Una storia quella uscita in questi giorni che ha lasciato senza fiato molte persone e che coinvolge una bambina di soli 10 anni finita in pronto soccorso per aver fatto uso di cocaina. A riportarlo sono i colleghi di GiornalediMonza.it

La scoperta dopo le analisi del sangue

Una storia di disagio psicologico che è sfociato nell’uso di sostanze stupefacenti, come hashish e marijuana, arrivando fino a provare la cocaina. La giovanissima, originaria della provincia di Monza e Brianza, sarebbe stata portata un giorno in Pronto soccorso dai genitori che l’avevano trovata “nervosa, agitata e difficilmente gestibile”. Dalle analisi è venuto a galla che la bambina aveva fatto uso di cocaina e che erano presenti tracce nel sangue. Una situazione, la sua, di estremo disagio psicologico che è stata subito presa in carico dal reparto di neuropsicologia.

“Caso isolato”

Il direttore del reparto di psichiatria dell’ospedale di Vimercate Antonio Amatulli, parla di un caso isolato soprattutto in relazione alla giovane età della paziente:Normalmente l’età in cui alcuni ragazzi iniziano con le dipendenze è di 13 o 14 anni“. I genitori si sono accorti di quanto stava accadendo perchè la bambina era irrequieta e aveva anche atteggiamenti di chiusura. Molto probabilmente la bambina ha iniziato a provare alcune sostanze in compagnia di ragazzi poco più grandi di lei, di 14 anni circa. Bisogna però ricordare che a questa età i danni celebrali possono essere permanenti e anche molto gravi.

Leggi anche:  Due auto a fuoco in via Ubicini: incendio doloso

LEGGI ANCHE>> Non lo vedono da un po’: era morto in casa da qualche giorno

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE