Polmonite anziani: un boom di diagnosi a San Matteo

Polmonite anziani

Al San Matteo, nelle ultime due settimane, si sono registrati ben venti pazienti over 75 che hanno ricevuto un diagnosi di polmonite. Nel reparto malattie infettive metà dei letti sono occupati da anziani, che presentando spesso un quadro complesso, necessitano cure particolari.

Rischio estivo

Il sistema immunitario, invecchiando, invecchia. Se a questo si aggiungono patologie croniche come il diabete o terapie oncologiche è inevitabile che le difese si abbassino ulteriormente. Inoltre il caldo, gli sbalzi di temperatura, l’aria condizionata, sono tutti elementi che facilitano le infezioni.

Non sempre è facile accorgersene

Non risulta sempre di immediata lettura la codifica dei sintomi, spesso infatti non sono presenti tosse o febbre. Fate quindi attenzione a malesseri, mal di testa, vertigini, stanchezza e stato confusionale negli anziani. Fondamentale inoltre il tenersi idratati.

Cosa fare

Salvo diversa indicazione del medico è bene assicurarsi che gli anziani bevano almeno tre bottigliette da mezzo litro al giorno, la casa va tenuta fresca e arieggiata. Assicurarsi inoltre che indossino vestiti leggeri, spesso gli anziani sentono freddo e scelgono abiti pesanti. Ciò li porta a sudare e a disidratarsi.

Leggi anche:  Centri massaggi cinesi: giro di vite in Lombardia dopo blitz a Mantova

Accoltella la moglie per foto compromettenti sul pc