Un arrivo inatteso ed emozionante alla RSA “Villa Vanni” di Rivanazzano Termo: una mattinata speciale per gli anziani non autosufficienti ospiti della struttura.

RSA “Villa Vanni”: arriva un ospite inatteso

Mattinata davvero speciale per l’arrivo di un ospite inatteso presso la RSA “Villa Vanni” di Rivanazzano Terme, situata nella bella cornice collinare dell’Oltrepò Pavese. Agli anziani non autosufficienti della struttura, gestita dal gruppo “Sereni Orizzonti”, l’educatrice Elisa Florio ha infatti presentato un coniglio da compagnia mansueto e coccoloso che ha subito catturato l’attenzione di tutti. Oltre a costituire l’occasione per evadere dalla quotidianità della vita comunitaria, questo animale si è rivelato soprattutto un efficace strumento per una seduta di pet therapy.

Una seduta di pet therapy

Affinché si potesse creare la necessaria empatia tra anziano e coniglio, l’attività non è stata svolta in gruppo bensì in una sequenza di lunghi rapporti uno a uno ricchi di intimità e tenerezza. I risultati non si sono fatti attendere: gli ospiti particolarmente depressi o ansiosi si sono concentrati nel prendersi cura dell’animale accarezzandolo, nutrendolo, facendolo giocare e accantonando per una volta i loro pensieri per lo più negativi.

Leggi anche:  A Pavia nasce la prima palestra hi-tech per bambini non vedenti

Un’esperienza positiva e commovente

In breve tempo Liga (il nome che i presenti hanno deciso di dare al loro nuovo amico) è riuscito a fare esternare le emozioni anche ai soggetti più introversi e apatici. Grazie alla sua presenza perfino gli ospiti quasi del tutto afasici sono riusciti a far comprendere le sensazioni ed emozioni che provavano, ricordando persino momenti legati al loro passato e alla loro infanzia. Un’esperienza positiva e per certi tratti commovente, che verrà presto riproposta.

LEGGI ANCHE: Nuovi ambulatori specialistici di Ortotraumatologia a Voghera

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE