La forza dell’amicizia per combattere il cancro: a Pavia ieri al Teatro Fraschini lo spettacolo ” I fuori sede” realizzato da una compagnia di giovani attori, cantanti, ballerini e studenti universitari: è ispirato alla storia vera di Giacomo, 23 anni, che, colpito da un tumore raro, porta sul palco, la sua esperienza. Il ricavato dell’iniziativa, che ha il patrocinio del Policlinico San Matteo, sarà devoluto al CNAO, Centro Nazionale di Adroterapia Oncologica, per un progetto a favore dei pazienti pediatrici

Combattere il cancro con la forza dell’amicizia

23 giovani attori, ballerini, cantanti hanno dato vita allo spettacolo teatrale “I fuori sede”, in scena al Teatro Fraschini di Pavia ieri, 28 febbraio 2019, alle 21, che racconta la vita degli studenti universitari (da qui il titolo “I fuori sede”) e si ispira liberamente alla storia vera di Giacomo Perini, 23 anni, studente di scienze politiche, che ha deciso di salire sul palco per raccontare la sua esperienza di pazienteoncologico. Lo spettacolo, che ha il patrocinio del Policlinico San Matteo, della F.A.V.O, Federazione delle Associazioni di Volontariato in Oncologia, del Comitato Olimpico Nazionale Italiano, (CONI) e dell’Istituto Europeo di Oncologia (IEO), raccoglie fondi per un progetto della Fondazione CNAO, Centro Nazionale di Adroterapia Oncologica, a sostegno dei pazienti pediatrici.

La trama

“I fuori sede” è uno spettacolo ideato da Maria Teresa Carpino e realizzato dall’Associazione Pancrazio che riunisce giovani studenti universitari di medicina, biologia, farmacia e altre facoltà affini. Protagonisti della pièce sono dieci studenti universitari che si trasferiscono a vivere insieme. Uno di loro esegue una visita di controllo per un dolore alla gamba. La diagnosi è di tumore. La dinamica del gruppo di amici di 19-20 anni cambia e tutti si trovano messi alla prova, a fare i conti con l’accettazione della malattia e la sua gestione quotidiana.

Leggi anche:  Sostituzione e pulizia delle campane del vetro nel Comune di Pavia

Giacomo Perini, che, oltre a studiare scienze politiche, fa anche parte della nazionale paralimpica italiana di canottaggio, ha aderito alla proposta dell’Associazione Pancrazio di portare all’interno dello spettacolo teatrale la sua vicenda personale, che lo ha visto lottare contro un tumore aggressivo del femore dall’età di 18 anni, per lanciare un messaggio positivo di amicizia e coraggio a tutte le persone che affrontano la malattia. Per questo motivo sul palco a Pavia saliranno anche 2 pazienti del CNAO, Debora e Giovanni, che parleranno della loro esperienza e della loro forza nell’affrontare la malattia.

Lo spettacolo è un ulteriore capitolo della vita di Giacomo che nel 2016 aveva raccontato la sua esperienza nel libro “Non siamo immuni”.

Platea di 600 persone

I “fuori sede” è andato in scena per la prima volta il 19 maggio del 2018 a Roma in occasione della Giornata Nazionale del malato oncologico, grazie alla collaborazione tra Associazione Pancrazio e F.A.V.O. Federazione italiana delle Associazioni di Volontariato in Oncologia. Ha toccato poi diverse città come Milano e Bari per poi arrivare il 28 febbraio al Teatro Fraschini di Pavia dove l’incasso sarà devoluto alla Fondazione CNAO per un progetto a favore dei pazienti pediatrici.

Ieri sera, 600 persone hanno riempito completamente il Teatro Fraschini di Pavia. I fondi raccolti grazie allo spettacolo saranno utilizzati per creare una sala decorata per  accogliere dopo il trattamento i piccoli pazienti del CNAO, Centro Nazionale di Adroterapia Oncologica di Pavia.

LEGGI ANCHE: Adroterapia efficace contro tumori rari

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE