La frase è una di quelle che di certo non passano ed è stata inserita in fondo a una comunicazione distribuita in chiesa.

Niente funerale, comunione e riconciliazione

Come riporta il nostro portale BresciaSettegiorni.it, la scritta della discordia è apparsa sul volantino con gli appuntamenti settimanali: “Ricordo che per chi convive non si può fare la comunione perché vivendo in uno stato di peccato non ci si può accostare al sacramento della riconciliazione e per lo stesso motivo non si può fare neanche il funerale”.

Polemiche nella piazza virtuale e reale

La postilla, come era immaginabile, ha alzato un polverone sia sui social che sul sagrato della chiesa.  CONTINUA…

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE