Maltempo, in arrivo nuove piogge: moderata criticità su pianura e Appennino Pavese. La Sala operativa della Protezione civile ha diramato un’allerta di moderata criticità (codice arancione)

Maltempo, in arrivo nuove piogge

Moderata criticità (codice arancione) per rischio idraulico sulla Pianura centrale e su quella occidentale e per rischio idrogeologico sull’Appennino Pavese. Lo comunica la Sala operativa della Protezione civile della Regione Lombardia la cui attività è coordinata dall’assessore regionale al Territorio e Protezione civile, Pietro Foroni.

Previsioni

Dalle prime ore di domani sono previste precipitazioni a partire dai settori occidentali. Da metà mattina precipitazioni in risalita da sud e in estensione a gran parte della Regione. Precipitazioni in attenuazione e in graduale esaurimento dalla serata. Le precipitazioni risulteranno in parte anche a carattere di rovescio e temporale, in particolare nella seconda parte della giornata di domani sull’Appennino e sui settori centro-occidentali di pianura e Prealpi. I venti saranno moderati o forti da sud in montagna, moderati da est in pianura.

Codice Arancione

Il codice Arancione per rischio idraulico è previsto sulle zone omogenee Pianura centrale IM-10 (Bergamo, Cremona, Lecco, Lodi, Monza Brianza e Milano) e Bassa pianura occidentale IM-12 (Cremona, Lodi, Milano e Pavia) e per rischio idrogeologico sull’area dell’Appennino pavese IM-14 (Pavia).

Indicazioni operative

Le piogge dei giorni scorsi, abbondanti sui settori centro-occidentali della regione, hanno portato al riempimento di porzioni estese del reticolo minore e all’aumento del livello di saturazione dei suoli. Le piogge previste per la giornata di domani, anche a carattere di rovescio o temporale, andranno  quindi a colpire territori già fragili. La Sala operativa regionale segnala, pertanto, ai sistemi locali della Protezione civile di attivare una fase operativa minima di ‘Attenzione’ cioè di predisporre il sistema locale alla pronta attivazione di azioni di monitoraggio e contrasto, congruenti a quanto previsto nella Pianificazione di emergenza comunale per la salvaguardia della pubblica incolumità e la riduzione dei rischi.

Leggi anche:  Emergenza maltempo: Rivanazzano trasformata in un fiume d'acqua VIDEO

Scenari di rischio

La Sala operativa, in particolare, suggerisce ai presidi territoriali di prestare attenzione a fenomeni che potrebbero risultare intensi e pericolosi, quali:

– scenari di rischio temporali forti (rovesci intensi, fulmini, grandine, raffiche di vento) caratterizzati da elevata incertezza previsionale ma con effetti dannosi sul territorio;

– scenari di rischio idrogeologico-idraulico;

– scenari di rischio vento forte.

Indicazioni operative

La Sala operativa regionale della Protezione civile chiede di segnalare con tempestività eventuali criticità che dovessero presentarsi sul proprio territorio in conseguenza del verificarsi dei fenomeni previsti, telefonando al numero verde della sala operativa regionale della Protezione civile: 800.061.160 o scrivendo via mail all’indirizzo: cfmr@protezionecivile.regione.lombardia.it – salaoperativa@protezionecivile.regione.lombardia.it

LEGGI ANCHE>>

Emergenza maltempo: Rivanazzano trasformata in un fiume d’acqua VIDEO

Emergenza maltempo: grandi fiumi lombardi sorvegliati speciali

Fabrizio, vittima del maltempo, ha guidato andando incontro alla morte

Maltempo: Vigili del Fuoco impegnati anche oggi in numerosi interventi

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE