Un fatto grave, un licenziamento ingiustificato che colpisce un delegato Filcams, Alex Delnevo,impegnato da due anni nella battaglia contro le aperture festive.

La lettera di licenziamento

Succede all’Outlet di Serravalle Scrivia (Al) dove Alexander Delnevo ha ricevuto la lettera di licenziamento pochi giorni prima del suo rientro dalle vacanze. Il motivo: non parla arabo e non può soddisfare le esigenze dei tanti clienti mediorientali. Pare impossibile, ma per il marchio di alta sartoria Lardini questa deve essere davvero una colpa grave.  O un semplice pretesto, per liberarsi di un lavoratore in prima linea nelle trattative avviate con l’azienda per migliorare le condizioni dei 2500 dipendenti dell’Outlet Mac Arthur Glen, lavoratrici e lavoratori che operano nell’intera area commerciale. Un impegno che non è gradito ai vertici di Lardini, azienda in crescita e con 460 dipendenti.

La reazione dei sindacati

Le reazioni di sindacati e colleghi non si sono fatte attendere, e giovedì 4 luglio 2019  sarà effettuato un volantinaggio nell’outlet con presidio di cittadini e lavoratori che vorranno esprimere la loro solidarietà e vicinanza ad Alexander. La Filcams è presente, e ha già comunicato di aver attivato ogni iniziativa sindacale, di mobilitazione e legale per respingere il licenziamento, dettato – è questa la convinzione – esclusivamente dalla volontà di mettere a tacere un rappresentante dei lavoratori, nel tentativo di limitare in questo modo diritti e libertà sindacale.  Un atto grave che potrebbe compromettere l’ottimo lavoro fatto negli ultimi anni con i vertici dell’Outlet e degli impegni concordati che avevano portato alla chiusura del punto vendita nel giorno di Pasqua. Anche Filcams Nazionale è vicina al lavoratore colpito così duramente da un provvedimento surreale, al limite dell’incredibile, e darà tutto il supporto necessario per denunciare la situazione e difendere Alexander nelle sedi deputate.

Leggi anche:  È fungo-mania, la sfida sui social si fa serrata ma ATTENZIONE

La solidarietà della Uiltucs

Dopo aver appreso la notizia del licenziamento di Alex Delnevo al suo rientro al posto di lavoro in un negozio dell’outlet McArthurGlen di Serravalle Scrivia, come Uiltucs vogliamo esprimere la nostra solidarietà al collega e al lavoratore.
Alex Delnevo, delegato Filcams Cgil di Alessandria che negli ultimi anni aveva lavorato attivamente per il sindacato, terminato il periodo di distacco sindacale, ora si ritrovava senza lavoro.
Il licenziamento al suo rientro con una motivazione alquanto discutibile è un fatto molto grave. Ci dispiace per Alex che con la sua categoria, insieme a noi della Uiltucs e alla Fisascat, aveva seguito anni delicati per i dipendenti dell’outlet, sfociati poi nello sciopero in vista della decisione dell’azienda di tenere l’outlet aperto il giorno di Pasqua nel 2017.
Dopo anni di lotta unitaria a tutela dei lavoratori di un centro tanto importante e strategico per l’economia del territorio, non ci fermeremo qui e ci schieriamo, ancora una volta, dalla parte dei lavoratori.

 

LEGGI ANCHE: Outlet Serravalle chiuso per Pasqua: “IL LAVORO NON E’ UNA MERCE!”