Giornale di Pavia http://giornaledipavia.it Thu, 21 Jun 2018 16:31:15 +0000 it-IT hourly 1 https://wordpress.org/?v=4.9.6 Turismo Oltrepò Pavese, assessore Lombardia visita il territorio http://giornaledipavia.it/cultura-e-turismo/turismo-oltrepo-pavese-assessore-lombardia-visita-il-territorio/ http://giornaledipavia.it/cultura-e-turismo/turismo-oltrepo-pavese-assessore-lombardia-visita-il-territorio/#respond Thu, 21 Jun 2018 16:31:15 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=6245 Turismo Oltrepò Pavese, assessore Lombardia Lara Magoni, visita il territorio. Turismo Oltrepò Pavese “L’Oltrepò Pavese è una realtà dalle enormi potenzialità turistiche e va valorizzato sempre di più: in questo senso diventa fondamentale la collaborazione tra istituzioni, imprenditori del settore e associazioni di categoria per dar vita ad un progetto comune di rilancio del territorio”. […]

Continua la lettura di Turismo Oltrepò Pavese, assessore Lombardia visita il territorio su Giornale di Pavia.

]]>
Turismo Oltrepò Pavese, assessore Lombardia Lara Magoni, visita il territorio.

Turismo Oltrepò Pavese

“L’Oltrepò Pavese è una realtà dalle enormi potenzialità turistiche e va valorizzato sempre di più: in questo senso diventa fondamentale la collaborazione tra istituzioni, imprenditori del settore e associazioni di categoria per dar vita ad un progetto comune di rilancio del territorio”.

E’ questo il messaggio che l’assessore regionale al Turismo, marketing territoriale e Moda, Lara Magoni, ha lanciato ai rappresentanti istituzionali e operatori economici che ha incontrato nel suo tour in Oltrepò. Una visita che ha toccato Salice Terme e Rivanazzano, per poi proseguire con tappe a Casteggio, alla tenuta ‘Giorgi’ di Vistarino, a Golferenzo e a Canneto Pavese.

Il turismo termale

A Salice e Rivanazzano l’assessore ha affrontato la questione del turismo termale, una risorsa che deve essere sostenuta a tutti i costi. L’assessore ha ricordato di essere stata tra le promotrici, come consigliere regionale nella scorsa legislatura, della legge regionale del 25 gennaio 2018 che ha come obiettivo la valorizzazione delle risorse termali, riconoscendole come componente strategica dell’offerta turistica locale. “L’Oltrepò è una terra vocata alle terme – ha spiegato l’esponente della Giunta regionale – e con una forte tradizione nel settore. Regione Lombardia, nel rispetto dei ruoli, farà la sua parte per cercare di salvare un comparto economico ed occupazionale di notevole importanza per tutto il territorio”.

Numeri importanti

Un settore, quello turistico, che sta facendo registrare numeri importanti nel Pavese, visto che nel 2017 le presenze hanno superato abbondantemente le 500 mila unità e gli arrivi sono stati poco meno di 300 mila. E l’Oltrepò vale complessivamente il 40% delle presenze totali. “Il binomio tra turismo ed enogastronomia in questa zona funziona egregiamente – ha continuato l’assessore -; ora è necessario compiere un ulteriore salto di qualità per far sì che le eccellenze dell’Oltrepò possano essere apprezzate da un pubblico di turisti sempre maggiore. E’ necessario ‘fare squadra’: la qualità dell’offerta e la professionalità dei servizi proposti rappresentano una chiave di sviluppo fondamentale, volani strategici per valorizzare l’economia e l’occupazione nel settore. Ora l’impegno sarà dar vita ad una decisa operazione di marketing territoriale, l’esaltazione del territorio grazie ad un’azione condivisa tra istituzioni, enti locali, imprese e associazioni di categoria”.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE!

Continua la lettura di Turismo Oltrepò Pavese, assessore Lombardia visita il territorio su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/cultura-e-turismo/turismo-oltrepo-pavese-assessore-lombardia-visita-il-territorio/feed/ 0
Futuro dei giornalisti, convegno in Liguria: anche la Lombardia in trasferta http://giornaledipavia.it/attualita/futuro-dei-giornalisti-convegno-in-liguria-anche-la-lombardia-in-trasferta/ http://giornaledipavia.it/attualita/futuro-dei-giornalisti-convegno-in-liguria-anche-la-lombardia-in-trasferta/#respond Thu, 21 Jun 2018 14:55:18 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=6242 Quale sarà il futuro dei giornalisti? Una domanda complessa, alla quale si cercherà di dar risposta nel corso di un convegno con la partecipazione di esponenti nazionali dell’Ordine dei Giornalisti e della FNSI. Futuro dei giornalisti: il convegno Avrà luogo presso la Società Economica di Chiavari (GE), sabato 23 giugno 2018 alle ore 11. E’ […]

Continua la lettura di Futuro dei giornalisti, convegno in Liguria: anche la Lombardia in trasferta su Giornale di Pavia.

]]>
Quale sarà il futuro dei giornalisti? Una domanda complessa, alla quale si cercherà di dar risposta nel corso di un convegno con la partecipazione di esponenti nazionali dell’Ordine dei Giornalisti e della FNSI.

Futuro dei giornalisti: il convegno

Avrà luogo presso la Società Economica di Chiavari (GE), sabato 23 giugno 2018 alle ore 11. E’ organizzato da Tribuna Stampa, che sin dal 1965, ovvero dalla costituzione dell’Ordine, ha rappresentato i pubblicisti, ovvero i giornalisti che non svolgono esclusivamente questa professione.

Il convegno è aperto al pubblico perché – intendendosi aprire con questo convegno un dibattito sul rinnovamento del quadro normativo nel quale i giornalisti andranno operare – questo dibattito non poteva non coinvolgere tutti i cittadini, essendo un’informazione completa ed indipendente elemento essenziale per lo sviluppo del Paese.

Aperto da un cenno di benvenuto del sindaco di Chiavari, Marco Di Capua, e del presidente della Società Economica, Francesco Bruzzo, il convegno di rilievo nazionale si svolge per un motivo quasi simbolico a Chiavari nella sede della Società Economica in quanto in un certo senso culla del pubblicismo, grazie al ruolo svolto da un compianto presidente della Società Economica, Antonio Garbarino.

Il “famigerato” GDPR

Il disagio nel quale si dibatte la categoria, la necessità di colmare un distacco fra l’operatore e l’utente dell’informazione, oltre all’inadeguata rappresentanza dei pubblicisti, hanno suggerito per il convegno tre temi.

Il primo tema riguarda i possibili rischi dopo il 25 maggio scorso, ovvero dopo l’entrata in vigore del Regolamento europeo sulla protezione dei dati personali (General Data Protection Regulation), per determinate categorie, come per esempio i giornalisti. Senza la pubblicazione del Decreto Legislativo in itinere, che renda operative in Italia le deroghe e le esenzioni, che lo stesso Regolamento consente per svariate categorie, i giornalisti, le associazioni di pubblico interesse, come le associazioni di Volontariato di Protezione Civile, ed altri gruppi potrebbero essere a rischio. Al riguardo, oltre ad esperti del settore, per le similitudini intercorrenti, interverrà il presidente della Consulta Nazionale del Volontariato di Protezione Civile, Patrizio Losi.

Abolizione o modifica dell’Ordine?

Il secondo tema è centrale per il futuro della nostra professione e riguarda il quadro normativo, che potrebbe regolare la nostra attività, dopo un’eventuale abolizione od una modifica della legge istitutiva dell’Ordine e le modalità della partecipazione dei pubblicisti, che sono larga maggioranza dei giornalisti italiani, ad un’eventuale proposta di modifica. Sarà considerata in particolare la legge n.4 del 2013 che potrebbe applicarsi ai giornalisti in caso di abolizione della legge istitutiva ed ipotesi di modifica. Parteciperanno fra gli altri al dibattito Gino Falleri, Vice Presidente OdG del Lazio, Assunta Currà, Vice Presidente Associazione Lombarda Giornalisti, Angelo Baiguini Consigliere Nazionale dell’OdG, Franz Foti, Consigliere Nazionale FNSI.

Giù le mani dai pubblicisti

Il terzo tema riguarda la ricerca di un modo concreto per i pubblicisti d’essere solidali con i colleghi oggetto di intimidazione, ovvero riguarda la ricerca di un modo concreto di tutelare la libertà d’informazione e la possibilità di contrastare fenomeni di altissima pericolosità sociale. Alberto Spampinato, dell’associazione Ossigeno per l’informazione, e testimonianze al proposito, potrebbero indurre la FNGPI alla ricerca di forme di collaborazione con questa organizzazione. Grazie al fatto di venirne a conoscenza per loro presenza anche nell’attività non giornalistica, i giornalisti pubblicisti avrebbero la possibilità di segnalare alla Direzione Investigativa Antimafia (DIA), fatti e circostanze, che alimentino il ragionevole dubbio della presenza sul territorio di quanto il Codice Penale all’articolo 416 bis associazione di tipo mafioso, anche di tipo non tradizionale. Ciò potrebbe costituire un’importante e penetrante azione preventiva avverso l’intimidazione di colleghi e particolarmente utile per combattere un fenomeno di altissima pericolosità sociale.

I criteri di rappresentanza dei giornalisti pubblicisti negli organismi di
categoria sono inadeguati. Ad esempio, il Consigliere Nazionale
dell’Ordine dei Giornalisti, Angelo Baiguini (nella foto), si trova a dover
rappresentare da solo circa 14.000 giornalisti pubblicisti della Lombardia,
ovvero più del 10% di tutti i giornalisti italiani.

Continua la lettura di Futuro dei giornalisti, convegno in Liguria: anche la Lombardia in trasferta su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/attualita/futuro-dei-giornalisti-convegno-in-liguria-anche-la-lombardia-in-trasferta/feed/ 0
Minerale San Benedetto ritirata per presenza idrocarburi http://giornaledipavia.it/attualita/minerale-san-benedetto-ritirata-per-presenza-idrocarburi/ http://giornaledipavia.it/attualita/minerale-san-benedetto-ritirata-per-presenza-idrocarburi/#respond Thu, 21 Jun 2018 14:09:13 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=6236 Un lotto di acqua minerale San Benedetto è stato ritirato per presenza di idrocarburi. Lotto minerale San Benedetto ritirato per presenza idrocarburi Continua l’attività del ministero della salute in tema di sicurezza alimentare. E’ stato infatti disposto, in data 11 giugno, il richiamo di un lotto di acqua minerale San Benedetto per presenza “consistente di […]

Continua la lettura di Minerale San Benedetto ritirata per presenza idrocarburi su Giornale di Pavia.

]]>
Un lotto di acqua minerale San Benedetto è stato ritirato per presenza di idrocarburi.

Lotto minerale San Benedetto ritirato per presenza idrocarburi

Continua l’attività del ministero della salute in tema di sicurezza alimentare. E’ stato infatti disposto, in data 11 giugno, il richiamo di un lotto di acqua minerale San Benedetto per presenza “consistente di contaminanti idrocarburici prevalenza di xilene trimetilbenzene toluene etilbenzene”, come si legge nel modulo del richiamo. Il lotto interessato è solamente quello contrassegnato con la sigla 23LB8137E . Il marchio di identificazione dello stabilimento del produttore è lo 033PE1045. La data di scadenza indicata sulla confezione è il 16-11-2019. La confezione è quella di bottiglie in Pet da 0.5 litri.

Il comunicato del gruppo San Benedetto

In data 15 giugno il gruppo San Benedetto ha pubblicato il seguente comunicato in merito alla vicenda: “Acqua Minerale San Benedetto S.p.A. comunica di aver attivato la procedura di ritiro e richiamo di un lotto 23LB8137E di acqua minerale naturale a marchio “San Benedetto” – Fonte Primavera, sorgente in comune di Popoli (PE) nel formato da 0,5 L PET Naturale, imbottigliato presso lo stabilimento Gran Guizza.  La decisione è stata presa a seguito dei campionamenti svolti dall’autorità sanitaria di competenza su alcune bottiglie prelevate presso un distributore automatico di bevande refrigerate che hanno rilevato una non conformità dovuta al superamento dei limiti per contaminanti idrocarburici aromatici. La Società ha provveduto al ritiro di tutte le bottiglie di acqua minerale del lotto 23LB8137E, con data di scadenza 16/11/2019. La Società invita a non consumare i prodotti appartenenti al lotto sopraindicato e a restituirli al punto vendita. Precisa, inoltre, che il richiamo si riferisce solo ed esclusivamente all’acqua minerale Fonte Primavera ed imbottigliata presso lo stabilimento Gran Guizza di Popolicon il nome San Benedetto e limitatamente al lotto indicato. Si garantisce, dunque, l’assoluta purezza per tutti i prodotti e i lotti non indicati nella comunicazione.  La Società sta collaborando con le Autorità competenti per l’accertamento delle eventuali cause e la risoluzione della problematica. Si specifica, inoltre, che gli impianti ove la Fonte Primavera è captata e imbottigliata sono progettati, realizzati, collaudati e controllati in conformità agli standard di qualità più stringenti previsti dalle normative e adottati dal Gruppo San Benedetto. La Società dichiara, infine,  di aver attuato tutte le azioni volte alla tutela della salute dei consumatori come il ritiro/richiamo del prodotto finito, la contestuale comunicazione alle autorità sanitarie e la verifica delle condizioni di stoccaggio dei propri prodotti. Per Acqua Minerale San Benedetto la sicurezza dei propri consumatori è da sempre la priorità assoluta”.

Continua la lettura di Minerale San Benedetto ritirata per presenza idrocarburi su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/attualita/minerale-san-benedetto-ritirata-per-presenza-idrocarburi/feed/ 0
Estate 2018 nel Milanese dura quasi un mese in più http://giornaledipavia.it/attualita/estate-2018-nel-milanese-dura-quasi-un-mese-in-piu/ http://giornaledipavia.it/attualita/estate-2018-nel-milanese-dura-quasi-un-mese-in-piu/#respond Thu, 21 Jun 2018 13:33:11 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=6232 Estate 2018: dall’inizio del millennio nel Milanese si è allungata di quasi un mese. Estate 2018 Dall’inizio del millennio l’estate a Milano si è allungata di quasi un mese. È quanto emerge da un’analisi di Coldiretti Lombardia sui dati Istat relativi alle temperature nelle principali città italiane tra il 2002 e il 2016. In questo […]

Continua la lettura di Estate 2018 nel Milanese dura quasi un mese in più su Giornale di Pavia.

]]>
Estate 2018: dall’inizio del millennio nel Milanese si è allungata di quasi un mese.

Estate 2018

Dall’inizio del millennio l’estate a Milano si è allungata di quasi un mese. È quanto emerge da un’analisi di Coldiretti Lombardia sui dati Istat relativi alle temperature nelle principali città italiane tra il 2002 e il 2016. In questo periodo – spiega la Coldiretti regionale – nel capoluogo lombardo i giorni estivi, cioè quelli con massime oltre i 25 gradi, sono stati in media 112 l’anno, 19 in più rispetto al valore medio del trentennio 1971-2000, quando se ne registravano 93.

Coldiretti Lombardia

Allo stesso modo – continua la Coldiretti Lombardia – c’è stato un boom delle notti tropicali, con minime superiori ai 20 gradi, che sono passate dalle 35 di media all’anno nell’ultima parte del ‘900 alle 58 del periodo 2002-2016. Ma Milano è anche la città italiana nella quale tra 2014 e 2016 si è avuto l’incremento più consistente della temperatura che si è alzata di oltre 2 gradi centigradi rispetto alla media degli ultimi trent’anni del ventesimo secolo. Si tratta – sottolinea la Coldiretti – di una conferma della tendenza al cambiamento climatico che si avverte in tutta Italia, dove quest’anno la primavera è stata la quarta più bollente dal 1800 secondo i dati Isac Cnr.

Quando iniziano i saldi estivi in Lombardia?

Continua la lettura di Estate 2018 nel Milanese dura quasi un mese in più su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/attualita/estate-2018-nel-milanese-dura-quasi-un-mese-in-piu/feed/ 0
Traffico e detenzione sostanze stupefacenti, arrestato 46enne http://giornaledipavia.it/cronaca/traffico-e-detenzione-sostanze-stupefacenti-arrestato-46enne/ http://giornaledipavia.it/cronaca/traffico-e-detenzione-sostanze-stupefacenti-arrestato-46enne/#respond Thu, 21 Jun 2018 13:19:03 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=6229 Traffico e detenzione sostanze stupefacenti, arrestato un pregiudicato di 46 anni. Traffico e detenzione sostanze stupefacenti Nella tarda mattinata di ieri, 20 giugno, i carabinieri della Stazione di Robbio, dopo una tempestiva attività di ricerca, hanno dato esecuzione ad un ordine di esecuzione per la carcerazione emesso pochi giorni prima dalla Corte d’Appello di Milano. C.R. […]

Continua la lettura di Traffico e detenzione sostanze stupefacenti, arrestato 46enne su Giornale di Pavia.

]]>
Traffico e detenzione sostanze stupefacenti, arrestato un pregiudicato di 46 anni.

Traffico e detenzione sostanze stupefacenti

Nella tarda mattinata di ieri, 20 giugno, i carabinieri della Stazione di Robbio, dopo una tempestiva attività di ricerca, hanno dato esecuzione ad un ordine di esecuzione per la carcerazione emesso pochi giorni prima dalla Corte d’Appello di Milano. C.R. un pregiudicato 46enne, originario di Novara ma residente a Palestro, è stato arrestato e dovrà rispondere dei reati di produzione, traffico e detenzione di sostanze stupefacenti, aggravato dalle quantità ingenti.

8 anni di reclusione

La condanna inflittagli ammonta a 8 anni di reclusione, oltre alla pena pecuniaria di 27.000 euro e a quella accessoria di interdizione perpetua dai pubblici uffici. Terminate le formalità procedurali, l’arrestato è stato portato presso la casa di reclusione di Vigevano.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE!

Continua la lettura di Traffico e detenzione sostanze stupefacenti, arrestato 46enne su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/cronaca/traffico-e-detenzione-sostanze-stupefacenti-arrestato-46enne/feed/ 0
Trovato con telefono cellulare rubato, denunciato per ricettazione http://giornaledipavia.it/cronaca/trovato-con-telefono-cellulare-rubato-denunciato-per-ricettazione/ http://giornaledipavia.it/cronaca/trovato-con-telefono-cellulare-rubato-denunciato-per-ricettazione/#respond Thu, 21 Jun 2018 13:04:17 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=6222 Telefono cellulare rubato, denunciato un uomo di 71 anni. Telefono cellulare rubato: denunciato I militari della Stazione Carabinieri di Certosa, a seguito di accertamenti, hanno denunciato in stato di libertà per il reato di ricettazione A.S., un 71enne di origine campana. Rubato a un 50enne L’uomo è stato trovato in possesso di un telefono cellullare […]

Continua la lettura di Trovato con telefono cellulare rubato, denunciato per ricettazione su Giornale di Pavia.

]]>
Telefono cellulare rubato, denunciato un uomo di 71 anni.

Telefono cellulare rubato: denunciato

I militari della Stazione Carabinieri di Certosa, a seguito di accertamenti, hanno denunciato in stato di libertà per il reato di ricettazione A.S., un 71enne di origine campana.

Rubato a un 50enne

L’uomo è stato trovato in possesso di un telefono cellullare Huawei, sottratto pochi mesi prima ad un cinquantenne residente nel comune di Certosa.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE!

Continua la lettura di Trovato con telefono cellulare rubato, denunciato per ricettazione su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/cronaca/trovato-con-telefono-cellulare-rubato-denunciato-per-ricettazione/feed/ 0
Causa incidente e si da alla fuga, rintracciato e denunciato pirata della strada http://giornaledipavia.it/cronaca/causa-incidente-e-si-da-alla-fuga-rintracciato-e-denunciato-pirata-della-strada/ http://giornaledipavia.it/cronaca/causa-incidente-e-si-da-alla-fuga-rintracciato-e-denunciato-pirata-della-strada/#respond Thu, 21 Jun 2018 12:50:19 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=6218 Causa incidente e scappa. Rintracciato pirata della strada. Causa incidente Verso le 6.00 dell’8 maggio scorso un giovane di 23 anni alla guida di un’opel Astra, accompagnato dalla madre di 48 anni che prendeva posto al suo fianco, percorreva via Gramsci a Cava Manara diretto verso Sommo. Giunto in corrispondenza del restringimento in uscita dalla […]

Continua la lettura di Causa incidente e si da alla fuga, rintracciato e denunciato pirata della strada su Giornale di Pavia.

]]>
Causa incidente e scappa. Rintracciato pirata della strada.

Causa incidente

Verso le 6.00 dell’8 maggio scorso un giovane di 23 anni alla guida di un’opel Astra, accompagnato dalla madre di 48 anni che prendeva posto al suo fianco, percorreva via Gramsci a Cava Manara diretto verso Sommo. Giunto in corrispondenza del restringimento in uscita dalla piazza del paese, si è visto mancare la precedenza dal conducente di un furgone in transito nell’apposta direzione. Il conducente della Opel, che procedeva a velocità abbastanza sostenuta, per scongiurare lo scontro frontale ha sterzato bruscamente verso destra perdendo completamente il controllo dell’auto e finendo contro la vetrata della pasticceria “Chiara”, sfondandola completamente. L’incidente per un mero caso non ha avuto gravi conseguenze perché non vi erano, in quel momento, né addetti alla vendita né avventori all’interno della prima sala. La pasticceria ha subito ingenti danni strutturali.

La fuga

Il conducente del furgone, invece di fermarsi a constare l’accaduto e prestare la dovuta assistenza agli occupanti della Opel, si è allontanato in direzione San Martino Siccomario facendo perdere le tracce. Entrambi gli occupanti della Opel, feriti, hanno lesioni giudicate guaribili dai sanitari del pronto soccorso di Pavia in 5 giorni ciascuno.

Veicolo e conducente individuato

La stradale di Pavia, intervenuta per i rilievi del caso si attivava immediatamente per rintracciare quel furgone e dare un nome al conducente che aveva omesso obblighi di legge, grazie ai filmati estrapolati dalle telecamere di sorveglianza con l’ausilio della Polizia locale di Cava Manara, è stato possibile individuare il veicolo, in Iveco Daily 35q.li. L’esame dei filmati ha permesso di scorgere su quel veicolo particolarità e indizi tali che ne hanno consentito la certa individuazione. Gli ulteriori accertamenti hanno infine permesso di identificarne conducente e trasportato.

Denuncia e sanzione

Il conducente di anni 67 residente a San Martino Siccomario è titolare di una prestigiosa ditta situata nello stesso comune. L’uomo è stato denunciato alla procura della Repubblica di Pavia per il reato di cui all’art. 189 del Codice della Strada. L’uomo è stato altresì sanzionato in quanto il giorno dell’incidente l’autocarro circolava nonostante fosse sprovvisto perché scaduta della prescritta visita di revisione

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE!

Continua la lettura di Causa incidente e si da alla fuga, rintracciato e denunciato pirata della strada su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/cronaca/causa-incidente-e-si-da-alla-fuga-rintracciato-e-denunciato-pirata-della-strada/feed/ 0
Tormentone dell’estate 2018: dalla canzone di Irama a Giusy Ferreri a Sfera Ebbasta http://giornaledipavia.it/attualita/tormentone-dellestate-2018-dalla-canzone-di-irama-a-giusy-ferreri-a-sfera-ebbasta/ http://giornaledipavia.it/attualita/tormentone-dellestate-2018-dalla-canzone-di-irama-a-giusy-ferreri-a-sfera-ebbasta/#respond Thu, 21 Jun 2018 11:15:12 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=6214 Ritorna d’attualità il tema della canzone martellante che segnerà i mesi più caldi: quale sarà il tormentone dell’estate 2018? La Lombardia è ben rappresentata… in “gioco” ci sono anche i milanesi Sfera Ebbasta e Giusy Ferreri e il brianzolo Irama fresco vincitore di Amici di Maria De Filippi. Tormentone dell’estate 2018 Certo è difficile rivaleggiare con star internazionali come Alvaro Soler o David Guetta… ma […]

Continua la lettura di Tormentone dell’estate 2018: dalla canzone di Irama a Giusy Ferreri a Sfera Ebbasta su Giornale di Pavia.

]]>
Ritorna d’attualità il tema della canzone martellante che segnerà i mesi più caldi: quale sarà il tormentone dell’estate 2018? La Lombardia è ben rappresentata… in “gioco” ci sono anche i milanesi Sfera Ebbasta e Giusy Ferreri e il brianzolo Irama fresco vincitore di Amici di Maria De Filippi.

Tormentone dell’estate 2018

Certo è difficile rivaleggiare con star internazionali come Alvaro Soler o David Guetta… ma alla fine il tormentone spesso e volentieri parla italiano, com’è giusto che sia. E, infatti, fra gli artisti di casa nostra i favoriti per l’entrata nelle top ten radiofoniche e Web ci sono anche i romani Thegiornalisti, il siciliano Lorenzo Fragola e l’asse Salento-Calabria con Boomdabash e Loredana Bertè.

Ma la Lombardia non è da meno, anzi…

Irama da Monza con furore

Ha vinto Amici di Maria De Filippi con il suo pop-rap melodico e ora il monzese Irama sta scalando le classifiche con il suo brano “Nera“, già tra i più scaricati in Rete, gomito a gomito con mostri sacri come Fedez e J-Ax.

Da GiornalediMonza.it: Il cantante monzese Irama vince “Amici”

Giusy Ferreri da Abbiategrasso… a Bangkok

La “nostra” palermitana cresciuta ad Abbiategrasso riuscirà a bissare il successo planetario del tormentone (quello sicuramente sì) Roma-Bangkok in coppia con Baby K?

Giusy Ferreri ci prova stavolta con il milanese Takagi, già nei Gemelli Diversi e ora anche produttore di successo: il loro brano “Amore e capoeira” è una ballata dal sapore latino con ingredienti elettronici.

Il rapper di Cinisello è un romanticone

A scapito dell’aspetto un po’ truce (come del resto vale per tutti i rapper) Sfera Ebbasta da Cinisello balsamo è un romanticone. E infatti il suo cavallo di battaglia “Cupido“, seppur in circolazione ormai da tempo, non è detto che diventi anche il tormentone dell’estate 2018 o almeno si posizioni nella parte alta delle classifiche.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE!

Continua la lettura di Tormentone dell’estate 2018: dalla canzone di Irama a Giusy Ferreri a Sfera Ebbasta su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/attualita/tormentone-dellestate-2018-dalla-canzone-di-irama-a-giusy-ferreri-a-sfera-ebbasta/feed/ 0
Rapito e ucciso 21enne pavese fra gli indagati dopo 30 anni http://giornaledipavia.it/cronaca/rapito-e-ucciso-21enne-pavese-tra-gli-indagati-dopo-30-anni/ http://giornaledipavia.it/cronaca/rapito-e-ucciso-21enne-pavese-tra-gli-indagati-dopo-30-anni/#respond Thu, 21 Jun 2018 10:18:57 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=6210 Rapito e ucciso 21enne: una morte che non ha mai avuto risposte, si riapre il caso Minguzzi. Rapito e ucciso a 21 anni 31 anni fa il corpo del giovane Pier Paolo Minguzzi, carabiniere 21enne del ravennate, riaffiorò dalle acque del Po di Volano. Ammazzato e gettato nel fiume venne sequestrato il 21 aprile 1987 […]

Continua la lettura di Rapito e ucciso 21enne pavese fra gli indagati dopo 30 anni su Giornale di Pavia.

]]>
Rapito e ucciso 21enne: una morte che non ha mai avuto risposte, si riapre il caso Minguzzi.

Rapito e ucciso a 21 anni

31 anni fa il corpo del giovane Pier Paolo Minguzzi, carabiniere 21enne del ravennate, riaffiorò dalle acque del Po di Volano. Ammazzato e gettato nel fiume venne sequestrato il 21 aprile 1987 mentre stava rincasando e si presume sia stato freddato quasi subito. Proveniva da una famiglia di imprenditori.

Caso riaperto

La Procura di Ravenna ha iscritto nel registro degli indagati re persone: O.T. 54enne originario di Gela, da tempo residente in provincia di Pavia, A.D.D. 55enne di Ascoli e A.T., 62enne di Alfonsine. I tre hanno già ricevuto avviso formale. I tre erano stati coinvolti in una tentata estorsione, organizzata qualche mese dopo la tragedia di Minguzzi,  sempre a danno di un imprenditore. In quel caso fu ucciso un carabiniere 23enne, che si era appostato per sorprendere i malviventi durante la consegna del riscatto.

Ignoti

Nel 1996 il caso Minguzzi venne archiviato e i responsabili della sua morte rimasero ignoti. Si spera che grazie alle nuove tecniche scientifiche si possano trovare risposte concrete a quelle che per ora paiono prove indiziarie. E’ possibile che i resti della vittima saranno riesumati per isolare eventuali tracce di Dna appartenenti ai suoi assassini.

Saldi estivi 2018: quando iniziano?

Continua la lettura di Rapito e ucciso 21enne pavese fra gli indagati dopo 30 anni su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/cronaca/rapito-e-ucciso-21enne-pavese-tra-gli-indagati-dopo-30-anni/feed/ 0
Dalle due ruote alle manette: arrestato basista cicloamatore http://giornaledipavia.it/cronaca/dalle-due-ruote-alle-manette-arrestato-basista-cicloamatore/ http://giornaledipavia.it/cronaca/dalle-due-ruote-alle-manette-arrestato-basista-cicloamatore/#respond Thu, 21 Jun 2018 08:43:36 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=6207 Arrestato basista cicloamatore: considerato il “regista” di una banda di 23 rapinatori. Arrestato basista Molteplici le attività di Stefano Sozio, 38 anni di Casteggio: immobiliarista, titolare di un “compro oro”, ex pilota di motociclismo nella categoria “Superstock”, ciclista amatoriale, ma soprattutto basista di un agguerrito gruppo di malviventi che ha messo a segno oltre 150 […]

Continua la lettura di Dalle due ruote alle manette: arrestato basista cicloamatore su Giornale di Pavia.

]]>
Arrestato basista cicloamatore: considerato il “regista” di una banda di 23 rapinatori.

Arrestato basista

Molteplici le attività di Stefano Sozio, 38 anni di Casteggio: immobiliarista, titolare di un “compro oro”, ex pilota di motociclismo nella categoria “Superstock”, ciclista amatoriale, ma soprattutto basista di un agguerrito gruppo di malviventi che ha messo a segno oltre 150 colpi, tra furti e rapine. Ma l’indagine dei carabinieri di Pavia ha messo fine alla sua attività illegale e a quella di una banda di ladri professionisti, quasi tutti stranieri dell’Est.

Banda di 23 persone

Ventitré le persone finite in manette, accusate a vario titolo di associazione per delinquere, rapina, furto, ricettazione, detenzione e porto abusivo di armi. I furti venivano commessi soprattutto nel Pavese, ma anche nelle province di Monza e Brianza, Piacenza, Brescia, Cuneo e Reggio Emilia. Conoscendo bene il territorio pavese, Stefano Sozio, individuava personalmente case, negozi, ditte e box da svaligiare. Poi passava le “dritte” alla sua banda di albanesi, moldavi e rumeni che così andavano a colpo sicuro, certi di portare a casa una refurtiva consistente.

Indagine partita nel 2017

L’indagine, coordinata dal sostituto procuratore Valentina De Stefano di Pavia sotto la guida del procuratore capo Giorgio Reposo, è stata avviata nel febbraio 2017, dopo il boom di rapine e furti messi a segno in tutto l’Oltrepo Pavese. I rapinatori dell’Est agivano in tre gruppi distinti: uno formato da soggetti di nazionalità albanese residenti a Stradella, uno da rumeni e moldavi di San Damiano al Colle, e uno di moldavi e kosovari che vivevano nel piacentino. Ognuno con il suo preciso compito: chi commetteva rapine, chi furti in appartamento o aziende.

Segnalato per doping

Stefano Sozio era senza precedenti anche se era stato «segnalato» dagli stessi carabinieri di Pavia nel corso di un’indagine del 2015 sull’utilizzo, da parte di numerosi ciclisti dell’Oltrepo, di sostanze anabolizzanti. Allora era rimasto fuori dall’inchiesta, essendosi limitato all’acquisto dei medicinali e non alla loro vendita.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE!

Continua la lettura di Dalle due ruote alle manette: arrestato basista cicloamatore su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/cronaca/dalle-due-ruote-alle-manette-arrestato-basista-cicloamatore/feed/ 0
Aggressione a Pavia, 52enne in ospedale SIRENE DI NOTTE http://giornaledipavia.it/cronaca/aggressione-a-pavia-52enne-in-ospedale-sirene-di-notte/ http://giornaledipavia.it/cronaca/aggressione-a-pavia-52enne-in-ospedale-sirene-di-notte/#respond Thu, 21 Jun 2018 05:32:49 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=6204 Aggressione a Pavia, soccorso un uomo di 52 anni in Strada del Canarazzo. Aggressione a Pavia L’episodio, su cui indaga la locale Compagnia dei Carabinieri è avvenuto nel tardo pomeriggio di ieri a Pavia in strada del Canarazzo. Venti minuti prima delle 20.00 un uomo di 52 anni è stato soccorso, in codice giallo, dagli […]

Continua la lettura di Aggressione a Pavia, 52enne in ospedale SIRENE DI NOTTE su Giornale di Pavia.

]]>
Aggressione a Pavia, soccorso un uomo di 52 anni in Strada del Canarazzo.

Aggressione a Pavia

L’episodio, su cui indaga la locale Compagnia dei Carabinieri è avvenuto nel tardo pomeriggio di ieri a Pavia in strada del Canarazzo. Venti minuti prima delle 20.00 un uomo di 52 anni è stato soccorso, in codice giallo, dagli operatori del 118 con un’ambulanza. Dopo le prime cure prestate sul posto il 52enne è stato trasferito presso Policlinico San Matteo in codice verde. Le sue condizioni non destano preoccupazione.

Malori nel Pavese

Due gli interventi per malore registrati nella notte dall’Azienda Regionale Emergenza Urgenza.
Alle 4.55 soccorso un uomo di 43 anni in via Giacomo Matteotti a Casorate Primo. Un team della Croce Rossa, giunta sul posto, ha potuto constatare le reali condizioni dell’uomo che è stato trasportato presso il Policlinico San Matteo di Pavia in codice verde.

Stessa situazione, alle 6.10 di questa mattina, per un ragazzo di 25 anni soccorso a Robbio in via Giuseppe Mazzini. Il giovane è stata caricato su un’ambulanza e portato al pronto soccorso, in codice verde, per ulteriori accertamenti. Le sue condizioni generali non destano preoccupazione.

LEGGI ANCHE Anziana truffata da finti Vigili Urbani: portati via 10mila euro oppure TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE!

Continua la lettura di Aggressione a Pavia, 52enne in ospedale SIRENE DI NOTTE su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/cronaca/aggressione-a-pavia-52enne-in-ospedale-sirene-di-notte/feed/ 0
Scippa una 25enne denunciato http://giornaledipavia.it/cronaca/scippa-una-25enne-denunciato/ http://giornaledipavia.it/cronaca/scippa-una-25enne-denunciato/#respond Wed, 20 Jun 2018 13:09:50 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=6201 Scippa una 25enne: individuato in un solo giorno. Scippa una 25enne I militari della Compagnia Carabinieri di Pavia hanno denunciato un quarantenne italiano, il quale, nella mattinata della giornata di ieri, percorrendo la via Roma del comune di Gerenzago, si era reso responsabile di un furto con strappo ai danni di una ragazza venticinquenne. Individuato in […]

Continua la lettura di Scippa una 25enne denunciato su Giornale di Pavia.

]]>
Scippa una 25enne: individuato in un solo giorno.

Scippa una 25enne

I militari della Compagnia Carabinieri di Pavia hanno denunciato un quarantenne italiano, il quale, nella mattinata della giornata di ieri, percorrendo la via Roma del comune di Gerenzago, si era reso responsabile di un furto con strappo ai danni di una ragazza venticinquenne.

Individuato in un solo giorno

Ci hanno messo soltanto un giorno per rintracciare il responsabile. La tempestiva analisi dei dispositivi di videosorveglianza e i successivi accertamenti hanno consentito di identificare il malvivente.

Quando iniziano i saldi in Lombardia?

Continua la lettura di Scippa una 25enne denunciato su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/cronaca/scippa-una-25enne-denunciato/feed/ 0
E… state a Brescia: Vip in vacanza, da Ferragni a Leotta http://giornaledipavia.it/attualita/e-state-a-brescia-vip-in-vacanza-da-ferragni-a-leotta/ Wed, 20 Jun 2018 09:48:44 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=6198 Maldive, Grecia, Sardegna… e chi l’ha detto invece che anche la Lombardia non possa essere terra di vacanze? La Provincia di Brescia si conferma ad esempio terra d’elezione di personaggi famosi. Dalla Franciacorta al Garda, parata di Vip in vacanza, nelle ultime settimane. Vip in vacanza a Brescia: Diletta Leotta La formosa giornalista di Sky Diletta […]

Continua la lettura di E… state a Brescia: Vip in vacanza, da Ferragni a Leotta su Giornale di Pavia.

]]>
Maldive, Grecia, Sardegna… e chi l’ha detto invece che anche la Lombardia non possa essere terra di vacanze? La Provincia di Brescia si conferma ad esempio terra d’elezione di personaggi famosi. Dalla Franciacorta al Garda, parata di Vip in vacanza, nelle ultime settimane.

Vip in vacanza a Brescia: Diletta Leotta

La formosa giornalista di Sky Diletta Leotta è sul lago di Garda, o almeno ci è passata nei giorni scorsi per una breve vacanza di relax in una spa di Gargnano.

GUARDA TUTTE LE FOTO SU GIORNALEDIBRESCIA.IT

Prima ancora Chiara Ferragni e Ramazzotti

Anche la Franciacorta spopola per le scelte di relax dei Vip. Dopo la notizia che Eros Ramazzottiha acquistato casa a Adro insieme alla bellissima moglie Marica Pellegrinelli, e dopo i numerosi vip presenti in occasione del The Floating Piers, di recente è stata la volta di Chiara Ferragni, che è arrivata all’Albereta Relais and Chateaux per un weekend di relax con il figlio Leone avuto da Fedez.

Nadia Toffa sempre sotto i riflettori

E si torna a parlare anche della bresciana Nadia Toffadopo la fake news sulla sua morte di qualche tempo fa. Stavolta la amata Iena colpita da un tumore è stata vittima di un post deprecabile di Eleonora Brigliadori (“chi è causa del suo mal pianga se stesso”) che è costato alla ex signorina buonasera l’esclusione dal programma Rai “Pechino Express – Avventura in Africa” in partenza.

Continua la lettura di E… state a Brescia: Vip in vacanza, da Ferragni a Leotta su Giornale di Pavia.

]]>
Le lavoratrici delle mense scolastiche protestano sotto la sede dell’Inps Lombardia http://giornaledipavia.it/economia/lavoratrici-mense-scolastiche-protestano-lombardia/ http://giornaledipavia.it/economia/lavoratrici-mense-scolastiche-protestano-lombardia/#respond Wed, 20 Jun 2018 08:35:10 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=6194 Oltre 300 lavoratrici degli appalti legati alle mense scolastiche provenienti da tutta la Lombardia hanno partecipato ieri, martedì 19 giugno 2018, al presidio davanti alla sede INPS Direzione Regionale in via Gonzaga a Milano. Mense scolastiche, lavoratrici in agitazione Ogni anno più di tre mesi di contribuzione persi che posticipano la pensione. Per questo Filcams […]

Continua la lettura di Le lavoratrici delle mense scolastiche protestano sotto la sede dell’Inps Lombardia su Giornale di Pavia.

]]>
Oltre 300 lavoratrici degli appalti legati alle mense scolastiche provenienti da tutta la Lombardia hanno partecipato ieri, martedì 19 giugno 2018, al presidio davanti alla sede INPS Direzione Regionale in via Gonzaga a Milano.

Mense scolastiche, lavoratrici in agitazione

Ogni anno più di tre mesi di contribuzione persi che posticipano la pensione. Per questo Filcams Cgil, Uiltucs e Uiltrasporti hanno chiesto all’INPS di intervenire per far modificare la normativa italiana sul lavoro a tempo parziale di tipo “verticale ciclico” che oggi allontana la data del diritto alla pensione rispetto alle lavoratrici a tempo pieno, creando di fatto un’ingiusta disparità di trattamento.

Per queste lavoratrici l’INPS non considera utili per il diritto all’accesso alla pensione 52 settimane all’anno, perché la sospensione estiva del contratto di lavoro per la chiusura delle scuole, non viene conteggiata ai fini contributivi.

Tuona la Cgil

Si parla tanto:

• di reddito di cittadinanza, ma per oltre 100 mila lavoratrici degli appalti scolastici si annuncia un’estate senza reddito
• di rivedere la Fornero, a troppi sfugge che ci sono lavoratrici a part time ciclico che oggi devono lavorare almeno 50 anni per maturare 40 anni di contributi per accedere alla pensione
• di ridurre gli sprechi, il mancato adeguamento della normativa italiana alla direttiva europea sulla non discriminazione dei part time ciclici, costringe migliaia di lavoratrici a promuovere vertenze legali, nelle quali la soccombenza è matematicamente certa dell’INPS. Oggi sono 2300 in Lombardia le lavoratici pronte a ricorrere nei confronti dell’INPS. Se il governo non interverrà il rischio è che l’INPS per le eventuali cause, per le spese di giudizio di 1° grado, si dovrà accollare oltre 4,5 milioni di euro.

Di questo ha preso atto il Direttore Regionale, durante il Presidio e ci ha informato che l’INPS già nel 2016 aveva scritto al Ministero del Lavoro facendo anche una proposta di modifica dell’art.11 del decreto legislativo n. 81 del 2015 in questi termini “Il periodo prestato con contratto di lavoro a tempo parziale è da considerarsi utile per intero ai fini dell’acquisizione del diritto alla pensione” e lo scorso dicembre 2017 la stessa è stata ripresa dal Direttore Generale e rinviata al Ministero del Lavoro.

Nel frattempo finché non si modifica la normativa di riferimento, ha ribadito il Direttore Regionale per l’Istituto di Previdenza non ci sono deroghe.

Pertanto, nonostante il contenzioso legale e l’orientamento giurisprudenziale consolidatosi nel corso di oltre un decennio, l’Inps continuerà a calcolare l’anzianità contributiva delle lavoratrici con part time verticale ciclico sulla base dell’effettivo lavoro, escludendo i periodi non lavorati. Filcams – Cgil , fino a quando non verrà affermato il diritto, al riconoscimento di tutta l’anzianità contributiva inclusa quella relativa ai periodi di non lavoro coincidenti con la chiusura delle scuole, continuerà a ricorrere alla via giudiziaria.

Continua la lettura di Le lavoratrici delle mense scolastiche protestano sotto la sede dell’Inps Lombardia su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/economia/lavoratrici-mense-scolastiche-protestano-lombardia/feed/ 0
Interventi di riqualificazione Ospedali civili Voghera e Vigevano http://giornaledipavia.it/attualita/interventi-di-riqualificazione-ospedali-civili-voghera-e-vigevano/ http://giornaledipavia.it/attualita/interventi-di-riqualificazione-ospedali-civili-voghera-e-vigevano/#respond Wed, 20 Jun 2018 08:19:25 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=6189 Interventi di riqualificazione Ospedali Civili di Voghera e Vigevano al via. Interventi di riqualificazione La Direzione Aziendale di ASST Pavia, conferma concreta attenzione agli Ospedali di Voghera e Vigevano, HUB del Territorio dell’Oltrepò e della Lomellina, avviando importanti interventi di riqualificazione strutturale e di investimento sanitario. Ospedale Civile di Voghera Per l’Ospedale Civile di Voghera […]

Continua la lettura di Interventi di riqualificazione Ospedali civili Voghera e Vigevano su Giornale di Pavia.

]]>
Interventi di riqualificazione Ospedali Civili di Voghera e Vigevano al via.

Interventi di riqualificazione

La Direzione Aziendale di ASST Pavia, conferma concreta attenzione agli Ospedali di Voghera e Vigevano, HUB del Territorio dell’Oltrepò e della Lomellina, avviando importanti interventi di riqualificazione strutturale e di investimento sanitario.

Ospedale Civile di Voghera

Per l’Ospedale Civile di Voghera è stato presentato, a Regione Lombardia, un’ipotesi di intervento relativo all’Area Materno Infantile, attraverso il quale, l’Unità Operativa potrà essere oggetto di un’importante azione di ammodernamento strutturale e funzionale.

Area Materno Infantile del Po Vogherese

Il progetto di totale rifacimento dell’Area Materno Iinfantile del Po Vogherese risulterà funzionale qualora si dovesse procedere nei prossimi anni all’accorpamento dell’Unità Operativa Complessa di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale Unificato di Broni-Stradella e dell’Unità Operativa Complessa Ginecologia ed Ostetricia di Voghera, in ossequio ad adeguamento normativo, in applicazione del Decreto Ministeriale del 2 Aprile 2015 n. 70, che impone l’obbligo di un numero di parti pari a 500 /anno, al fine di garantire la permanenza del Punto Nascita. Ove fosse confermato il trend di riduzione delle nascite in atto e anche in considerazione della possibile modifica del Decreto Ministeriale, che porterebbe ad aumentare il numero di parti necessari per il mantenimento del Punto Nascita, l’Azienda vuole essere pronta a concentrare l’attività dell’Area Materno Infantile presso il Presidio Ospedaliero di Voghera, se non fosse più possibile tenere due punti nascita. Tale progetto prevede un importante intervento di riqualificazione del Reparto, con la realizzazione di una struttura all’avanguardia, dotata di attrezzature e comfort adeguati alle necessità dei cittadini.

Ospedale Civile di Vigevano

Anche per L’Ospedale Civile di Vigevano, nei prossimi giorni, verrà dato concreto avvio al progetto di riqualificazione, potenziamento e sviluppo dell’Emodinamica, presso il Reparto di Cardiolgia. La Direzione Aziendale, pubblicherà a breve uno specifico bando di gara, con i contenuti che vedranno attuare le strategie Aziendali programmate. La scelta di questa procedura, per avviare la riqualificazione dell’Emodinamica, presso l’Ospedale di Vigevano, è stata adottata anche per ridurre i tempi di avvio per la messa in esercizio dell’attività.

Con queste scelte strategiche, prosegue l’azione di potenziamento e riqualificazione degli Ospedali del territorio dell’Oltrepò e della Lomellina, con il preciso scopo di soddisfare le necessità dei cittadini e garantire la migliore offerta sanitaria possibile.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE!

Continua la lettura di Interventi di riqualificazione Ospedali civili Voghera e Vigevano su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/attualita/interventi-di-riqualificazione-ospedali-civili-voghera-e-vigevano/feed/ 0
Esami di maturità 2018 | Prima prova di italiano http://giornaledipavia.it/economia/esami-di-maturita-2018-prima-prova-di-italiano/ http://giornaledipavia.it/economia/esami-di-maturita-2018-prima-prova-di-italiano/#respond Wed, 20 Jun 2018 08:13:04 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=6186 Esami di maturità 2018 | Prima prova di italiano. Esami di maturità 2018 | Prima prova di italiano Sono cominciate le prove per mezzo milione di studenti. Le commissioni d’esame saranno 12.865, che esamineranno 25.606 classi in tutta Italia. L’esame è iniziato alle 8.30 e dura un massimo di sei ore. Le tracce dei temi da svolgere sono […]

Continua la lettura di Esami di maturità 2018 | Prima prova di italiano su Giornale di Pavia.

]]>
Esami di maturità 2018 | Prima prova di italiano.

Esami di maturità 2018 | Prima prova di italiano

Sono cominciate le prove per mezzo milione di studenti. Le commissioni d’esame saranno 12.865, che esamineranno 25.606 classi in tutta Italia. L’esame è iniziato alle 8.30 e dura un massimo di sei ore. Le tracce dei temi da svolgere sono uguali in tutta Italia. Non si potrà consegnare prima di tre ore. Alle 11.30 usciranno quindi i più veloci. Come da alcuni anni a questa parte i titoli arrivano con il plico telematico aperto alle 8 e 30 con una password. Ovviamente per tutti i maturandi c’è il divieto di usare cellulari, smartphone, pc e ogni altra apparecchiatura che possa andare in rete o riprodurre file.

Le tracce della prima prova

Le tracce proposte riguardano Giorgio Bassani, con un brano tratto dal suo libro più famoso, Il Giardino dei Finzi-Contini dove il protagonista racconta di quando da ragazzo fu cacciato dalla biblioteca pubblica perché ebreo; per il tema storico la cooperazione internazionale con Alcide De Gasperi e Aldo Moro mentre nel 70esimo anno della Costituzione il principio dell’uguaglianza formale e sostanziale della Carta è stato scelto per il tema di ordine generale. Per il saggio o articolo di giornale sono indicati invece i volti della solitudine nell’arte e nella letteratura che tra i testi include una poesia di Alda Merini. Per il componimento storico-politico  si chiede di parlare di masse e propaganda (con brani di Giulio Chiodi e Andrea Baravelli) e il dibattito bioetico sulla clonazione è il tema per il tecnico-scientifico (con un articolo di Elisabetta Intini tratto da Focus.it) così come la creatività e la dote d’immaginare, come risultato di talento e caso, sono i contenuti della traccia quello socio-economico.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE!

Continua la lettura di Esami di maturità 2018 | Prima prova di italiano su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/economia/esami-di-maturita-2018-prima-prova-di-italiano/feed/ 0
Glutine nelle patatine gluten free: Auchan e Simply ritirano dagli scaffali http://giornaledipavia.it/attualita/glutine-nelle-patatine-gluten-free-auchan-e-simply-ritirano-dagli-scaffali/ http://giornaledipavia.it/attualita/glutine-nelle-patatine-gluten-free-auchan-e-simply-ritirano-dagli-scaffali/#respond Wed, 20 Jun 2018 07:38:12 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=6183 Gluten free? Non sempre: Auchan e Simply ritirano dagli scaffali un lotto di patatine Cipster Saiwa perché hanno riscontrato la presenza indesiderata di glutine. Gluten free ma non troppo Dovrebbe essere una garanzia, ma non sempre lo è, la scritta “SENZA GLUTINE” sulla confezione di un cibo. Lo dimostra il recente avviso di ritiro dal […]

Continua la lettura di Glutine nelle patatine gluten free: Auchan e Simply ritirano dagli scaffali su Giornale di Pavia.

]]>
Gluten free? Non sempre: Auchan e Simply ritirano dagli scaffali un lotto di patatine Cipster Saiwa perché hanno riscontrato la presenza indesiderata di glutine.

Gluten free ma non troppo

Dovrebbe essere una garanzia, ma non sempre lo è, la scritta “SENZA GLUTINE” sulla confezione di un cibo.

Lo dimostra il recente avviso di ritiro dal mercato delle confezioni in scatola di cartone dei CIPSTER ASTUCCIO SAIWA 85g con scadenza minima di conservazione del 31/10/2018, 30/11/2018, 31/12/2018 e 31/01/2019 prodotti da Mondelez Italia Biscuits Production Spa con sede dello stabilimento a Capriata D’Orba (AL) in Località Pedaggera n 22.

Auchan e Simply hanno oggi pubblicato sui loro siti un avviso con cui comunicano il ritiro dai suoi scaffali delle confezioni del prodotto sopra indicato perché hanno riscontrato la presenza indesiderata di glutine.

Bisogna prestare attenzione

L’ingestione di glutine per una persona affetta dal morbo celiaco non è cosa da prendere alla leggera, perché potrebbe causare irritazione e infiammazione della mucosa intestinale, con conseguenti dolori addominali e diarrea; e anche in assenza di questi sintomi immediati e evidenti, assumere accidentalmente e comunque involontariamente particelle di glutine può, alla lunga, provocare tossicità e danni seri alla salute del paziente celiaco. E’ facile capire quanto la “sicurezza” di un alimento sia fondamentale per un soggetto allergico al glutine … sicurezza che dovrebbe derivare dal scegliere prodotti indicati nel Prontuario degli alimenti dell’Associazione Italiana Celiachia e dalla lettura attenta delle etichette.

Controlli rigorosi

I prodotti sono generalmente sottoposti a un rigido controllo a tutti i livelli della produzione e per tale ragione durante un’ispezione tra gli ingredienti di questo prodotto, sono state trovate sostanze contenenti glutine, eppure sulla confezione appare la dicitura “senza glutine”. Considerato l’elevato rischio per un consumatore allergico o intollerante al glutine rappresentato da questo alimento non conforme, la notizia del richiamo del prodotto dal commercio è giustamente evidenziata da Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”.

Si può restituire il prodotto

I clienti celiaci devono restituire il prodotto in qualunque punto di vendita Auchan e Simply, che provvederà alla sostituzione o al rimborso. Il prodotto può essere consumato in tutta tranquillità dai clienti non intolleranti al glutine. Auchan e Simply si scusano del disagio arrecato.

Continua la lettura di Glutine nelle patatine gluten free: Auchan e Simply ritirano dagli scaffali su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/attualita/glutine-nelle-patatine-gluten-free-auchan-e-simply-ritirano-dagli-scaffali/feed/ 0
Anziana truffata da finti Vigili Urbani: portati via 10mila euro http://giornaledipavia.it/cronaca/anziana-truffata-da-finti-vigili-urbani-portati-via-10mila-euro/ http://giornaledipavia.it/cronaca/anziana-truffata-da-finti-vigili-urbani-portati-via-10mila-euro/#respond Wed, 20 Jun 2018 07:27:47 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=6179 Anziana truffata da finti Vigili Urbani che le portano via 10mila euro. Anziana truffata Si sono presentati come agenti della Polizia Locale. La donna, 89 anni, li ha descritti vestiti in divisa e con tanto di “cinturone con la pistola”. E non pensando potessero essere impostori li ha fatti tranquillamente entrare in casa. E’ successo ieri […]

Continua la lettura di Anziana truffata da finti Vigili Urbani: portati via 10mila euro su Giornale di Pavia.

]]>
Anziana truffata da finti Vigili Urbani che le portano via 10mila euro.

Anziana truffata

Si sono presentati come agenti della Polizia Locale. La donna, 89 anni, li ha descritti vestiti in divisa e con tanto di “cinturone con la pistola”. E non pensando potessero essere impostori li ha fatti tranquillamente entrare in casa. E’ successo ieri mattina a Pavia, in viale Campari.

La scusa

I finti Vigili Urbani le hanno detto che stavano facendo dei sopralluoghi nella zona a seguito di furti nelle abitazioni e di controllare se per caso le mancava qualcosa. Ingenuamente, l’anziana donna, lo ha fatto, mostrando così ai malviventi il nascondiglio dei suoi risparmi.

Rubati 10mila euro

Solo quando se ne erano già andati, ricontrollando sotto il materasso, ha notato che la busta dove teneva 10mila euro in contanti era sparita. Ha chiamato la polizia, ma ormai dei finti vigili più nessuna traccia.

LEGGI ANCHE Scontro tra due auto, soccorse due donne SIRENE DI NOTTE oppure TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE!

Continua la lettura di Anziana truffata da finti Vigili Urbani: portati via 10mila euro su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/cronaca/anziana-truffata-da-finti-vigili-urbani-portati-via-10mila-euro/feed/ 0
Scontro tra due auto, soccorse due donne SIRENE DI NOTTE http://giornaledipavia.it/cronaca/scontro-tra-due-auto-soccorse-due-donne-sirene-di-notte/ http://giornaledipavia.it/cronaca/scontro-tra-due-auto-soccorse-due-donne-sirene-di-notte/#respond Wed, 20 Jun 2018 05:58:02 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=6175 Scontro tra due auto a Voghera soccorse due donne di 47 e 48 anni. Scontro tra due auto Incidente stradale alle 6.45 di questa mattina lungo la ss10 a Voghera. Nello scontro tra due auto sono rimaste coinvolte due donne di 47 e 48 anni. Sul posto un’ambulanza della Croce Rossa allertata in codice giallo. […]

Continua la lettura di Scontro tra due auto, soccorse due donne SIRENE DI NOTTE su Giornale di Pavia.

]]>
Scontro tra due auto a Voghera soccorse due donne di 47 e 48 anni.

Scontro tra due auto

Incidente stradale alle 6.45 di questa mattina lungo la ss10 a Voghera. Nello scontro tra due auto sono rimaste coinvolte due donne di 47 e 48 anni. Sul posto un’ambulanza della Croce Rossa allertata in codice giallo. Le due donne dopo i primi accertamenti sono state trasferite in ospedale in codice verde per controlli. Le loro condizioni nel complesso sono buone. La locale compagnia dei Carabinieri si è occupata di effettuare i rilievi di legge.

21enne in ospedale

Un giovane di 21 anni, si è sentito male alle 23.23 di ieri sera in via Gandina a Pieve Porto Morone. Allertati in codice giallo i soccorsi, sul posto è arrivata un’ambulanza del soccorso Azzurro. I paramedici accertate le reali condizioni del 21enne ne hanno disposto il trasferimento presso l’ospedale sempre in codice giallo. E’ stato portato a Codogno dove è giunto quando erano le 00.45. Le sue condizioni sono giudicate serie ma non critiche.

LEGGI ANCHE Rubano 20 kg di cipolle da un campo agricolo, denunciati oppure TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE!

Continua la lettura di Scontro tra due auto, soccorse due donne SIRENE DI NOTTE su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/cronaca/scontro-tra-due-auto-soccorse-due-donne-sirene-di-notte/feed/ 0
Terremoto in Lombardia, piccola scossa di magnitudo 2 http://giornaledipavia.it/cronaca/terremoto-in-lombardia-piccola-scossa-di-magnitudo-2/ http://giornaledipavia.it/cronaca/terremoto-in-lombardia-piccola-scossa-di-magnitudo-2/#respond Tue, 19 Jun 2018 16:40:10 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=6171 Ore 12.43 di oggi una scossa sismica d’intensità 2.0 ha colpito la Lombardia. Un piccolo terremoto, per fortuna senza danni. Scossa di terremoto Una scossa di magnitudo 2.0 alle 12.43 ha colpito la provincia di Bergamo e il Milanese. Una scossa lieve che non ha, per fortuna avuto conseguenze. La scossa di breve durata è […]

Continua la lettura di Terremoto in Lombardia, piccola scossa di magnitudo 2 su Giornale di Pavia.

]]>
Ore 12.43 di oggi una scossa sismica d’intensità 2.0 ha colpito la Lombardia. Un piccolo terremoto, per fortuna senza danni.

Scossa di terremoto

Una scossa di magnitudo 2.0 alle 12.43 ha colpito la provincia di Bergamo e il Milanese. Una scossa lieve che non ha, per fortuna avuto conseguenze. La scossa di breve durata è stata avvertita da alcuni cittadini.

Gli episodi sismici in Italia

L’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia ha registrato tre scosse tra la notte di martedì e le 12.43 di oggi. La prima a Scoppito, in provincia dell’Aquila, avvertita alle 1.34, con epicentro a 9 km di profondità e 2.2 di magnitudo. Il secondo alle 3.44, si è verificato a Belpasso, Catania, 2.3 di magnitudo con epicentro a 8 km di profondità.

Sisma in Lombardia

D’intensità, 2.0, l’ipocentro ha registrato una profondità a 25 km. L’episodio ha avuto una breve durata e per ora non sono segnalati feriti o danneggiamenti. Segnalazioni sono giunte anche dal circondario. Il 19 maggio scorso, tre scosse di terremoto, di cui una piuttosto forte di 4,3 gradi sulla scala Richter, erano state chiaramente sentite in Val Trebbia, in Val Tidone e nell’alto Oltrepò Pavese. 

TORNA ALLA HOME E LEGGI TUTTE LE ALTRE NOTIZIE!

Continua la lettura di Terremoto in Lombardia, piccola scossa di magnitudo 2 su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/cronaca/terremoto-in-lombardia-piccola-scossa-di-magnitudo-2/feed/ 0
Flat tax significato e come funziona la tassa delle polemiche http://giornaledipavia.it/economia/flat-tax-significato-e-come-funziona-la-tassa-delle-polemiche/ http://giornaledipavia.it/economia/flat-tax-significato-e-come-funziona-la-tassa-delle-polemiche/#respond Tue, 19 Jun 2018 14:33:54 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=6167 Flat tax: come funziona? Cosa significa? Perché introdurre questo nuovo sistema di tassazione? E’ anticostituzionale? Ecco tutte le risposte. Flat tax: che cos’è in soldoni? Fortemente voluta da Matteo Salvini, ideata dal deputato leghista Armando Siri, è un nuovo metodo di tassazione studiato nelle intenzioni per far pagare meno tasse ai “ricchi” e quindi “sgravarli” […]

Continua la lettura di Flat tax significato e come funziona la tassa delle polemiche su Giornale di Pavia.

]]>
Flat tax: come funziona? Cosa significa? Perché introdurre questo nuovo sistema di tassazione? E’ anticostituzionale? Ecco tutte le risposte.

Flat tax: che cos’è in soldoni?

Fortemente voluta da Matteo Salvini, ideata dal deputato leghista Armando Siri, è un nuovo metodo di tassazione studiato nelle intenzioni per far pagare meno tasse ai “ricchi” e quindi “sgravarli” in modo da innescare un virtuoso volano per l’economia. Al momento il sistema tributario italico prevede che ogni contribuente paghi in relazione al suo reddito: se guadagni tanto paghi di più, se guadagni poco paghi meno.

E’ incostituzionale?

La costituzione nell’articolo 53 recita: “Tutti sono tenuti a concorrere alle spese pubbliche in ragione della loro capacità contributiva. Il sistema tributario è informato a criteri di progressività.” Siri è riuscito a schivare il rischio di incostituzionalità introducendo 2 aliquote invece di una per garantire maggiore equità a seconda dei redditi diversi

Come ha funzionato negli altri paesi?

Vediamo come ha funzionato in alcuni paesi in cui è stata introdotta. Esiti positivi si sono registrati in Estonia, Lettonia e Lituania in cui si è registrata una sorprendente crescita economica, lo stesso non si può dire di altri Paesi come Russia, Ungheria, Romania e Bosnia.

Chi ne beneficia?

I maggiori beneficiari di questo sistema saranno coloro che dichiarano più di 30 mila euro lordi all’anno con un guadagno crescente su redditi superiori.

I critici la definiscono un regalo ai ricchi

Secondo i calcoli l’introduzione genererà un ammanco nelle casse dello stato di circa 40 miliardi di euro. Se da una parte per coloro che guadagnano meno di 15 mila euro all’anno non sono previsti cambiamenti significativi potrebbe invece aumentare sensibilmente la forbice fra le cosiddette classi medio-alte e i meno abbienti.

Le ragioni di Salvini

Come giustifica, dunque, Salvini l’introduzione di un sistema fiscale mirato a favorire esclusivamente le classi più agiate? “E’ chiaro che se uno fattura di più e paga di più, risparmia di più, reinveste di più, assume un operaio in più, acquista una macchina in più, e crea lavoro in più” questo il focus secondo il neo Ministro degli Interni.

I possibili vantaggi

E’ ragionevole ipotizzare che tutto l’esercito di coloro che evade il fisco potrebbe rinunciare all’illegalità a fronte di una tassazione non più cosi penalizzante, inoltre sarà indubbiamente molto più semplice compilare in autonomia la dichiarazione dei redditi. Potremmo inoltre assistere ad un’inversione di marcia rispetto al trend attuale in cui si registra una migrazione all’estero di molte aziende italiane. Favorite dal nuovo sistema fiscale, aziende estere potrebbero investire in Italia. L’abbassamento, anche se solo per la parte più ricca della popolazione troverebbe l’assenso di Churchill che decenni fa sosteneva “una nazione che si tassa nella speranza di diventare prospera è come un uomo in piedi in un secchio che cerca di sollevarsi tirando il manico”.

Mauro Mozzarelli

Imu e Tasi: le province lombarde più salassate

Continua la lettura di Flat tax significato e come funziona la tassa delle polemiche su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/economia/flat-tax-significato-e-come-funziona-la-tassa-delle-polemiche/feed/ 0
Danneggiamento monumento ai caduti: il Comune di Pavia vince la causa http://giornaledipavia.it/cronaca/danneggiamento-monumento-ai-caduti-il-comune-di-pavia-vince-la-causa/ http://giornaledipavia.it/cronaca/danneggiamento-monumento-ai-caduti-il-comune-di-pavia-vince-la-causa/#respond Tue, 19 Jun 2018 12:56:42 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=6164 Danneggiamento monumento ai caduti: il giudice Pietro Balduzzi ha dato ragione al Comune di Pavia. Danneggiamento monumento ai caduti I genitori dei due ragazzini che tre anni fa danneggiarono gravemente il monumento in ricordo dei caduti della torre civica dovranno pagare tutti i danni causati dai figli, una cifra che sfiora i 10mila euro. Nella sentenza […]

Continua la lettura di Danneggiamento monumento ai caduti: il Comune di Pavia vince la causa su Giornale di Pavia.

]]>
Danneggiamento monumento ai caduti: il giudice Pietro Balduzzi ha dato ragione al Comune di Pavia.

Danneggiamento monumento ai caduti

I genitori dei due ragazzini che tre anni fa danneggiarono gravemente il monumento in ricordo dei caduti della torre civica dovranno pagare tutti i danni causati dai figli, una cifra che sfiora i 10mila euro. Nella sentenza pronunciata nei giorni scorsi si legge che: “…dell’operato dei figli minori debba rispondere il padre, titolare della responsabilità genitoriale. L’art. 2048 c.c. è chiaro. La condotta dei minori, ancorché inimputabili, integra ipotesi di scuola di atto illecito di cui risponde il genitore”.

L’atto vandalico

Era il 4 luglio del 2015 quando due ragazzini, ripresi dalle telecamere di sorveglianza, gettarono alcune grosse pietre contro il vetro del monumento della torre civica. Le indagini della Polizia Locale, in funzione di polizia giudiziaria, fecero emergere la prova evidente che il danneggiamento fu causato dai due figli minorenni del titolare di un pubblico esercizio situato nei pressi. Lo stesso genitore riconobbe come suoi figli i bambini ritratti nei fotogrammi dei video di sorveglianza.

L’opera

L’installazione danneggiata a sassate si chiamava “Vasca d’acqua e luce”, ed era un’opera inaugurata nel marzo del 2014 proprio in ricordo della Torre e delle sue vittime: una vasca d’acqua che attraverso giochi di luce riproponeva, verso l’interno della vasca stessa, la forma della torre, crollata nel 1989. Frutto dell’ingegno di un artista, la vasca venne installata dalla società Calisti e costò circa 100mila euro alle casse del Mezzabarba.

Continua la lettura di Danneggiamento monumento ai caduti: il Comune di Pavia vince la causa su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/cronaca/danneggiamento-monumento-ai-caduti-il-comune-di-pavia-vince-la-causa/feed/ 0
Rubano 20 kg di cipolle da un campo agricolo, denunciati http://giornaledipavia.it/cronaca/rubano-20-kg-di-cipolle-da-un-campo-agricolo-denunciati/ http://giornaledipavia.it/cronaca/rubano-20-kg-di-cipolle-da-un-campo-agricolo-denunciati/#respond Tue, 19 Jun 2018 11:20:45 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=6160 Rubano 20 chili di cipolle da un campo agricolo, denunciati due pregiudicati residenti nel Pavese. Rubano 20 chili di cipolle: denunciati Nella giornata di ieri, 18 giugno, i carabinieri del comando Stazione di Sartirana Lomellina, hanno denunciato per il reato di furto: P.L., nato a Pavia e residente a Borgo San Siro (PV), classe 1966, […]

Continua la lettura di Rubano 20 kg di cipolle da un campo agricolo, denunciati su Giornale di Pavia.

]]>
Rubano 20 chili di cipolle da un campo agricolo, denunciati due pregiudicati residenti nel Pavese.

Rubano 20 chili di cipolle: denunciati

Nella giornata di ieri, 18 giugno, i carabinieri del comando Stazione di Sartirana Lomellina, hanno denunciato per il reato di furto: P.L., nato a Pavia e residente a Borgo San Siro (PV), classe 1966, nullafacente, pregiudicato e P.M., nato a Pavia e residente a Tromello (PV), classe 1991, nullafacente anche lui pregiudicato.

I fatti

I due dovevano aver apprezzato a tal punto i prodotti a base di cipolle serviti durante la tradizionale Sagra della cipolla di Breme, da pensare bene di recarsi in un vicino campo agricolo e sottrarre più di 20 kg di cipolle, dopo averle strappate da terra. Quello che non avevano considerato era la presenza sul posto della pattuglia dei carabinieri, in servizio proprio per garantire la sicurezza in occasione dell’evento.

Rintracciati

I militari, avvertiti dal proprietario derubato, si sono messi subito alla ricerca dei malfattori, coadiuvati anche da un equipaggio della polizia locale. I due sono stati intercettati poco distanti con il succulento bottino ancora in mano. Quanto rubato è stato quindi restituito al legittimo proprietario e i due soggetti immediatamente denunciati.

LEGGI ANCHE Auto prende fuoco, conducente gravemente ustionato oppure TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE!

Continua la lettura di Rubano 20 kg di cipolle da un campo agricolo, denunciati su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/cronaca/rubano-20-kg-di-cipolle-da-un-campo-agricolo-denunciati/feed/ 0
Saldi estivi 2018 Lombardia quando iniziano e i soliti furbetti http://giornaledipavia.it/economia/saldi-estivi-2018-lombardia-quando-iniziano-e-i-soliti-furbetti/ http://giornaledipavia.it/economia/saldi-estivi-2018-lombardia-quando-iniziano-e-i-soliti-furbetti/#respond Tue, 19 Jun 2018 09:45:27 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=6157 Stanno per partire i saldi estivi 2018 in Lombardia. La data da fissare sul calendario è il 7 luglio ma qualcuno ha già iniziato a fare sconti anticipati, ignorando la normativa. Saldi estivi 2018 dal 7 luglio Come di consueto il primo sabato di luglio inizieranno i saldi estivi. Tanti saranno i prodotti, dall’abbigliamento agli […]

Continua la lettura di Saldi estivi 2018 Lombardia quando iniziano e i soliti furbetti su Giornale di Pavia.

]]>
Stanno per partire i saldi estivi 2018 in Lombardia. La data da fissare sul calendario è il 7 luglio ma qualcuno ha già iniziato a fare sconti anticipati, ignorando la normativa.

Saldi estivi 2018 dal 7 luglio

Come di consueto il primo sabato di luglio inizieranno i saldi estivi. Tanti saranno i prodotti, dall’abbigliamento agli accessori, che potranno essere acquistato a prezzi scontati. Sconti che quindi per legge non possono essere fatti nel periodo immediatamente precedente l’inizio dei saldi. A denunciare invece che in molti cominciano già a inviare messaggi e email con sconti anticipati è Confcommercio.

Denuncia Confcommercio

“Questa – spiega il presidente di Federazione Moda Italia Como Marco Cassina – rappresenta una violazione della legge sui saldi. Chi opera nel settore commercio sa benissimo che prima dei saldi non si possono pubblicizzare sconti o offerte promozionali. I presaldi sono vietati e la legge va rispettata”. “I saldi estivi in Lombardia, come da normativa regionale, coincidono con il primo sabato del mese di luglio, quindi quest’anno partiranno il 7 luglio 2018. Pertanto non è possibile effettuare le vendite promozionali a partire dal 7 giugno 2018 (30 giorni prima dell’inizio dei saldi). Per i trasgressori è prevista una sanzione da 516 a 3098 euro” ricorda il direttore Graziano Monetti.

La campagna di sensibilizzazione Saldi Chiari

Confcommercio Como risponde a queste pratiche scorrette promuovendo l’adesione ai Saldi Chiari, la campagna di sensibilizzazione finalizzata ad ottimizzare il rapporto di fiducia tra il cliente e l’operatore commerciale. I negozi aderenti, che esporranno la locandina con lo scontrino sorridente, garantiscono una maggiore trasparenza nei prezzi, maggiori facilitazioni nella prova degli articoli e negli eventuali cambi, accettazione delle carte di credito ed altro ancora.

Imu e Tasi: la classifica lombarda delle province più salassate

Continua la lettura di Saldi estivi 2018 Lombardia quando iniziano e i soliti furbetti su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/economia/saldi-estivi-2018-lombardia-quando-iniziano-e-i-soliti-furbetti/feed/ 0
Auto prende fuoco, conducente gravemente ustionato http://giornaledipavia.it/cronaca/auto-prende-fuoco-conducente-gravemente-ustionato/ http://giornaledipavia.it/cronaca/auto-prende-fuoco-conducente-gravemente-ustionato/#respond Tue, 19 Jun 2018 09:15:13 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=6151 Auto prende fuoco: il conducente, un uomo di 52 anni, ustionato gravemente. Auto prende fuoco Un uomo di 52 anni è rimasto gravemente ustionato a seguito dell’incendio divampato dalla sua vettura. E’ successo alle 19.30 di ieri a Siziano lungo la SP205 Vigentina. L’uomo ha riportato ustioni al volto, alle braccia, alla schiena e alle […]

Continua la lettura di Auto prende fuoco, conducente gravemente ustionato su Giornale di Pavia.

]]>
Auto prende fuoco: il conducente, un uomo di 52 anni, ustionato gravemente.

Auto prende fuoco

Un uomo di 52 anni è rimasto gravemente ustionato a seguito dell’incendio divampato dalla sua vettura. E’ successo alle 19.30 di ieri a Siziano lungo la SP205 Vigentina. L’uomo ha riportato ustioni al volto, alle braccia, alla schiena e alle gambe ed è stato trasportato in codice giallo al Pronto soccorso dell’ospedale San Matteo. Non è da escludere che possa essere trasferito al centro Grandi Ustionati dell’ospedale Niguarda di Milano.

Autocombustione

L’uomo era alla guida della sua auto quando la vettura ha preso fuoco improvvisamente, forse a causa di un’autocombustione all’interno del motore. Le fiamme hanno immediatamente avvolto l’auto. Il 52enne ha fatto in tempo ad accostare, ma è stato raggiunto dalle fiamme. E’ comunque riuscito a spalancare la portiera e a uscire dall’auto prima che quest’ultima venisse completamente avvolta dalle fiamme.

I soccorsi

Immediata la chiamata ai soccorsi. Sul posto sono giunte un’automedica e un’ambulanza oltre ad un mezzo dei Vigili del Fuoco. Le condizioni del 52enne sono apparse subito gravi: le ustioni, infatti, hanno interessato gran parte del corpo. Dopo le prime cure sul posto, l’uomo è stato caricato in ambulanza e trasportato al pronto soccorso dell’ospedale San Matteo di Pavia. La Polstrada di Pavia ha aperto un’inchiesta per chiarire la cause dell’incendio. L’ipotesi più probabile, come già detto, resta l’autocombustione nel motore.

LEGGI ANCHE Caduta da moto, due persone in ospedale oppure TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE!

Continua la lettura di Auto prende fuoco, conducente gravemente ustionato su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/cronaca/auto-prende-fuoco-conducente-gravemente-ustionato/feed/ 0
Trovata morta in piscina gli esami rivelano: era ubriaca http://giornaledipavia.it/cronaca/trovata-morta-in-piscina-gli-esami-rivelano-era-ubriaca/ Tue, 19 Jun 2018 08:35:19 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=6148  Trovata morta in piscina: si infittisce il giallo sulla morte di Josephine. Trovata morta in piscina: era ubriaca Si infittisce il giallo di Josephine, la 35enne nigeriana trovata morta a Castelgerundo nella piscina del compagno: l’imprenditore lodigiano 78enne Stefano Acerbi. E’ stato aperto un fascicolo per omicidio, anche se il procuratore non esclude nessuna pista, […]

Continua la lettura di Trovata morta in piscina gli esami rivelano: era ubriaca su Giornale di Pavia.

]]>

 Trovata morta in piscina: si infittisce il giallo sulla morte di Josephine.

Trovata morta in piscina: era ubriaca

Si infittisce il giallo di Josephine, la 35enne nigeriana trovata morta a Castelgerundo nella piscina del compagno: l’imprenditore lodigiano 78enne Stefano Acerbi. E’ stato aperto un fascicolo per omicidio, anche se il procuratore non esclude nessuna pista, nemmeno la morte accidentale. Esclusa l’ipotesi del malore, caldeggiata dal compagno della donna, le risposte potrebbero arrivare dagli esiti dell’autopsia.

Ubriaca e sola?

La sera prima di morire Josephine aveva bevuto. Gli inquirenti hanno trovato numerose bottiglie di vino vuote e l’autopsia ha confermato l’alto tasso alcolico. Ci si chiede quindi se la 35enne abbia bevuto da sola o fosse in compagnia. Gli esiti tossicologici in arrivo nei prossimi giorni spiegheranno se Josephine avesse assunto anche sostanze stupefacenti o possa essere stata avvelenata.

Aspetti da chiarire

Per il procuratore Domenico Chiaro, che ha aperto un fascicolo per omicidio, ci sono ancora due o tre gli aspetti che dovranno essere chiariti. Al vaglio degli inquirenti il cellulare della donna che verrà mandato in Germania per essere analizzato.

Morta in piscina: tensione ai funerali

Continua la lettura di Trovata morta in piscina gli esami rivelano: era ubriaca su Giornale di Pavia.

]]>
Caduta da moto, due persone in ospedale SIRENE DI NOTTE http://giornaledipavia.it/cronaca/caduta-da-moto-due-persone-in-ospedale-sirene-di-notte-2/ http://giornaledipavia.it/cronaca/caduta-da-moto-due-persone-in-ospedale-sirene-di-notte-2/#respond Tue, 19 Jun 2018 05:03:04 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=6145 Caduta da moto per un uomo e una donna, entrambi di 48 anni, soccorsi nella notte. Caduta da moto L’incidente è avvenuto qualche minuto dopo l’1 di notte lungo la SS10 nel comune di Montebello della Battaglia. Un uomo e una donna di 48 anni, sono caduti rovinosamente a terra, mentre erano a bordo di […]

Continua la lettura di Caduta da moto, due persone in ospedale SIRENE DI NOTTE su Giornale di Pavia.

]]>
Caduta da moto per un uomo e una donna, entrambi di 48 anni, soccorsi nella notte.

Caduta da moto

L’incidente è avvenuto qualche minuto dopo l’1 di notte lungo la SS10 nel comune di Montebello della Battaglia. Un uomo e una donna di 48 anni, sono caduti rovinosamente a terra, mentre erano a bordo di una moto. Sul luogo dell’incidente, sono intervenuti, in codice giallo, gli operatori del 118 con un’ambulanza e un’automedica. I feriti sono stati trasportati presso il Policlinico San Matteo di Pavia sempre in codice giallo: le loro condizioni sono serie ma non critiche. La Polstrada di Pavia si è occupata di effettuare i rilievi di legge.

Incidente stradale a Mortara

A Mortara, intorno alla mezzanotte e mezza un incidente stradale, di cui non si conosce la modalità, ha visto coinvolto un 24enne. Il giovane è stato soccorso in codice giallo da un’ambulanza della Croce Rossa in via Ferdinando Ciniselli e successivamente trasportato al Civile di Vigevano in codice verde. Sul luogo dell’incidente anche la compagnia dei carabinieri di Vigevano.

LEGGI ANCHE Ritrovato motorino “Ciao”rubato 30 anni fa a Pavia oppure TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE!

Continua la lettura di Caduta da moto, due persone in ospedale SIRENE DI NOTTE su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/cronaca/caduta-da-moto-due-persone-in-ospedale-sirene-di-notte-2/feed/ 0
Imu e Tasi le province lombarde più salassate e la media regionale http://giornaledipavia.it/economia/imu-e-tasi-le-province-lombarde-piu-salassate-e-la-media-regionale/ http://giornaledipavia.it/economia/imu-e-tasi-le-province-lombarde-piu-salassate-e-la-media-regionale/#respond Mon, 18 Jun 2018 13:59:33 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=6142 Imu e Tasi: vediamo il rapporto 2018 che interessa tutte le province lombarde. Imu e Tasi Oggi, 18 giugno, è l‘ultimo giorno utile per versare gli acconti inerenti Imu e Tasi. Un’occasione utile per fare il punto su quanto i cittadini devono sborsare in questo 2018 per questi balzelli; il Servizio Politiche Territoriali della Uil ha […]

Continua la lettura di Imu e Tasi le province lombarde più salassate e la media regionale su Giornale di Pavia.

]]>
Imu e Tasi: vediamo il rapporto 2018 che interessa tutte le province lombarde.

Imu e Tasi

Oggi, 18 giugno, è l‘ultimo giorno utile per versare gli acconti inerenti Imu e Tasi. Un’occasione utile per fare il punto su quanto i cittadini devono sborsare in questo 2018 per questi balzelli; il Servizio Politiche Territoriali della Uil ha elaborato un’indagine  intitolata “Rapporto Imu/Tasi 2018”, che contiene i dati relativi a queste due tasse in ciascun capoluogo di provincia. Prendendo in esame la situazione delle città lombarde, nella classifica delle città più care a livello nazionale, Milano si piazza al secondo posto, dietro a Roma; i proprietari di seconde case nel capoluogo lombardo dovranno sborsare quest’anno di Imu e Tasi 2040 euro, con un acconto da 1020 euro in scadenza il 18 giugno; a Roma il conto totale è invece di 2064 euro. Tra le meno care d’Italia, sempre considerando le seconde abitazioni è Sondrio, al quinto posto nazionale, con Imu e Tasi media di 674 euro; la media nazionale è invece 1070 euro. Passando alla classifica delle case cosiddette di lusso, classificate A/1, A/8 e A/9, Milano è la terza più cara a livello nazionale, dopo Roma e Grosseto, con 6244 euro annui di Imu e Tasi; in Lombardia però, c’è anche la città meno cara d’Italia per le prime case di lusso, ovvero Cremona, dove i proprietari devono sborsare di Imu e Tasi “solo” 963 euro all’anno. Per quanto riguarda la classifica sulle seconde pertinenze, ovvero box e cantine, Milano seconda più cara d’Italia con una media di 99 euro; tra le dieci meno care, troviamo ben tre capoluoghi lombardi, ovvero Varese (36 euro), Bergamo (37) e Sondrio (37).

Tutte i capoluoghi di provincia

Analizzando la situazione di tutti i capoluoghi di provincia della Lombardia, la media regionale di Imu e Tasi da versare nel 2018 sulle seconde case è di 1119,1 euro, di 3189.1 euro per le case di lusso e di 57.6 euro per le seconde pertinenze.

Seconde case: Bergamo (1077 euro), Brescia (988), Como (1131), Cremona (775), Lecco (1150), Lodi (1071), Milano (2040), Pavia (1270), Sondrio (674), Varese (1050). La media nazionale è di 1070 euro.

Case di lusso: Bergamo (1706 euro), Brescia (2789), Como (2387), Cremona (963), Lecco (2561), Lodi (3433), Milano (6244), Pavia (2821), Varese (3188). La media nazionale è 2610 euro.

Seconde pertinenze: Bergamo (37 euro), Brescia (49), Como (63), Cremona (46), Lecco (64), Lodi (51), Milano (99), Pavia (39), Sondrio (37), Varese (36). La media nazionale è di 55 euro.

Contrasto all’evasione

“Per pensare di poter pagare meno e in maniera più equa Imu e Tasi occorre senza dubbio contrastare la oggi elevata evasione fiscale e allo stesso tempo rivedere i valori catastali che molto spesso non corrispondono ai valori reali dell’immobile, generando in questo modo iniquità” afferma il Segretario Generale della Uil Milano Lombardia Danilo Margaritella commentando i dati contenuti nel Rapporto.

Continua la lettura di Imu e Tasi le province lombarde più salassate e la media regionale su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/economia/imu-e-tasi-le-province-lombarde-piu-salassate-e-la-media-regionale/feed/ 0
Imu e Tasi: oggi ultimo giorno per pagare http://giornaledipavia.it/economia/imu-e-tasi-oggi-ultimo-giorno-per-pagare/ http://giornaledipavia.it/economia/imu-e-tasi-oggi-ultimo-giorno-per-pagare/#respond Mon, 18 Jun 2018 13:36:38 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=6139 Ultime ore per mettersi in regola con il pagamento di Imu e Tasi. Dai conti dei contribuenti alle casse dei comuni saranno trasferiti circa 10 miliardi di euro. Imu e Tasi: oggi ultimo giorno per pagare Arriva la scadenza per saldare la prima rata dell’imposta sugli immobili e sui servizi indivisibili. Scade infatti oggi il termine […]

Continua la lettura di Imu e Tasi: oggi ultimo giorno per pagare su Giornale di Pavia.

]]>
Ultime ore per mettersi in regola con il pagamento di Imu e Tasi. Dai conti dei contribuenti alle casse dei comuni saranno trasferiti circa 10 miliardi di euro.

Imu e Tasi: oggi ultimo giorno per pagare

Arriva la scadenza per saldare la prima rata dell’imposta sugli immobili e sui servizi indivisibili. Scade infatti oggi il termine per pagare la prima rata di Imu e Tasi che secondo i conti preliminari dovrebbe portare ad un incasso di circa 10 miliardi di euro.

Il pagamento interessa 25 milioni di proprietari di immobili (il 41% dei quali dipendenti e pensionati). Nei capoluoghi di provincia l’esborso medio sarà di 1.070 euro totale per una seconda casa (535 euro per l’acconto) con punte di oltre 2.000 euro nelle grandi città.

Queste due tasse, lo ricordiamo, non valgono sulla prima casa, ovvero quella dove il cittadino ha la residenza. Unica eccezione: chi ha una casa di lusso (A1 (immobili signorili), A8 (ville) e A9 (castelli e palazzi), che in quel caso è chiamato lo stesso a versare l’imposta.

Leggi anche:  BtoB Awards 2018, torna il premio dedicato alle eccellenze di Monza e Brianza

Il calcolo della Tasi

È possibile eseguire il calcolo in autonomia: qui il collegamento diretto.

Leggi anche:  Fescuola, un successo a Monte Cremasco

Rimangono soggetti alla TASI:

  • i fabbricati costruiti e destinati dall’impresa costruttrice alla vendita fintanto che permanga tale destinazione e non siano in ogni caso locati
  • i fabbricati rurali ad uso strumentale (a condizione che venga presentata la dichiarazione ministeriale entro il 30 giugno dell’anno successivo)

Il calcolo dell’Imu

È possibile eseguire il calcolo in autonomia (qui il collegamento).

Il versamento della prima rata dell’IMU deve essere effettuato utilizzando il modello F24 presso gli istituti bancari o gli uffici postali.

Il conteggio IMU 2018 può essere effettuato:

  • tramite il calcolo online
  • presso i CAF

Continua la lettura di Imu e Tasi: oggi ultimo giorno per pagare su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/economia/imu-e-tasi-oggi-ultimo-giorno-per-pagare/feed/ 0
Espianto multiorgano a Voghera intervento da record http://giornaledipavia.it/attualita/espianto-multiorgano-a-voghera-intervento-da-record/ http://giornaledipavia.it/attualita/espianto-multiorgano-a-voghera-intervento-da-record/#respond Mon, 18 Jun 2018 13:00:15 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=6137 Espianto multiorgano all’Ospedale Civile di Voghera. Espianto multiorgano In questi giorni, presso l’Ospedale Civile di Voghera, è stato eseguito un prelievo multiorgano a poca distanza da uno analogo effettuato presso il nosocomio di Vigevano. Una volta dichiarata la morte cerebrale del paziente, accertata secondo i criteri di legge dall’apposito collegio medico di ASST-Pavia, i sanitari hanno […]

Continua la lettura di Espianto multiorgano a Voghera intervento da record su Giornale di Pavia.

]]>
Espianto multiorgano all’Ospedale Civile di Voghera.

Espianto multiorgano

In questi giorni, presso l’Ospedale Civile di Voghera, è stato eseguito un prelievo multiorgano a poca distanza da uno analogo effettuato presso il nosocomio di VigevanoUna volta dichiarata la morte cerebrale del paziente, accertata secondo i criteri di legge dall’apposito collegio medico di ASST-Pavia, i sanitari hanno proposto ai familiari la possibilità di poter effettuare la donazione degli organi e questi hanno accettato, testimoniando la volontà di aiutare il prossimo. Grazie a questa scelta di grande altruismo, presso l’Ospedale di Voghera si è immediatamente attivata la complessa macchina organizzativa che ha reso possibile il prelievo degli organi ritenuti idonei per il trapianto: fegato, reni e cornee.

Grande team al lavoro

L’espianto è stato possibile grazie al supporto e alla collaborazione ad ogni livello nell’ambito dell’ASST Pavia: Direzione Sanitaria di Presidio, personale medico, infermieristico, tecnico e di supporto (OSS) coordinati dal dr. Maurizio Raimondi (Direttore Anestesia e Rianimazione Oltrepo), Sala Operatoria, Neurologia ed Elettroencefalografia, Laboratorio Analisi, Servizio Trasfusionale, Radiologia, Cardiologia ed Emodinamica, Urologia, Anatomia Patologica, Chirurgia ed Oculistica tutti di Voghera, oltre al Coordinatore Trapianti dr. Alberto Casazza della Rianimazione di Vigevano, al Dr. Livio Carnevale Direttore del Dipartimento di Emergenza e Area Critica ASST Pavia e al dr. Mario Alessiani, direttore della Chirurgia Generale dell’Ospedale Unificato di Broni Stradella, il quale ha effettuato una parte del delicato intervento di prelievo dei reni.

Generosità dei parenti

Indispensabile infine la collaborazione della dr.ssa Marinella Zanierato, Coordinatore Trapianti del Policlinico S.Matteo ed alla sua équipe. Da alcuni anni non si registrava a Voghera un espianto multiorgano, reso possibile grazie alla generosità dei congiunti del paziente e all’impegno e alla passione profusi da tutti i medici, infermieri, tecnici e personale di supporto (OSS) coinvolti.

Svolta nella cura del Diabete di Tipo 1 al San Matteo

Continua la lettura di Espianto multiorgano a Voghera intervento da record su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/attualita/espianto-multiorgano-a-voghera-intervento-da-record/feed/ 0
Cinema sotto le stelle 2018 Pavia programmazione estiva http://giornaledipavia.it/cultura-e-turismo/cinema-sotto-le-stelle-2018-pavia-programmazione-estiva/ http://giornaledipavia.it/cultura-e-turismo/cinema-sotto-le-stelle-2018-pavia-programmazione-estiva/#respond Mon, 18 Jun 2018 12:28:43 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=6134 Cinema sotto le stelle 2018 Pavia: la programmazione estiva Cinema sotto le stelle 2018 La nuova edizione di Cinema sotto le stelle 2018 Pavia ha in serbo una ricca programmazione da metà giugno a inizio settembre. Saranno proiettati ben 5 film a settimana. Programmazione giugno ore 21.30 Venerdì 15 LA RAGAZZA NELLA NEBBIA di Donato Carrisi Sabato 16 […]

Continua la lettura di Cinema sotto le stelle 2018 Pavia programmazione estiva su Giornale di Pavia.

]]>
Cinema sotto le stelle 2018 Pavia: la programmazione estiva

Cinema sotto le stelle 2018

La nuova edizione di Cinema sotto le stelle 2018 Pavia ha in serbo una ricca programmazione da metà giugno a inizio settembre. Saranno proiettati ben 5 film a settimana.

Programmazione giugno ore 21.30

Venerdì 15
LA RAGAZZA NELLA NEBBIA di Donato Carrisi

Sabato 16
CHIAMAMI COL TUO NOME di Luca Guadagnino

Domenica 17

UNA DONNA FANTASTICA di Sebastian Lello

Martedì  19
MISTER OVE di Annes Holm

Giovedì 21 giugno
GOOD TIME di Ben Safdie

Venerdì 22 giugno
LA RUOTA DELLE MERAVIGLIE di Woodi Allen

Sabato 23 giugno
THE DISASTER ARTIST di James Franco

Domenica 24 giugno
THE GREATEST SHOWMAN di Michael Gracey

Martedì 26 giugno
LAZZARO FELICE di Alice Rohrwacher

Giovedì 28 giugno
TRE MANIFESTI A EBBING MISSOURI di Martin Mc Donagh

Venerdì 29 giugno
IO C’È di Alessandro Aronadio

Sabato 30 giugno
DOWNSIZING di Alexander Payne

Luglio 2018 – ore 21.30

Domenica 1 luglio
THE PLACE di Paolo Genovese

Martedì 3 luglio
THE CONSTITUTION
DUE INSOLITE STORIE D’AMORE di Rajko Grlic

Giovedì 5 luglio
120 BATTITI AL MINUTO di Robin Campillo

Venerdì 6 luglio
PARIGI A PIEDI NUDI di Dominique Abel, Fiona Gordon

Sabato 7 luglio
LORO 1 di Paolo Sorrentino

Domenica 8 luglio
LORO 2 di Paolo Sorrentino

Martedì 10 luglio
CORPO E ANIMA di Ildikó Enyedi

Giovedì 12 luglio
WONDER di Stephen Chbosy

Venerdì 13 luglio
BENEDETTA FOLLIA di Carlo Verdone

Sabato 14 luglio
TONYA di Craig Gillespie

Domenica 15 luglio
LA MELODIE di Rachid Hami

Martedì 17 luglio
OMICIDIO AL CAIRO di Tariq Saleh

Giovedì 19 luglio
LA CASA SUL MARE di Robert Guediguian

Venerdì 20 luglio
LA FORMA DELL’ACQUA – THE SHAPE OF WATER di Guillermo del Toro

Sabato 21 luglio
ATOMICA BIONDA di David Leitch

Domenica 22 luglio
COME UN GATTO IN TANGENZIALE di Riccardo Milani

Martedì 24 luglio
IL DUBBIO UN CASO DI COSCIENZA di Vahid Jalilvand

Giovedì 26 luglio
UNA QUESTIONE PRIVATA di Paolo Taviani, Vittorio Taviani

Venerdì 27 luglio
50 PRIMAVERE di Blandine Lenoir

Sabato 28 luglio
BORG MCENROE di Janus Metz Pedersen

Domenica 29 luglio
THE POST di Stephen Spielberg

Martedì 31 luglio
L’INSULTO di Ziad Doueiri

Agosto 2018 – ore 21.30

Giovedì 2 agosto
LOVING VINCENT di Dorota Kobiela, Hugh Welchman

Venerdì 3 agosto
AVENGERS: INFITITY WAR di Joe Russo, Anthony Russo

Sabato 4 agostoù
L’ORA PIU’ BUIA di Joe Wright

Domenica 5 agosto
C’EST LA VIE – PRENDILA COME VIENE di Eric Toledano, Olivier Nakache

Martedì 7 agosto
L’ISOLA DEI CANI di Wes Anderson

Martedì 21 agosto
WAJIB INVITO AL MATRIMONIO di Annemarie Jacir

Giovedì 23 agosto
DOGMAN di Matteo Garrone

Venerdì 24 agosto
LOVELESS di Andrey Zvyagintsev

Sabato 25 agosto
HOTEL GAGARIN di Simone Spada

Domenica 26 agosto
BLADE RUNNER 2049 di Denis Villeneuve

Martedì 28 agosto
MONTPARNASSE – FEMMINILE SINGOLARE di Léonor Séraille

Giovedì 30 agosto
IL GIOVANE KARL MARX di Raoul Peck

Venerdì 31 agosto
IL FILO NASCOSTO di Paul Thomas Anderson

Settembre 2018

Sabato 1 settembre
UN PROFILO PER DUE di Stéphane Robelin

Domenica 2 settembre
COCO di Lee Unkrich, Adrian Molina

Martedì 4 settembre
IL PRIGIONIERO COREANO di Ki-duk Kim

Giovedì 6 settembre
DUE SOTTO IL BURQA di Sou Abadi

Venerdì 7 settembre
THE SQUARE di Ruben Östlund

Sabato 8 settembre
SMETTO QUANDO VOGLIO – Ad Honorem di Sydney Sibilia

BIGLIETTI
Intero: euro 5.00
Ridotto: euro 4.00
Under 26: euro 3.00

La biglietteria apre, in loco, alle 20.45.

Continua la lettura di Cinema sotto le stelle 2018 Pavia programmazione estiva su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/cultura-e-turismo/cinema-sotto-le-stelle-2018-pavia-programmazione-estiva/feed/ 0
Industria: Lombardia, Veneto ed Emilia crescono più delle altre regioni http://giornaledipavia.it/economia/industria-lombardia-veneto-ed-emilia-crescono-piu-delle-altre-regioni/ http://giornaledipavia.it/economia/industria-lombardia-veneto-ed-emilia-crescono-piu-delle-altre-regioni/#respond Mon, 18 Jun 2018 11:59:25 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=6131 Crisi economica alle spalle? Sembrerebbe di sì, almeno stando ai tassi di crescita che l’industria sta vivendo, in particolare in alcune regioni. Lo ha sottolineato il numero uno di Assolombarda Bonomi all’assemblea generale di Confindustria Padova e Unindustria Treviso. Industria in crescita “Perché l’Italia torni a crescere con un trend più consistente dobbiamo investire su […]

Continua la lettura di Industria: Lombardia, Veneto ed Emilia crescono più delle altre regioni su Giornale di Pavia.

]]>
Crisi economica alle spalle? Sembrerebbe di sì, almeno stando ai tassi di crescita che l’industria sta vivendo, in particolare in alcune regioni. Lo ha sottolineato il numero uno di Assolombarda Bonomi all’assemblea generale di Confindustria Padova e Unindustria Treviso.

Industria in crescita

“Perché l’Italia torni a crescere con un trend più consistente dobbiamo investire su quei territori capaci di competere nell’arena internazionale e di essere traino solidale del Paese”.

Così Carlo Bonomi, Presidente di Assolombarda, all’Assemblea Generale di Confindustria Padova e Unindustria Treviso.

“Dopo la crisi si sta configurando un nuovo triangolo industriale che include Emilia-Romagna, Lombardia e Veneto: tutte regioni con un peso preponderante sull’economia nazionale e che stanno registrando tassi di crescita superiori alla media italiana. Insieme realizzano il 40% del PIL del Paese e qui vengono depositati il 62% dei brevetti nazionali: 33% in Lombardia, 16% in Emilia-Romagna, 13% in Veneto. Nel 2017 mostrano un differenziale di PIL contenuto rispetto al 2008 – Lombardia (-1,2%), Emilia-Romagna (-0,7%) e Veneto (-2,7%) – contro una media nazionale al -4,5%; nello stesso anno la disoccupazione è pressoché allineata in Lombardia (6,4%), Emilia-Romagna (6,5%), e Veneto (6,3%), circa 5 punti sotto la media italiana”.

Il ruolo di Milano

“In questi ultimi anni Milano ha saputo evolversi dallo status di gateway internazionale del nostro Paese a città globale. A Milano, infatti, si trova il 33% delle imprese multinazionali e, in un raggio di 60km, si concentra un quarto dell’export nazionale”.

“Sono tre in particolare le caratteristiche che rendono Milano sempre più centro di riferimento mondiale. A partire dal suo ruolo internazionale: la città è inserita tra le alpha city, ovvero quelle con il più elevato grado di integrazione nell’economia mondiale. La sua vivacità in chiave innovativa: la densità tecnologica, misurata in brevetti per abitante, è cresciuta del +14,2% nel 2014-2017. Infine il metodo ambrosiano: fatto di sussidiarietà e di grandi alleanze tra pubblico e privato”.

Prossimi passi: le infrastrutture

“Uno dei temi concreti sui quali bisogna lavorare fin da subito sono le infrastrutture. A questo proposito, vorrei sottolineare la necessità di un’azione congiunta tra le associazioni Confindustriali di Emilia-Romagna, Lombardia e Veneto nei confronti delle rispettive Regioni e del Governo, affinché non ci siano pregiudiziali ideologiche che siano di ostacolo alla realizzazione di quelle opere necessarie allo sviluppo dei nostri territori e delle nostre imprese, cuore pulsante dell’economia e della crescita sociale del nostro Paese”.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE!

Continua la lettura di Industria: Lombardia, Veneto ed Emilia crescono più delle altre regioni su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/economia/industria-lombardia-veneto-ed-emilia-crescono-piu-delle-altre-regioni/feed/ 0
Maturità 2018 conto alla rovescia: mercoledì la prima prova http://giornaledipavia.it/economia/maturita-2018-conto-alla-rovescia-mercoledi-la-prima-prova/ http://giornaledipavia.it/economia/maturita-2018-conto-alla-rovescia-mercoledi-la-prima-prova/#respond Mon, 18 Jun 2018 10:23:35 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=6128 Ormai ci siamo. E’ ufficialmente iniziato il conto alla rovescia per la Maturità 2018. Mercoledì 20 giugno è in programma la prima prova, il fatidico tema. Maturità 2018 Altro che Pirandello, boom economico e ricorrenze storiche, gli studenti italiani delineano le loro contro-tracce per la maturità 2018 e collocano nelle buste temi e argomenti propri […]

Continua la lettura di Maturità 2018 conto alla rovescia: mercoledì la prima prova su Giornale di Pavia.

]]>
Ormai ci siamo. E’ ufficialmente iniziato il conto alla rovescia per la Maturità 2018. Mercoledì 20 giugno è in programma la prima prova, il fatidico tema.

Maturità 2018

Altro che Pirandello, boom economico e ricorrenze storiche, gli studenti italiani delineano le loro contro-tracce per la maturità 2018 e collocano nelle buste temi e argomenti propri dello spirito del loro tempo. Per l’analisi del testo vorrebbero brani tratti dai romanzi di Alessandro D’Avenia (35%) o Chiara Gamberale (21%); dedicherebbero un saggio breve in ambito socio-economico alle nuove professioni digitali (46%), – influencer, youtuber e social media manager – sostituirebbero il futurismo con la street art (37%); racconterebbero quanto la musica (47%) sia oggi un modo per stringere relazioni (44%), raccontare e diffondere messaggi sociali (39%) e riflettere sulle problematiche che riguardano la generazione Z (36%).

La ricerca

E’ quanto emerge da uno studio promosso dal Sanpellegrino Campus  condotto con metodologia WOA (Web Opinion Analisys) su circa 2.500 studenti alle prese con la maturità attraverso un monitoraggio online sui principali social network, forum e community dedicate per capire il loro stato d’animo e le loro preferenze in fatto di temi e argomenti.

Cosa rappresenta per uno studente l’esame di maturità?

Per un ragazzo su 3 (33%) è la prima grande prova in cui si deve dimostrare il proprio valore, per altri è solo “l’ultima rogna prima delle vacanze” (24%). Con quale atteggiamento si approcciano gli studenti agli esami? I sentimenti maggiori provati dagli studenti in questo periodo sono ansia (52%) e preoccupazione (44%). Appena il 18% si dichiara relativamente sereno, mentre solo il 16% si sente tranquillo.

Quali sono le principali problematiche che affrontano gli studenti in questo periodo?

Ben 6 ragazzi su 10 (62%) confessano di fare fatica a farsi un’idea di quelle che potrebbero essere le tracce scelte per la prima prova, altri ritengono di essere in sovraccarico nervoso (42%) o ammettono di incappare in vuoti di memoria quando si trovano a ripassare (36%). Da cosa dipendono tali stati emotivi? Sui vari forum e social network, gli studenti ammettono che la poca serenità personale dipende dalla testa già in vacanza (26%), mentre per quanto riguarda l’ansia delle tracce ben un ragazzo su 2 (49%) la rimanda al destino, e si augura di non averlo troppo beffardo (72%).

Quale autore domina?

A trionfare sono gli scrittori giovani, contemporanei e autori di romanzi di grande successo. Il 35% dei ragazzi auspica di poter trovare in busta l’analisi di un brano tratto da “Ogni storia è una storia d’amore” di Alessandro D’Avenia. Al secondo posto tra gli scrittori più gettonati si piazza Chiara Gamberale (21%), di cui sperano di trovare un brano del romanzo “Quattro etti d’amore”. Chiude il podio Niccolò Ammaniti con il suo “Io non ho paura” (16%), e a seguire ci sono Margaret Mazzantini (15%) con “Non ti muovere” e Fabio Volo (13%) con “E’ una vita che ti aspetto”.

Per quanto riguarda il saggio breve quali temi vanno per la maggiore?

Anche in questo caso le speranze dei giovani risiedono in temi molto più vicini al loro sentire. L’ambito artistico-letterario è dominato da tutte le forme di street art (37%), ritenuta la forma espressiva privilegiata dalle generazioni di oggi. Per quanto riguarda l’ambito socio-economico, il classico “boom economico” è solo un lontano ricordo, dal momento che il 46% dei ragazzi si soffermerebbe volentieri a scrivere dei lavori del nuovo millennio, ovvero le professioni digitali come influencer, youtuber e social media manager. Sempre il web poi è l’argomento desiderato da un ragazzo su 2 (52%) per il saggio storico-politico, in particolare spiegando perché è diventato il luogo principale per informarsi e partecipare. Infine, per l’ambito tecnico-scientifico, niente più uomo sulla luna ma App per ogni uso e di ogni tipo: il 27% dei giovani vorrebbe raccontare infatti come hanno cambiato e facilitato la vita, dai viaggi al cibo agli incontri.

Quale tema storico vorrebbero trattare gli studenti?

Quello più desiderato è l’insicurezza e la paura degli attentati, indicato dal 58% dei ragazzi. Alla base di questa scelta ci sono tutte le conseguenze sulla loro vita sociale, dal timore di fare un viaggio all’estero (33%) a quello di non potersi godere in maniera del tutto spensierata un concerto (32%) o momenti di svago con gli amici (28%).

Per quanto riguarda il tema di attualità, quale argomento affascina particolarmente?

Anche in questo caso l’impegno si sposa con lo stile di vita dei giovani di oggi. Così il 47% dei ragazzi monitorati vorrebbe anche carta bianca per raccontare quanto la musica – e i nuovi generi come il rap e l’hip hop (63%) – sia oggi un modo per socializzare (44%), raccontare e diffondere messaggi sociali (39%) e riflettere sulle problematiche che riguardano la generazione Z (36%).

Decapitato uomo con un montacarichi: le indagini 

Continua la lettura di Maturità 2018 conto alla rovescia: mercoledì la prima prova su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/economia/maturita-2018-conto-alla-rovescia-mercoledi-la-prima-prova/feed/ 0
Annunciato sciopero benzinai, ecco perchè http://giornaledipavia.it/attualita/annunciato-sciopero-benzinai-ecco-perche/ http://giornaledipavia.it/attualita/annunciato-sciopero-benzinai-ecco-perche/#respond Mon, 18 Jun 2018 09:20:59 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=6124 Sciopero benzinai contro l’imminente entrata in vigore della fattura elettronica: non ci sono gli strumenti. Sciopero benzinai Lo sciopero è stato proclamato per il prossimo 26 giugno dai sindacati dei benzinai per protestare contro l’imminente entrata in vigore dell’obbligo di emissione della fattura elettronica. La riforma, prevista nella legge di bilancio 2018 varata dal governo […]

Continua la lettura di Annunciato sciopero benzinai, ecco perchè su Giornale di Pavia.

]]>
Sciopero benzinai contro l’imminente entrata in vigore della fattura elettronica: non ci sono gli strumenti.

Sciopero benzinai

Lo sciopero è stato proclamato per il prossimo 26 giugno dai sindacati dei benzinai per protestare contro l’imminente entrata in vigore dell’obbligo di emissione della fattura elettronica. La riforma, prevista nella legge di bilancio 2018 varata dal governo Gentiloni, dovrebbe entrare in vigore a partire dal prossimo 1 luglio e mira a combattere l’evasione fiscale.

Il neoministro all’economia Luigi Di Maio nei giorni scorsi aveva aperto alla possibilità di un rinvio della scadenza, a occuparsene però dovrebbe essere il ministero delle Finanze presieduto da Giovanni Tria.

Perchè la fattura elettronica?

Al centro della protesta dei benzinai c’è la mancanza degli strumenti idonei all’emissione di tale fattura: app e software infatti non sarebbero ancora pronti. La richiesta è dunque quella di far slittare a fine anno l’entrata in vigore della legge.

La fattura elettronica dovrebbe eliminare tutti quegli errori presenti nelle schede carburati cartacee. Questi documenti disciplinano le forniture di benzina e diesel delle compagnie petrolifere ai gestori della rete, composta da 21mila stazioni in tutta Italia. Secondo l’ex governo, controllare tutto telematicamente porterebbe ad una drastica riduzione dell’evasione fiscale in questo settore, eliminando gli errori che si annidano nei documenti cartacei e contrastando l’evasione dell’iva più volte accertata dai militari della Guardia di Finanza.

App e software gratuiti… a pagamento

Dal canto suo l’Agenzia delle Entrate ha organizzato una serie di incontri per spiegare il corretto funzionamento di app e software. Il punto però è che questi strumenti dovrebbero essere installati gratuitamente mentre sono in molti a lamentare il costo di questi strumenti: molte agenzie infatti hanno tentato di venderli ai benzinai, cosa appunto non prevista dalla nuova legge.

Continua la lettura di Annunciato sciopero benzinai, ecco perchè su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/attualita/annunciato-sciopero-benzinai-ecco-perche/feed/ 0
Morto 21enne dopo un’agonia di sei mesi http://giornaledipavia.it/cronaca/morto-21enne-dopo-unagonia-di-sei-mesi/ http://giornaledipavia.it/cronaca/morto-21enne-dopo-unagonia-di-sei-mesi/#respond Mon, 18 Jun 2018 09:18:28 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=6115 Morto 21enne: da mesi combatteva contro i traumi riportati in un incidente stradale. Morto 21enne E’ finita la speranza per Andrea Diana, il 21enne di Robbio che era rimasto gravemente ferito in un incidente stradale avvenuto nella notte tra il 16 e il 17 dicembre 2017. Ai soccorritori accorsi le condizioni del giovanissimo calciatore dilettante […]

Continua la lettura di Morto 21enne dopo un’agonia di sei mesi su Giornale di Pavia.

]]>
Morto 21enne: da mesi combatteva contro i traumi riportati in un incidente stradale.

Morto 21enne

E’ finita la speranza per Andrea Diana, il 21enne di Robbio che era rimasto gravemente ferito in un incidente stradale avvenuto nella notte tra il 16 e il 17 dicembre 2017. Ai soccorritori accorsi le condizioni del giovanissimo calciatore dilettante e operaio sono immediatamente parse gravi.

Clinica Maugeri

Uscito dalla rianimazione era stato trasferito alla clinica Maugeri di Pavia per il recupero. Le sue condizioni restavano molto gravi, ma si intravedeva una speranza. Purtroppo un peggioramento avvenuto negli ultimi giorni ha stroncato il 21enne. La procura di Novara in coordinamento con quella di Pavia ha disposto l’autopsia sulla salma di Diana.

Il dolore

Andrea lascia i due fratelli Roberto e Gianluca, la madre Germide ed il padre Egidio. I titolari dell’azienda presso la quale il 21enne era impiegato come operaio lo descrivono come un ragazzo disponibile ed educato. Andrea Diana aveva giocato nelle giovanili del Robbio e del Valle Lomellina, poi era passato al Castelnovetto.

Smantellata l’operazione Vampiri

Continua la lettura di Morto 21enne dopo un’agonia di sei mesi su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/cronaca/morto-21enne-dopo-unagonia-di-sei-mesi/feed/ 0
Omicidio Corsico: trovato l’assassino del 54enne senegalese http://giornaledipavia.it/cronaca/omicidio-corsico-trovato-lassassino-del-54enne-senegalese/ Mon, 18 Jun 2018 09:14:13 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=6118 Omicidio Corsico: s’era ipotizzata anche una matrice razzista, invece pare che alla base dell’assassinio vi siano futili motivi. Omicidio Corsico, la svolta Come racconta GiornaledeiNavigli.it, l’assassino ha un nome: Fabrizio Butà, 47 anni, già finito in carcere nel 1998 (uscito già nel 2013) per un altro omicidio. Con un fucile a canne mozze aveva assassinato Domenico […]

Continua la lettura di Omicidio Corsico: trovato l’assassino del 54enne senegalese su Giornale di Pavia.

]]>
Omicidio Corsico: s’era ipotizzata anche una matrice razzista, invece pare che alla base dell’assassinio vi siano futili motivi.

Omicidio Corsico, la svolta

Come racconta GiornaledeiNavigli.it, l’assassino ha un nome: Fabrizio Butà, 47 anni, già finito in carcere nel 1998 (uscito già nel 2013) per un altro omicidio. Con un fucile a canne mozze aveva assassinato Domenico Baratta a Milano, perché lo aveva scambiato per un ragazzo che lo aveva ferito durante una rissa. Stessi futili motivi che lo hanno portato a uccidere il senegalese Assan Diallo sabato sera in via delle Querce, sparandogli 10 pallottole al petto e alla testa. Secondo la confessione di Butà che si è costituito domenica sera verso le 22, Assan aveva disturbato la sua compagna, “continuava a chiederle soldi, anche pochi euro”.

Le “ragioni” del gesto

Si sono dati appuntamento e Butà lo ha freddato, sotto gli occhi della fidanzata 36enne. Eppure non sono stati pochi i dubbi circa quanto accaduto, con diverse ipotesi in campo. Nelle prime ore addirittura la moglie del defunto aveva sostenuto l’ipotesi razzista, affermando che la vittima avrebbe avuto una lite con una persona che l’aveva insultato in quanto senegalese, sostenendo di essere il nipote di Mussolini…

Continua la lettura di Omicidio Corsico: trovato l’assassino del 54enne senegalese su Giornale di Pavia.

]]>
Strade: fondi a Province in attesa dell’Autonomia | Il governatore risponde http://giornaledipavia.it/politica/strade-fondi-a-province-in-attesa-dellautonomia-il-governatore-risponde/ http://giornaledipavia.it/politica/strade-fondi-a-province-in-attesa-dellautonomia-il-governatore-risponde/#respond Mon, 18 Jun 2018 08:47:30 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=6112 Rubrica Il governatore risponde: per inviare le vostre domande al governatore Fontana scrivete a ilgovernatorerisponde@netweek.it Le domande di questa settimana Signor presidente, volevo complimentarmi per aver riattivato questo interessante canale di comunicazione e per aver fatto visita a Merate durante il tradizionale mercato del martedì. La mia domanda è la seguente: le nostre strade sono un […]

Continua la lettura di Strade: fondi a Province in attesa dell’Autonomia | Il governatore risponde su Giornale di Pavia.

]]>
Rubrica Il governatore risponde: per inviare le vostre domande al governatore Fontana scrivete a ilgovernatorerisponde@netweek.it

Le domande di questa settimana

Signor presidente, volevo complimentarmi per aver riattivato questo interessante canale di comunicazione e per aver fatto visita a Merate durante il tradizionale mercato del martedì. La mia domanda è la seguente: le nostre strade sono un gruviera e non sono degne di una regione come la Lombardia, l’ex presidente Maroni aveva cercato di regionalizzare alcune strade provinciali, a che punto è questo progetto? Grazie.
Giuseppe – Merate

Governatore Fontana, ho seguito con molto interesse la sua proposta in campagna elettorale di abbattere il casello della Tangenziale Est di Carugate. Sono un pendolare giornaliero della Est e posso confermarle che l’anacronistico aumento di oltre il 20% del pedaggio ha fatto sì che il traffico tra Agrate, Carugate, Concorezzo e Brugherio sia ormai a livelli allucinanti a causa di chi esce ad Agrate/Carugate per evitare di pagare, con dispendio di tempo, risorse economiche ed elevata fonte di inquinamento. Per contro il servizio non è minimamente migliorato, spesso la Tangenziale in orari di punta è bloccata e tocca pagare per stare in coda. Le chiedo gentilmente un aggiornamento sulle vostre iniziative che tanto sono state pubblicizzate in campagna elettorale. Ed auspico che non sia stata una “promessa da marinaio” come qualcuno ha già fatto da un quarto di secolo a questa parte. Grato se vorrà rispondere, la saluto cordialmente
Paolo – Arcore

Il governatore risponde

Le strade, insieme agli edifici scolastici, sono fra le poche competenze rimaste alle Province. Purtroppo lo Stato, dopo averle svuotate con l’intento poi bocciato dal referendum costituzionale di cancellarle, si è completamente dimenticato di loro e le ha lasciate prive di risorse; il risultato è la situazione vergognosa in cui ora versano la quasi totalità delle arterie provinciali. Siccome il mio obbiettivo è quello di decentrare, avvicinando quindi i centri decisionali ai cittadini, invece di proseguire con questo svuotamento ho deciso di lasciare alle Province la gestione delle strade, trasferendo però loro 15 milioni di euro ogni anno per consentire di riprendere ad effettuare le manutenzioni. Sono cosciente del fatto che servirebbero risorse ancora maggiori, ma sono fiducioso che il nuovo governo, come annunciato dal neo ministro delle Autonomie Erika Stefani, ci concederà il prima possibile quell’autonomia con la quale potremo migliorare, tra le altre cose, anche tutto il sistema della mobilità della nostra regione. L’imprescindibile completamento della Pedemontana consentirà di snellire il carico sull’intera rete viaria, tangenziali milanesi comprese, e favorirà l’eliminazione del pedaggio su quelle di Como e Varese. Per quanto riguarda le strade statali, è comunque sempre necessario fare riferimento ad Anas con cui abbiamo intrapreso un dialogo, finalizzato a migliorare il servizio e diminuire i costi a carico degli utenti. 

Continua la lettura di Strade: fondi a Province in attesa dell’Autonomia | Il governatore risponde su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/politica/strade-fondi-a-province-in-attesa-dellautonomia-il-governatore-risponde/feed/ 0
Operazione Vampiri 23 persone arrestate http://giornaledipavia.it/cronaca/operazione-vampiri-23-persone-arrestate/ http://giornaledipavia.it/cronaca/operazione-vampiri-23-persone-arrestate/#respond Mon, 18 Jun 2018 08:00:25 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=6110 Operazione Vampiri: un lavoro di squadra che ha interessato le province di Pavia, Piacenza, Milano, Brescia, Padova e Alessandria.  Operazione Vampiri Esecuzione di Ordinanza di applicazione di misura Cautelare coercitiva personale nei confronti di 23 soggetti, di cui 18 in carcere, 3 agli arresti domiciliari e 2 sottoposti all’obbligo di dimora, resisi responsabili dei reati di […]

Continua la lettura di Operazione Vampiri 23 persone arrestate su Giornale di Pavia.

]]>
Operazione Vampiri: un lavoro di squadra che ha interessato le province di Pavia, Piacenza, Milano, Brescia, Padova e Alessandria. 

Operazione Vampiri

Esecuzione di Ordinanza di applicazione di misura Cautelare coercitiva personale nei confronti di 23 soggetti, di cui 18 in carcere, 3 agli arresti domiciliari e 2 sottoposti all’obbligo di dimora, resisi responsabili dei reati di associazione per delinquere, rapina, furto, ricettazione e porto abusivo di armi. Il 18 giugno 2018, dalle ore 05:00 circa, a Pavia, Piacenza, Milano, Brescia, Padova e Alessandria, i militari della Compagnia Carabinieri di Stradella (PV), collaborati in fase esecutiva dai militari dell’Arma delle citate province territorialmente competenti, nell’ambito dell’operazione di polizia giudiziaria convenzionalmente denominata “Vampiri”, hanno rintracciato e tratto in arresto, in esecuzione di Ordinanza di applicazione di misura Cautelare coercitiva personale emessa dal Tribunale di Pavia – Ufficio del G.I.P. dott.ssa Luisella PERULLI, 23 soggetti, tutti ritenuti responsabili – in concorso ed a vario titolo tra loro – dei reati di associazione per delinquere, rapina, furto, ricettazione e detenzione/porto abusivo di armi.

Denunce

Nell’ambito della medesima indagine, sono stati anche denunciati altri 11 individui (così giungendo al totale di 34 indagati), dei quali quattro italiani e sette rumeni, rispettivamente domiciliati nei Comuni di Voghera (PV), Stradella (PV), Broni (PV), Castel San Giovanni (PC), Redavalle (PV), Chignolo Po (PV), Casatisma (PV) e San Damiano al Colle (PV), tutti responsabili del reato di ricettazione, avendo acquistato in diverse circostanze oggetti e valori, ben sapendo che si trattava di beni di provenienza furtiva.     

Le indagini

L’attività investigativa, condotta dai militari dell’Aliquota Operativa della Compagnia Carabinieri di Stradella, coordinata dal Sostituto Procuratore dott.ssa Valentina DE STEFANO e sotto la direzione del Procuratore Capo dott. Giorgio Reposo e del Procuratore Aggiunto dott. Mario Venditti della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Pavia, è stata avviata nel mese di febbraio 2017 a seguito di diversi furti e rapine in abitazione, esercizi commerciali e ditte, commessi perlopiù nell’area geografica dell’Oltrepò Pavese, ricadente prevalentemente sotto la competenza territoriale della Compagnia Carabinieri di Stradella (PV). Le indagini, corroborate da molteplici pedinamenti e appostamenti nonché da complessi accertamenti tecnici, hanno consentito l’acquisizione di concordanti elementi di reità a carico degli odierni arrestati in ordine a complessivi 132 episodi delittuosi (prevalentemente furti e rapine in abitazione), perpetrati nel periodo tra febbraio 2017 e giugno del corrente anno in danno di altrettanti obiettivi (soprattutto abitazioni, ma anche esercizi commerciali) ubicati nel pavese (tra i comuni più colpiti si citano quelli di Canneto Pavese, Rovescala, San Damiano al Colle, Valle Cima di Cigognola, Castana, Santa Maria della Versa e Casteggio) nonché in quelle di Monza e Brianza, Piacenza, Brescia, Cuneo e Reggio Emilia.

Diverse etnie

In particolare, si è appurato che gli autori dei reati, suddivisi in tre diversi gruppi criminali contigui tra loro (di cui uno formato da soggetti di nazionalità albanese stanziale proprio a Stradella, uno da soggetti di nazionalità rumena e moldava stanziale nel paesino collinare di San Damiano al Colle e uno da individui di nazionalità moldava e kosovara stanziale nel piacentino), erano soliti agire in modo coordinato per la commissione dei diversi delitti, avvalendosi anche della partecipazione occasionale di altri soggetti, perlopiù connazionali ma anche di nazionalità italiana. Durante tali delitti, alcuni dei quali piuttosto efferati ovvero commessi in modo mirato in danno di persone anziane (facilmente più aggredibili), i malviventi erano soliti ricercare e asportare, oltre al denaro contante, monili in oro, orologi di pregio (tipo Rolex e Panerai), armi, bici da corsa, attrezzature e macchinari di valore, veicoli, capi d’abbigliamento e borse di marca.

Un insospettabile complice

Si accertava, soprattutto, che punto di riferimento dei citati gruppi criminali era un insospettabile cittadino italiano di Casteggio, titolare di un compro oro e di un’agenzia immobiliare, entrambe ubicate in Casteggio, il quale non solo ricettava buona parte della refurtiva, ma era solito anche indicare gli obiettivi da colpire, soprattutto con riferimento alle abitazioni private, prevalentemente ubicate nel territorio comunale di Casteggio, sfruttando soprattutto le informazioni che lo stesso apprendeva proprio grazie alle citate attività commerciali. In un’occasione, addirittura, tale soggetto, principalmente dedito alla ricettazione degli oggetti in oro e di altri beni di valore, aveva commissionato anche il furto di alcune costose bici da corsa, ciascuna del valore di circa 3/5mila euro, in danno di ciclisti amatoriali della zona. Furti poi effettivamente portati a termine e con le bici rubate rivendute successivamente ad inconsapevoli appassionati.

Una macchina per delinquere oliata

Il rapporto di “collaborazione” tra i sopra citati ladri e il titolare del compro oro era così stretto e consolidato che quando i primi rientravano ciclicamente nei rispettivi Stati al fine di far ripartire i successivi periodi di permanenza in Italia, il secondo era soliti lamentarsi per i prolungati periodi di “fermo” e per l’impossibilità di poter organizzare altri colpi, non avendo altri soggetti di riferimento a cui commissionare i furti. Nel corso dell’operazione, che ha visto l’impiego di numerosi uomini e mezzi, sono state eseguite anche diverse perquisizioni domiciliari, con il rinvenimento di svariata refurtiva e denaro contante, il tutto sottoposto a sequestro per la successiva restituzione ai legittimi proprietari.

Decapitato dal montacarichi: si indaga sulla tragedia

Continua la lettura di Operazione Vampiri 23 persone arrestate su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/cronaca/operazione-vampiri-23-persone-arrestate/feed/ 0
Anziano decapitato in casa dall’ascensore per disabili http://giornaledipavia.it/cronaca/anziano-decapitato-in-casa-dallascensore-per-disabili/ http://giornaledipavia.it/cronaca/anziano-decapitato-in-casa-dallascensore-per-disabili/#respond Mon, 18 Jun 2018 07:36:05 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=6105 Anziano decapitato nel suo appartamento a Cremona per una terribile fatalità: si è incastrato nello stesso ascensore per disabili che utilizzava per salire al piano di sopra. Anziano decapitato in casa Come riporta GiornalediCremona.it, una dinamica incredibile, quanto terribile. L’apertura di una porta è stata imprevista: il corpo del pensionato è rimasto incastrato e il […]

Continua la lettura di Anziano decapitato in casa dall’ascensore per disabili su Giornale di Pavia.

]]>
Anziano decapitato nel suo appartamento a Cremona per una terribile fatalità: si è incastrato nello stesso ascensore per disabili che utilizzava per salire al piano di sopra.

Anziano decapitato in casa

Come riporta GiornalediCremona.it, una dinamica incredibile, quanto terribile. L’apertura di una porta è stata imprevista: il corpo del pensionato è rimasto incastrato e il capo è rimasto reciso. Invalido e costretto su una sedia a rotelle, è morto sotto gli occhi della nuora, che non è riuscita a fermare la macchina.

Inutili i soccorsi

Il dramma s’è consumato a Fiesco, sul posto anche i Carabinieri di Castelleone, oltre ai Vigili del fuoco e agli operatori del 118 che non hanno potuto far altro che constatare il decesso.

Continua la lettura di Anziano decapitato in casa dall’ascensore per disabili su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/cronaca/anziano-decapitato-in-casa-dallascensore-per-disabili/feed/ 0
Quattro malori e un incidente stradale SIRENE DI NOTTE http://giornaledipavia.it/cronaca/quattro-malori-e-un-incidente-stradale-sirene-di-notte/ http://giornaledipavia.it/cronaca/quattro-malori-e-un-incidente-stradale-sirene-di-notte/#respond Mon, 18 Jun 2018 04:55:53 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=6102 Quattro malori e un incidente stradale nella notte appena passata. Quattro malori Sono quattro gli interventi classificati come malore avvenuti nella notte appena passata. Il primo alle 22.07 in via Angelo Gambarana a Pavia. Un’ambulanza della Croce Rossa e un’automedica sono intervenute in codice giallo per soccorrere un uomo di 54 anni che, dopo i […]

Continua la lettura di Quattro malori e un incidente stradale SIRENE DI NOTTE su Giornale di Pavia.

]]>
Quattro malori e un incidente stradale nella notte appena passata.

Quattro malori

Sono quattro gli interventi classificati come malore avvenuti nella notte appena passata. Il primo alle 22.07 in via Angelo Gambarana a Pavia. Un’ambulanza della Croce Rossa e un’automedica sono intervenute in codice giallo per soccorrere un uomo di 54 anni che, dopo i primi accertamenti, è stato trasferito presso il pronto soccorso del San Matteo in codice verde.

Dopo soli tre minuti, alle 22.10, altro intervento questa volta a Borgo Priolo. Alla Frazione Schizzola, soccorsa una donna di 46 anni che ha accusato un malore. I volontari del 118 giunti sul posto con un’ambulanza della Croce Rossa hanno potuto constatare le buone condizioni della donna, che nel frattempo si era ripresa. Per lei, infatti, non si è reso necessario il trasporto in ospedale.

Un’altra richiesta d’aiuto è partita alle 22.54 da via Torchio nel comune di Canneto Pavese. Un’ambulanza della Croce Rossa ha prestato soccorso ad una donna di 45 anni che è stata successivamente trasferita presso l’ospedale di Stradella per ulteriori controlli ed accertamenti.

Ultimo intervento poco prima dell’1.30 di questa notte a Voghera. Soccorso un 60enne che si è sentito male in via Antonio Cagnoni. Sul posto la Croce Rossa che accertate le reali condizioni dell’uomo, ne ha disposto il trasferimento presso il pronto soccorso dell’ospedale cittadino in codice verde. Le sue condizioni non destano preoccupazione.

Fuori strada a Siziano

E’ successo a Siziano nella prima serata di ieri. Un uomo di 40 anni, quando erano quasi le 22.00 di ieri sera, è uscito di strada con la sua auto lungo la SP50. Sul posto oltre all’ambulanza per i soccorsi anche la Compagnia dei Carabinieri di Pavia. Per l’uomo, fortunatamente, nessuna conseguenza: non si è neppure reso necessario il trasporto in ospedale.

LEGGI ANCHE Ritrovato motorino “Ciao”rubato 30 anni fa a Pavia oppure TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE!

Continua la lettura di Quattro malori e un incidente stradale SIRENE DI NOTTE su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/cronaca/quattro-malori-e-un-incidente-stradale-sirene-di-notte/feed/ 0
Bataclan lo scrittore colpito da due proiettili racconta l’incubo http://giornaledipavia.it/cultura-e-turismo/bataclan-lo-scrittore-colpito-da-due-proiettili-racconta-lincubo/ http://giornaledipavia.it/cultura-e-turismo/bataclan-lo-scrittore-colpito-da-due-proiettili-racconta-lincubo/#respond Sun, 17 Jun 2018 11:15:40 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=6099 Bataclan: quella tragica notte fra le vittime dell’attacco terroristico c’era anche uno scrittore che è sopravvissuto e ora presenta il libro che racconta la tragedia. Bataclan: “Il libro che non volevo scrivere” Un’esperienza personale dolorosa, una prova di grande talento letterario, una riflessione profonda sulla vita. Paragonato dalla stampa francese a Emmanuel Carrère, Jonathan Safran […]

Continua la lettura di Bataclan lo scrittore colpito da due proiettili racconta l’incubo su Giornale di Pavia.

]]>
Bataclan: quella tragica notte fra le vittime dell’attacco terroristico c’era anche uno scrittore che è sopravvissuto e ora presenta il libro che racconta la tragedia.

Bataclan: “Il libro che non volevo scrivere”

Un’esperienza personale dolorosa, una prova di grande talento letterario, una riflessione profonda sulla vita. Paragonato dalla stampa francese a Emmanuel Carrère, Jonathan Safran Foer e Truman Capote. L’unico scrittore presente quella sera Erwan Larher. Il libro che non volevo scrivere verrà presentato, alla presenza dell’autore, al Porte Aperte Festival di Cremona, domenica 1 luglio alle 16,00.

Due pallottole

Larher ha ricevuto nel corpo due pallottole di kalashnikov. Sopravvive e fa della propria storia un oggetto letterario. “Sono un romanziere. Invento storie. Trame. Personaggi. E, spero, una lingua. Per dire e interrogare il mondo, le cose umane. Mi è capitata una disavventura, e per il romanziereche divide la sua vita con me si è trattato di un guaio: una sera parigina di novembre, mi sono trovato al posto sbagliato nel momento sbagliato; e lui con me“.

La tragedia

Alle 21,40 del 13 novembre 2015, tre terroristi legati all’ISIS fanno irruzione nel teatro Bataclan, a Parigi, armati fino ai denti. Nelle ore successive uccidono 130 persone e ne feriscono circa 360. Fra i feriti, un solo scrittore, Erwan Larher. Fortunata coincidenza, essere al centro della storia e uscirne vivo, per chi vive di storie. Ma come venirne a capo quando la storia in questione è privata e pubblica, lutto collettivo e tragedia personale? Raccontare è difficile, quasi eticamente scorretto, e l’equilibrio fra io e noi impossibile da accordare. Per un anno, Larher rifiuta interviste e dichiarazioni pubbliche. Fino al momento in cui, richiamato al dovere che il ruolo gli impone, dopo una lunga elaborazione del lutto, il libro comincia a colargli fra le dita. Il risultato è un «oggetto letterario» anomalo, drammatico e ironico, divertente e desolato, in cui i tragitti del Caso (o del Destino) attraversano l’infanzia borghese, l’adolescenza da rocker in erba, l’età adulta da discografico-scrittore, e portano Erwan nell’occhio del ciclone. Accanto a lui, in un gioco di alternanze, le testimonianze dirette di familiari, amici più o meno intimi, compagne, nella loro versione del dramma. Di fronte a lui, un alter ego, Iblis, materializzatosi dal lato oscuro della sua (nostra) stessa marginalità, armato di kalashnikov.

L’autore

Erwan Larher è nato a Clermont-Ferrand nel 1970. Lavora nell’industria musicale fino ai trent’anni, quando la lascia per dedicarsi alla scrittura. Ma continua ad ascoltare e ad amare il rock, a fare il paroliere, a scrivere serie TV. Di recente ha fondato a Poitiers una residenza per scrittori. Il libro che non volevo scrivere è il suo quarto romanzo, ed è quello che gli ha procurato la notorietà.

Continua la lettura di Bataclan lo scrittore colpito da due proiettili racconta l’incubo su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/cultura-e-turismo/bataclan-lo-scrittore-colpito-da-due-proiettili-racconta-lincubo/feed/ 0
Freddato in strada, morto un 54enne VIDEO http://giornaledipavia.it/cronaca/freddato-in-strada-morto-un-54enne-video/ Sun, 17 Jun 2018 07:58:44 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=6096 Freddato in strada, morto un 54enne a Corsico. Freddato in strada, morto un 54enne Si è trattata di una vera e propria esecuzione. E’ ancora da chiarire la dinamica degli eventi, quella che ha portato alla morte di Hassan, un 54enne senegalese, pochi minuti fa in via delle Querce, traversa di via Curiel a Corsico. […]

Continua la lettura di Freddato in strada, morto un 54enne VIDEO su Giornale di Pavia.

]]>
Freddato in strada, morto un 54enne a Corsico.

Freddato in strada, morto un 54enne

Si è trattata di una vera e propria esecuzione. E’ ancora da chiarire la dinamica degli eventi, quella che ha portato alla morte di Hassan, un 54enne senegalese, pochi minuti fa in via delle Querce, traversa di via Curiel a Corsico. Sono stati gli abitanti del quartiere a dare l’allarme, dopo essere stati sorpresi da tre spari hanno subito allertato le forze dell’ordine. La moglie sostiene l’ipotesi razzista, affermando che la vittima avrebbe avuto una lite con una persona che l’aveva insultato in quanto senegalese.

Carabinieri e ambulanza sul posto

I Carabinieri e le forze di soccorso sono arrivate immediatamente sul posto. Hanno provato tutte le manovre di rianimazione ma non c’è stato nulla da fare per l’uomo di 54 anni, sposato e con una figlia di 11 anni. Troppo gravi le ferite. I Carabinieri hanno ritrovato oltre due bossoli per terra ma le indagini sono ancora in corso.

Le prime testimonianze

“Una persona buona, non gli voleva male nessuno” – ha dichiarato la vicina – “Faceva il buttafuori, si arrangiava con qualche lavoretto in giro”.

TUTTI GLI AGGIORNAMENTI E LE FOTO SU IL GIORNALEDEINAVIGLI.IT

Continua la lettura di Freddato in strada, morto un 54enne VIDEO su Giornale di Pavia.

]]>
Ritrovato motorino “Ciao”rubato 30 anni fa a Pavia http://giornaledipavia.it/cronaca/ritrovato-motorino-ciaorubato-30-anni-fa-a-pavia/ http://giornaledipavia.it/cronaca/ritrovato-motorino-ciaorubato-30-anni-fa-a-pavia/#respond Sun, 17 Jun 2018 06:46:21 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=6093 Ritrovato motorino “Ciao” rubato 30 anni fa a Pavia. Ritrovato motorino “Ciao” I carabinieri di Tizzano (PR), durante la perquisizione di un’abitazione del paese, hanno trovato un motorino “Ciao” senza targa che li ha insospettiti. Attraverso il numero del telaio, sono riusciti ad appurare che quel motorino era stato rubato il 25 settembre 1987 a […]

Continua la lettura di Ritrovato motorino “Ciao”rubato 30 anni fa a Pavia su Giornale di Pavia.

]]>
Ritrovato motorino “Ciao” rubato 30 anni fa a Pavia.

Ritrovato motorino “Ciao”

I carabinieri di Tizzano (PR), durante la perquisizione di un’abitazione del paese, hanno trovato un motorino “Ciao” senza targa che li ha insospettiti. Attraverso il numero del telaio, sono riusciti ad appurare che quel motorino era stato rubato il 25 settembre 1987 a Pavia.

Restituito al proprietario

Hanno perciò contattato il proprietario, oggi 48enne, ma al tempo del furto 17enne, che si è detto molto felice e presto verrà a ritirarlo. Il proprietario della casa in cui il “Ciao” è stato rubato invece, un italiano di 27 anni, è stato denunciato per ricettazione.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE!

Continua la lettura di Ritrovato motorino “Ciao”rubato 30 anni fa a Pavia su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/cronaca/ritrovato-motorino-ciaorubato-30-anni-fa-a-pavia/feed/ 0
Ancora un’aggressione a Vigevano, soccorsa una 36enne SIRENE DI NOTTE http://giornaledipavia.it/cronaca/ancora-unaggressione-a-vigevano-soccorsa-una-36enne-sirene-di-notte/ http://giornaledipavia.it/cronaca/ancora-unaggressione-a-vigevano-soccorsa-una-36enne-sirene-di-notte/#respond Sun, 17 Jun 2018 05:35:46 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=6090 Aggressione a Vigevano nella serata di ieri: soccorsa una donna di 36 anni. Aggressione a Vigevano Ancora un episodio violento a Vigevano classificato come “aggressione” dall’Agenzia Regionale Emergenza Urgenza. Solo nella nottata di ieri erano state due le richieste di aiuto per episodi analoghi in città.  Questa volta è successo in via Domenico Pisani intorno […]

Continua la lettura di Ancora un’aggressione a Vigevano, soccorsa una 36enne SIRENE DI NOTTE su Giornale di Pavia.

]]>
Aggressione a Vigevano nella serata di ieri: soccorsa una donna di 36 anni.

Aggressione a Vigevano

Ancora un episodio violento a Vigevano classificato come “aggressione” dall’Agenzia Regionale Emergenza Urgenza. Solo nella nottata di ieri erano state due le richieste di aiuto per episodi analoghi in città.  Questa volta è successo in via Domenico Pisani intorno alle 21.30 di ieri sera. Vittima dell’aggressione una donna di 36 anni che è stata soccorsa da un’ambulanza e trasportata presso il Civile in codice verde. Di quanto accaduto è stato allertato anche il Commissariato.

Incidente stradale a Pavia

I soccorritori sono intervenuti poco dopo le 23.30 in via San Giovannino a Pavia in seguito al ribaltamento di una vettura. Coinvolto un uomo di 31 anni per il quale era stato richiesto l’intervento dell’ambulanza in codice rosso. Sul posto sono giunti i soccorritori della Croce Verde, ma fortunatamente le condizioni dell’uomo era buone. Il 31enne, infatti, è stato successivamente trasportato al Policlinico in codice verde. Sul posto anche la Polstrada e un mezzo dei Vigili del Fuoco..

Intossicazione etilica

Protagonista di una serata alcolica, un 39enne, soccorso a Pavia in via Domenico da Catalogna intorno alle 23.00 di ieri sera. L’uomo è stato trasferito al San Matteo in codice verde. Sul posto anche la locale compagnia dei Carabinieri.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE!

Continua la lettura di Ancora un’aggressione a Vigevano, soccorsa una 36enne SIRENE DI NOTTE su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/cronaca/ancora-unaggressione-a-vigevano-soccorsa-una-36enne-sirene-di-notte/feed/ 0
Melzo Sara Luciani non è morta annegata http://giornaledipavia.it/cronaca/melzo-sara-luciani-non-e-morta-annegata/ http://giornaledipavia.it/cronaca/melzo-sara-luciani-non-e-morta-annegata/#respond Sat, 16 Jun 2018 12:59:25 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=6082 Non è morta annegata, era già deceduta quando è finita in acqua. Come riporta laMartesana.it è l’elemento certo emerso finora dai primissimi esiti dell’autopsia, eseguita sul corpo di Sara Luciani. Il primo elemento certo dell’autopsia: Sara non è morta annegata La ventunenne ritrovata cadavere mercoledì nelle acque del canale Muzza non è annegata. L’ha stabilito l’autopsia eseguita […]

Continua la lettura di Melzo Sara Luciani non è morta annegata su Giornale di Pavia.

]]>
Non è morta annegata, era già deceduta quando è finita in acqua. Come riporta laMartesana.it è l’elemento certo emerso finora dai primissimi esiti dell’autopsia, eseguita sul corpo di Sara Luciani.

Il primo elemento certo dell’autopsia: Sara non è morta annegata

La ventunenne ritrovata cadavere mercoledì nelle acque del canale Muzza non è annegata. L’ha stabilito l’autopsia eseguita giovedì. La giovane era scomparsa da Melzo, la sera dell’8 giugno scorso, dopo essere uscita in macchina con il fidanzato Manuel Buzzini. Lui, operaio di 31 anni, poche ore dopo si è ucciso impiccandosi nel cortile della casa della nonna.

Restano ancora tanti misteri sulle cause del decesso

Il medico legale, nominato dal procuratore aggiunto di Milano non avrebbe individuato sul corpo segni evidenti di lesioni causate da armi o strangolamento. I primi esiti degli esami hanno, invece, confermato che il decesso risale alla nottata tra l’8 e il 9 giugno scorso, mentre la giovane è stata ritrovata cinque giorni dopo.

TORNA ALLA HOME PER LEGGERE TUTTE LE ALTRE NOTIZIE!

Continua la lettura di Melzo Sara Luciani non è morta annegata su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/cronaca/melzo-sara-luciani-non-e-morta-annegata/feed/ 0
Nuova Toyota Aygo, l’ultima arrivata della casa giapponese http://giornaledipavia.it/motori/nuova-toyota-aygo/ Sat, 16 Jun 2018 12:58:16 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=6085 È stata presentata la nuova Toyota Aygo. Il nuovo design frontale incorpora una rivisitazione dei gruppi ottici Keen Look, con Luci Diurne (DRL) integrate che rafforzano ulteriormente l’aspetto accattivante di Aygo. La sezione inferiore racchiude la griglia anteriore, enfatizzando la stabilità e l’agilità intrinseca di una vettura compatta, mentre gli inserti sotto i gruppi ottici – disponibili […]

Continua la lettura di Nuova Toyota Aygo, l’ultima arrivata della casa giapponese su Giornale di Pavia.

]]>
È stata presentata la nuova Toyota Aygo. Il nuovo design frontale incorpora una rivisitazione dei gruppi ottici Keen Look, con Luci Diurne (DRL) integrate che rafforzano ulteriormente l’aspetto accattivante di Aygo. La sezione inferiore racchiude la griglia anteriore, enfatizzando la stabilità e l’agilità intrinseca di una vettura compatta, mentre gli inserti sotto i gruppi ottici – disponibili in nero, nero lucido oppure argentati- accentuano la presenza su strada della vettura.

La nuova Toyota Aygo

Di profilo, la forma tridimensionale dell’anteriore va a coniugarsi con le nuove lenti esterne inserite nei gruppi ottici. Queste collegandosi visivamente al posteriore della vettura offrono la sensazione di uno straordinario dinamismo. Nella parte posteriore, le nuove Luci Diurne (DRL) a LED conferiscono alla nuova Aygo un look sofisticato ed immediatamente riconoscibile. L’esclusiva firma visiva crea la percezione di un abitacolo compatto collocato sopra dei paraurti più larghi e ribassati rispetto al modello uscente, enfatizzando la stabilità della vettura e il suo aspetto ben piantato a terra.

Il nuovo stile esterno

Il nuovo stile esterno viene completato dalla scelta tra otto colori, due dei quali completamente nuovi – Rich Blue Metallizzato (in arrivo per ottobre) e il Magenta Splash Metallizzato, esclusivo per l’allestimento x-cite – ed esclusivi coprimozzo con cerchi da 15”. A bordo, il nuovo quadro strumenti dispone di grafiche tutte nuove, con un effetto ancora più tridimensionale e una nuova illuminazione. L’adozione del nuovo schema cromatico, che coniuga i colori Quartz Grey e Piano Black, assicura agli interni una qualità Premium, accanto ai nuovi tessuti per i sedili, creati appositamente per i diversi allestimenti.

Il pluripremiato motore

La nuova Aygo assicura una performance tutta nuova, con una dinamica di guida ulteriormente migliorata che garantisce la massima agilità nella guida urbana. E un’efficienza ai vertici della categoria. ll pluripremiato motore VVT-i da 998 cc, 3 cilindri, 12 valvole DOHC di Toyota è oggi conforme agli standard EURO 6.2 relativi alle emissioni. Il motore è stato rivisto per abbinare il giusto bilanciamento tra consumi e potenza a livelli di coppia ottimali anche con i regimi del motore più bassi, offrendo un’esperienza di guida unica anche nei contesti urbani. Affinamenti che consentono all’unità di sviluppare 53 kW (72 cavalli) a 6.000 giri/min. e 93 Nm di coppia a 4.400 giri/min. La nuova Aygo garantisce un’accelerazione 0-100 km/h in 13,8 secondi, con una velocità massima di 160 km/h.

I consumi

La versione standard ottiene consumi pari a 24,4 km/l, che si traducono in emissioni di CO2 pari a 93 g/km. Anche il confort di bordo è stato migliorato attraverso l’utilizzo di nuovi materiali fonoassorbenti posizionati dietro la plancia. L’obiettivo è isolare il rumore proveniente dal motore, e nei montanti anteriori, pannelli porta e pianale posteriore, per isolare i rumori provenienti dal fondo stradale. La nuova Toyota Aygo conferma il Toyota Safety Sense di serie, il sistema che raggruppa tecnologie di sicurezza attiva progettate per prevenire e ridurre le collisioni a diverse velocità di marcia grazie al Sistema Pre-Crash (PCS)[1] che rileva la presenza di veicoli di fronte alla vettura in un raggio di intervento compreso fra 10 e 80 km/h e il Lane Departure Alert (LDA) che e aiuta a prevenire incidenti e collisioni causati dall’allontanamento dalla carreggiata.

Nuova Toyota Aygo, sempre connessa

Aygo offrirà una piattaforma di connettività sia per smartphone Apple che Android. La nuova piattaforma potrà dialogare con i telefoni compatibili una volta collegato il cavo USB. Garantendo il mirroring delle principali App che potranno essere comandate direttamente dal touch screen del sistema multimediale. Il sistema si arricchisce inoltre del riconoscimento vocale ed è compatibile inoltre con Siri di Apple e con Google Voice Command. Tale sistema sarà disponibile su tutta la gamma ad eccezione della versione di ingresso x-cool.

Continua la lettura di Nuova Toyota Aygo, l’ultima arrivata della casa giapponese su Giornale di Pavia.

]]>
Furto a Piazza Italia il ladro è un 14enne http://giornaledipavia.it/cronaca/furto-a-piazza-italia-il-ladro-e-un-14enne/ http://giornaledipavia.it/cronaca/furto-a-piazza-italia-il-ladro-e-un-14enne/#respond Sat, 16 Jun 2018 11:31:23 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=6079 Furto a Piazza Italia Nella mattinata odierna,  i militari della Stazione Carabinieri di Stradella, a conclusione delle indagini avviate per un  furto e  danneggiamento occorso nel pomeriggio di ieri all’interno dell’esercizio pubblico “PIAZZA ITALIA”, hanno denunciato V.S., 14enne, nullafacente, resosi responsabile del reato ascritto. I militari operanti hanno identificato il minore che, dopo aver divelto un’etichetta […]

Continua la lettura di Furto a Piazza Italia il ladro è un 14enne su Giornale di Pavia.

]]>
Furto a Piazza Italia

Nella mattinata odierna,  i militari della Stazione Carabinieri di Stradella, a conclusione delle indagini avviate per un  furto e  danneggiamento occorso nel pomeriggio di ieri all’interno dell’esercizio pubblico “PIAZZA ITALIA”, hanno denunciato V.S., 14enne, nullafacente, resosi responsabile del reato ascritto. I militari operanti hanno identificato il minore che, dopo aver divelto un’etichetta antitaccheggio, aveva asportato alcuni capi di abbigliamento occultandoli sotto la maglia. La refurtiva è stata interamente recuperata e restituita al legittimo proprietario.

Finalmente scoppia l’estate 

Continua la lettura di Furto a Piazza Italia il ladro è un 14enne su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/cronaca/furto-a-piazza-italia-il-ladro-e-un-14enne/feed/ 0
Controllo del territorio straordinario inchioda ladro http://giornaledipavia.it/cronaca/controllo-del-territorio-straordinario-inchioda-ladro/ http://giornaledipavia.it/cronaca/controllo-del-territorio-straordinario-inchioda-ladro/#respond Sat, 16 Jun 2018 10:56:23 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=6073 Controllo del territorio straordinario a Casorate Primo, Pavia e Marcignago. Controllo del territorio straordinario Nel corso della nottata appena trascorsa, è stato svolto un servizio straordinario di controllo del territorio che ha interessato Casorate Primo, Pavia e Marcignago. Nello specifico, particolare attenzione è stata prestata al centro di Casorate Primo, dove si è intensificata la presenza […]

Continua la lettura di Controllo del territorio straordinario inchioda ladro su Giornale di Pavia.

]]>
Controllo del territorio straordinario a Casorate Primo, Pavia e Marcignago.

Controllo del territorio straordinario

Nel corso della nottata appena trascorsa, è stato svolto un servizio straordinario di controllo del territorio che ha interessato Casorate Primo, Pavia e Marcignago. Nello specifico, particolare attenzione è stata prestata al centro di Casorate Primo, dove si è intensificata la presenza istituzionale nelle aree di principale aggregazione giovanile, procedendo al controllo di 23 veicoli e 55 persone.

Marcignago

L’attività è poi proseguita su Marcignago, dove la Stazione Carabinieri di Bereguardo ha dato esecuzione ad un ordine di custodia cautelare al regime degli arresti domiciliari nei confronti di A.M., pavese cl. 72, per il reato di atti persecutori nei confronti della ex-compagna, alla quale già in precedenza gli era stato imposto il divieto di avvicinarsi.

Sventato furto

Positiva infine è stata anche la vigilanza assicurata in questo centro, atteso che la pattuglia del dipendente N.O.R. ha rinvenuto, tra la vegetazione lungo Via Riviera, cofanetti contenenti monili di vario genere risultati asportati da un ladro che, qualificandosi come addetto al controllo della rete idrica, si era indebitamente introdotto all’interno di un’abitazione privata a Pavia, dove viveva una coppia di coniugi 90enni. La refurtiva è stata pertanto recuperata e restituita ai proprietari.

Muore in strada colpita da malore

Continua la lettura di Controllo del territorio straordinario inchioda ladro su Giornale di Pavia.

]]>
http://giornaledipavia.it/cronaca/controllo-del-territorio-straordinario-inchioda-ladro/feed/ 0
Jaguar E-Pace trionfa al Car Design Award 2018 http://giornaledipavia.it/motori/jaguar-e-pace-car-design-award/ Sat, 16 Jun 2018 10:40:04 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=6075 Jaguar E-Pace ha trionfato al Car Design Award 2018, al Salone dell’Auto Parco del Valentino di Torino. L’edizione del 2018 ha visto come protagonista indiscussa Jaguar che ha ottenuto un importante riconoscimento, assegnato da una giuria composta dagli esponenti di alcune tra le più prestigiose testate automotive a livello internazionale. Jaguar E-Pace, il primo SUV compatto del giaguaro, si è […]

Continua la lettura di Jaguar E-Pace trionfa al Car Design Award 2018 su Giornale di Pavia.

]]>
Jaguar E-Pace ha trionfato al Car Design Award 2018, al Salone dell’Auto Parco del Valentino di Torino. L’edizione del 2018 ha visto come protagonista indiscussa Jaguar che ha ottenuto un importante riconoscimento, assegnato da una giuria composta dagli esponenti di alcune tra le più prestigiose testate automotive a livello internazionale. Jaguar E-Pace, il primo SUV compatto del giaguaro, si è infatti aggiudicato il Production Cars Award, che premia le proposte di design più innovative, accattivanti e sorprendenti della produzione di serie. Il look sportivo e dinamico che richiama le linee eleganti di una coupé dimostra che Jaguar è tra i pionieri del design automobilistico innovativo. In grado di combinare con maestria performance, stile e praticità.

Jaguar E-Pace, il SUV del Giaguaro

E-Pace è entrata dallo scorso anno nella famiglia dei SUV Jaguar, dopo la prestazionale F-Pace. E si affianca ad I-Pace, il primo veicolo interamente elettrico del brand presentato al Ginevra Motor Show 2018 e in commercializzazione nell’estate 2018. E-Pace è un modello dal DNA sportivo, caratterizzato dal tipico design e dalle rinomate dinamiche di guida Jaguar. Dotato di avanzate tecnologie per garantire la massima connettività a tutti i passeggeri, conquistando il giovane pubblico metropolitano. Il design esterno trae ispirazione dalla sportiva F-TYPE. Ed è caratterizzato dalla tipica calandra Jaguar, dalle proporzioni marcate, dagli sbalzi ridotti e dalle possenti fiancate, che conferiscono alla E-Pace un aspetto audace e deciso, evidenziando la sua agilità dinamica.

Puntare tutto sul talento

Ha ritirato il premio Ian Callum, Jaguar Director of design, che ha accolto con grande entusiasmo questa vittoria: “Jaguar è entrata relativamente da poco nel segmento dei SUV, con il lancio di F-PACE di tre anni fa. Ricevere questo premio per il nostro secondo SUV è un grande onore. Con E-Pace, il nostro obiettivo era di porre l’accento su un design sportivo e dal forte carattere. Penso che questo premio possa confermare che ci siamo riusciti. Per un’azienda di autosportive, ottenere un riconoscimento per la gamma di SUV è particolarmente importante e dimostra lo straordinario talento del team design di Jaguar”.

Continua la lettura di Jaguar E-Pace trionfa al Car Design Award 2018 su Giornale di Pavia.

]]>
Cappotto termico per una casa più efficiente http://giornaledipavia.it/casa/cappotto-termico-casa/ Sat, 16 Jun 2018 09:43:20 +0000 http://giornaledipavia.it/?p=6070 Quanto è utile il cappotto termico? Tra i lavori che possono beneficiare degli incentivi (risparmio energetico) ci sono anche quelli che interessano l’involucro dell’edificio come per esempio la realizzazione del cappotto termico. Con questo tipo di intervento si riescono a contenere le dispersioni termiche lungo le pareti verticali aumentando nel contempo il benessere all’interno delle […]

Continua la lettura di Cappotto termico per una casa più efficiente su Giornale di Pavia.

]]>
Quanto è utile il cappotto termico? Tra i lavori che possono beneficiare degli incentivi (risparmio energetico) ci sono anche quelli che interessano l’involucro dell’edificio come per esempio la realizzazione del cappotto termico. Con questo tipo di intervento si riescono a contenere le dispersioni termiche lungo le pareti verticali aumentando nel contempo il benessere all’interno delle abitazioni.

Cappotto termico, interno o esterno

Si possono utilizzare due sistemi: il cappotto interno e il cappotto esterno. Il primo è un sistema applicabile sia sul nuovo sia sull’esistente ma trova la sua naturale applicazione sugli edifici esistenti. Da un punto di vista tecnologico, consiste nell’applicazione mediante incollaggio di pannelli composti (per esempio, isolante e cartongesso) sulla faccia interna delle pareti di tamponamento. Per una migliore riuscita occorre preparare il supporto in modo tale che non presenti difetti di planarità o fuori piombo molto accentuati. E che vengano rimosse mediante spazzolatura le finiture preesistenti tendenti a staccarsi e a sfarinare non assicurando un adeguato aggrappaggio per il collante. Il limite del cappotto interno è che non corregge i ponti termici e non consente di mantenere le pareti d’ambito a temperatura più elevata.

Un rivestimento isolante

Il secondo sistema invece è il cappotto esterno. E’ un sistema che può essere utilizzato per tutti i tipi di pareti. Esso comporta l’applicazione di un rivestimento isolante sulla parte esterna delle pareti dell’edificio, così da correggere i ponti termici e ridurre gli effetti indotti nelle strutture e nei paramenti murari dalle variazioni rapide o notevoli della temperatura esterna. Il sistema consente di mantenere le pareti perimetrali a temperatura più elevata, evitando fenomeni di condensa aumentando così il comfort abitativo. Consiste nell’applicazione sulle pareti verticali, tramite incollaggio, di pannelli isolanti della successiva rifinitura con intonaco rasante a due strati da applicare “bagnato su bagnato” o in tempi immediatamente successivi l’uno dall’altro, con interposta rete in fibra di vetro di vario tipo, ed infine con trattamento superficiale di finitura (tinteggiatura).

Continua la lettura di Cappotto termico per una casa più efficiente su Giornale di Pavia.

]]>