Anziana rapinata  a Vigevano: l’autore materiale era stato “ingaggiato” da due pregiudicate, vere “menti” del colpo.

Anziana rapinata: la svolta

Poco prima di Natale, il 20 dicembre, in corso Milano, a Vigevano, una anziana 70enne che era stata costretta, sotto la minaccia di un coltello, da un criminale che si era introdotto mascherato all’interno della sua casa, a consegnare alcuni monili in oro e contanti. Al termine delle indagini dei Carabinieri locali, è arrivata la svolta.

Due giovani “menti” del colpo

Ieri i militari hanno arrestato M.V. 19enne, pregiudicata, e F.M.P., 20enne, entrambe disoccupate, con le accuse di rapina e furto, nonché indebito utilizzo di carta di credito, reati commessi in concorso. Insomma, gli inquirenti hanno scoperto che erano state loro a ingaggiare il tunisino autore materiale della rapina.

Lo stratagemma

In pratica, il giorno prima del colpo, le due avevano sottratto dall’abitazione della vittima una borsa contenente le chiavi della porta d’ingresso, che erano state utilizzate successivamente dal rapinatore. E infatti in casa delle due è stata rinvenuta gran parte della refurtiva e le chiavi dell’abitazione asportate all’anziana donna.

Leggi anche:  Rinvenuto ordigno in un cassonetto per la raccolta del verde