Caldo africano in arrivo, ma vera estate… a settembre. Le prime e molto provvisorie previsioni meteo a lungo termine vedono i mesi di settembre e ottobre insolitamente tiepidi.

Previsioni meteo: oggi e domani ancora instabile

Dovremo aspettare il weekend per goderci un sole tipicamente estivo. Già perchè fino a venerdì il tempo, anche sul Nord Italia, rimarà instabile. Lo confermano le previsioni di 3bmeteo.it. In particolare tra oggi e domani correnti più fresche dai Balcani porteranno qualche rovescio o temporale al Nord, adriatiche, Appennino e ancora una volta al Sud. I fenomeni saranno comunque localizzati e alternati a delle parentesi soleggiate. Il clima si manterrà gradevole con caldo mai eccessivo, anzi a tratti temperature sotto la media in particolare sui versanti orientali della Penisola.

Poi arriva il caldo africano

Nel weekend la situazione cambierà radicalmente. L’anticiclone africano raggiungerà l’Italia portando tanto sole e solo qualche breve e isolato temporale pomeridiano solo sulle Alpi. Le temperature saranno in netto aumento, con massime diffusamente oltre i 30°C e punte di 34-35°C su Valpadana e aree interne del Centrosud.

Tuttavia il caldo che arriverà nel fine settimana non sembra destinato a durare a lungo. Anzi, al Nord la prossima settimana potrebbero tornare nuovi acquazzoni e temporali, con smorzamento del caldo. Una ipotesi ancora in fase di analisi e che necessiterà di ulteriori conferme” – concludono da 3bmeteo.com. 

Estate ballerina

E intanto si guarda già alle previsioni a lungo termine, quelle che interessano particolarmente i vacanzieri di luglio e agosto. Ebbene quest’anno l’estate sarà un po’ pigra e ballerina. E oltretutto potrebbe stupirci con un caldo anomalo nei mesi di settembre e ottobre.

Leggi anche:  Musei Civici aperti il venerdì sera

Il quadro delle previsioni per i prossimi due mesi infatti mostra una situazione in cui fasi soleggiate e calde si intervalleranno sempre più spesso a periodi temporaleschi e un po’ troppo freschi. Secondo i meteorologi farà caldo sì, ma con soltanto 0.5/1°C in più rispetto alla media di riferimento e non su tutta Italia: si prevede infatti che soltanto la Puglia, la Basilicata e il Friuli Venezia Giulia possano essere lievemente più calde rispetto al resto del Paese.

Il vero caldo a settembre?

La vera svolta potrebbe arrivare solo a settembre, quando la maggior parte degli italiani riprenderà a lavorare: gli ultimi aggiornamenti delle tendenze stagionali mostrano per il periodo valori termici addirittura di 1-2°C sopra la media. Se le previsioni saranno confermate, aspettiamoci dunque un inizio di autunno “dolce” che, forse, ci aiuterà a rendere meno traumatico il rientro al lavoro.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE!