Arrestati spacciatori tunisini in cerca di possibili clienti tra gli studenti di ritorno a scuola. Bloccati nei pressi della stazione ferroviaria di Vigevano.

Arrestati spacciatori tunisini

Nella tarda mattinata di ieri 11 febbraio 2019, a Vigevano, i carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Vigevano hanno tratto in arresto per il reato di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio:

F.A., nato in Tunisia classe 1999, in possesso di più alias, irregolare sul territorio italiano, senza fissa dimora e pregiudicato;
M.S., nato in Tunisia classe 1979, sedicente, irregolare sul territorio italiano, senza fissa dimora e pregiudicato.

L’arresto è avvenuto tra 12 e le 13 nei pressi della stazione ferroviaria di Vigevano, diventato ormai uno degli obiettivi fissi dei militari per il monitoraggio dello spaccio di sostanze stupefacenti ai giovani nell’ambito dell’ “Operazione Scuole Sicure”. In quell’orario è infatti frequente il passaggio di ragazzi che, dopo aver frequentato le lezioni, si apprestano a rientrare presso le proprie abitazioni utilizzando il treno come mezzo di trasporto.

La fuga

I militari, dopo essersi appostati in un buon luogo di osservazione all’interno della Stazione Ferroviaria, hanno immediatamente monitorato il via vai di persone e non hanno dovuto attendere tanto per notare i due tunisini in atteggiamento sospetto muoversi a caccia delle possibili prede. Appena intravisto uno di loro estrarre un involucro sospetto dalle tasche alla presenza di un giovane cliente, i due operatori del radiomobile si sono subito diretti verso i tre che, con lo scopo di sottrarsi al controllo, si sono dati immediatamente ad una fuga precipitosa gettando al suolo il pacchetto e rischiando di far cadere sui binari altre persone presenti sulle banchine urtandole.

Leggi anche:  Spaccia cocaina a Vigevano, finisce in manette

Rintracciati nel phone center

I due spacciatori sono stati immediatamente raggiunti all’interno di un phone center situato poco lontano, dove sono stati bloccati e arrestati. Il cliente, invece è riuscito a dileguarsi. L’involucro immediatamente recuperato è risultato contenere quasi 50 grammi di sostanza stupefacente tipo hashish, che è stata sottoposta a sequestro. La perquisizione personale dei due ha consentito inoltre il rinvenimento e il sequestro di una somma contante euro 150,00 in piccoli tagli, provento di attività illecita.

Gli arrestati hanno trascorso la notte nelle camere di sicurezza della Caserma carabinieri di Vigevano, in attesa del rito per direttissima che si svolgerà in data odierna.

LEGGI ANCHE: Picchiata dall’ex marito due volte nello stesso giorno

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE