Licenziato, fa incendiare la ditta per cui lavorava: denunciato 31enne di Vigevano. Il fuoco era stato appiccato il giorno di Pasqua.

Licenziato, fa incendiare la ditta per cui lavorava

Personale della Squadra Volante del commissariato di Polizia di Stato di Vigevano, il 21 aprile scorso, giorno di Pasqua, è intervenuto presso la ditta vigevanese “B. MAM s.r.l.”, addetta alla produzione dolciaria, in quanto ignoti, dopo aver infranto una finestra, avevano versato della benzina all’interno del laboratorio, che poi era stato incendiato, danneggiando gran parte dell’attrezzatura.

Le immagini delle telecamere

Il fatto, di natura dolosa così come constatato dai Vigili del Fuoco, è stato denunciato nei giorni successivi dall’amministratore unico della ditta. Al fine di individuare gli autori del reato, sono state acquisite le immagini delle telecamere di sorveglianza esterne di una ditta attigua, dalla cui visione si è notato accedere all’area in questione due individui a bordo di un ciclomotore.

Identificati gli autori

Ipotizzando che gli autori del reato potessero aver acquistato poco prima il combustibile, sono state verificate le immagini di videosorveglianza dei vicini distributori, in uno dei quali in effetti sono ripresi due soggetti, a bordo di un ciclomotore con targa parzialmente visibile, rifornire una tanica in plastica. Sia lo scooter, i trasportati e la tanica sono risultati compatibili con quelli ripresi dal circuito di videosorveglianza della vicina ditta.

Leggi anche:  Esce per una passeggiata in campagna, si sente male e muore

Dai successivi accertamenti effettuati, sviluppando gli elementi in possesso, si è potuto risalire al proprietario dello scooter, D. G. di anni 33, il quale, rintracciato, ha ammesso le proprie responsabilità, fornendo anche le generalità della persona che lo aveva accompagnato e che è risultato l’autore materiale dell’incendio, identificato in P.G., di anni 39, entrambi pregiudicati di Vigevano.

Il mandante

Dall’analisi dei tabulati delle utenze telefoniche in uso ai due identificati, è emerso un traffico anomalo sull’utenza di C. M., di anni 31. Tale persona era ex dipendente della ditta incendiata, licenziato da alcuni mesi che, per vendetta, aveva commissionato a P.G. l’incendio.
Tutti e tre gli identificati sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Pavia per il reato d’incendio doloso.

LEGGI ANCHE: 15enne picchiato in classe rischia di perdere un occhio, succede all’Istituto Cardano di Pavia

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE