Continua la lettura di Bruno Rossini Run domenica si corre nel Parco del Ticino su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/sport/bruno-rossi-run-domenica-si-corre-nel-parco-del-ticino/feed/ 0
25 aprile 2018, 73° Anniversario della Liberazione http://giornaledipavia.it/attualita/25-aprile-2018-73-anniversario-della-liberazione/ http://giornaledipavia.it/attualita/25-aprile-2018-73-anniversario-della-liberazione/#respond Wed, 18 Apr 2018 10:48:40 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=3863 25 Aprile 2018 ricorre il 73° Anniversario della Liberazione d’italia. 25 Aprile 2018, 73° anniversario della Liberazione L’anniversario della liberazione d’Italia è un giorno fondamentale per la storia d’Italia, in quanto simbolo della vittoriosa lotta di resistenza militare e politica attuata dalle forze partigiane durante la seconda guerra mondiale contro il governo fascista e l’occupazione […]

Continua la lettura di 25 aprile 2018, 73° Anniversario della Liberazione su Giornale di Pavia.

]]>
25 Aprile 2018 ricorre il 73° Anniversario della Liberazione d’italia.

25 Aprile 2018, 73° anniversario della Liberazione

L’anniversario della liberazione d’Italia è un giorno fondamentale per la storia d’Italia, in quanto simbolo della vittoriosa lotta di resistenza militare e politica attuata dalle forze partigiane durante la seconda guerra mondiale contro il governo fascista e l’occupazione nazista. Pavia anche quest’anno, si prepara a festeggiare questa importante ricorrenza con un ricco programma.

Il programma della giornata

Ore 9.15: Deposizione di una corona al “Sacrario dedicato ai Caduti della 2ª Guerra mondiale” presso il Cimitero Maggiore: momento di raccoglimento e preghiera con il Vescovo di Pavia Mons. Corrado Sanguineti in ricordo dei Caduti in guerra.
Ore 10.00: Ritrovo Piazzale Ghinaglia. Deposizione della corona al cippo intitolato a Ferruccio Ghinaglia. Partenza del corteo per Piazza del Carmine, con la partecipazione del Corpo Bandistico “S. Cecilia” di Belgioioso.
Ore 10.30: Santa Messa nella Chiesa di Santa Maria del Carmine celebrata da Don Daniele Baldi con la partecipazione della “Corale Vittadini”.
Ore 11.15: Ricostituzione del Corteo per Piazza Italia.
Ore 11.30: Piazza Italia: Alzabandiera. Deposizione delle corone. Saluto del Sindaco di Pavia Massimo Depaoli. Consegna delle Medaglie della Liberazione da parte del Prefetto di Pavia Attilio Visconti. Orazione ufficiale tenuta da Luca Casarotti Vice Presidente Sezione ANPI “Onorina Pesce Brambilla” di Pavia
Ore 17.30: Ammaina Bandiera
Ore 18.30: Cinema Politeama Proiezione “Pertini il Combattente” film di Graziano Diana e Giancarlo De Cataldo. Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

Continua la lettura di 25 aprile 2018, 73° Anniversario della Liberazione su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/attualita/25-aprile-2018-73-anniversario-della-liberazione/feed/ 0
Azienda lecchese hi-tech cerca venti talenti LAVORO OFFERTE http://giornaledipavia.it/economia/azienda-lecchese-hi-tech-cerca-venti-talenti-lavoro-offerte/ http://giornaledipavia.it/economia/azienda-lecchese-hi-tech-cerca-venti-talenti-lavoro-offerte/#respond Wed, 18 Apr 2018 08:12:14 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=3859 Technoprobe oggi è un player internazionale che lavora per i giganti dell’hi-tech: cerca periti tecnici e ingegneri. Azienda lecchese hi-tech E’ il classico miracolo del “made in Italy”, una bella storia imprenditoriale di successo nata nel garage di casa che poi si è sviluppata fino a diventare la punta di diamante del sistema manifatturiero lecchese […]

Continua la lettura di Azienda lecchese hi-tech cerca venti talenti LAVORO OFFERTE su Giornale di Pavia.

]]>
Technoprobe oggi è un player internazionale che lavora per i giganti dell’hi-tech: cerca periti tecnici e ingegneri.

Azienda lecchese hi-tech

E’ il classico miracolo del “made in Italy”, una bella storia imprenditoriale di successo nata nel garage di casa che poi si è sviluppata fino a diventare la punta di diamante del sistema manifatturiero lecchese e brianzolo. Technoprobe oggi è un player internazionale che lavora per i giganti dell’hi-tech. L’azienda negli ultimi anni è cresciuta a ritmi impressionanti raggiungendo un fatturato di 140 milioni di euro con oltre 600 dipendenti di cui 300 nell’headquarter di Cernusco Lombardone e altri 300 nelle sedi estere dislocate negli Usa (nella mitica Silicon Valley), Francia, Singapore, Corea, Filippine e Taiwan.

Diventare leader è difficile, restarlo ancor più…

Il 6 aprile, presso Assolombarda, l’azienda è stata premiata tra le 12 migliori grandi aziende lombarde per crescita e performance gestionali (premio Industria Felix).

«Continuiamo a investire in ricerca e innovazione. Abbiamo più di 100 brevetti e di prodotti ad alto contenuto tecnologico molto apprezzati. Poi continuiamo a investire in startup; siamo entrati in una startup che si occupa di sistemi di sicurezza e in una seconda specializzata nei riconoscimenti facciali»

Le figure ricercate

«La manifattura italiana se vuole stare al passo deve essere moderna, efficiente e investire nella robotica. Noi lo stiamo facendo e continuiamo ad assumere. Anche in questi giorni stiamo cercando nuovi collaboratori: ingegneri, periti tecnici, operatori specializzati».

Technoprobe è alla ricerca di venti talenti: periti meccanici, elettronici, disegnatori (anche neodiplomati); ingegneri elettronici, meccanici e ingegneri dei processi industriali; manutentori e attrezzisti; planner e controller.

I candidati interessati possono scrivere direttamente all’azienda:

QUI TUTTE LE POSIZIONI APERTE, clicca e invia la tua candidatura

Continua la lettura di Azienda lecchese hi-tech cerca venti talenti LAVORO OFFERTE su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/economia/azienda-lecchese-hi-tech-cerca-venti-talenti-lavoro-offerte/feed/ 0
Nottata di malori nel Pavese SIRENE DI NOTTE http://giornaledipavia.it/cronaca/nottata-di-malori-nel-pavese-sirene-di-notte/ http://giornaledipavia.it/cronaca/nottata-di-malori-nel-pavese-sirene-di-notte/#respond Wed, 18 Apr 2018 05:24:52 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=3856 Nottata di malori nel Pavese: due interventi nella notte a Vigevano e lungo un tratto della Tangenziale di Pavia. Soccorsi una donna di 31 anni e un uomo di 32 anni. Nottata di malori Due interventi nella notte per quelli che sono stati classificati come malori. Il primo alle 00.47 lungo il tratto della Tangenziale […]

Continua la lettura di Nottata di malori nel Pavese SIRENE DI NOTTE su Giornale di Pavia.

]]>
Nottata di malori nel Pavese: due interventi nella notte a Vigevano e lungo un tratto della Tangenziale di Pavia. Soccorsi una donna di 31 anni e un uomo di 32 anni.

Nottata di malori

Due interventi nella notte per quelli che sono stati classificati come malori. Il primo alle 00.47 lungo il tratto della Tangenziale di Pavia compreso tra via Riviera e San Martino Siccomario. Un’ambulanza della Croce Verde di Pavia ha soccorso un uomo di 32 anni e lo ha trasportato presso il pronto soccorso del San Matteo. Le sue condizioni generali sono buone.

Malore a Vigevano

Altro intervento nella notte per malore. All’1.38 è stata soccorsa una donna di 31 anni mentre si trovava in via Giacomo Leopardi 12 a Vigevano. Un’ambulanza della Croce Rossa giunta sul posto, ha trasportato la giovane presso l’ospedale Civile di Vigevano in codice verde. Le sue condizioni sono buone. Presente sul luogo dell’accaduto anche una pattuglia della compagnia dei Carabinieri di Vigevano.

Continua la lettura di Nottata di malori nel Pavese SIRENE DI NOTTE su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/cronaca/nottata-di-malori-nel-pavese-sirene-di-notte/feed/ 0
Giffoni Film Festival, valorizzare l’Oltrepò Pavese e i giovani http://giornaledipavia.it/economia/giffoni-film-festival-valorizzare-loltrepo-pavese-e-i-giovani/ http://giornaledipavia.it/economia/giffoni-film-festival-valorizzare-loltrepo-pavese-e-i-giovani/#respond Tue, 17 Apr 2018 12:51:41 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=3850 Giffoni Film Festival e il progetto AttivAree Oltrepò(Bio)diverso: i ragazzi fanno cinema, e il territorio Pavese è tutto un set. Giffoni Film Festival “I film trasmettono un’emozione che nella vita reale non puoi provare, per questo ringrazio Fondazione Cariplo, Fondazione per lo Sviluppo dell’Oltrepò Pavese e Giffoni Experience per questa esperienza bellissima e per avermi […]

Continua la lettura di Giffoni Film Festival, valorizzare l’Oltrepò Pavese e i giovani su Giornale di Pavia.

]]>
Giffoni Film Festival e il progetto AttivAree Oltrepò(Bio)diverso: i ragazzi fanno cinema, e il territorio Pavese è tutto un set.

Giffoni Film Festival

“I film trasmettono un’emozione che nella vita reale non puoi provare, per questo ringrazio Fondazione Cariplo, Fondazione per lo Sviluppo dell’Oltrepò Pavese e Giffoni Experience per questa esperienza bellissima e per avermi dato l’opportunità di vedere come si realizza davvero un’opera cinematografica”. Con queste parole Victor, uno degli studenti coinvolti nel progetto Oltrepò(Bio)diverso “AttivAree” di Fondazione Cariplo, descrive l’esperienza sul set nei territori dell’Oltrepò Pavese. Guidati dal team di Giffoni Experience, gli studenti di ben sette istituti scolastici superiori di I e II grado, sono impegnati, dal 9 aprile, nella realizzazione di due docu-film e due spot.

Le scuole coinvolte

Coinvolti nel progetto ragazzi provenienti da diverse scuole del territorio: L’Istituto “M. Baratta”, l’Istituto “Santachiara”, il Liceo scientifico “Galileo Galilei” e l’Istituto Agrario “Gallini” di Voghera; l’Istituto “Faravelli” di Stradella; l’Istituto comprensivo “P. Ferrari” di Varzi; l’Istituto comprensivo “ValleVersa” di Santa Maria della Versa. La fase di produzione e post produzione è stata realizzata nei locali della Fondazione “Adolescere” di Voghera. I prodotti realizzati saranno presentati al pubblico durante la serata finale che si terrà il 17 aprile alle 20.30 presso il Teatro Arlecchino di Voghera, e nel corso della 48esima edizione del Giffoni Film Festival, in programma dal 20 al 28 luglio.

Le parole degli studenti

“Abbiamo partecipato insieme al team di Giffoni e alla Fondazione per lo Sviluppo dell’Oltrepò Pavese a questo progetto – racconta Isabella, studentessa del “Gallini” – e ho trovato molto interessante soprattutto l’aspetto pratico. Giffoni ci ha insegnato molte cose su come funzionano davvero i film dietro le quinte, e spero di rivedere presto tutti i partecipanti e gli organizzatori”.
Anche Francesco, allievo del “Faravelli”, ha apprezzato molto la vita sul set: “Dal dietro le quinte si possono percepire emozioni e sensazioni diverse da quelle che solitamente si vivono in classe, sui banchi di scuola. Mi è piaciuto moltissimo far parte di questo progetto”.
“Io ho fatto la comparsa – spiega Letizia, alunna del “Baratta” – ed è stata un’esperienza molto bella. Ci hanno insegnato cosa vuole dire realizzare un film e lavorare in team. Ringrazio tanto la scuola per avermi permesso di far parte di questo progetto”.

Acquisire dimestichezza con gli strumenti professionali

La partnership tra Giffoni Film Festival e il Programma intersettoriale “AttivAree” di Fondazione Cariplo nasce con l’obiettivo di intercettare i giovani nel processo di rinascita delle aree interne, facendo giocare loro un ruolo da protagonisti nella valorizzazione delle risorse ambientali, economiche, sociali e culturali del territorio, e si concretizza in un percorso di formazione volto a acquisire consapevolezza rispetto ai luoghi e nozioni basilari per sviluppare dimestichezza con gli strumenti digitali professionali e semi-professionali. Tutto questo è stato reso possibile anche grazie al prezioso supporto della Fondazione Sviluppo Oltrepò Pavese che ha abbracciato profondamente la mission di questo progetto.

Coinvolti 120 studenti

L’iniziativa ha coinvolto 120 studenti provenienti da 7 istituti scolastici presenti sul territorio del progetto Oltrepò(bio)diverso ed è stato presentato da Claudio Gubitosi Direttore e fondatore del Giffoni Film Festival il 16 gennaio sempre a Voghera a testimonianza della grande attenzione di Fondazione Cariplo per i territori periferici o isolati e per i giovani, prima vera risorsa di ogni comunità. L’obiettivo di offrire ai ragazzi possibilità e occasioni di crescita nel territorio in cui vivono trova in Giffoni Experience – da sempre sensibile al futuro dei giovani – il partner ideale. Il legame con Cariplo mira a combattere la dispersione e la fuga delle nuove generazioni verso altri luoghi, mostrando le potenzialità e il valore di territori marginali come l’Oltrepò Pavese.

Puntare sulla creatività

Un discorso sulle “periferie” e sulla creatività molto ampio, che il fondatore e direttore di Giffoni Experience, Claudio Gubitosi, ha sperimentato in prima persona creando, a Giffoni Valle Piana, un paese che ancora oggi conta meno di 12mila abitanti, il più importante evento di cinema per ragazzi del mondo.

“Offrire ai giovani un’idea diversa dei luoghi marginali in cui abitano – afferma Elena Jachia, Direttore Aree Ambiente Fondazione Cariplo e Programma AttivAree – può aiutarli a comprendere che anche lì possono costruire il loro futuro. Come? Puntando ad esempio sulla creatività. Perché la creatività è stata la chiave di volta per il futuro di un’area periferica come Giffoni Valle Piana, che, attraverso il suo Festival, da marginale si è conquistata un posto al centro del mondo. Quella di Giffoni Experience è un’esperienza che Fondazione Cariplo ha voluto cogliere e promuovere sui territori del Programma “AttivAree” come esempio riuscito di rinascita ma anche come opportunità per innestare a livello locale strumenti e relazioni utili per il futuro dei giovani.”

https://www.facebook.com/IldiarioGiffoniAttivAree/

Continua la lettura di Giffoni Film Festival, valorizzare l’Oltrepò Pavese e i giovani su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/economia/giffoni-film-festival-valorizzare-loltrepo-pavese-e-i-giovani/feed/ 0
Gomme invernali l’obbligo in Lombardia è finito il 15 aprile: rischio multe http://giornaledipavia.it/economia/gomme-invernali-lobbligo-in-lombardia-e-finito-il-15-aprile-rischio-multe/ http://giornaledipavia.it/economia/gomme-invernali-lobbligo-in-lombardia-e-finito-il-15-aprile-rischio-multe/#respond Tue, 17 Apr 2018 12:14:57 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=3847 L’inverno è finito il 21 marzo, ma per i nostri autoveicoli la primavera è arrivata il 15 aprile. Stop infatti all’obbligo per le gomme invernali (o per le catene al seguito). Potete continuare a tenerle, tutto dipende dall’indice di velocità La circolare del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti del 17 gennaio 2014 avente ad […]

Continua la lettura di Gomme invernali l’obbligo in Lombardia è finito il 15 aprile: rischio multe su Giornale di Pavia.

]]>
L’inverno è finito il 21 marzo, ma per i nostri autoveicoli la primavera è arrivata il 15 aprile. Stop infatti all’obbligo per le gomme invernali (o per le catene al seguito).

Potete continuare a tenerle, tutto dipende dall’indice di velocità

La circolare del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti del 17 gennaio 2014 avente ad oggetto “Impiego dei pneumatici invernali”:

L’uso degli pneumatici invernali consentiti (e cioè quelli con i parametri riportati sulla carta di circolazione ivi compreso l’indice di velocità) non ha restrizioni di carattere temporale. E pertanto essi possono essere usati durante tutti i mesi dell’anno solare.

L’indice di velocità è la velocità massima a cui uno pneumatico può viaggiare. E’ riportato sul fianco dello pneumatico.

Ricapitolando, quindi… anche se c’è la deroga

L’utilizzo degli pneumatici invernali riportanti un indice di velocità inferiore a quello prescritto è ammesso solo dal 15 novembre al 15 aprile.

Ma il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha concesso una deroga di un mese dal 15 aprile per la sostituzione degli pneumatici invernali con quelli estivi.

Per chi sgarra, le sanzioni

Dal 16 maggio chi monta pneumatici invernali con un indice di velocità inferiore a quello indicato sulla carta di circolazione rischia una sanzione amministrativa da 422 euro a 1.697 euro, più ritiro della carta di circolazione del veicolo per l’aggiornamento all’UMC.

Continua la lettura di Gomme invernali l’obbligo in Lombardia è finito il 15 aprile: rischio multe su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/economia/gomme-invernali-lobbligo-in-lombardia-e-finito-il-15-aprile-rischio-multe/feed/ 0
Bambina di un anno investita sulle strisce http://giornaledipavia.it/cronaca/bambina-di-un-anno-investita-sulle-strisce/ http://giornaledipavia.it/cronaca/bambina-di-un-anno-investita-sulle-strisce/#respond Tue, 17 Apr 2018 09:59:52 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=3844 Bambina di un anno investita sulle strisce mentre si trovava all’interno del passeggino. Bambina di un anno investita L’incidente è avvenuto questa mattina a Pavia in via Ardengo Folperti intorno alle 10.00. La piccola era nel passeggino spinta dalla mamma e insieme alla nonna stavano attraversando la strada servendosi delle strisce pedonali. In quel momento […]

Continua la lettura di Bambina di un anno investita sulle strisce su Giornale di Pavia.

]]>
Bambina di un anno investita sulle strisce mentre si trovava all’interno del passeggino.

Bambina di un anno investita

L’incidente è avvenuto questa mattina a Pavia in via Ardengo Folperti intorno alle 10.00. La piccola era nel passeggino spinta dalla mamma e insieme alla nonna stavano attraversando la strada servendosi delle strisce pedonali. In quel momento da Piazzale San Giuseppe è arrivata un’auto il cui conducente si è accorto solo all’ultimo della presenza del passeggino.

Passeggino trascinato

Il conducente nonostante la frenata ha agganciato il passeggino con una ruota e lo ha trascinato per alcuni metri. La bambina è caduta dal passeggino ed ha battuto il volto sull’asfalto. Immediati i soccorsi giunti sul posto con un’ambulanza e un’automedica. La piccola, dopo le prime cure sul posto, è stata trasportata al Policlinico San Matteo. Le sue condizioni sono nel complesso buone. La mamma e la nonna, invece, sono rimaste illese.

Continua la lettura di Bambina di un anno investita sulle strisce su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/cronaca/bambina-di-un-anno-investita-sulle-strisce/feed/ 0
Visite gratuite al San Matteo per le donne http://giornaledipavia.it/attualita/visite-gratuite-al-san-matteo-per-le-donne/ http://giornaledipavia.it/attualita/visite-gratuite-al-san-matteo-per-le-donne/#respond Tue, 17 Apr 2018 09:36:40 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=3842 Visite gratuite al San Matteo: una serie di opportunità per fruire di visite e consulenze gratuite. Visite gratuite al San Matteo Domani 18 aprile presso la ex Clinica Ostetrica: l’appuntamento è dalle 9.00 alle 13.00 con Rossella Nappi, ginecologa. Saranno offerte visite gratuite dedicate al tema della menopausa prematura, destinate, in particolare, alle donne sotto […]

Continua la lettura di Visite gratuite al San Matteo per le donne su Giornale di Pavia.

]]>
Visite gratuite al San Matteo: una serie di opportunità per fruire di visite e consulenze gratuite.

Visite gratuite al San Matteo

Domani 18 aprile presso la ex Clinica Ostetrica: l’appuntamento è dalle 9.00 alle 13.00 con Rossella Nappi, ginecologa. Saranno offerte visite gratuite dedicate al tema della menopausa prematura, destinate, in particolare, alle donne sotto i 45 anni. Secondo evento, venerdì 20 aprile, dalle 14.30 alle 18.00 presso gli ambulatori di Senologia, al secondo piano della palazzina ex ASL, in piazzale Golgi 19. Per l’occasione i senologi del San Matteo saranno a disposizione delle donne interessate per visite senologiche gratuite. L’obiettivo? Sensibilizzare la popolazione femminile pavese circa l’importanza della prevenzione del tumore al seno e l’attenzione ai fattori di rischio correlati ad esso. L’associazione ADOS (donne operate al seno) accoglieranno tutte le donne che si presenteranno presso gli ambulatori senologici.

Bollini rosa

Al centro del confronto con le cittadine anche le problematiche della presa in carico delle pazienti, a partire dalle loro preoccupazioni circa l’aspetto fisico e la propria vita di relazione, e tutte le informazioni in merito alla logistica ambulatoriale della senologia del San Matteo. Questo il calendario di impegni del Policlinico per la Settimana sulla salute della donna, promossa dal Ministero della Salute e da Onda, l’osservatorio nazionale che assegna, fra l’altro, i cosiddetti bollini rosa agli ospedali italiani con una offerta sanitaria all’altezza della domanda di salute delle donne. Vale la pena ricordare, a questo proposito, che Onda dal 2014 premia il San Matteo con tre bollini rosa, il massimo riconoscimento.

Numeri importanti

Al Policlinico, sono ogni anno più di 15.000 gli accessi femminili in degenza ordinaria e quasi 160.000 quelli in regime ambulatoriale. 37.000 quelli registrati in Pronto Soccorso (generale, pediatrico, oculistico, ostetrico ginecologico). Oltre a quelli ovviamente in Ostetricia e Ginecologia i ricoveri femminili si registrano principalmente in Ortopedia e Traumatologia, Otorinolaringoiatria e Medicina. Gli accessi ambulatoriali di donne riguardamo principalmente, oltre all’Ostetricia e Ginecologia, la Senologia, la Riabilitazione Specialistica e la Reumatologia.

 

Continua la lettura di Visite gratuite al San Matteo per le donne su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/attualita/visite-gratuite-al-san-matteo-per-le-donne/feed/ 0
Fuga dal Lazio con 600mila euro arrestati a Casei Gerola http://giornaledipavia.it/cronaca/fuga-dal-lazio-con-600mila-euro-arrestati-a-casei-gerola/ http://giornaledipavia.it/cronaca/fuga-dal-lazio-con-600mila-euro-arrestati-a-casei-gerola/#respond Tue, 17 Apr 2018 08:56:46 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=3839 Fuga dal Lazio con la sua compagna portandosi via 600mila euro e 5 orologi di pregio rubati all’interno della propria abitazione dopo un litigio con il padre. Fuga dal Lazio fino a Pavia Gli agenti della Polizia di Stato della Questura di Pavia hanno eseguito un fermo disposto dal pm del Tribunale di Tivoli nei confronti […]

Continua la lettura di Fuga dal Lazio con 600mila euro arrestati a Casei Gerola su Giornale di Pavia.

]]>
Fuga dal Lazio con la sua compagna portandosi via 600mila euro e 5 orologi di pregio rubati all’interno della propria abitazione dopo un litigio con il padre.

Fuga dal Lazio fino a Pavia

Gli agenti della Polizia di Stato della Questura di Pavia hanno eseguito un fermo disposto dal pm del Tribunale di Tivoli nei confronti di un 31 anni e di una 32 enne. Attualmente l’accusa per entrambi è di furto pluriaggravato, commesso presso l’abitazione della famiglia dello stesso ragazzo, nel comune di Guidonia Montecelio, nell’hinterland romano.

La scoperta del furto

L’attività di indagine ha avuto inizio quando la sorella dell’uomo, il 7 aprile scorso, si è presentata negli uffici del commissariato di Tivoli per sporgere la denuncia di furto. Qui, ha raccontato che, rincasando, si era accorta dell’ammanco del denaro custodito all’interno di una cassaforte. L’abitazione non presentava segni di effrazione, mentre la cassaforte era stata aperta con l’utilizzo di un frullino. I sospetti della donna sono subito ricaduti sul fratello e sulla sua compagna che, dopo una lite con il padre, si erano allontanati dalla casa familiare.

Il fermo in un albergo di Casei Gerola

Le ricerche dei due sono state inserite nei terminali dagli investigatori del commissariato di Tivoli e così i poliziotti di Pavia hanno potuto rintracciare la coppia all’interno di un albergo a Casei Gerola. Al termine delle formalità di rito, i due sono stati trasferiti in carcere. Al momento del fermo sono stati trovati 330mila euro e 4 orologi. Da capire che fine abbiano fatto gli altri 270mila euro e il quinto orologio spariti da casa.

Continua la lettura di Fuga dal Lazio con 600mila euro arrestati a Casei Gerola su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/cronaca/fuga-dal-lazio-con-600mila-euro-arrestati-a-casei-gerola/feed/ 0
Aperta al pubblico la prima casa stampata in 3D http://giornaledipavia.it/casa/aperta-al-pubblico-la-prima-casa-stampata-in-3d/ Tue, 17 Apr 2018 08:25:38 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=3836 Sarà aperta al pubblico dal 17 al 22 aprile in occasione della Design Week 2018, la prima casa stampata con tecnologia 3D. Si trova in piazza Beccaria a Milano. Si chiama 3D Housing 05 ed è stata progettata dall’architetto Massimiliano Locatelli di CLS Architects, insieme a Italcementi, ad Arup e a Cybe. Si tratta di […]

Continua la lettura di Aperta al pubblico la prima casa stampata in 3D su Giornale di Pavia.

]]>
Sarà aperta al pubblico dal 17 al 22 aprile in occasione della Design Week 2018, la prima casa stampata con tecnologia 3D. Si trova in piazza Beccaria a Milano. Si chiama 3D Housing 05 ed è stata progettata dall’architetto Massimiliano Locatelli di CLS Architects, insieme a Italcementi, ad Arup e a Cybe.

Si tratta di una casa di circa 100 metri quadrati, con zona giorno, zona notte, cucina, bagno, che è stata realizzata in poche settimane con una stampante 3D.

Ecco l’intervista ad una delle protagoniste.

Continua la lettura di Aperta al pubblico la prima casa stampata in 3D su Giornale di Pavia.

]]>
Malore a Pavia per una 17enne SIRENE DI NOTTE http://giornaledipavia.it/cronaca/malore-a-pavia-per-una-17enne-sirene-di-notte/ http://giornaledipavia.it/cronaca/malore-a-pavia-per-una-17enne-sirene-di-notte/#respond Tue, 17 Apr 2018 05:24:40 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=3833 Malore a Pavia per una 17enne soccorsa alle 22.00 di ieri sera. Intossicazione etilica per una 53enne a Zeccone. Incidente stradale a Pavia in via Solferino. Malore a Pavia Alle 22.00 un’ambulanza si è portata in via San Giovanni in Borgo 10 a Pavia. Richiesto un intervento per una 17enne che ha accusato un non […]

Continua la lettura di Malore a Pavia per una 17enne SIRENE DI NOTTE su Giornale di Pavia.

]]>
Malore a Pavia per una 17enne soccorsa alle 22.00 di ieri sera. Intossicazione etilica per una 53enne a Zeccone. Incidente stradale a Pavia in via Solferino.

Malore a Pavia

Alle 22.00 un’ambulanza si è portata in via San Giovanni in Borgo 10 a Pavia. Richiesto un intervento per una 17enne che ha accusato un non precisato malore. La giovane è stata trasportata presso il pronto soccorso del Policlinico San Matteo per accertamenti. Le sue condizioni sono nel complesso buone. Allertata anche la Compagnia dei Carabinieri per stabilire quanto realmente accaduto.

Intossicazione etilica per una 53enne

Nella serata di ieri intervento a Zeccone in via Vigentina. Alle 21.18, soccorsa da un’ambulanza della Croce Bianca di Landriano, una 53enne in stato di ebbrezza. La donna è stata curata sul posto, per lei non si è reso necessario il trasporto in ospedale.

Continua la lettura di Malore a Pavia per una 17enne SIRENE DI NOTTE su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/cronaca/malore-a-pavia-per-una-17enne-sirene-di-notte/feed/ 0
Ospedale di Lodi dimissioni in blocco medici: i problemi alla base http://giornaledipavia.it/attualita/ospedale-di-lodi-dimissioni-in-blocco-medici-ecco-i-problemi-alla-base/ Mon, 16 Apr 2018 15:02:19 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=3829 Ospedale di Lodi: dopo le dimissioni in blocco di tre ginecologi al Maggiore di Lodi e la chiusura della sala parto di Codogno abbiamo cercato di capire a cosa sia dovuta questa emorragia. Ospedale di Lodi e Codogno All’ospedale di Codogno sono stati bloccati i parti in quanto mancano le condizioni di sicurezza per le […]

Continua la lettura di Ospedale di Lodi dimissioni in blocco medici: i problemi alla base su Giornale di Pavia.

]]>
Ospedale di Lodi: dopo le dimissioni in blocco di tre ginecologi al Maggiore di Lodi e la chiusura della sala parto di Codogno abbiamo cercato di capire a cosa sia dovuta questa emorragia.

Ospedale di Lodi e Codogno

All’ospedale di Codogno sono stati bloccati i parti in quanto mancano le condizioni di sicurezza per le pazienti. La decisione è stata assunta dai vertici dell’Asst nella giornata del 4 aprile a causa della mancanza di ginecologi. In qualche modo sembra che i professionisti abbiano spinto per la chiusura del punto nascite di Codogno, dove ora non ci sarebbero più le condizioni di sicurezza sia per i medici che per le pazienti. Pochi giorni prima si è data notizia delle dimissioni in blocco di 3 ginecologi impiegati al Maggiore di Lodi. Da tempo la ginecologia di Lodi e Codogno soffrono per la mancanza di personale. Non ci sarebbero più i numeri per garantire l’assistenza. Abbiamo sentito Danilo Mazzacane, segretario generale Cisl Medici Lombardia, che ci ha spiegato il vero nodo alla base di queste defezioni a raffica, sottolineando – in primis – che non si tratta esclusivamente di un fenomeno diffuso nel Lodigiano.

Ginecologia in sofferenza generale

“La situazione non è imputabile esclusivamente al Maggiore di Lodi, l’anno scorso al Sant’Anna di Como ci sono state circa 30 persone che in blocco hanno presentato dimissioni o chiesto mobilità, in quel caso la direzione non ha potuto accettarle, ovviamente, perché significava chiudere l’Ospedale. Teniamo inoltre presente, per ciò che concerne il caso specifico di Lodi, che non è un caso che la maggior parte dei problemi riguardino proprio i ginecologi” spiega Mazzacane. “Ciò dipende da una serie di fattori, primo fra tutti l’alto costo delle assicurazioni che un ginecologo che opera in sala parto deve affrontare, cifra che si aggira intorno ai 18mila euro annui. A questo si aggiunge il ventaglio di problematiche relative all’impiego presso gli ospedali pubblici, che da una decina d’anni allontana numeri significativi di medici dalle corsie ospedaliere”.

In fuga verso soluzioni ambulatoriali o all’estero

“Lavorare in un ospedale pubblico oggi significa sottoporsi a turni di lavoro massacranti, a fronte di nessuna possibilità di fare carriera. Non attira più, per le condizioni in cui si deve lavorare, senza prospettiva. Ben venga la gavetta, ma se c’è un futuro. All’estero molti medici italiani fanno carriere brillanti, anche accademiche, e sono ben pagati. Quando, in Italia, vediamo deserto un concorso per i medici di pronto soccorso è utile che si chieda il perché. Si va incontro a una situazione di precariato, sottopagati – 25 euro all’ora lorde, oltre alla tassazione canonica bisogna aggiungere le spese extra per l’assicurazione – con rischio di essere aggrediti, come spesso sta accadendo nel nostro Paese. Tutto questo sapendo che non si farà mai carriera.”

Non solo problemi per i giovani

E se i giovani, stando al quadro spiegato da Mazzacane, sguazzano nel precariato senza grosse chances di avanzamento anche i medici di mezza età fanno i conti con dei grossi problemi. “Oggi medici di mezza età, anche a fronte di condizioni di salute precaria accertate, si ritrovano a fare turni su turni nonostante la salute non lo consenta. I dirigenti ospedalieri non possono far altro che far rispettare delle linee guida che arrivano dall’alto, è chiaro che sarebbe necessario mettere mano seriamente in termini politici a questo sistema, che ormai è al collasso.”

 

Senzatetto all’Ospedale di Lodi: la struttura spiega le sue ragioni

Continua la lettura di Ospedale di Lodi dimissioni in blocco medici: i problemi alla base su Giornale di Pavia.

]]>
Difendere la caccia tradizionale nuovo impegno di Fabio Rolfi http://giornaledipavia.it/politica/difendere-la-caccia-tradizionale-nuovo-impegno-di-fabio-rolfi/ http://giornaledipavia.it/politica/difendere-la-caccia-tradizionale-nuovo-impegno-di-fabio-rolfi/#respond Mon, 16 Apr 2018 14:06:45 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=3825 Difendere la caccia tradizionale: nuovo impegno da parte dell’assessore all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verde della Regione Lombardia Fabio Rolfi in merito alla deroga alla “Direttiva uccelli”. Difendere la caccia tradizionale “In settimana partirà la richiesta di deroga all’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale per storno, fringuello e peppola, nonchè la deroga per […]

Continua la lettura di Difendere la caccia tradizionale nuovo impegno di Fabio Rolfi su Giornale di Pavia.

]]>
Difendere la caccia tradizionale: nuovo impegno da parte dell’assessore all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verde della Regione Lombardia Fabio Rolfi in merito alla deroga alla “Direttiva uccelli”.

Difendere la caccia tradizionale

“In settimana partirà la richiesta di deroga all’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale per storno, fringuello e peppola, nonchè la deroga per la cattura di torde, cesene e merli. L’iniziativa è stata condivisa con le associazioni venatorie lombarde. Intendo dare nuovo slancio al tema per superare le note resistenze di Ispra alla concessione di deroghe, comunque previste anche dalla normativa europea”.

Lo ha detto l’assessore all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi della Regione Lombardia Fabio Rolfi in merito alla comunicazione approvata oggi durante la giunta regionale.

Incontro con i vertici Ispra

“Ho richiesto un incontro ai nuovi vertici Ispra – ha anticipato l’assessore Rolfi – che voglio allargare anche ai rappresentanti delle altre Regioni coinvolte dal tema e ai parlamentari del territorio. E’ necessario fare fronte comune per difendere un settore che ha un forte indotto occupazionale e che rappresenta una tradizione ancora viva del nostro territorio”.

Colpite le colture vitivinicole

Lo storno ha causato gravi perdite alle produzioni lombarde. I danni accertati dal 2008 a oggi ammontano a 800mila euro nella nostra regione. Solo nel 2017 le province di Brescia, Pavia e Sondrio hanno registrato danni per 60mila euro. Le colture maggiormente colpite sono quelle vitivinicole per la produzione di vini DOC e DOCG e frutticole (melo, ciliegio), con concentrazione nel periodo della maturazione dei frutti a giugno e tra agosto e ottobre.

Controllo delle specie Storno, Fringuello e Peppola

Anche per la stagione venatoria 2018-2019, la Regione Lombardia intende attivare la procedura di deroga della Direttiva Uccelli. La richiesta sarà inoltrata all’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale al fine di autorizzare l’attività di controllo di esemplari della specie Storno, da attuarsi mediante prelievo venatorio da parte di cacciatori espressamente autorizzati; il prelievo venatorio di esemplari delle specie Storno, Fringuello e Peppola per consentire, in condizioni rigidamente controllate e in modo selettivo, la cattura, la detenzione o altri impieghi misurati di determinati uccelli in piccole quantità. In questi due casi, per una parte molto limitata della stagione venatoria, su una ridotta percentuale della superficie regionale utile alla caccia e da parte di un numero di cacciatori identificabili nominalmente.

Controllo delle specie Tordo, Cesena e Merlo

Si vuole inoltre controllare anche la cattura di esemplari delle specie Tordo bottaccio, Tordo sassello, Cesena e Merlo da cedere ai cacciatori come richiami vivi per la caccia da appostamento, per consentire, in condizioni rigidamente controllate e in modo selettivo, la cattura, la detenzione o altri impieghi misurati di determinati uccelli in piccole quantità. In questo caso per un periodo ben definito della stagione venatoria, in impianti di cattura pre-individuati quanto a numero e ubicazione territoriale ed espressamente autorizzati dalla Regione, su quantitativi prefissati di uccelli catturabili per ciascuna specie, a opera di soggetti abilitati e con modalità sottoposte a controlli da parte dei soggetti competenti.

Continua la lettura di Difendere la caccia tradizionale nuovo impegno di Fabio Rolfi su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/politica/difendere-la-caccia-tradizionale-nuovo-impegno-di-fabio-rolfi/feed/ 0
Super ponte 2018 e scioperi: rischio scuole “fuori servizio” per 10 giorni http://giornaledipavia.it/economia/super-ponte-e-scioperi-rischio-scuole-fuori-servizio/ http://giornaledipavia.it/economia/super-ponte-e-scioperi-rischio-scuole-fuori-servizio/#respond Mon, 16 Apr 2018 13:22:21 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=3822 Super ponte 2018 e scioperi: cosa succederà nei prossimi giorni in Lombardia? Il rischio sono dieci giorni di stop. Super ponte 2018, scioperi e scuole Arrivano i giorni di festa dedicati alla Liberazione (mercoledì 25 aprile) e ai lavoratori (martedì 1 maggio). E per la chiusura delle scuole si aprono diversi punti interrogativi. Due opzioni […]

Continua la lettura di Super ponte 2018 e scioperi: rischio scuole “fuori servizio” per 10 giorni su Giornale di Pavia.

]]>
Super ponte 2018 e scioperi: cosa succederà nei prossimi giorni in Lombardia? Il rischio sono dieci giorni di stop.

Super ponte 2018, scioperi e scuole

Arrivano i giorni di festa dedicati alla Liberazione (mercoledì 25 aprile) e ai lavoratori (martedì 1 maggio). E per la chiusura delle scuole si aprono diversi punti interrogativi.

Due opzioni in generale, a livello nazionale:

  • fermare le elezioni solo nei due singoli giorni di festa
  • oppure allargare lo stop all’intera settimana che va da lunedì 23 a venerdì 27 aprile, attaccandoci anche lunedì 30 aprile.

In Lombardia: ogni preside decide per sè

Per quanto riguarda lunedì 30, hanno già decretato il “ponte” tredici regioni, tra cui il Piemonte. In Lombardia, in base all’autonomia, bisogna vedere scuola per scuola cos’hanno deciso di fare i dirigenti scolastici (verificando il registro elettronico sul sito dell’Istituto).

E c’è pure lo sciopero

C’è un elemento in più: docenti e personale Ata dall’Anief, il sindacato dei precari, hanno messo in calendario per mercoledì 2 e giovedì 3 maggio prossimi due giornate di sciopero (per protestare a sostegno delle maestre senza laurea escluse dalle graduatorie).

In sostanza, per le scuole che hanno optato per il “super-ponte” c’è il rischio che le lezioni restino sospese addirittura per dieci giorni: da mercoledì 25 aprile fino al 3 maggio compreso, con rientro in classe venerdì 4 maggio.

Continua la lettura di Super ponte 2018 e scioperi: rischio scuole “fuori servizio” per 10 giorni su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/economia/super-ponte-e-scioperi-rischio-scuole-fuori-servizio/feed/ 0
Cittadini a Palazzo Malaspina http://giornaledipavia.it/attualita/cittadini-a-palazzo-malaspina/ http://giornaledipavia.it/attualita/cittadini-a-palazzo-malaspina/#respond Mon, 16 Apr 2018 10:57:44 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=3814 Cittadini a Palazzo Malaspina: ben 260 i visitatori nelle giornate di sabato 14 e domenica 15 aprile. Cittadini a Palazzo Malaspina Nelle giornate di sabato 14 e domenica 15 aprile , ben 260 persone hanno, visitato e ammirato i saloni di rappresentanza di “Palazzo Malaspina”. I visitatori hanno dimostrato di apprezzare non solo la bellezza […]

Continua la lettura di Cittadini a Palazzo Malaspina su Giornale di Pavia.

]]>
Cittadini a Palazzo Malaspina: ben 260 i visitatori nelle giornate di sabato 14 e domenica 15 aprile.

Cittadini a Palazzo Malaspina

Nelle giornate di sabato 14 e domenica 15 aprile , ben 260 persone hanno, visitato e ammirato i saloni di rappresentanza di “Palazzo Malaspina”. I visitatori hanno dimostrato di apprezzare non solo la bellezza delle sale settecentesche del Palazzo, che costituisce un importante patrimonio di eredità artistica e culturale della città reso fruibile a tutti, ma anche l’inedita e innovativa modalità di gestione delle visite.

Guide d’eccezione

Gli studenti, infatti, hanno raccontato e illustrato la sede storica della Prefettura di Pavia con competenza. Hanno potuto così appropriarsi di un itinerario culturale relativo alla storia della propria città . E non hanno mostrato il distacco di una “guida professionista” ma la partecipazione emotiva del padrone di casa che mostra con orgoglio e entusiasmo la propria abitazione facendone partecipe tutta la cittadinanza.

I prossimi appuntamenti

Le prossime visite si potranno effettuate il 28 aprile, il 26 maggio e il 30 giugno accompagnati dai volontari del Touring. Il 5 e 6 maggio prossimo invece le visite guidate, ancora una volta, saranno effettuate dagli studenti della città.

Continua la lettura di Cittadini a Palazzo Malaspina su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/attualita/cittadini-a-palazzo-malaspina/feed/ 0
Rubano dal tir 30 scaldabagni e vari prodotti cosmetici http://giornaledipavia.it/cronaca/rubano-dal-tir-30-scaldabagni-e-vari-prodotti-cosmetici/ http://giornaledipavia.it/cronaca/rubano-dal-tir-30-scaldabagni-e-vari-prodotti-cosmetici/#respond Mon, 16 Apr 2018 10:29:52 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=3811 Rubano dal tir 30 scaldabagni e vari prodotti cosmetici, si danno alla fuga all’arrivo dei Carabinieri. Rubano dal tir Nella nottata appena trascorsa, il dipendente Nucleo Operativo Radiomobile è intervenuto a Landriano, in Via Baffi, presso il parcheggio della logistica “Geodis”. Qui ignoti malfattori stavano tentando di asportare carburante e merci da alcuni tir parcheggiati. […]

Continua la lettura di Rubano dal tir 30 scaldabagni e vari prodotti cosmetici su Giornale di Pavia.

]]>
Rubano dal tir 30 scaldabagni e vari prodotti cosmetici, si danno alla fuga all’arrivo dei Carabinieri.

Rubano dal tir

Nella nottata appena trascorsa, il dipendente Nucleo Operativo Radiomobile è intervenuto a Landriano, in Via Baffi, presso il parcheggio della logistica “Geodis”. Qui ignoti malfattori stavano tentando di asportare carburante e merci da alcuni tir parcheggiati.

La fuga all’arrivo dei militari

L’immediato intervento degli operanti ha indotto i malfattori a desistere dai loro intenti e a darsi alla fuga nei campi circostanti. L’intera refurtiva, consistente in 30 scaldabagni e scatoloni vari contenenti prodotti cosmetici, è stata rinvenuta accantonata tra la vegetazione. Tuttora sono in corso le indagini per rintracciare i fuggitivi.

Continua la lettura di Rubano dal tir 30 scaldabagni e vari prodotti cosmetici su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/cronaca/rubano-dal-tir-30-scaldabagni-e-vari-prodotti-cosmetici/feed/ 0
Eventi Pavia 2018 | La Natura dà i numeri http://giornaledipavia.it/economia/eventi-pavia-2018-la-natura-da-i-numeri/ http://giornaledipavia.it/economia/eventi-pavia-2018-la-natura-da-i-numeri/#respond Mon, 16 Apr 2018 10:13:35 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=3807 Eventi Pavia 2018: Scienza Under 18 “La Natura dà i numeri”, la XV edizione della manifestazione dal 18 al 20 aprile al Castello Visconteo. Eventi Pavia 2018: La Natura dà i numeri La manifestazione, organizzata dall’assessorato all’Istruzione e Formazione del Comune di Pavia, propone come spunto di riflessione il tema “La natura dà i numeri” […]

Continua la lettura di Eventi Pavia 2018 | La Natura dà i numeri su Giornale di Pavia.

]]>
Eventi Pavia 2018: Scienza Under 18 “La Natura dà i numeri”, la XV edizione della manifestazione dal 18 al 20 aprile al Castello Visconteo.

Eventi Pavia 2018: La Natura dà i numeri

La manifestazione, organizzata dall’assessorato all’Istruzione e Formazione del Comune di Pavia, propone come spunto di riflessione il tema “La natura dà i numeri” con l’intento di realizzare iniziative, percorsi di conoscenza e approfondimento sulle presenze matematiche nella natura, nell’arte, nel micro e nel macrocosmo.

Coinvolti gli studenti delle primarie e secondarie

Gli istituti scolastici primari, secondari di primo e secondo grado che operano nella provincia di Pavia saranno coinvolti in qualità di espositori allo scopo di contribuire al miglioramento della qualità dell’insegnamento delle scienze, intese nel senso più ampio del termine, e delle discipline artistiche.

Diffondere la cultura scientifica

Obiettivo dell’iniziativa è quello di evidenziare e diffondere tra gli studenti i forti legami esistenti tra arte e scienza e valorizzare il know-how didattico al fine di contribuire concretamente a diffondere la cultura scientifica.
Inaugurazione: mercoledì 18 aprile, ore 9:30 – loggiato del Castello Visconteo, Pavia. Info: https://su18pavia.wordpress.com/

Continua la lettura di Eventi Pavia 2018 | La Natura dà i numeri su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/economia/eventi-pavia-2018-la-natura-da-i-numeri/feed/ 0