Al Vinitaly l’innovazione parla al femminile: nelle campagne dell’Oltrepò Pavese si produce il primo spumante “manga”.

Il primo spumante “manga”

È boom per le giovani donne del vino con un aumento record nell’ultimo anno della presenza di under 35 in crescita del 51%, mentre si moltiplicano le innovazioni al femminile, dallo spumante “manga” al vino “green” da vitigni resistenti, fino allo spumante ad alcol zero per gli sceicchi. E’ quanto rileva una elaborazione Coldiretti su dati Agea al Vinitaly dove sono state presentate le esperienze più interessanti di viticoltrici provenienti da tutta Italia.

Il primo spumante “manga”

Nelle campagne dell’Oltrepo’ Pavese si produce – spiega Coldiretti – il primo spumante “manga”, nato da una collaborazione tra Patrizia Torti e l’inventore di Hello Kitty, il popolare gattino amatissimo dalle giovani di tutto il mondo. Un’idea che ha permesso alla viticoltrice lombarda di sfondare sul mercato giapponese e americano con un prodotto di alta qualità.

Leggi anche:  La Polstrada ferma David Hasselhoff in Supercar sulla A21: "Sei il nostro eroe"

Le altre innovazioni femminili

Tra le montagne del Trentino Erika Pedrini ha ideato invece – continua Coldiretti – una cantina tutta in verticale dove produce vini ottenuti da vitigni resistenti alle malattie che eliminano del tutto o quasi l’uso di trattamenti. Da un vitigno rarissimo, la Malvasia Rosa (ce ne sono appena tre in tutto il mondo) Silvia Mandini delle Tenute agricole Mossi ricava uno spumante rose’, mentre Isabella Spagnolo, ex modella, dell’azienda Iris ha lanciato a Treviso bollicine a zero alcol per gli sceicchi, con le quali è approdata sugli scaffali dei supermercati in Qatar, grazie a un accordo promosso da Coldiretti e Fai, Filiera agricola italiana.

LEGGI ANCHE: Ordine pubblico, servizi di controllo potenziati in vista delle festività Pasquali

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE