Malamovida a Pavia, durante controlli comminate 56mila euro di multe ai locali pubblici del centro. Intensificati i servizi di vigilanza per consentire ai giovani di divertirsi nel rispetto dei residenti.

Malamovida a Pavia

Continua l’attività di contrasto alla “malamovida” decisa e, periodicamente, aggiornata dal Prefetto Attilio Visconti in sede di Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica.
I pilastri portanti della strategia di contrasto sono, ovviamente, affidati sia alla presenza costante delle Forze di Polizia, soprattutto durante le giornate e le ore di maggiore frequentazione dei giovani nelle piazze e nelle vie della città, sia ad una mirata azione di Polizia Amministrativa con lo scopo di dissuadere i gestori dei pubblici locali a contravvenire ai regolamenti ed alle regole stabilite dall’Amministrazione Comunale con ordinanze ad hoc.

Le iniziative messe in campo

Nel quadro delle iniziative avviate e portate a conclusione delle Forze di Polizia, si segnalano, di seguito, importanti interventi svolti:
A) intensificazione dei servizi di vigilanza serale/notturna in tutto il centro storico della città;
B) intensificazione servizi congiunti con la Polizia di Stato, la Guardia di Finanza e la Polizia Locale;
C) effettuati da personale dell’Arma dei Carabinieri, in particolare da personale del locale Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro, servizi straordinari di controllo del territorio, nel corso dei quali sono stati controllati diversi pubblici locali nel centro storico (Piazza della Vittoria, Piazza Petrarca ecc.).

Leggi anche:  Incidente stradale e intossicazione etilica SIRENE DI NOTTE

A seguito dei controlli, sono state comminate sanzioni fino a euro 56.000,00 e sono stati deferiti, in stato di libertà provvisoria, alcuni gestori per violazioni in materia di lavoro.

LEGGI ANCHE: Rapina in farmacia a Giussago, preso il responsabile: è uno studente 17enne

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE