Abbandono di minori e accattonaggio: 48enne croata in carcere. Durante un servizio di controllo svolto nella notte tra sabato e domenica anche 2 persone denunciate e 7 segnalate per assunzione di sostanze stupefacenti.

Controlli nella notte tra sabato e domenica

Nella nottata tra il 22 e il 23 giugno 2019, i carabinieri della Stazione di Garlasco, supportati da quelli delle Stazioni di Sartirana Lomellina, Zeme Lomellina, Gambolò e Robbio e della Sezione Radiomobile della Compagnia di Vigevano hanno effettuato un servizio coordinato “ad alto impatto” finalizzato al contrasto dei reati predatori e contro il patrimonio, in particolare furti in abitazione, e per intensificare il controllo delle zone interessate dalla “movida” serale di Garlasco, nonché dalla “festa della birra 2019” di Alagna. Sono stati effettuati numerosi passaggi nei vari quartieri e strade e sono stati quindi controllati numerosi veicoli e persone.

Abbandono di minori

Nel corso del servizio, è stata tratta in arresto e successivamente sottoposta a detenzione domiciliare presso la propria abitazione H.V., 48enne croata residente a Sant’Angelo Lomellina, nullafacente, gravata da precedenti di polizia. La stessa aveva in pendenza un ordine d’esecuzione di espiazione di pena detentiva in regime di detenzione domiciliare emesso lo scorso 17 giugno dalla Procura della Repubblica di Roma, dovendo espiare una pena di un anno e sei mesi per i reati di impiego di minori nell’accattonaggio e abbandono di persone minori o incapaci in concorso, commessi a Roma nel gennaio del 2012.

Leggi anche:  Concessi i domiciliari a Formigoni: il Celeste lascerà il carcere

Due denunce

Sono stati inoltre denunciati in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria un 33enne originario di Magenta (MI) ma residente in Cerano (NO) che, controllato alla guida della propria autovettura Citroen C3, si è rifiutato di sottoporsi all’accertamento di uso di sostanze stupefacenti, e un ventiquattrenne nato ad Abbiategrasso e residente a Morimondo (MI), a cui, controllato alla guida dell’autovettura Fiat 500l e sottoposto ad accertamenti mediante alcoltest, gli è stato riscontrato un tasso alcolico di 1,9 g/l, quattro volte superiore al limite consentito dalla legge. Il veicolo è stato quindi affidato ai familiari del giovane.

Sette persone segnalate

Altre 7 persone (un 18enne italiano ed un 20enne del Gambia, domiciliati a Robbio, un 20enne di Castello d’Agogna Garlasco, un 25 di Garlasco ed un 43enne di Cilavegna nonché e due studenti minorenni della Lomellina) sono stati segnalati per l’illecito amministrativo quali assuntori di stupefacenti ad uso personale. I 7 sono stati trovati in possesso complessivamente di circa 5 grammi di stupefacente tipo “marijuana” e 13 grammi di tipo “hashish”, sottoposti a sequestro.

Nel contesto dell’attività sono state controllate circa 50 persone e 40 veicoli, una quarantina di persone nonché elevate diverse contravvenzioni fra cui due per mancato uso delle cinture di sicurezza.

LEGGI ANCHE: Cadavere in avanzato stato di decomposizione rinvenuto ad Alagna

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE