Identificati due “prestanome”: si erano intestati 278 veicoli che poi cedevano a terzi soggetti per eseguire truffe ai danni di persone anziane.

Identificati due compiacenti “prestanome”

A conclusione di una articolata e complessa attività di indagine sviluppata dal novembre 2018 dalla Stazione Carabinieri di Garlasco, sono state individuate due persone pluripregiudicate un milanese 45enne di Melegnano ed un reggino 47enne, intestatari fittizi di 278 veicoli, che gli stessi, in qualità di “prestanome”, compiacentemente si facevano intestare.

Utilizzati per truffe agli anziani

I mezzi in realtà venivano utilizzati, su tutto il territorio italiano, da terzi soggetti stranieri ed italiani per perpetrare reati contro il patrimonio e truffe ai danni di anziani (in particolare mediante la cosiddetta “tecnica dell’abbraccio”).

Multe per 150mila euro

L’operazione di servizio ha permesso la contestazione di violazioni alle norme del Codice della Strada per oltre 150.000 euro e, contestualmente, è stata richiesta al PRA di Milano ed ottenuta la cancellazione d’Ufficio di tutti i veicoli dai registri pubblici.

Leggi anche:  Minaccia due uomini con un coltello, bloccato con lo spray al peperoncino

Rintracciati 20 veicoli

Ora i veicoli in questione vengono attivamente ricercati, allo scopo di porli sotto sequestro ed a successiva confisca. Allo stato attuale, ne sono già stati localizzati e sequestrati 20 sul territorio nazionale, anche da altre Forze dell’Ordine.

LEGGI ANCHE: Spara al figlio 13enne della compagna: aveva difeso la madre FOTO e VIDEO

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE