Commenti Recenti

Vorrei saperlo anche io

18 Aprile alle 20:41

Una santa donna memoria storica di Ottobiano
Mi auguro una pena esemplare per l’investitore fuggito dopo l’impatto
Giorgio e Paola

18 Aprile alle 08:46

Buon giorno. Che il capriolo e il cane siano stati uccisi da lupi è tutto da provare. Esistono i cani liberi e sono molti di più dei lupi. Anche se fosse il capriolo è preda naturale, per cui…. A volte queste voci possono essere strumentali e tendenziose. Grazie dell’ attenzione.

16 Aprile alle 11:38

Non ci sono parole, la vita è troppo breve x viverla in maniera negativa, quando succedono queste cose, ci si rende conto che alle volte si dà importanza alla inutilità…. Mi dispiace moltissimo x questa donna, che non conosco e sono vicina alla famiglia, che non immagino il dolore che possa provare…

13 Aprile alle 17:23

Come fare a vedere se esiste risposta?

7 Aprile alle 19:42

Ribadisco, bene disponibilità finanziarie per le infrastrutture per la viabilità ma fin tanto che non ci saranno maggiori garanzie sull’assegnazione degli appalti, sulle specifiche dei capitolati, suo controlli serrati nella fase di progettazione ed esecuzione delle opere (qualità dei materiali posati inclusi), saranno solo soldi pubbluci buttati.

Si potrebbero risparmiare slavinate di denaro prevedendo sistemi di riciclo e rigenerazione del materiale rimosso anziché considerarlo rifiuto speciale da smaltire.

Ultimo e certo meno rilevante, dovrebbe essere resa obbligatoria la posa di asfalti drenanti (più duraturi e sicuri di quelli tradizionali).

#sosbuchepavesi
#sicurezzastrade

6 Aprile alle 10:32

Sono anch’io un autista di AUTOGUIDOVIE e mi sento altrettanto offeso. A noi è stato chiesto prima dell’assunzione fedina penale e facciamo annualmente le visite di idoneità. È giusto dire che se il prefetto non comunica ad AUTOGUIDOVIE la sospensione della patente AUTOGUIDOVIE non lo può sapere. Per tanto così, se un politico o un parlamentare viene inquisito è giusto chiedere le dimissioni di tutti i dirigenti del proprio partito.

23 Marzo alle 12:48

Io sono un conducente di AUTOGUIDOVIE al quanto mi riguarda in azienda c’è serietà e diciplina nei confronti dei conducenti se poi una persona perde la testa !!!!! Non si deve fare un erba un fascio con più retrinzioni io sono 31 anni che svolgo questo mestiere e mi sento terribilmente offeso !!!!!!

22 Marzo alle 20:54

Sarebbe ora che i vertici autoguidovie si dimettono e paghino per ciò che è successo, mi auguro che nn cada nel dimenticatoio.
Grazie mille ai nostri CARABINIERI!!!

22 Marzo alle 15:35

Bella iniziativa. Complimenti per il vostro lavoro

19 Marzo alle 19:39

Camminavo in viale XI febbraio per andare, come di consueto, in università. Improvvisamente l’aria fu lacerata dalle sirene e vidi passare un numero impressionante di mezzi di soccorso – pompieri, ambulanze, polizia – che lasciavano capire la gravità della cosa, qualunque cosa fosse. Arrivai in fretta all’Istituto di archeologia (quello vecchio, sopra il cortile delle Magnolie). Le voci si rincorrevano “E’ caduta la cupola del Duomo”. Il pensiero corse a mia nonna, che abitava in via Boezio e tutte le mattine andava alla S.Messa in Duomo. Mi precipitai al bar dell’Università (sempre quello vecchio) per chiamare casa dei nonni dal telefono pubblico. Muto. Seppi poi che tutti i telefoni erano fuori uso. Piena di angoscia mi precipitai di nuovo in strada, e mi accorsi che la cupola svettava ancora al suo posto: cosa era crollato, allora? L’aria era diventata polverosa, di un colore rossastro. Arrivata all’incrocio tra via Mascheroni e via XX settembre alzai lo sguardo verso piazza del Duomo. Via Bossolaro era completamente ostruita da un muro di macerie, alto fino al secondo piano delle case. Ricordo il mio senso di incredulità e sgomento, e la polvere rossa che pungeva la gola. I nonni erano in casa, per fortuna; avevano sentito un boato, ma erano stati tranquilli, col fatalismo di chi ha già vissuto due guerre.

17 Marzo alle 23:37

Salve a tutti,io ho un negozio in via paratici piazza cavigliera ero in negozio quando ho sentito un rumore strano e poi dopo qualche minuto sirene di pompieri e ambulanze,allora sono uscito dal negozio e sono andato a vedere cosa fosse successo mentre facevo la via che porta al Duomo c’era un polverone rosso e tutte le macchine erano coperte da questa polvere, quando sono arrivato in piazza Duomo ho visto delle macchine che bruciavano e l’edicola non c’era più un accumulo di macerie e il palazzo a fianco completamente sventrato concludo ancora con il pensiero per le povere persone che purtroppo non ci sono più.

17 Marzo alle 15:11

Un boato ha squarciato quella mattinata…un.improvvisa catastrofe che nessuno riusciva a comprendere. Tutti ci domandavamo..come fosse potuto accadere e il caos di sirene e urla confondeva ancor di più quei drammatici momenti…io all.epoca ero solo un giovane studente che camminava in Strada nuova. Dopo quella digrazia m.innamorai ancor di più di Pavia

17 Marzo alle 09:33

Buongiorno, in quel periodo lavoravo presso uno studio legale che si trovava nella cupola Arnaboldi. Abbiamo sentito un fortissimo boato simile ad un esplosione, le scrivanie tremavano e sono caduti alcuni oggetti. Da subito abbiamo pensato ci fosse il terremoto. Dopo pochi minuti ci siamo affacciati alla finestra e abbiamo visto persone che urlavano per strada. C’è voluto un po’ per capire quale tragedia avesse colpito la nostra città.

16 Marzo alle 18:09

Salve a tutti,abitavo in via del Carmine,quella mattina del 17/3 del crollo della torre civica mi trovavo in casa e mi facevo la barba quando ho sentito un botto molto forte e dopo pochi secondi tutto il bagno era invaso da polvere densa marrone. Ci ho messo pochi secondi a realizzare cosa e’ successo e poi mi sono precipitato con la faccia insaponata verso via Bossolaro per dare una mano ai primi soccorsi in qualità di medico quando un carabiniere mi ha impedito dicendomi che era pericoloso oltrepassare il limite.

16 Marzo alle 16:15

Saluti a tutti. Quel venerdì ero al lavoro a Verona e seppi del crollo solo quando tornai a casa la sera del 17/3. Associai la Torre di Pavia a quelle di Verona. Il giorno dopo andai a vedere che cosa era successo raggiungendo Piazza del Duomo da Via Teodolinda. Una visione straziante.

16 Marzo alle 14:09

Sono in cura anch’io alla clinica Maugeri evin quel reparto , ho già fatto quattro infiltrazioni che mi stanno aiutando , e trovo o medici molto professionali e capaci e per questo li ringrazio . Mi dispiace tanto per la Signora . Non sò cosa può essere accaduto ma sono comunque vicino al dolore della famiglia .

15 Marzo alle 21:37

Bisognerebbe applicare le norme relative alle emissioni acustiche e, in Italia, si risolverebbero molti problemi.

9 Marzo alle 10:20

Alle ore 18.00 al PalaBonomi di Viale Libertà 36 Vigevano

8 Marzo alle 09:10

Salve.
Desidererei per piacere conoscere
l’ orario di inizio della partita del 9 marzo.
Grazie.
Cordiali saluti.
Almerico Marruchella

5 Marzo alle 16:38

Disponibile a inoltrare il currivulum abito vicinissimo a Landriano.
Grazie.

22 Febbraio alle 13:50

Cosa bisogna fare per ritirare la card dal distributore automatico dal momento che non è attribuito nessun numero alla con le card

17 Febbraio alle 12:41

Buongiorno scrivo per conto di mio padre. Ha 56 anni, lavoro precario non ha casa e nemmeno documenti validi. Potete aiutarlo?
Siamo di Pavia

17 Febbraio alle 10:22

Probabilmente il magistrato lo assolverà, dicendo che voleva solo fare uno scherzo o inventando qualche fantasiosa giustificazione.

7 Febbraio alle 17:54

parliamoci chiaro, dov’erano i proprietari indignati mentre i lupi sbranavano il cane che loro, e non altri, avevano lasciato solo, probabilmente legato, al gelo in un posto aperto, al Brallo vicino ai boschi? dove sono entrati i lupi potevano entrare cinghiali, cani selvatici, rapaci, ma chi vogliamo prendere in giro? la colpa èsolo la loro, dovevano fare la stessa fine

31 Gennaio alle 00:42