Weekend da bollino nero sulle strade: disagi anche per lo sciopero dei casellanti. Da stasera e fino a domenica previsto traffico molto intenso su tutta la rete autostradale.

Bollino nero sulle strade

Primo fine settimana di grande esodo per gli italiani: saranno tantissimi quelli che a partire da questa sera e per tutto il weekend viaggeranno su strade e autostrade per raggiungere le località di villeggiatura.

Il traffico potrebbe essere più intenso del previsto anche perché i sindacati Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Sla Cisal e Ugl Trasporti, impegnati nella trattativa per il rinnovo del contratto di lavoro, hanno proclamato 4 ore di sciopero a singhiozzo il 4 e 5 agosto 2019.

Disagi per lo sciopero

Nello specifico, si fermeranno gli addetti ai caselli e i turnisti (non sottoposti alla 146) dalle 10 alle 14 e dalle 18 alle 22 di domenica 4 e dalle 22 di domenica 4 alle 2 di lunedì 5.

Diverse porte manuali resteranno chiuse per l’assenza degli esattori, il pagamento del pedaggio sarà possibile solo attraverso le casse automatiche. I servizi di assistenza al cliente e il funzionamento degli impianti per il pagamento del pedaggio, dovuto per legge, spiega Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, saranno comunque garantiti con intervento di personale della Viabilità di Autostrade per l’Italia.

Leggi anche:  Emergenza cinghiali: nel Pavese 160 incidenti provocati e 1.232 abbattimenti

Prosegue lo sciopero dei portavalori

Prosegue intanto anche oggi lo sciopero nazionale dei portavalori (1 e il 2 agosto) con  conseguente possibile indisponibilità di denaro contante presso tutti i dispositivi bancomat.

Protagonisti della protesta i sindacati di categoria Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltcs, in trincea per il rinnovo del contratto (tra le richieste un adeguamento salariale, sicurezza e salute).

LEGGI ANCHE>> Inizio agosto di scioperi: dopo i bancomat, il 4 e 5 tocca ai caselli in autostrada

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE