Quando la vacanza ti cambia la vita: Arianna ha partecipato alle vacanze solidali di Humana People to People è partita per il Mozambico e adesso ci racconta la sua esperienza ricca di emozioni.

Quando la Vacanza ti cambia la vita

Sono state oltre 270 le persone che, in questi anni, hanno scelto di trascorrere le proprie vacanze in Mozambico con HUMANA People to People Italia, e vivere così a contatto con le comunità del posto, svolgendo attività di volontariato e visitando località mozzafiato sull’Oceano Indiano. Tra queste c’è anche Arianna, 36 anni e architetto di interni, partita l’agosto scorso con altri sette vacanzieri alla volta di Muzuane, nei pressi della cittadina di Nacala, nel nord del Mozambico.

Da tempo ormai Arianna aveva maturato il desiderio di fare un’esperienza di volontariato all’estero e in particolare in Africa. Già in passato aveva svolto attività di questo tipo ma a livello locale, affiancando nel tempo libero i ragazzi di una casa di accoglienza vicino a Milano. Viaggiare è una delle sue grandi passioni e la possibilità di coniugare le due cose era l’occasione che aspettava. Oggi ci racconta come è andata.

Quali sono stati i momenti più significativi dell’esperienza in Mozambico?

Sicuramente l’impatto con la realtà locale, così lontana dalla nostra sotto tutti i punti di vista, èforte. Te ne accorgi non appena scendi dall’aereo e ti avventuri con i tuoi compagni e la guida nel marasma della città, per poi man mano addentrarti nella natura che circonda i villaggi, fino a destinazione. L’accoglienza che ci hanno riservato i ragazzi della Casa de Hospedes dove alloggiavamo a Muzuane è stata piena di calore, i loro canti e i loro balli ci hanno accompagnato dall’inizio alla fine della vacanza. Ognuno di questi ragazzi ha un passato difficile e questo lo apprendi quando inizi a conoscerli, ma il sorriso e soprattutto la gioia di condividere non li abbandonano mai. Poter fare qualcosa di concreto, anche nel nostro piccolo, sistemando uno degli asili della zona è stata non solo una soddisfazione ma anche un·occasione per trascorrere tanto tempo con i bambini che ci seguivano passo passo quando dipingevamo muri della loro classe.

C’è un’attività o una visita che ti ha colpito particolarmente?

Certamente uno dei momenti più emozionanti è stata la giornata trascorsa con una delle studentesse della scuola professionale di HUMANA a Nacala che ha ricevuto la borsa di studio anche grazie al sostegno del programma di vacanze solidali. Siamo stati accolti dall’intero villaggio e ci siamo calati, per il breve tempo disponibile, nella loro quotidianità: abbiamo cucinato e mangiato assieme e le donne hanno vestito noi ragazze e ci hanno dipinto i volti con le tecniche tradizionali, in segno di festa. Abbiamo toccato con mano quanto la loro vita non sia facile (la studentessa, ad esempio, vive con la sorella e la sua famiglia, i genitori non ci sono più) ma quanto sia grande il senso di comunità e quanto sia forte la volontà di guardare avanti con serenità e ottimismo.

Leggi anche:  Notte di San Lorenzo 2019: dove guardare le stelle cadenti in Lombardia?

Cosa resta oggi di questo viaggio?

Inutile dire che dopo questa esperienza tendi ad affrontare in maniera diversa certi problemi e lamentele che quotidianamente ognuno di noi ha. Nel mio caso ero partita con una valigia piena di curiosità, entusiasmo e voglia di dare un mio contributo, anche se piccolo. Sono tornata con la sensazione di aver ricevuto ancora di più da tutti coloro che ho incontrato e conosciuto in questo viaggio e i cui sguardi e racconti porterò sempre con me. Nel prossimo futuro ho in programma di fare un’altra esperienza simile, probabilmente sempre in Africa.

Le partenze del Programma Vacanze Solidali sono dall’inizio di luglio fino alla fine di agosto,per un soggiorno di due settimane. Quest’anno al Mozambico si aggiunge una nuova destinazione: il Malawi,”cuore caldo dell’Africa”,che racchiude una varietà straordinaria di paesaggi e offre emozionanti esperienze.

Le Vacanze Solidali di HUMANA sono un percorso di conoscenza autentica e di solidarietà, a contatto diretto con le comunità locali e con la possibilità di visitare i progetti di cooperazione realizzati da HUMANA People to People. Un’occasione perfetta per coniugare attività di volontariato,conoscenza della cultura locale e relax.

Ciascun turista solidale contribuisce, con la propria partecipazione, a finanziare le borse di studio per alcuni ragazzi particolarmente brillanti e meritevoli che, altrimenti, non avrebbero accesso all’istruzione.

Chiunque lo desideri, può chiedere tutte le informazioni sul viaggio, scrivendo a humana@humanaitalia.org oppure telefonando al 02-93.96.40.09

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE