Statua d’Italia a Pavia: al via il restauro e il recupero conservativo per una spesa di 29mila euro.

Statua d’Italia a Pavia: al via il restauro

La Giunta del Comune di Pavia ha approvato il progetto definitivo per l’intervento di restauro e recupero della Statua d’Italia, nell’omonima piazza, per un costo di 29mila Euro, e gli indirizzi per la promozione della raccolta fondi attraverso il sistema “Art Bonus” del Ministero dei beni culturali per gli “Interventi di manutenzione, protezione e restauro di beni culturali pubblici” al quale il Comune di Pavia ha a suo tempo aderito.

“Con questo atto avviamo le procedure per il restauro della statua – sottolinea Giovanni Magni, assessore ai Lavori pubblici – un’opera che risale al 1886 ed un monumento importante e altamente significativo per tutta la città. Per quanto riguarda i graniti del basamento e, soprattutto, per il marmo della statua, verranno definite le cause chimiche, fisiche e biologiche degli stati di alterazione e di degrado. Le pietre – precisa Magni – hanno subìto l’azione negativa delle escursioni termiche, l’assorbimento dell’acqua dovuta all’effetto del gelo ed all’ambiente adatto a microrganismi, unita agli agenti atmosferici inquinanti, che hanno provocato alterazioni del marmo di Carrara, anche per le caratteristiche del clima pavese”.

La storia

La statua in marmo di Carrara venne realizzata dallo scultore Alessandro Martegani e collocata su un basamento in granito rosa di Baveno.

Leggi anche:  Weekend da bollino nero, con Telepass è tutto più semplice: gli sconti

Il monumento all’Italia, dedicato ai cittadini pavesi morti per l’unità della Nazione (proclamata il 17 marzo 1861) venne costruito nel 1866 nella piazza della Legna che, nell’occasione, cambiò l’intitolazione all’Italia stessa; la collocazione venne definita in seguito alla rinuncia di dedicare ai caduti per la Patria una sola lapide da collocarsi nel Municipio.

LEGGI ANCHE: La magia dell’inverno a Pavia raccontata attraverso Instagram FOTO

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE