Non risponde alla moglie: ucciso dal monossido di carbonio a Vigevano. Il dramma è avvenuto nella serata di mercoledì 6 novembre 2019.

Ucciso dal monossido di carbonio

Un uomo di 62 anni ha perso la vita nella serata di mercoledì 6 novembre 2019 a Vigevano. Ucciso da un’intossicazione da monossido di carbonio. A lanciare l’allarme è stata la moglie che non riusciva a mettersi in contatto con il marito da circa un’ora. Il dramma è avvenuto intorno alle 22 in via Fogliano Superiore.

Inutili i soccorsi

Quando i soccorritori del 118, allertati dalla donna, sono entrati nella loro abitazione i loro rilevatori di monossido di carbonio hanno iniziato a suonare. Il 62enne era già in arresto cardiaco e i medici non hanno potuto far altro che constatarne il decesso. Il gas killer probabilmente è stato sprigionato dal malfunzionamento della stufa.

LEGGI ANCHE>> Studente universitario si impicca in appartamento: è in fin di vita

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE