Caldo in arrivo: attenzione a bambini e anziani. Sono le categorie più esposte al rischio di colpi di calore e disidratazione.

Caldo in arrivo: attenzione a bambini e anziani

Il caldo torrido è alle porte: questa settimana la Lombardia e tutto il Nord Italia in generale sarà colpito da un’intensa ondata di calore che porterà le temperature a salire progressivamente fino a raggiungere anche i 40 gradi percepiti.

LEGGI QUI LE PREVISIONI

QUI IL BOLLETTINO EMANATO DA ATS E ARPA

Le temperature elevate sono davvero difficili da sopportare un po’ per tutti. Ma un occhio di riguardo in più bisogna senza dubbio averlo con anziani e bambini, più soggetti di altri a colpi di calore e disidratazione.

Attenti al rischio di disidratazione

Anziani e bambini, specie se molto piccoli, avvertono meno lo stimolo della sete e sono più esposti a rischi per la salute. Importante in primo luogo è quindi fornire il giusto apporto di acqua – vale la regola del litro e mezzo al giorno – e ridurre al minimo il consumo bevande gassate, zuccherate e alcoliche.

Altro aspetto da non trascurare è l’esposizione ai raggi del sole: è buona norma non esporsi nelle ore più calde della giornata ed evitare un’eccessiva attività fisica durante le giornate più calde.

Leggi anche:  Ospedale Vigevano: al via lavori di ristrutturazione in Nefrologia e Dialisi

Attenzione anche al colpo di calore

E’ uno dei pericoli in agguato durante la stagione estiva. Il colpo di calore è in sostanza uno stress termico che si manifesta con un improvviso innalzamento della temperatura corporea. Tra i sintomi che lo contraddistinguono abbiamo, in prima battuta, l’arrossamento della pelle. Poi possono comparire mal di testa, nausea, vertigini, in certi casi vomito. Può sfociare in senso di svenimento e perdita di coscienza.

Cinque regole per proteggere dai rischi anziani e bambini

A fornirci delle valide linee guida per scongiurare qualsiasi situazione, dovuta al caldo intenso, pericolosa per anziani e bambini ci pensa la Coldiretti. Ecco alcune semplici regole di buon senso: 

– ridurre al minimo le esposizioni ai raggi solari, specie nelle ore centrali della giornata

– vestirsi con abiti leggeri chiari di cotone o in altre fibre naturali

– fare docce tiepide

– stare in luoghi ombreggiati

– adottare un’alimentazione con acqua e cibi rinfrescanti come frutta e verdura di stagione, ricche di potassio, calcio e ferro, indispensabili per rinvigorire l’organismo e reintegrare acqua e sali minerali persi con l’eccessiva sudorazione.

LEGGI ANCHE:

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE