Prevenzione incendi boschivi in vista della stagione estiva: ieri un incontro in Prefettura.

Prevenzione incendi

Nella giornata di ieri, venerdì 28 giugno 2019, presso il Salone Malaspina della Prefettura di Pavia, presieduto dal Prefetto Silvana Tizzano, e alla presenza dei Sindaci dei Comuni della Provincia sede di COM, dei rappresentanti della Regione Lombardia, della Provincia di Pavia, del Comando Provinciale dei Carabinieri – Nucleo Forestale, del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco, della Comunità Montana dell’Oltrepò Pavese e del Consorzio del Parco del Ticino, si è tenuto un incontro per la pianificazione delle attività finalizzate alla prevenzione e al contrasto del fenomeno degli incendi boschivi in vista della stagione estiva.

Al riguardo il Prefetto, rimarcando l’importanza di un’azione sinergica di tutte le componenti del sistema AIB al fine di garantire una risposta coordinata, tempestiva ed efficace al fenomeno, ha invitato i Sindaci intervenuti a curare la predisposizione e l’aggiornamento dei rispettivi piani di protezione civile, con particolare attenzione alla previsione del pericolo di incendi di interfaccia, ossia quelli che possano interessare aree caratterizzate dalla presenza di insediamenti umani, nonché a provvedere all’aggiornamento del catasto delle aree percorse dal fuoco.

Interventi di silvicoltura

Inoltre, il Prefetto ha sottolineato l’esigenza che gli Enti Locali pongano in essere interventi di silvicoltura, attraverso la rimozione della vegetazione erbacea lungo le fasce perimetrali delle aree antropizzate e l’adeguata cura dei terreni incolti e abbandonati prossimi alle medesime, in modo da contrastare le misure favorevoli all’innesco e alla propagazione delle fiamme.

Leggi anche:  E' di Voghera il 13 milionesimo passeggero dell'aeroporto di Orio

In tal senso, il Prefetto ha richiamato l’attenzione dei Sindaci sulla necessità di emanare nei confronti dei privati proprietari delle ordinanze per la pulizia dei terreni, vigilando sulla rigorosa osservanza delle medesime disposizioni.

Monitoraggio del territorio

È stata altresì condivisa la necessità di un monitoraggio continuo del territorio, anche attraverso le associazioni di volontariato, per consentire una tempestiva segnalazione dei fenomeni in corso, al fine di contenere la propagazione dell’incendio ed ottimizzare le risorse da impiegare per lo spegnimento.

L’incontro è proseguito con gli interventi di qualificati rappresentanti dei diversi Enti coinvolti nella risposta al fenomeno degli incendi boschivi, i quali hanno illustrato, ciascuno per la propria parte, le iniziative poste in essere e la dotazione di uomini e mezzi a disposizione per fronteggiare le emergenze.

Il vademecum per il cittadino

Infine, evidenziando l’importanza fondamentale che nella prevenzione incendi riveste la sensibilizzazione della cittadinanza ad avere comportamenti improntati alla cultura di protezione civile e di tutela ambientale, è stato presentato un volantino predisposto dalla Prefettura di Pavia che sarà diffuso nei prossimi giorni negli uffici pubblici e che intende essere una sorta di vademecum per il cittadino sui comportamenti da tenere per scongiurare il rischio incendi e sulle procedure da seguire in caso di avvistamento di un incendio boschivo per assicurare la rapida attivazione del sistema AIB.

LEGGI ANCHE:

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE