“Maxiemergenze: una risposta multiprofessionale”: questo il titolo scelto per il “Pavia Emergency Room Congress (PERC)”, che si terrà sabato 26 ottobre presso l’Aula del ‘400 dell’Università di Pavia. Presidente del congresso sarà Stefano Perlini, Direttore del Pronto Soccorso del San Matteo.

Pavia Emergency Room Congress

Il “Pavia Emergency Room Congress (PERC)” è un evento importante ed imponente. Una vetrina di respiro internazionale che raccoglie le esperienze dei Pronto Soccorso e dei sistemi di Emergenza Territoriale, mixando la ricerca e lo sviluppo con le emozioni di chi vive costantemente il proprio ruolo professionale, in prima linea, per offrire una esperienza formativa intensa e permeante.

Affrontare una maxiemergenza

Il congresso si rivolge a medici, infermieri, psicologi, tecnici e soccorritori 118, che operano nei contesti del sistema di Emergenza Urgenza ospedaliero e territoriale. I relatori si alterneranno nell’approfondire alcuni temi essenziali per affrontare al meglio una maxiemergenza: collaborazione tra professionisti, formazione, ricerca, interazione tra gli Enti e rapporti tra intra ed extraospedaliero.

Leggi anche:  Transumanza patrimonio Unesco... e a Lodi tornano i lupi VIDEO

200 partecipanti da tutta Italia

Alcuni numeri del congresso: oltre 200 partecipanti provenienti da tutta Italia, più di 30 relatori da tutto il territorio nazionale, 1 relatore estero (che esporrà in lingua italiana), 6 grandi eventi di maxi-emergenza trattati e approfonditi, 11 tra Enti e Associazioni patrocinanti.

L’evento congressuale sarà preceduto da un corso di grande originalità, in programma per oggi, venerdì 25 ottobre, presso l’Aula didattica – Padiglione DEA – del Policlinico, dal titolo “Assistenza medica e infermieristica nel sito remoto e nell’ambiente ostile”.

L’esperienza del relatore, porrà in primo piano il lavoro svolto, negli anni, nei teatri civili e di guerra, ponendo l’accento sulle caratteristiche che il professionista deve avere per affrontare situazioni critiche.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE