Autonomi parola d’ordine dell’incontro tra il goventatore di Regione Lombardia Attilio Fontana e i presidenti delle Province. Il summit si è svolto ieri.  Ha visto  anche la partecipazione degli assessori regionali Massimo Sertori e Davide Caparini

Autonomia parola d’ordine

“Ritengo siano urgenti interventi legislativi di livello nazionale” ha sottolineato il numero uno del Pirellone. “Credo che questo possa essere il primo terreno comune di lavoro ed impegno tra Regione Lombardia e Province. E’ necessario oncordare una forte e sinergica azione in campo nazionale per uscire dalle secche della stagione ‘post – Delrio’ e ‘post referendum costituzionale’. Ma soprattutto bisogna dare concretezza alla richiesta di maggiori forme di autonomia, scaturita dall’esito del referendum”.

Una nuova stagione per le Regioni

“Con il referendum costituzionale del 4 dicembre 2016 il cui risultato ha sconfitto un’ipotesi ipercentralista e rilanciato il ruolo degli enti locali a partire dalla Regione, e il successo del referendum per il riconoscimento di maggiore autonomia – ha proseguito il presidente Fontana – si apre una nuova stagione. Le regioni, che hanno subito una campagna di forte delegittimazione vivono oggi una nuova fase che le chiama all’assunzione di responsabilità. Ciò  per rispondere alla domanda di un governo più vicino ai cittadini e al territorio. Una responsabilità che potremo esercitare al meglio attraverso il riconoscimento di autonomia. Questo quindi  sia nelle competenze, sia nell’utilizzo delle risorse”.

L’obiettivo di Fontana

“Sviluppare da subito un percorso di lavoro e di approfondimento”.  E’ perciò questo  l’obiettivo presentato dal presidente Fontana e condiviso dai partecipanti al tavolo. “Un percorso che individui temi e soluzioni appropriate. Ciò ovviamente nel quadro di una comune assunzione di responsabilità e senza ignorare le grandi difficoltà finanziarie”.

Leggi anche:  Il Governatore Fontana a tutto campo nella sede di Netweek VIDEO

Massimo Sertori assessore ad hoc

“A testimoniare quanto questa materia sia al centro della nostra attenzione – ha aggiunto Fontana – è la decisione di prevedere nella mia Giunta un assessore, Massimo Sertori, che ho espressamente delegato alla delicata e strategica competenza del rapporto con le autonomie locali”. E proprio l’assessore Sertori ha dichiarato: “Se crediamo nei territori, le province devono avere competenza e autorevolezza. Le ho sempre ritenute un Ente assolutamente importante, al contrario di quanto previsto dalla Legge Delrio”. “Ora il grande tema – ha concluso Sertori – è quello di mettere le Province in condizioni di lavorare soprattutto attraverso un processo di semplificazione”.

Il presidente delle Province Lombarde

Pier Luigi Mottinelli, presidente UPL, ha chiesto al presidente Fontana di “incontrare con la nuova Giunta tutti i territori in ciascuna sede provinciale, come casa dei Comuni e rappresentanza delle forze economiche e sociali, rilanciando il rapporto istituzionale tra gli enti che già nella precedente legislatura era indirizzato nel massimo rispetto reciproco”.