Il 118 alla ricerca di volontari “salvavita” in caso di arresto cardiaco: “CittadiniSalvaVita” è un progetto sperimentale per ora limitato alla provincia di Pavia, che si pone l’obiettivo di salvare più vite.

Il 118 alla ricerca di volontari “salvavita” in caso di arresto cardiaco

Inizia ufficialmente oggi, in Provincia di Pavia, un progetto sperimentale che permetterà, da parte della Sala Operativa del 118, di allertare i cittadini formati alle manovre salva-vita in caso avvenga un arresto cardiaco nelle loro vicinanze, in attesa dell’arrivo dei mezzi di soccorso.
In caso di arresto cardiaco, infatti, è essenziale intervenire nei primissimi minuti dopo l’evento, prima che i mezzi di soccorso riescano ad arrivare.

Arriva l’app salvavita

Per questo motivo l’associazione Pavia nel Cuore, promotrice del progetto, ha acquistato e messo a disposizione dell’Azienda Regionale Emergenza Urgenza (AREU – Lombardia), l’APP SafetyGO, scaricabile gratuitamente sia su smartphone Apple che su smartphone Android.

Potranno iscriversi e rendersi disponibili ad essere allertati tutti i cittadini che hanno frequentato un corso BLSD negli ultimi 24 mesi, i soccorritori delle associazioni di soccorso oltre ai sanitari in possesso di adeguata formazione.

Leggi anche:  20enne in ospedale dopo un malore SIRENE DI NOTTE

Applicazioni simili sono attive in alcuni stati europei, dove hanno dimostrato di aumentare la sopravvivenza da arresto cardiaco, da oggi ciò è realtà anche in Provincia di Pavia, che si pone al livello delle eccellenze mondiali in tema di soccorso al paziente in arresto cardiaco.

Per maggiori informazioni: www.cittadinisalvavita.it

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE