Polizia Ferroviaria lombarda: bilancio dell’attività svolta durante le festività del 25 aprile e del 1°maggio.

Polizia ferroviaria

La Polizia Ferroviaria lombarda fa un bilancio dell’attività svolta durante le festività del 25 aprile e del 1°maggio,  con i relativi ponti che hanno permesso a molti di concedersi qualche giorno di vacanza, utilizzando il mezzo ferroviario: prevenzione e repressione dei reati in ambito ferroviario, vigilanza in stazione, servizi di scorta a bordo treno e presidi durante l’incarrozzamento dei viaggiatori, contravvenzioni per violazioni al regolamento ferroviario, controlli ai centri di raccolta di materiale ferroso, rintraccio di persone scomparse.

I numeri dei controlli

Alla ordinaria attività che ogni giorno viene svolta dai poliziotti della Specialità, si sono aggiunte giornate di controlli straordinari come quelli fatti durante le festività appena concluse. Dal 20 Aprile al 2 maggio questi sono i numeri della Lombardia: 1.055 servizi di vigilanza negli scali ferroviari, 356 quelli di scorta a bordo dei convogli, 833 i treni scortati, 247 i pattugliamenti lungo la linea ferroviaria, 76 i servizi antiborseggio, 67 persone fotosegnalate, 3 minori rintracciati, 65 le contravvenzioni elevate di cui 50 al regolamento ferroviario, 2.483 identificati, 14 persone arrestate e 71 denunciate.

Leggi anche:  Allerta temporali: codice arancione da Regione Lombardia

Cagnolina ritrovata e ladro arrestato

Alla stazione di Milano Porta Garibaldi, i poliziotti della Polfer sono riusciti, dopo svariate ricerche in tutta la Regione, a restituire una cagnolina smarrita dal suo padrone a Gallarate. Sempre a Porta Garibaldi, è stato arrestato un ladro di bagagli che da qualche tempo metteva a segno i suoi furti sull’alta velocità tra le stazioni di Milano Rogoredo e Garibaldi.