Pavia città ostile ai pedoni, i marciapiedi sono invasi dalle auto. Per Codacons è indispensabile procedere alla progettazione di un parcheggio sotterraneo, considerata l’unica soluzione dato che ridurre gli stalli metterebbe in difficoltà il commercio. Cosa si aspetta ad agire?

La denuncia di Codacons “Pavia città ostile ai pedoni”

“Tra centro e periferia sono numerosissimi i marciapiedi invasi dalle auto parcheggiate che impediscono un transito normale a chi cammina. Le strisce bianche, blu o gialle, permettono di lasciare lecitamente il proprio veicolo dove dovrebbero transitare i pedoni. Un vero e proprio paradosso che si riscontra in qualsiasi punto della città; a San Pietro come a Città Giardino, in via Riviera dietro la stazione sino alle vie più a ridosso del centro. In molte zone i pedoni hanno solo due possibilità: o strusciare contro il muro evitando di intaccare gli specchietti delle auto oppure stare sul ciglio della strada molto trafficata in periferia o con i fastidiosi sanpietrini in centro. Di marciapiedi addirittura non se ne parla proprio in via Spallanzani, mentre in via Palestro, costeggiando la scuola Carducci i pedoni preferiscono stare in mezzo alla strada così come accade in via San Martino, nei pressi di piazza Ghisleri.”

Leggi anche:  Attenzione alle strade ghiacciate sabato mattina | Previsioni meteo

“I marciapiedi sono invasi dalle auto!”

Codacons: “La situazione è grave e in tutta la città le cose non cambiano: i marciapiedi sono invasi dalle auto! Non si può pensare di ridurre il numero degli stalli di sosta, soluzione questa che farebbe morire definitivamente il centro, l’unica soluzione è la progettazione e la realizzazione di un parcheggio interrato o anche un silos a ridosso della zona centrale. La domanda rimane: cosa si aspetta ad intervenire?”. 

(Nell’immagine di copertina via Palestro)

TORNA ALLA HOME