Servizio Civile: opportunità per 39 giovani, tra i 18 e i 28 anni, che vogliono fare un’esperienza di formazione e crescita, della durata di un anno.

Servizio Civile: opportunità per 39 giovani con il Consorzio Pavia in rete

Il Consorzio Pavia in rete comprende 20 enti tra associazioni di volontariato, comunità, enti di Pavia e provincia, che dal 2005 promuovono insieme progetti di servizio civile; per quest’anno sono 39 i posti dedicati a ragazzi e ragazze tra i 18 e i 28 anni (compiuti), che vogliono fare un’esperienza di formazione e crescita, della durata di un anno.

Ai volontari è richiesto un impegno di circa 25 ore alla settimana ed è previsto un assegno mensile di € 439,50.

Gli incontri formativi

Per offrire supporto ai giovani e alle associazioni del Consorzio Pavia in rete, la sede territoriale di Pavia di CSV Lombardia Sud organizza tre incontri informativi, in cui verranno presentati i progetti, le modalità di partecipazione e di presentazione della candidatura.

Gli incontri si tengono:

– Giovedì 19 settembre dalle 15:00 alle 17:00 – presso il CSV (Via Bernardo da Pavia 4 – Pavia)

– Giovedì 26 settembre dalle 16:00 alle 18:00 – presso il CSV (Via Bernardo da Pavia 4 – Pavia)

– Mercoledì 2 ottobre dalle 11:30 alle 13:30 – presso il Centro Comes (Via fratelli Cervi 9 – Pavia)

Per iscriversi ad uno degli incontri è necessario compilare un modulo online sul sito csvlombardia.it/pavia. Le domande devono essere presentate entro e non oltre le ore 14.00 di giovedì 10 ottobre 2019.

I progetti tra cui scegliere

Sono 4 i progetti tra cui i ragazzi interessati possono scegliere:

1. IncludiAMOci: fare rete a sostegno della disabilità, 17 posti disponibili

Il progetto coinvolge 5 Associazioni del Consorzio che operano con soggetti fragili, in particolare nel contesto della disabilità: Anffas Pavia, Sant’Agostino Cooperativa Sociale – Cse Samarkanda, Arcobaleno dei sogni, Sogni e Cavalli e Croce Azzurra di Belgioioso per un totale di 10 sedi. Gli obiettivi generali del progetto, comuni a tutte le associazioni sono favorire l’accesso ai servizi da parte di persone con disabilità, svantaggiate, fragili, residenti a Pavia o nei comuni della provincia, prevenendo le situazioni di isolamento di soggetti disabili e fragili.

2. SCUOLA 0-14 per una comunità educativa inclusiva e accogliente, 4 posti disponibili

Leggi anche:  Cosa c'è questa sera in TV: i Medici e Ficarra e Picone

Il progetto coinvolge 2 associazioni del Consorzio Pavia in rete: Istituto Figlie della Carità Canossiane e Coop. La Spiga, e mira ad integrare servizi a supporto degli alunni più fragili che frequentano i due istituti scolastici, aiutando le loro famiglie nel costruire un percorso educativo soddisfacente e costruttivo.

3. Costruiamo la città accogliente: nessuno si senta straniero, 8 posti disponibili

Il progetto coinvolge tre associazioni: Amici della Mongolfiera per LU.IS, Babele e Comitato Pavia Asti Senegal e vuole sviluppare e coordinare le offerte di servizi rivolte ai minori, soprattutto stranieri, del territorio; promuovere e sviluppare momenti di socializzazione, didattici ed educativi per minori, italiani e stranieri; agire sulla comunità straniera, aiutandola nel processo di integrazione, al fine di migliorare la qualità della vita delle famiglie straniere; creare percorsi di accompagnamento per adulti stranieri e fornire servizi di accompagnamento ai rifugiati del progetto SPRAR presenti nel territorio.

4. La Comunità: un mondo in una casa, 10 posti disponibili

Il progetto inserisce i giovani all’interno del contesto di comunità educative con l’obiettivo di migliorare la qualità di vita dei ragazzi accolti in comunità, valorizzando le loro potenzialità e le attitudini individuali per favorire la crescita personale, relazionale e sociale e sostenendo un’attività educativa, preventiva e riparatoria del disagio, a favore di minori e di giovani ragazzi e ragazze a rischio di devianza o già entrati nel circuito della devianza minorile, o vittime di qualsiasi violenza o abuso. Le realtà coinvolte in questo progetto sono: Arimo, Benedetta Cambiagio, Famiglia Ottolini, realtà che gestiscono comunità educative o appartamenti mamma/bambino sul territorio.

Cos’è il Servizio civile?

“Il servizio civile nasce come progetto finalizzato alla difesa, non armata e nonviolenta, della Patria, all’educazione, alla pace tra i popoli e alla promozione dei valori fondativi della Repubblica italiana, con azioni concrete per le comunità e per il territorio. È un impegno per gli altri, è una partecipazione di responsabilità, è una occasione per crescere confrontandosi, è un modo per conoscere diverse realtà. Il Servizio civile rappresenta, inoltre, un’importante occasione di formazione e di crescita personale e professionale per i giovani, che sono un’indispensabile e vitale risorsa per il progresso culturale, sociale ed economico del Paese.”

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE