Accoltellato dopo lite in discoteca: chiusa il locale in via cautelare per quindici giorni.

Accoltellato dopo lite in discoteca, chiuso il locale

Martedì era stato individuato e denunciato il responsabile dell’accoltellamento (QUI TUTTA LA VICENDA) avvenuto nella serata tra il 24 e il 25 novembre alle 3:30 circa, nel piazzale antistante il locale pubblico “Boscaccio” di Zerbolò. Vittima dell’aggressione, un 17enne, nato a Magenta e residente a Santo Stefano Ticino, che era stato trasportato al Policlinico San Matteo di Pavia e dimesso con una prognosi di 15 giorni per ferita d’arma da taglio.

LEGGI ANCHE: Accoltellato dopo lite in discoteca, preso il responsabile

Ieri 28 novembre 2018, i carabinieri della stazione di Gropello Cairoli hanno proceduto a notificare al proprietario del locale un provvedimento firmato dal Signor Questore di Pavia, di chiusura cautelare per quindici giorni ai sensi dell’articolo 100 del TULPS.

Provvedimento di pubblica sicurezza

Si era, infatti, appurato che la controversia tra la vittima e l’indagato era già iniziata all’interno della discoteca in cui, nel febbraio e aprile 2018, si erano già verificati episodi di risse e scontri tra alcuni avventori.

Leggi anche:  Ancora alcol tra giovanissimi: 14enne finisce in ospedale SIRENE DI NOTTE

Il provvedimento di pubblica sicurezza, era stato richiesto, nell’immediato dai carabinieri di Gropello per fronteggiare il naturale allarme sociale generatosi, è dopo una rapida istruttoria la Questura di Pavia, a testimonianza di una stretta ed efficace sinergia tra l’Arma dei Carabinieri e la Polizia di stato Pavesi, ha valutato sussisterne i requisiti per l’emissione.

LEGGI ANCHE: 16enne marocchina picchiata in famiglia perché troppo occidentale 

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE