Sangue della Sindone, a pochi giorni dall’ostensione del 10 agosto, un’altro studio metterebbe dubbi sull’autenticità del sacro sudario.

Sangue della Sindone

Dopo la ricerca dell’università di Liverpool e del Cicap che avrebbero dimostrato la falsità del sudario, ora è una ricerca tutta italiana a fare nuova luce sul sacro telo. Secondo quanto emerso dalle nuove analisi infatti il sangue presente sulla Sindone sarebbe vero e sarebbe appartenuto ad una persona torturata.

Gli esiti della ricerca

C’è però un altro aspetto significativo: il sangue è rosso e non marrone, come dovrebbe essere un sangue antico, perché il telo sarebbe stato esposto alla luce ultravioletta, come quella del Sole, che ne avrebbe alterato il colore.

Leggi tutta la vicenda su ilCanavese.it

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE!