Arrestato lo spacciatore della “movida” e dei clienti vip del centro storico: in casa gli agenti gli hanno trovato oltre un chilo di marijuana e 18mila euro in contanti.

Arrestato lo spacciatore della “movida”

La squadra mobile nel pomeriggio di venerdì 11 ottobre 2019, a Pavia in via Capsoni nel corso di un’operazione di polizia finalizzata alla repressione del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti nel centro storico ha tratto in arresto il cittadino marocchino C.Y. 29enne di Rabat, con piccoli precedenti per violazione alla legge sugli stupefacenti, residente a Linarolo ma di fatto domiciliato a Pavia.

Sorpreso a vendere marijuana

Il predetto è stato sorpreso da una pattuglia della mobile in borghese, nell’ambito di un controllo operato dalla volante, mentre cedeva due bustine di marijuana a due giovani studenti universitari. Nel prosieguo dell’attività investigativa è stata individuata la dimora dello spacciatore, situata all’ultimo piano di un palazzo storico del centro, che è stata perquisita.

Un chilo di droga e 18mila euro in contanti

All’esito della perquisizione sono stati rinvenuto e sequestrato: Kg. 1.1160 di inflorescenze di marijuana, di cui 25 dosi già suddivise in bustine, un bilancino elettronico, un centinaio di bustine in plastica con chiusura sigillata (dello stesso tipo di quelle contenenti le dosi spacciate poco prima e di quelle già  confezionate da spacciare) oltre alla somma di Euro 18.840 suddivisa in banconote di vario taglio. Sequestrati anche apparecchi cellulari con centinaia di contatti gran parte dei quali riferibili ai clienti dell’insospettabile cittadino marocchino.

Leggi anche:  Sorpreso mentre tenta di rubare un furgone: denunciato

La centrale dello spaccio

L’appartamento perquisito è risultato la centrale dello spaccio: sul tavolo della cucina veniva pesata e suddivisa la droga nelle singole bustine, i clienti ordinavano la marijuana tramite whatsapp e le cessioni avvenivano poi nelle vie del centro storico. Secondo le prime risultanze l’arrestato riforniva il mercato degli studenti universitari, dei giovani della movida ed anche clienti vip del centro storico.

Arresto convalidato

L’illecita e lucrosa attività perdurava da diverso tempo come comprovato dal sequestro della ingente somma di denaro e dal rinvenimento di quattro buste in plastica per alimenti sottovuoto di grandi dimensioni al momento vuote ma con evidenti tracce di marijuana. Nella tarda mattinata di sabato 12 ottobre 2019 l’arrestato è stato condotto in tribunale per l’udienza di convalida dell’arresto.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook Pavia e provincia Eventi&News

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale GiornalediPavia.it: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!