A Pavia, nell’ambito di servizio straordinario di controllo del territorio disposto da questa Compagnia al fine di monitorare il rispetto della normativa concernente la sicurezza sul lavoro e la salute pubblica presso esercizi commerciali etnici, il personale dei Carabinieri di Pavia e il N.A.S. Cremona, supportati da dipendente Stazione CC Pavia, hanno proceduto al controllo di tre esercizi.

Gli esercizi controllati

Il primo esercizio è situato in via tasso, denunciando in stato di libertà il titolare di origini turche, classe 1981, nei cui confronti sono state anche disposte sanzioni amministrative ammontanti a 3400 euro circa, poiché ritenuto responsabile di inadempienze inerenti la normativa sulla sicurezza sui luoghi di lavoro, concernenti l’installazione abusiva di sistema di videosorveglianza e l’impiego di un lavoratore in nero.
Il secondo esercizio controllato è quello situato in Via Gilardelli, dove sono state disposte sanzioni amministrative pari ad 3100 euro circa nei confronti del titolare egiziano, per mancata tracciabilità degli alimenti, carenze igienico sanitarie ed utilizzo di locali non autorizzati.
Infine è stato controllato  l’esercizio in  Via Scaramuzza, e sono state disposte sanzioni amministrative pari ad euro 2000 circa nei confronti del socio titolare, di origini dominicane, per assenza del manuale haccp.

Leggi anche:  Esce per una passeggiata in campagna, si sente male e muore

TORNA ALLA HOME