Ospitato nelle ex Scuole di via Emilia, il percorso del Villaggio di Babbo Natale di Broni, ricostruisce gli spazi di vita e lavoro di Santa Claus. Sarà visitabile tutti i sabati e le domeniche di dicembre.

Villaggio Babbo Natale a Broni

Broni, Oltrepò Pavese. Rovaniemi, Lapponia. Tra le due città una distanza di circa 2.600 chilometri in linea aerea e ben poco da spartire, fatta eccezione per la presenza di un illustre residente: Santa Claus. Come la località finlandese, da sabato 30 novembre anche Broni ha infatti il suo Villaggio di Babbo Natale, dotato di tutti i “reparti” di produzione e smistamento dei doni, oltre che degli ambienti per il soggiorno di ogni abitante. Per vivere la magica dimensione che circonda uno dei personaggi più amati dai bambini, dunque, non è necessario spingersi fino al Circolo Polare Artico, ma basta recarsi nell’area delle ex Scuole di via Emilia.

Il laboratorio di Babbo Natale e la stalla delle renne

Nel cortile antistante all’edificio, tre casette di legno illuminate e decorate anticipano ai visitatori le atmosfere degli spazi interni, cui si accede da un ingresso addobbato con dolcetti e bastoncini di zucchero giganti. Grandi e piccini possono poi esplorare il magazzino, i laboratori, la falegnameria, la suggestiva “stanza del ghiaccio”, oltre alla camera di Babbo Natale e alla sua attrezzatissima cucina. Non mancano poi la stalla per le Renne, insostituibili compagne di viaggio del signor Claus, e il “bosco incantato”, popolato da simpatici animaletti e alberi viventi. Nel cortile a destra delle ex Scuole, inoltre, il Presepe con le sagome della Sacra Famiglia completa un percorso pensato per affascinare e sorprendere, anche grazie ai coinvolgenti giochi di luce e alla musica a tema.

Ambientazioni magiche e laboratori per bambini

Allestito su iniziativa dell’amministrazione comunale, il Villaggio rinnova e amplifica la proposta di un anno fa, quando la Casa di Babbo Natale aveva contato qualcosa come 5mila accessi.

«Sulla scorta del successo dell’edizione passata – spiega con soddisfazione il sindaco di Broni, Antonio Riviezzi – abbiamo investito nuovamente in questo progetto, potenziandolo in alcune sue parti. Quest’anno sarà un vero e proprio villaggio, aperto a tutte le famiglie di Broni e non solo. Sono previste ambientazioni magiche, laboratori per bambini, la ricostruzione della casa di Babbo Natale. Abbiamo ritenuto di potenziare questo appuntamento che ci accompagnerà fino al Santo Natale rendendo anche quest’anno l’accesso libero proprio per coinvolgere più famiglie possibili».

A livello organizzativo, il Villaggio di Babbo Natale vede il forte contributo dell’associazionismo locale, con i volontari di Pro Loco, Avis, Amref, Consulta Giovani, Associazione Nazionale Alpini, Protezione Civile, Complesso Bandistico, Gruppo Majorettes e Associazione Nazionale Carabinieri impegnati tanto come figuranti quanto nella gestione degli aspetti logistici. Bambini, genitori e nonni potranno far visita a Santa Claus ogni sabato e domenica di dicembre.

Leggi anche:  Made in Lombardia, Regione fa rinascere il proprio vino a Riccagioia

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE