La casa delle bambole gonfiabili è durata solo dieci giorni. Blitz della Polizia Locale a Torino che ha sospeso l’attività appena partita.

Sospesa l’attività della casa delle bambole gonfiabili

La casa d’appuntamenti con le bambole erotiche è partita una decina di giorni fa, e già aveva fatto registrare il tutto esaurito, con prenotazioni per i prossimi mesi. Ma ieri, mercoledì 12 settembre, la Polizia Locale ha fatto chiudere l’attività. Il problema, però, non sono le “ragazze”.

Mancano le autorizzazioni… da affittacamere

Il problema, secondo gli agenti del reparto commerciale della Locale, sta nel fatto che la struttura  non ha le autorizzazioni che servono per affittare le camere. Le stesse che servono ad alberghi e affittacamere. In effetti, nella casa si affittavano per 80 euro a mezz’ora sia la bambola sia la stanza.   Insieme agli agenti  sono arrivati a Mirafiori anche gli ispettori Asl per verificare gli aspetti sanitari. I titolari ora rischiano una denuncia per non aver comunicato i dati all’autorità competente. La casa potrà riaprire quando sarà tutto in regola.