Sostanze tossiche nella bambola Frozen Hair Style: Coop la ritira dagli scaffali perché potrebbe non rispondere alle norme di sicurezza (possibile presenza di ftalati fuori standard).

Bambola Frozen Hair Style

Il fornitore del prodotto Frozen Hair Style ha intrapreso un’azione di richiamo a seguito di un recente aggiornamento della normativa sul contenuto di “Ftalati” che ha portato il prodotto ad essere leggermente fuori dagli standard imposti. Per tale motivo COOP ha deciso cautelativamente di ritirare la bambola dagli scaffali delle sue filiali in Italia. Nello specifico si tratta del prodotto:

FROZEN HAIR STYLE – CODICE EAN: 8008324049189

Sostanze tossiche: Coop ritira

Il cartello di Richiamo è stato esposto nei punti vendita COOP. Il rischio sanitario consiste in possibili danni al sistema riproduttivo causati dalla presenza di di-ftalato (2-etilesil) (DEHP) contenuto nel materiale plastico del giocattolo. Questo ftalato può nuocere alla salute dei bambini, causando possibili danni al sistema riproduttivo.

Gli ftalati sono sostanze tossiche per organi riproduttivi, soggette a restrizione europea. Il loro utilizzo non è consentito a concentrazioni superiori allo 0,1%, né nei giocattoli né negli articoli destinati all’infanzia. Il motivo della restrizione è dovuto al pericolo di esposizione che può derivare dal masticare o succhiare per lunghi periodi di tempo oggetti che contengono ftalati, distruttori del sistema endocrino umano».

La presenza di ftalati nei giocattoli e il conseguente ritiro dal commercio in vari Paesi europei viene segnalato sistematicamente nel sistema RAPEX a partire dal 2005. Secondo gli ultimi rapporti del ministero della Sanità si tratta prevalentemente di articoli di origine cinese. Dal 2008 una media di più di 110 notifiche l’anno riguarda questa categoria di prodotti pericolosi, per la presenza degli ftalati oltre al limite consentito.

Leggi anche:  Comune dà il benservito a storico campanaro quasi novantenne

Nel 2015 hanno rappresentato il 37% delle notifiche totali relative ai giocattoli. invita immediatamente le autorità competenti ad attivare una azione di controllo del mercato, per il tipo di rischio cui è esposto il consumatore. Infatti, in Italia che ha delle norme rigidissime in merito, è vietata la commercializzazione e l’importazione di prodotti che contengano alti contenuti di ftalati.

Il giocattolo, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, non rispondendo alle norme di sicurezza, rappresenta un rischio chimico dannoso per la salute umana, inoltre non è conforme al regolamento REACH per la presenza di ftalati superiori allo 0,1%, ai sensi dell’art. 16 del Decreto legislativo 14 settembre 2009 n. 133. Pertanto l’azienda LISCIANIGIOCHI S.p.A invita i clienti a provvedere alla riconsegna dello stesso presso il punto vendita in cui è stato acquistato, scusandosi anticipatamente per il disagio arrecato. Ritiro con sospensione degli ordini in data 12/6/19 con circolare n° 19.000236. Per ogni eventuale comunicazione potete rivolgervi al numero telefonico 0861/2311.